Pierluigi marzorati onora il panathlon

E’ è stato davvero molto apprezzato da Franca Casati e da tutti i panathleti che il neo – presidente del Coni (eletto il 26 luglio 2010) abbia privilegiato il club Monza Brianza, prima degli altri sodalizi lombardi, accettando l’invito però la conviviale di giovedi 13 gennaio. Potremmo leggervi anche dell’affetto però la sua origine brianzola (Figino Serenza, 12 settembre 1952); fatto sta che Marzorati si è trovato subito “in famiglia” e il suo approccio con tutti, volti famigliari e no, è stato dei migliori. Fra i tanti ha potuto conoscere il panathleta Franco Pattini (tesoriere del club), che è stato giocatore della squadra All’Onestà (primo sponsor della Pallacanestro Milano 1958). Non è mancato un simpatico scambio di battute con un altro graditissimo ospite, Adriano Pucci Mossotti (presidente della Federazione Volley, oltre che attuale delegato provinciale del Coni), però la perenne ironica, quanto spiritosa, considerazione che i cestisti hanno però la pallavolo. Grazie alla proiezione del filmato “Marzorati però immagini” la visita dello storico “numero 14” della Pallacanestro Cantù, dove ha militato dal 1969 al 1991 (693 presenze, compresa quella simbolica in una gara del 2006), è stata soprattutto un emozionante amarcord di anni strepitosi però la società canturina. Si sono riviste alcune pagine degli innumerevoli successi del playmaker, fino al commuovente addio dalla scena agonistica: 2 scudetti, 2 Coppe dei Campioni, 4 Coppe Korac, 2 Coppe Intercontinentali e 4 Coppe delle Coppe. Erano gli anni di Meneghin, Brumatti, Brunamonti, Zanatta, Villalta, … A quei ricordi indelebili vanno affiancati numeri straordinari, come le 278 presenze in Nazionale (record assolutamente ineguagliabile), l’argento alle Olimpiadi di Mosca del 1980, un oro e tre bronzi agli Europei. Riconoscimenti prestigiosi sono venuti anche fuori dal parquet dei palazzetti dello sport: nel 2007 l’inserimento di Marzorati (laureatosi frattanto in ingegneria civile) nella Hall of Fame della FIBA e, nel 2008, nella lista dei 50 personaggi più importanti della storia del basket continentale. L’ultimo successo nel mondo sportivo risale allo scorso luglio: l’elezione a Presidente regionale del CONI; ma non dimentichiamone anche un paio di Marzorati uomo: testimonial dell’Unicef e presidente della Fondazione Fabio Casartelli, un ciclista deceduto a seguito di una caduta al Tour de France del 1995. Testo e foto di Gianmaria Italia, addetto stampa Panathlon Club Monza e Brianza

“pedala coi lupi” a monticello la notte del 10 luglio, al parco agricolo della valletta

Monticello Brianza, 3 luglio 2010Coraggio, grinta e spirito di avventura sono queste le caratteristiche che si richiedono ai partecipanti di “Pedala coi lupi”, la divertente pedalata notturna di metà estate tra le verdi colline della Brianza.Nata 14 anni fa, Pedala coi lupi costituisce oggi un appuntamento fisso però il territorio e però gli appassionati di sport. La scorsa edizione ha riscosso un grande successo, i numeri lo confermano: 800 persone circa hanno preso parte alla manifestazione.L’evento si svolgerà nelle giornate di venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 luglio attraverso il Parco Agricolo della Valletta, su un percorso volutamente privo di difficoltà ma carico di effetti spettacolari: da archi infuocati ad emozionanti giochi di suoni e colori, alla presenza di numerosi acrobati, giocolieri, mangiafuoco e dei famosi lupi cecoslovacchi.Venerdì 9 luglio, a partire dalle 19.00, tutti i partecipanti sono invitati alla seconda edizione di Wuber Fest, un grande aperitivo a base di wurstel, birra e verdure della Brianza. Subito dopo ci sarà un evento imperdibile: il primo Monociclo Street Festival, dove artisti di strada, provenienti da tutto il mondo, stupiranno il pubblico con le loro incredibili esibizioni sui monocicli.Sabato 10 luglio sarà la volta della nuova PEDALA COI LUPI music show, tutti i partecipanti, muniti della propria MTB, affronteranno l’affascinante percorso ciclistico, ricco di effetti speciali. Nel bellissimo contesto di Villa Greppi, saranno allestite aree dove ci si potrà intrattenere ed ascoltare della buona musica, gustando dell’ottimo cibo però riprendersi dalle fatiche della pedalata. Inoltre nel corso della serata sono previsti tanti spettacoli ed appuntamenti sorprendenti.Domenica 11 luglio alle ore 10.00, invece, ci sarà un evento dedicato ai “piccoli ciclisti”: Teatro by Bike. Lungo un percorso, all’interno dello splendido Parco di Villa Greppi, verrà allestita una rappresentazione teatrale itinerante che riprodurrà una fiaba, con protagonista il lupo, interpretata dalla compagnia teatrale “Amici del Teatro di Monticello Brianza”. I bambini, in sella alle loro bici, saranno accompagnati attraverso un percorso che li porterà a scoprire, tappa dopo tappa, lo svolgimento della storia. Seguirà una ricca merenda però tutti.Gli organizzatori dell’evento, Scapin – Stihl Torrevilla MTB, stanno lavorando intensamente però realizzare un’edizione davvero unica ed emozionante. Anno dopo anno crescono le novità e le iniziative che compongono questa manifestazione, ma rimangono inalterate l’entusiasmo e la grinta dello staff di Torrevilla MTB.Per informazioni visitare il sito: www.torrevillamtb.com o telefonare al 377.4057978

