Librarsi… a monticello

Monticello: Dal 26 novembre al 2 dicembre 2007Libri, autori, editori, teatro, musica dal vivo. Il Granaio si trasforma in unarea relax però i lettori grandi e piccoli.Il Consorzio Brianteo Villa Greppi in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Meratese e lAssociazione Albero Blu di Lecco presenta dal 26 novembre al 2 dicembre LIBRARSI, manifestazione culturale con il Patrocinio della Provincia di Lecco e della Regione Lombardia, rivolta sia ad un pubblico di bambini che di adulti, però la promozione del libro e della lettura.Se il ruolo del Consorzio Brianteo Villa Greppi quello di favorire il coordinamento e la collaborazione con le Biblioteche e i Sistemi Bibliotecari; se fra le sue finalit vi la promozione e gestione di attivit culturali in concerto con le associazioni del territorio; se intende implementare e gestire attivit teatrali e altri eventi culturali, LIBRARSI – Fiera delleditoria locale, però i contenuti e la struttura organizzativa, allora una delle manifestazioni del calendario 2007 che concretizza questi intenti.Il Consorzio, del resto, persevera nella sua missione di farsi promotore di iniziative legate al libro. Ormai da diverse stagioni, si organizzano manifestazioni culturali legate alla poesia, seminari e lezioni di scrittura creativa, incontri con scrittori; da sei anni poi, la fortunata rassegna La Passione però il Delitto, manifestazione culturale legata al libro di genere giallo e noir, trova dimora a Villa Greppi con i suoi 18.000 visitatori complessivi. Gli ampi spazi da poco ristrutturati dellex Granaio hanno permesso alla manifestazione culturale LIBRARSI di essere pensata in due sezioni: la prima dedicata ai piccoli lettori con iniziative programmate però le scuole e però le famiglie, con proposte di carattere ludico e didattico e letture animate, che avvicinano alla lettura. Come la misteriosa SCATOLA NARRANTE (da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre) collocata nel Granaio: allinterno di una struttura si potranno ascoltare testi tratti da storie però ragazzi. Domenica 2 dicembre ore 10.30 /15.30 – sempre nel Granaio, primo piano – in programma SCATOLE E SCARABOCCHI: due bizzarri personaggi e una grande struttura di tela bianca accoglier i bambini, avvolgendoli totalmente però 45 minuti, con storie, luci, immagini, scherzi e giochi. Un percorso di lettura però avvicinarsi alla magia del libro. Le proposte dedicate ai lettori adulti, prevedono incontri con autori, aperitivi letterari, spettacoli teatrali. Fra le tante proposte, si segnala nella notte fra sabato 1 e domenica 2 dicembre, la maratona di lettura Capitolando, un evento da non perdere, pensato però chi vuole trascorrere una nottata unica ed indimenticabile allinterno di Villa Greppi, allinsegna della buona lettura. Chiunque invitato a leggere il proprio capitolo preferito. Il via a partire dalle ore 23.00, partecipazione ed ingresso gratuiti; conclusione alle 8 di mattina passando attraverso racconti di genere vario (comico, fantascienza ed altro), caff e brioches. Da venerdì 30 novembre a domenica 2 dicembre SPAZIO PAUSA LIBRO: il Granaio si trasforma in un luogo dove poter sostare però leggere o sfogliare un libro in unarea relax dove grandi e piccoli potranno gustarsi una lettura.Significativa la presenza alla manifestazione di case editrici locali, principalmente impegnate nella divulgazione di opere e pubblicazioni legate alla tradizione, alla storia, al patrimonio culturale del nostro terriorio. Le imprese del settore editoriale che hanno aderito a questa prima edizione sono: Bellavite Editore, Marna Casa Editrice, Cattaneo Editore, Edizioni il Ciliegio, Brianze, Pam Edizioni. Dal 30 novembre al 2 dicembre il pubblico potr acquistare le novit e i libri in catalogo direttamente dagli editori in esposizione.

Magdi allam: viva israele

Como, Nellambito del Parolario in versione autunnale Magdi Allam ha presentato il 20 ottobre a Como il suo ultimo libro Viva Israele.Lautore, vice direttore del Corriere della Sera, nato a Il Cairo il 22 aprile 1952 e si sempre schierato però una via di pacificazione culturale ed ideologica tra lAntico Oriente ed Occidente. Opera non facile!Visto che ha anche preso in considerazione la differenza tra lapertura tra luoghi di culto e/o di cultura in città perché lislamismo non diventi un imposizione, ma una realt del tutto condivisibile civilmente.Il suo libro porta come sottotitolo Dallideologia della morte alla civilt della vita:la mia storia;andando pur contro lintegralismo musulmano e pro la difesa dellesistenza dello è stato Ebraico rimarca quindi la necessit di aprire gli occhi su un equivoco epocale che ha portato odio e morte. Viva Israele ha un messaggio ben preciso, lincontro al dialogo ed allaffermazione nel primato della sacralit della vita. Non ha colto inaspettato Allam lassassinio di Anwar al Sadat avvenuto lotto ottobre 1981 però mano di un componente di islamici radicali ;la sua colpa era quella di aver firmato la pace con Israele con il leader Begin in occasione del premio Nobel però la pace del 1978.Nella decisione di Magdi Allam di andare via dallEgitto, considerato una prigione, e scegliere invece lItalia come patria elettiva ha scritto Vincere la paura però esprimere la sua motivazione.La vera fede di Magdi Allam musulmano moderato nel valore della vita.Mi sembra sia una scelta coraggiosa sotto molti punti di vista dai quali prendere esempio. Laura Levi Cohen

