Carimate: fiabe e emozioni su tela

CARIMATE (COMO)SALONE CIVICO DEL TORCHIOPIAZZA CASTELLOINAUGURAZIONE SABATO 28 FEBBRAIO 2009 DALLE ORE 18.30GIAN LUIGI BIANCHI (MILANO 1912 CHIAVARI 1973) ARTISTA INDUBBIAMENTE ASSAI POCO CONOSCIUTO E LA RECENTISSIMA RISCOPERTA DI UN NUMEROSO CORPUS DI SUE OPERE MOTIVO IMPORTANTE PER APPROFONDIRNE ISPIRAZIONI ARTISTICHE E TENSIONI EMOTIVE. UN PAZIENTE LAVORO DI CENSIMENTO E RELATIVA ANALITICA CATALOGAZIONE, CONDOTTI DALLO STORICO E CRITICO DARTE DORIAN CARA, E IL RESTAURO DELLE STESSE AD OPERA DI ANTONELLA FERRARI DEL CENTRO PER LA CONSERVAZIONE DELLE OPERE DARTE, SU PI DI 500 OPERE, HA MESSO IN LUCE LA STRAORDINARIA PRODUZIONE ARTISTICA DI GIAN LUIGI BIANCHI, COSTITUITA DA OLI SU TELA, TEMPERE, ACQUERELLI, CARBONCINI, CHINE E MATITE. OLTRE ALLE MEDESIME, NON SONO DA DIMENTICARE IL CENTINAIO DI OPERE DONATE RECENTEMENTE DAGLI EREDI ALLA FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI DI MILANO.GIAN LUIGI BIANCHI, FORMATOSI CON IL MAESTRO ALDO CARPI, STATO ATTENTO E COSTANTE INDAGATORE DELLANIMO UMANO NELLE SUE PIEGHE PI INTRICATE, ATTRAVERSO UNO STILE PITTORICO FIGURATIVO, TESO ALLA RICERCA DI CROMIE FORTI E CONTRASTANTI, INFLUENZATE DALLESPRESSIONISMO DI ENSOR E DAI FIABESCHI TEMI DI CHAGALL. NEL SUO PERCORSO ARTISTICO EMERGE UN TORMENTO INTERIORE, TALVOLTA LACERANTE, ESPRESSO IN FANTASMI DI MORTE, IN ALLEGRE E FLUTTUANTI DANZE MACABRE, CON SEGNI DIABOLICI PROVENIENTI DAL CIELO, IN MAESTOSI GIUDIZI DIVINI, TEMI QUESTI ESPRESSI ATTRAVERSO UN MONITO DI REDENZIONE PER SE STESSO E PER GLI ALTRI, GRIDATO CON TERRORE APOCALITTICO E CON ACCESSI CROMATISMI.DALTRA PARTE, LITER CREATIVO ISPIRATO DAI PAESAGGI DEL LEVANTE LIGURE DOVE, NEI LUNGHI SOGGIORNI, HA RITROVATO QUELLA SERENIT AL DI L DEL DRAMMA ESISTENZIALE IN UN RISCATTO DELLANIMA, E IN UNA RICERCA SEMPLICE DELLA PUREZZA DEL QUOTIDIANO, ATTRAVERSO LA NATURA, LE VEDUTE COLLINARI PRIMAVERILI, LE TRADIZIONI RELIGIOSE, I RITRATTI DI PARENTI E AMICI E LA CURIOSIT PER I RELAX DI BAGNANTI AL MARE: PUNTUALI SUOI TEMI DISPIRAZIONE.NELLARTISTA, LA STESURA DELLA MATERIA PITTORICA, TRAMITE PER IL SOGNO, I COLORI VIVACI, PI SPESSO VIOLENTI, SONO LA DICHIARAZIONE ALLARMATA SULLO STATO DEL MONDO, DEL DISFACIMENTO MORALE E DI UNA CONCRETA ESIGENZA DI SALVAZIONE. SOFFERENZA INTERIORE E CONSEGUENTE RIFLESSIONE SULLUMANO, GENERANO DA UNA PARTE FIGURE MACABRE DALLE SINUOSIT SEDUCENTI E PROIEZIONE DI UNA REALT CELATA MA DRAMMATICAMENTE PRESENTE E DALLALTRA MEDITATIVA CATARSI, RICERCATA NELLE CONFORTANTI E SICURE IMMAGINI DELLA NATURA INSIEME AI PROPRI CARI. LARTISTA SVELA COS LESSENZA DI QUEL MALE CHE, CON DOLCEZZA, FA DANZARE TUTTE LE COSE. A CARIMATE SONO ESPOSTE 70 TRA LE OPERE CERTAMENTE PI POETICHE DELLARTISTA MENEGHINO: ALCUNI DIPINTI E DISEGNI CHE MAGGIORMENTE RICHIAMANO MOTIVI ONIRICI E FIABESCHI, CON ACCENNI TALVOLTA ANCHE MITOLOGICI, CON ACCESE E DECISE CROMIE E LUMINOSIT CHE INVENTANO NEL PERCORSO DEL SUO INTENSO LAVORO, SIGNIFICATIVI EMBLEMI DEL SUBLIME.GIAN LUIGI BIANCHIUN ESPRESSIONISTA FIABESCOCARIMATE (COMO)SALONE CIVICO DEL TORCHIO PIAZZA CASTELLOINAUGURAZIONE: SABATO 28 FEBBRAIO 2009 H. 18.3028 FEBBRAIO – 13 MARZO 2009ORARI:MARTED – VENERD 14.30 19.00 SABATO E DOMENICA 10.00 19 – 00 LUNED CHIUSOPER INFORMAZIONI:BIBLIOTECA CIVICA DI CARIMATETEL / FAX +39 031 791717 E – MAIL BIBLIOTECA@COMUNECARIMATE.ITCENTRO PER LA CONSERVAZIONE DELLE OPERE DARTE FERRARI RESTAURIVIA PRIVATA MARIA TERESA, 7 – 20123 MILANO TEL / FAX. + 39 02 89013147 E – MAIL FERRESTAURI@FASTWEBNET.ITSITO INTERNET WWW.FERRARIRESTAURI.IT