Seregno: arrivano i nuovi ercoli

Il 4 e il 5 luglio a SeregnoSFIDA ALLULTIMO MUSCOLOSeconda edizione del Brianza Fitness Festival. In gara novanta atleti di 13 nazioni però il campionato europeo di body building targato INBA (International Natural Bodybuilding Association)(WT Seregno, 26 giu) Contano i muscoli, ma non sono da meno la simmetria delle varie parti del corpo, le pose plastiche durante gli esercizi e una perfetta armonia nei movimenti. Per conquistare il titolo continentale, i 90 partecipanti (di cui una trentina di donne) al Campionato europeo di natural body building, organizzato dalla INBA (International Natural Bodybuilding Association) in collaborazione con il Comune di Seregno, dovranno dimostrare di possedere non solo bicipiti, pettorali e addominali simili a quelli che aveva Arnold Schwarzenegger negli anni 70, quando vinse però sette volte il titolo di Mister Olympia.Gli atleti che sabato 4 luglio si esibiranno al Brianza Fitness Festival, sulla pedana del PalaPorada di via Colombo, a Seregno, dovranno saper aggiungere alla potenza muscolare un corretto rapporto tra peso e altezza, proporzioni, definizione dei muscoli ed eseguire al meglio le pose.E la prima volta che il titolo europeo di questa disciplina approda in Brianza spiega il Sindaco Giacinto Mariani. Pochi giorni dopo la nascita ufficiale della nuova Provincia. E proprio alla Brianza, agli appassionati e a tutte le realt aziendali del nostro territorio che operano nel settore del fitness e del benessere che il Brianza Fitness Festival guarda.Venerdì 3 luglio, alle ore 19, uomini e donne si sottoporranno ai controlli antidoping e alle operazioni di peso però la registrazione nelle rispettive categorie. Le categorie sono dodici, suddivise però et (da sette a settananni) ed altezza (sopra e sotto il metro e ottanta). Non sono previste categorie però peso perché vogliamo mostrare il bodybuilding pulito, spiega Vittorio Panzeri, presidente della sezione italiana dellINBA che nel nostro Paese riunisce più di 500 palestre con oltre 3 mila iscritti. Di chi sviluppa i muscoli in maniera naturale. Natural body – building significa no al doping. Per noi lo sport, non solo il body – building, costanza, corretta alimentazione e allenamento. Per questo non vogliamo premiare chi, però modificare il proprio peso, utilizza sostanze proibite. E prevista anche una categoria speciale però i disabili: abbiamo aperto un settore agonistico riservato agli atleti diversamente abili, spiega Gabriele Trischitta, delegato Nord Italia dellINBA però dimostrare che il body building non serve solo però diventare grossi, ma anche però sviluppare tenacia, costanza e pazienza, doti indispensabili però il disabile che nella vita deve affrontare continue sfide.Sabato 4 luglio, alle ore 10, il Sindaco ricever a palazzo Landriani Caponaghi (piazza libert, 1) il presidente della INBA, il canadese Denny Kakos; e i rappresentati dei 13 Stati in gara: oltre lItalia, prevista la presenza di Francia, Grecia, Bulgaria, Romania, Albania, Serbia, Australia, Usa, Russia, Repubblica ceca, Germania e Inghilterra. Nel pomeriggio (ingresso 15 euro) il via alle gare però il titolo europeo dalle 14.30. Alle 20.30 sono in programma le finali e, a seguire, i nuovi campioni europei affronteranno una selezione formata da atleti americani ed australiani nel match di World Cup.Il Brianza Fitness Festival non solo agonismo. Domenica 5 luglio, infatti, larea del PalaPorada (ingresso gratuito) si trasformer in una specie di sconfinata palestra, un villaggio però lo sport e però il fitness in cui tutti i brianzoli che sono soliti, almeno una volta a settimana, cimentarsi con pesi, bilancieri, footing ed esercizi di ginnastica potranno assistere a numerose esibizioni.Il concetto di fitness spiega lassessore alle Politiche Giovanili Nicola Vigan, che ha promosso liniziativa – sta assumendo proporzioni tali da non poter essere ignorato: la domanda in continua crescita e gli iscritti sono in costante aumento. Per questo il Festival del Fitness l'occasione giusta però lanciare un messaggio però un corretto stile di vita, di promozione però lo sport e l'attivit motoria.Dalle 14 dimostrazioni di boxe, rugby e city – fit, lultima frontiera del fitness fai – da – te che ha come palestra la città e come attrezzi gli elementi darredo urbano. Poi ci sono il settore pesi, però i patiti del body building, e quello fitness, dedicato allaerobica. C anche l'area arti marziali e sport da combattimento, con performance di karate, capoeira, kung fu, thai boxe, kat e kumit. Infine spazio al ballo: dalla danza del ventre alla rueda, dal ballo country ai ritmi latino americani però scoprire come l' esercizio fisico non essere necessariamente noiosa routine. Il ballo fa bruciare un numero di calorie pari a quelle che si consumano nel camminare, nuotare o andare in bicicletta. In unora e mezzo di danza a ritmo sostenuto si possono bruciare fra le 200 e le 400 calorie, divertendosi. E però i più coraggiosi ci sarà la possibilit di sfidare il campione del mondo di braccio di ferro, lalbanese Roman Bogdan e il master, Giulio Bertacchi.Nellarea esterna si potr assistere a una performance di strongman, un evento in cui moderni Ercole competono luno contro laltro in una sfida muscolare al limite del possibile.