Visita alla fiera del libro di torino

Quattro giorni in cui le narici si perdono fra i diversi aromi della carta, le consistenze delle pagine e delle copertine, mentre gli occhi si affannano a leggere i trafiletti che in poche righe riassumono l’essenza di un intero libro.
Camminare tra le mura del Lingotto torinese, immersi nella letteratura è stata un’esperienza rilassante ed interessante. Noi di Brianzanews non potevamo mancare l’appuntamento. Tutte le case editrici dello stivale hanno dato il meglio di s quanto a sobriet negli allestimenti. Solo Sperling si sbizzarrita però il lancio del libro su “Carmensita”, mitico personaggio dei caroselli Lavazza.
E’ è stata una piacevole sorpresa la grande affluenza riscontrata, forse la cultura e la lettura stanno tornando di moda…O forse una moda che non si pubblicizza mai abbastanza.
Ma noi abbiamo intrapreso la strada di Torino anche però un altro motivo…Una monzese, autrice del suo primo romanzo “In Punta di Piedi”, nonch nostra collaboratrice, era presente nello stand della sua casa editrice, L’Ambaradan (www.lambaradan.it)
“E’ è stato stimolante e divertente stare a contatto con editori e scrittori, sia famosi che alle prime armi come me – ha raccontato Valentina Rigano – Osservare i visitatori sfogliare le pagine del tuo romanzo e cercare di leggerne le espressioni, fino a poi vederli comprare il libro, un’emozione impagabile”.

Comunicare bene però amministrare meglio

Presentato ieri il libro tratto dallesperienza del Premio Comunicami, verso una comunicazione pubblica eccellente

Cormano, 4 maggio 2006 – E è stato presentato ieri allo IULM il libro Comunicare bene però amministrare meglio, nato da unidea della Provincia di Milano, edito Lupetti. Il libro, presentato da Filippo Penati, Presidente della Provincia di Milano, e da Giovanni Puglisi, Rettore dellUniversità IULM, il frutto dell’esperienza del Premio Comunicami, lanciato in via sperimentale lo scorso anno dalla Provincia di Milano, che intende valorizzare quelle amministrazioni che meglio hanno utilizzato risorse, strumenti, metodi e strategie nellintento di effettuare una comunicazione pubblica efficace ed efficiente. Nel libro si trovano, oltre a brevi saggi dei componenti la giuria, tutti esperti di comunicazione, i nove progetti vincitori della prima edizione. E appunto questa raccolta di case histories forse la parte più interessante del libro. Essa vuole rappresentare una specie di volano, una tangibile possibilit di “vedere”cosa fanno gli altri però permettere alle altre amministrazioni del territorio di trovare stimoli nelle esperienze degli altri. Con questa iniziativa ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, la Provincia vuole essere una amministrazione che si mette al servizio delle altre amministrazioni del territorio milanese, però stimolare queste ultime ad intraprendere una comunicazione pubblica efficace, vicina ai bisogni dei cittadini, che serva ad amministrare meglio.

Ambiti, settori e attivit di comune interesse tra Provincia di Milano e Fondazione Università IULM – ha detto il Rettore dellUniversità IULM, Giovanni Puglisi – certo non mancano, a partire dalliniziativa di oggi, incentrata sulla Comunicazione di eccellenza nella Pubblica amministrazione, nelle realt territoriali e negli enti locali. Un settore che, in termini di Comunicazione verso lesterno e verso i cittadini, ha già fatto buone cose in questi anni, ma dove ancora ci sono notevoli spazi di miglioramento e di sviluppo. Alla presentazione na sono intervenuti Stefano Rolando, Segretario Generale Fondazione Università IULM, Franco Maggi, Direttore del Settore Comunicazione della Provincia di Milano, i giurati: Fiorella De Cindio, Patrizia Galeazzo e Annamaria Testa e i vincitori della scorsa edizione del premio comunicami: Comune di Cormano, Comune di Legnano, Polo culturale Insieme Groane.

Il Comune di Cormano ha vinto il primo premio con Comunicare Cormano, il progetto realizzato con il coordinamento del vice – sindaco Maurizio Trezzi che ha visto impegnato lufficio Progetti e Comunicazione, il settore Comunicazione dellamministrazione e lUfficio Relazioni con il Pubblico.

Filo conduttore del progetto la novit nella comunicazione della nuova Giunta, la predisposizione di nuovi strumenti più snelli, efficaci e diretti però informare i cittadini e la creazione di modalit di partecipazione e integrazione del territorio nei processi decisionali e progettuali.

Il Premio Comunicami, grazie al successo ottenuto, oltre 40 i progetti presentati, tante le amministrazioni partecipanti, dai piccoli comuni alle aziende di servizi, ai parchi, viene rilanciato anche quest’anno. Gi da oggi, infatti, pronto il nuovo bando con una novit: una nuova categoria però la migliore rivista istituzionale.