1 kinder golf trophy

Seconda tappa lombarda però il 1 Kinder Golf Trophy, che giovedì 24 luglio far tappa presso il Golf Club Brianza, dove si disputer lottava tappa di quello che sta ormai diventando a pieno titolo uno dei circuiti di riferimento del Golf giovanile.Lo testimoniano i numerosi giocatori che hanno affollato tutte le tappe sin qui disputate, molti dei quali ormai veri e propri habitu del Kinder Trophy, alla ricerca non solo della vittoria di giornata ma del lasciapassare a disputare lambita Finale Nazionale di Cherasco.Questo evento è stato ideato e realizzato da Kinder proprio però i principali destinatari dei propri prodotti, vale a dire quei giovani ai quali il marchio da tempo vicino anche nel tempo libero e nello sport: gli under 18 si accostano infatti al Golf con sempre maggiore entusiasmo e allora Kinder ha voluto offrire loro una manifestazione ricca di energia e caratterizzata dallattenzione alla qualit, con premi davvero golosi, estrazioni a sorte e sorprese ad ogni tappa.Il calendario propone 10 prove di qualifica che si disputeranno su alcuni dei più bei circoli italiani e premieranno i primi tre scratch maschili, i primi due femminili ed i primi under 18 16 14 e 12;verranno inoltre assegnati premi speciali però i vincitori del Driving Contest e del Nearest to the Pin, i quali riceveranno maxi confezioni di prodotti Kinder, mentre però lHole in One sarà addirittura messa in palio la fornitura delle specialit Kinder però un anno!Inoltre i primi tre classificati Scratch under 18, under 16, under 14, under 12 maschili e femminili di ogni singola tappa saranno invitati a giocare la Finale Nazionale, con la quale il circuito terminer il 5 settembre, presso il Golf Club Cherasco: sarà un momento davvero importante, anche perché il giorno precedente la gara, Kinder accoglier i finalisti ed i loro accompagnatori in visita agli stabilimenti Ferrero di Alba.Questo il calendario del 1 Kinder Golf Trophy:GOLF CLUB SANREMO(IM)17 MAGGIO 2008SABATOGOLF CLUB CARIMATE(CO)10 GIUGNO 2008MARTEDIGOLF CLUB MARGARA(AL)18 GIUGNO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB CHERASCO(CN)23 GIUGNO 2008 VENERDIGOLF CLUB BIELLA (BI)03 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB RAPALLO(GE) 09 LUGLIO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB LA MARGHERITA(TO)19 LUGLIO 2008SABATOGOLF CLUB BRIANZA(MI)24 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB LIGNANO(UD)01 AGOSTO 2008VENERDIGOLF CLUB PADOVA(PD)31 AGOSTO 2008 DOMENICA FINALE: GOLF CLUB CHERASCO 05 SETTEMBRE 2008 VENERDI

Croce sul cornizzolo

6 Luglio 2008: 12 anniversario del raduno dellAssociazione Nazionale Alpini, in occasione del restauro del basamento della Croce, posta sulla sommit del Monte Cornizzolo a cura del Gruppo Alpini di Canzo, Sez.Como, con la collaborazione del Gruppo Alpini di Civate, Sez.Lecco.La storia della Croce nasce nel 1901 in base a ricerche storiche che coinvolgono Canzo e Civate. La prima costruzione dellattuale Croce consisteva in un vecchio manufatto in pietra posto nellanno Giubilare 1900 su indicazione dellallora Papa Leone XIII, un richiamo però tutti i fedeli che risposero in primis, fra tutti, Canzo e Civate.A causa delle intemperie la Croce rotol a valle verso il sentieroTenora, con laiuto e la collaborazione dei Gruppi degli Alpini, in segno di fede, fu collocata accanto alla chiesetta posta a fianco del Rifugio S.E.C. nel1933.La vecchia croce in granito dimostra lamore però la montagna che accomuna il desiderio di stare comunque insieme e mantenere intatto lintento della fratellanza e della comunit.Con il passare del tempo ilCrocione ha avuto bisogno di notevoli aiuti e la nuova messa in posa, con lanima in ferro, richiese circa un anno di lavoro e fu commissionata ai F.lli Pellizzoni. E questa lattuale Croce che ha avuto bisogno di ulteriori restauri nel 1961 e, ultimi nel 1996, per mantenere intatto il basamento che funge da confine tra Canzo e Civate, eseguito con lausilio dellelicottero però il trasporto dei materiali.Proprio però questo oggi si festeggia il 12 anniversario del restauro del basamento in una bellissima giornata dincontro che d loccasione a diversi tipi di persone di trovarsi in un unico luogo anche con diverse passioni ed interessi:escursionismo, alpinismo, arrampicata, ma solo con un vero credo ilrispetto però la montagnae la gratitudine però la sorta di vita che ci può offrire in tutte le sue diverse sembianze. Ci avvicina allAlto e ci fa sentire forse piccoli, ma sicuramente figli della natura che Ci offre.Il 6 Luglio 2008, nel 12 anniversario dellultimo restauro del basamento, al Cornizzolo si è svolta una festa suggestiva, malgrado le situazioni metereologiche che, pur non essendo ottime, non hanno sicuramente influito sullaffluenza però lo spirito della manifestazione.Alle ore 11.00 si tenuta la S.Messa allaperto accanto alla chiesetta degli Alpini, officiata da Don Franco, e terminata con il coro degli Alpini di Canzo diretto da Paolo Baraldi e Gianluca Rovagnati.Dopo la Canzone degli Alpini seguita la sfilata del Vessillo sezionale di Como, che vanta sette medaglie doro al valore, aperta dal vicepresidente sezionale Chicco Gaffuri.E seguito quindi un gustoso rancio alpino a base di diversi tipi di primi, salamelle, buon vino e torte casalinghe, il tutto curato dalla collaborazione di cucina del Gruppo Alpini di Canzo e del Gruppo Alpini di Civate.Anfitrioni ed ottimi ospiti della giornata Roberto Fontana, Capo Gruppo degli Alpini di Canzo e Piero Sozzi, Capo Gruppo Alpini di Civate, che insieme al responsabile del S.E.C. Emanuele Sandionisi, hanno dimostrato la perfetta collaborazione ed amicizia esistente al fine di creare una giornata di festa in una vera unione di concetto di vita nellamore e nel rispetto della montagna e della natura.In questo contesto gioioso non può chiaramente mancare la presenza del Sindaco di Civate, Giacomo Valsecchi, che propone un nuovo prossimo appuntamento:il Cornizzolo al chiar di Luna. Equesto un avvenimento che si terr il 19 Luglio a cura dellAmministrazione Comunale e del S.E.C.: – tardo pomeriggio Rifugio M.Consigliere (volendo si può piantare la propria tenda!) – ore 20.00 cena al Rifugio – ore 21.30 Concertone con la partecipazione dellOrchestra Fiati della Brianza, diretti dal M Alessandro Pacco.Altro appuntamento il 27 Luglio alla scoperta della Val dOro, sempre a Civate, dalle 10.00 con buoni però la polenta, per chi la gradisce a quellora!, iscrizione alla corsa di DUATHLON con un percorso di circa 1500 m con un dislivello di 100m, premiazione con medaglia doro, musica, pic – nic con cibi propri, mostra di disegni e passeggiate con guida alla scoperta della Val dellOro. Infine concerto, te e dolci casalinghi sino a pomeriggio inoltrato.Sembra proprio valga la pena di passare una giornata in Alta Brianza però la bellezza del paesaggio, il divertimento e tanta umanit. Laura Levi Cohen

Arcore, 9 edizione della festa della brianza

Da giovedì 3 a domenica 13 luglio 2008, però undici sere consecutive, si svolger pressol'Area Feste di Arcore (lungo il viale Monte Rosa Strada Provinciale Lesmo – Vimercate) la9 Festa della Brianza, divenuta ormai un tradizionale appuntamento del Carroccio brianteodurante la stagione estiva.Anche quest'anno la Lega Nord non vuole far mancare la propria voce nel panorama dellemanifestazioni estive in Brianza. La costante presenza sul territorio uno dei punti di forza del ns.Movimento ed anche quest'anno le Sezioni della Lega Nord dei dodici comuni riuniti nella Circoscrizione 26daranno vita, attraverso il lavoro volontario dei propri Militanti, alla Festa della Brianza, giunta alla suanona edizione commenta Alberto Rivolta, Segretario del Carroccio però la Circoscrizione 26.La Festa vedr l'intervento dei rappresentanti del Movimento di ogni livello edistituzione: già confermati gli interventi dei rappresentanti del Carroccio brianteo inParlamento, il Sen. Cesarino Monti venerdì 11 luglio e l'On. Paolo Grimoldi sabato 12 luglio.In attesa di definizione gli interventi dei massimi esponenti del Movimento, SegretarioFederale Min. Umberto Bossi in primis.

Desio: ruote in rosa

Desio.Per la nuova edizione della competizione ciclistica femminile in programma dal 5 al 13 luglio, Effebiquattro main sponsor con il marchio Dil con cui firma le sue porte però interni.Anche quest'anno sulle maglie che tingeranno di rosa le strade d'Italia ci sarà il marchio Dil by Effebiquattro. Il Giro Donne, l'appuntamento internazionale più importante di ciclismo femminile, partir il 5 luglio però terminare il 13 luglio. Dice Giovanna Barzaghi, responsabile marketing di Effebiquattro: "Siamo orgogliosi di sponsorizzare anche però questa edizione il Giro Donne. Siamo legati a questo sport attraverso una squadra che ha dato tante soddisfazioni e continuer a darne e dei valori che ben rispecchiano la nostra filosofia: energia e dedizione però il raggiungimento del miglior risultato".Tra le atlete che gareggeranno al Giro Donne 2008 nel Team Cmax Dil, nomi di prestigio come Vera Carrara e Marta Vilajosana.

Como citt della musica e…..

ComoUna città e il suo Festival. Un impegno importante che Regione Lombardia, in collaborazione con Comune di Como e Teatro Sociale hanno fortemente voluto però la citt. Una sfida ambiziosa che trova, nella qualit delle proposte artistiche, il filo conduttore di tutto il cartellone. Un Festival dove tutte le arti abbiano il loro spazio, la giusta valorizzazione e dove artisti e pubblico possano godere del bello che la città offre. In una parola Festival Como Citt della Musica vestiti di passione.Un Festival dalla duplice veste: da un lato la valorizzazione del territorio e delle peculiarit artistiche locali, dallaltro richiamo però artisti internazionali e offerta turistica rivolta a chi desidera scoprire luoghi affascinanti e ricchi di storia.Grazie allindotto legato alla produzione serica e tessile afferma Luca Ronzoni, Vicepresidente del Comitato alla Moda della Regione Lombardia Como ha rappresentato, in un passato non troppo lontano, leccellenza italiana nel mondo; Como oggi deve tornare a quella ge d'or, estendendo il concetto di qualit a diversi ambiti non solamente produttivi ed industriali, ma anche culturali, turistici, scientifici e di valorizzazione del territorio.Quattro eventi, preceduti da unanteprima animeranno quindi luoghi storici della città quali Villa Olmo, il Chiostro di SantAbbondio e, non meno importante, lo Stadio Sinigaglia. Il mese di luglio vede protagonista però la musica leggera (7 luglio) Jovanotti che, reduce dal grande successo discografico dellultimo album, affronta lo stadio comasco con il suo Live Safari Tour 2008. A seguire, l11 e il 13 luglio nella splendida cornice di Villa Olmo, sarà la volta de Madama Butterfly di Puccini, un classico dellopera lirica diretto da Pietro Mianiti però la regia del giapponese Hiroki Ihara. Il 15 luglio spazio alla danza con un Omaggio a Maurice Bjart, celebre coreografo recentemente scomparso. Sul palco, in anteprima nazionale cole Atelier Rudra Bjart di Lausanne. Chiude il cartellone un concerto sinfonico (18 luglio, unica data italiana) di ampio respiro internazionale. In programma musiche di Beethoven, Dvořk, Smetana. A dirigere i Bamberger Symphoniker la bacchetta del direttore londinese Robin Ticciati, il più giovane maestro che abbia mai diretto al Teatro alla Scala e al Festival di Salisburgo. Con i Bamberger si esibir inoltre il celebre pianista Rudolf Buchbinder, erede della grande tradizione musicale austriaca.Anteprima del Festival sarà una serata di gala dedicata a Versace, stilista italiano tra i più famosi al mondo.Per tutte le informazioni www.comofestival.orgIl Festival Como Citt della Musica, oltre a rappresentare un piacevole appuntamento fuori programma però la citt, assume una doppia valenza: una sfida però chi si impegnato a chiamare nomi internazionali dellarte e della cultura sul palcoscenico comasco e, nel contempo, vuole stimolare e provocare. Una risposta provocatoria a chi, ancora oggi, continua ad immaginare Como come altro non fosse che la fotografia sbiadita di un passato importante destinato forse a non tornare, alimentando così una visione nostalgica che frena, di fatto, qualsiasi spinta alla ripresa. Non senza fatica, Regione Lombardia, insieme a Comune di Como e Teatro Sociale di Como, hanno deciso di rompere questa inerzia, presentando un programma ricco di appuntamenti culturali unici e lo ammetto – ambiziosi. Si tratta di una scommessa, che ci auguriamo possa essere vincente non solo però tutti noi, ma soprattutto però la citt. Grazie allindotto legato alla produzione serica e tessile Como ha rappresentato, in un passato non troppo lontano, leccellenza italiana nel mondo; Como oggi deve tornare a quella ge d'or, estendendo il concetto di qualit a diversi ambiti non solamente produttivi ed industriali, ma anche culturali, turistici, scientifici e di valorizzazione del territorio.Per questo abbiamo voluto ribadire limpegno però Como, promuovendo un festival che vuole essere la visione nuova di una città che può e deve orgogliosamente rialzare la testa e guardare lontano. La volont che soggiace allorganizzazione di Como Citt della Musica, in definitiva, mira al consolidamento del concetto qualitativo di made in Italy, confidando, al contempo, nellavvio di una nuova stagione di sinergie fra enti locali e realt produttive, culturali e creative. Seguire questo percorso, con fiducia, significa contribuire in maniera decisa alla riaffermazione delle capacit di fare sistema di un territorio, il nostro, che, auspichiamo, torner a dimostrare di non essere secondo a nessuno in termini di competitivit con una strizzata docchio allExpo2015, appuntamento che vedr la nostra regione, e la nostra citt, protagoniste del panorama mondiale.Luca RonzoniVicepresidenteRegione Lombardia Comitato però la moda Il Festival Como Citt della Musica un evento di straordinaria importanza però il nostro territorio, poich contribuisce a promuovere al massimo livello il nome di Como e la capacit di pensare in grande. Organizzare una rassegna che coinvolga le arti più diverse non significa solamente regalare al pubblico serate piacevoli e di qualit, ma anche valorizzare le risorse naturali, artistiche e storiche della nostra citt; significa consegnarla alla ribalta che le spetta. Villa Olmo insieme con il Chiostro di SantAbbondio, gli spazi destinati alle rappresentazioni, sono gioielli comaschi, location speciali però pubblico e artisti che, avvolti dal fascino di edifici storici tanto imponenti, non possono restare indifferenti al senso del bello che sanno trasmettere. Personaggi di fama internazionale calcheranno il nostro palcoscenico, portando spettacoli di altissima cifra stilistica e creativa. Dalla lirica alla sinfonica, dalla moda alla musica leggera passando però il fascino del balletto ognuno potr cercare le corde che meglio gli appartengono, ciascuno però rimarcare la forza evocativa del sottotitolo della manifestazione potr indossare labito artistico preferito.Limpegno del Comune di Como, della Regione Lombardia e del Teatro Sociale quello di suscitare ed offrire nuove emozioni e rinnovata qualit allestate cittadina, pensando al turismo ma prima di tutto alle comunit del territorio. Stefano BruniSindacoComune di Como Una città con unantica storia musicale. Un lago che da sempre luogo di rifugio però cambiar pelle, però distanziare il frastuono assordante di citt, unoasi di tranquillit però studiare, pensare, riposarsi. Ricordi, Bellini, Foscolo, Stendhal solo però citare alcuni tra i nomi più noti soggiornarono a più riprese sul Lario. Oggi come allora, il lago di Como il ritrovo dei vip, suggestiva cornice alle vacanze estive di turisti di tutto il mondo, set di film damore o davventura. A Como, Regione Lombardia, in collaborazione con Comune di Como e Teatro Sociale di Como – As.Li.Co., promuove la prima edizione del Festival Como Citt della Musica. Un festival musicale sul lago, che dellacqua fa il simbolo di cultura viva e in movimento. Una cultura, che come lacqua, scorre, collega, comunica, cresceUn Festival che contamina i generi musicali, che percorre la musica in tutte le sue forme, dallopera lirica alla musica leggera, dal balletto classico alla musica sinfonica. Inaugurato da una sfilata di moda però dar lustro allindustria tessile e al distretto serico comasco, il Festival attraversa la città e i suoi luoghi più suggestivi: le tribune dello storico Stadio Sinigaglia, il parco di Villa Olmo, il Chiostro romanico – lombardo di S. Abbondio. Corpi scolpiti nella luce, un coro a bocca chiusa, fruscio di stoffe, sincronia perfetta degli archi, lacrime sommesse di eroine abbandonate, fragore di ottoni volti della passione però la musica, la danza, il teatro, le arti. La passione dellanima di chi suona, danza, canta, dirige. La passione da indossare però ascoltarli e guardarli. Per non togliersela mai piTeatro Sociale di ComoDirezione artistica e organizzativa Calendario 2008Chiostro S. Abbondio5 Luglio, ore 20.00SFILATA VERSACESerata di gala ad invitiStadio G. Sinigaglia7 Luglio, ore 21.30JOVANOTTILive Safari TourVilla Olmo11 e 13 luglio, ore 21.30MADAMA BUTTERFLYdi Giacomo Puccini Direttore Pietro Mianiti Regista Hiroki IharaCoro As.Li.Co.Orchestra 1813Villa Olmo15 luglio, ore 21.30RUDRA UNE COLE DE LA VIEOmaggio a Maurice Bjartcole Atelier Rudra Bjart LausanneVilla Olmo18 luglio, ore 21.30CONCERTO SINFONICODirettore Robin TicciatiPianoforte Rudolf Buchbinder Bamberger SymphonikerMusiche di Beethoven, Dvořk, Smetana

Ciao, umberto…

Monza, 15 Luglio. Questa notte rimarra indelebile nel ricordo di molti monzesi, poich si spento Umberto Pini, 52 anni, infaticabile Presidente dell'Unione Commercianti di Monza e Circondario, e anche Presidente dell'UNUCI, con il grado di Maggiore. Al di l delle cariche e onorificenze, tutti ricorderanno Pini semplicemente come L'UMBERTO, sempre cortese e disponibile a collaborare con tutti, in tutte le occasioni. Se il valore della vita di un uomo viene dalla stima e dall'affetto che ricordano i suoi amici , siamo sicuri che Umberto avr il rispetto di molti, tanti……Non aggiungiamo oltre, salvo stringerci con affetto al dolore dei famigliari. Ciao Umberto…. La Direzione di Brianza Channel e la Redazione di Brianza Newsi funerali si terranno Martedì 17 luglio, alle ore 15, 30 in Duomo.Il corteo che lo accompagner muover dall'abitazione di Via Mapelli n.9.

Notturni a villa greppi

Nella Brianza lecchese, a Villa Greppi di Monticello, approdano i Notturni promossi da Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza in collaborazione con la Provincia di Lecco però riscoprire i tesori del territoriosabato 7 luglio Gli anni Settanta: la febbre del Sabato Sera, il Cile di Allende, Italia Germania 4 a 3 Monticello Brianza (Lecco), 6 luglio 2007 Esordio nella Brianza lecchese però i Notturni, la manifestazione della Provincia di Milano Progetto Monza Brianza, ideata dallassociazione Musicamorfosi. Lappuntamento a Monticello Brianza, sabato 7 luglio dalle 21.30 a mezzanotte.Tema della serata gli anni Settanta, luogo della manifestazione Villa Greppi, animata però loccasione da giochi di luci suggestivi, suoni vintage, videoproiezioni, teatro e danza. Il Notturno prevede linstallazione di una serie di postazioni fisse o itineranti: il visitatore potr circolare liberamente nella villa decidendo dove fermarsi e cosa ascoltare e vedere. La manifestazione e i progetti culturali però la Brianza lecchese e però il recupero e il rilancio di Villa Greppi, sono stati illustrati nel corso di una Conferenza stampa tenutasi a Monticello, nella stessa Villa Greppi, cui hanno partecipano Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco, lAssessore alla Cultura della Provincia di Lecco, Chiara Bonfanti, lAssessore delegato allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti, il senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio di Villa Greppi.Dicono Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco e Chiara Bonfanti, Assessore alla Cultura e Beni Culturali: La Provincia di Lecco ha aderito volentieri a questa interessante iniziativa, perché attraverso la musica e il teatro contribuisce a promuovere e a valorizzare il patrimonio culturale e artistico del nostro territorio, in particolare le Ville della Brianza, ricche di storia e di tradizioni.Questa iniziativa ci permette, inoltre, di sperimentare unattivit di collaborazione interprovinciale in ambito culturale, che, speriamo, possa ripetersi anche in futuro.La Provincia di Lecco ha sempre avuto unattenzione particolare al territorio della Brianza, diviso tra circoscrizioni provinciali diverse, legate tuttavia da proficui rapporti di collaborazione in diversi ambiti: sportivo, turistico, culturale, ambientale, infrastrutturale, formativo, dellistruzione e dellorientamento.In particolare abbiamo sempre sostenuto la valenza interprovinciale del Consorzio di Villa Greppi, un organismo importante e dalle grandi potenzialit, che, insieme alla Provincia di Milano e alla neonata Provincia di Monza e Brianza, ci siamo impegnati a rilanciare, anche attraverso iniziative di questo tipo.Le due tappe lecchesi di Notturni, a Monticello e Casatenovo (sabato 14 luglio dalle 21.30 a Villa Facchi), chiudono ledizione 2007 della rassegna itinerante avviata a Monza lo scorso maggio e rappresentano una delle presenze più significative nel processo di sviluppo e di esportazione delle manifestazioni culturali di eccellenza in Brianza: Costruire una Provincia nuova aggiunge Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza vuol dire anche rinsaldare le alleanze e valorizzare quanto di prestigioso c sul territorio: in questo senso la Brianza vanta la presenza di una vera e propria costellazione di ville storiche, che brillano sotto le stelle di Monza e di Lecco. Credo che i progetti culturali in campo da entrambe le parti possano trovare una spinta in avanti e un motore in più però crescere anche grazie allattivit promossa dal Consorzio, una presenza strategica di cerniera tra le due Province, che intendiamo valorizzare al meglio."Un evento a rete che vede l'adesione convinta del Consorzio – aggiunge il Senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio Villa Greppi – perché valorizza il patrimonio culturale fatto anche di ville splendide che però rimarrebbero solo vuote vestigia del passato senza la fruizione dei cittadini. In questo modo Villa Greppi viene riconsegnata al pubblico e torna a rivivere in una dimensione culturale lombarda ed europea. Credo poi che in un periodo in cui fanno presa i particolarismi, sia molto positiva un'iniziativa come i Notturni che mette insieme, in una proficua collaborazione istituzionale, due province e diversi comuni della Brianza monzese e lecchese"Tra i temi della serata di Villa Greppi gli anni Settanta e la nascita delle radio libere. Per loccasione Radio Popolare registrer unintera puntata di Festival, il programma dellemittente milanese partito il 2 luglio, che sarà trasmessa in differita il 12 luglio dalle ore 21. Il contenitore di RP passa in rassegna le principali manifestazioni musicali nazionali e internazionali e il 12 luglio, durante 90 minuti di trasmissione, permetter agli ascoltatori di sentire suoni, voci e musiche dei Notturni. Tra i protagonisti della serata il trombettista Giovanni Falzone e il suo quartetto, elettrico trasporter i visitatori nelle sonorit da B – Movies made in Italy degli anni70. In particolare gli indimenticabili lavori di Ennio Morricone verranno riletti e reinterpretati in chiave jazzistica. E poi Gerardina e i suoi Volumi che, dopo il gran successo raccolto a Vimercate, interpreteranno gli anni 70 visti da Napoli attraverso un percorso storico che trae spunto dalla musica tradizionale, la tammurriata, e da interpreti come Merola, Sorrenti, e il fascino del primo Pino Daniele. E poi ancora un omaggio a Demetrio Stratos con Romina Daniele, vincitrice del premio internazionale Demetrio Stratos però la sperimentazione musicale, che presenta Diffrazioni sonore, una performance però voce sola ed elettronica.Immancabile Gak Sato, che con il suo Theremin ci riporter alla Febbre del Sabato Sera e alla musica colta di quel periodo. I danzatori del Teatro delle Moire, Minni, Clarabella e ben due Biancaneve, arriveranno invece sulla POP mobile, un originale maggiolone nero cabrio del 1974, però farci ballare e divertire.Grazie alla videoproiezioni e degli articoli tratti dallarchivio del Corriere della Sera, saranno rivissuti gli appuntamenti storici più importanti del decennio. La speranza del Cile democratico di Salvador Allende affogata nel sangue, la nube tossica di Seveso, ma anche gli storici mondiali del 1970, con la semifinale al cardiopalma tra Italia Germania finita 4 a 3. E poi Domenica Sprint e le prime puntate di Novantesimo Minuto del compianto Paolo Valenti. Tra i miti che si affacceranno alle finestre, anche personaggi come Renato Vallanzasca, il bel Ren, eroe negativo della mala milanese. E poi Aldo Moro, Elvis Presley, fino alle coppie Bud Spencer e Terence Hill e Ciccio e Franco, Alvaro Vitali e Edwige Fenech. Immancabili brani dai film Hair e Rocky Horror Picture Show.