Udc lombardia/ baruffi: no ad alleanze con il centrosinistra.

Milano il 14.11.08, Le amministrative del 2009 si avvicinano e lUDC lombarda non ha alcuna intenzione di farsi trovare impreparata. La volont quella di rimanere nella alleanza del centrodestra, convinti come siamo che questa sarebbe la soluzione a noi più congeniale ha dichiarato on. Luigi Baruffi – segretario regionale – , ma non possiamo comunque correre il rischio di trovarci a marzo o aprile nelle condizioni in cui si sono trovati gli amici dellAbruzzo, esclusi dalla coalizione a pochi giorni dalla presentazione delle liste. Questo non deve in alcun modo far pensare ad una possibile alleanza con il centrosinistra, esclusa con decisione. Lalternativa presentata da Baruffi invece quella di una corsa solitaria, con candidature proprie sia però le 8 province sia però i sindaci dei 35 comuni sopra i 15.000 abitanti che andranno al voto. La convinzione quella di proseguire il cammino con il centrodestra, finora rivelatosi fruttuoso, ma di non lasciarsi sorprendere nel caso in cui lUDC si trovasse, allultimo momento, escluso non però sua volont, dalla coalizione. Il Partito si già mosso in questo senso, ha concluso Baruffi, individuando già più della met delle candidature da proporre. Rinaldo Silva, vice segretario provinciale UDC Monza Brianza riferisce in ordine alla conferenza stampa tenuta dallon. Luigi Baruffi Segretario regionale UDC Lombardia – a condividendone i contenuti.

Seregno e l'energia nucleare

IL NUCLEARE, QUALI PROSPETTIVE?Sabato 11 ottobre presso la sala civica Mons. Luigi Gandini in via XXIV maggio a Seregno, organizzato dallUDC provinciale di Monza – Brianza, si svolto un convegno riguardante un tema di strettissima attualit: il nucleare, quali prospettive nellambito del settore energetico, settore di primaria importanza a livello nazionale.Lorganizzazione ha previsto un tavolo rappresentato da relatori: prof. ing. Ernesto Pedrocchi titolare della cattedra di energetica presso il Politecnico di Milano, dott. ing. Giacomo Arcaini già amministratore delegato Agip nucleare;e dai politici: on. Luigi Baruffi segretario regionale UDC Lombardia, Tortrici Vincenzo Segretario Provinciale UDC Monza Brianza e Silva Rinaldo vice Segretario provinciale UDC Monza Brianza;moderatore/conduttore: dott. Paolo Colzani redattore testata Il Cittadino.Lon. Luigi Baruffi, in apertura del convegno, ha indicato chiaramente la linea del partito a livello nazionale che sostanzialmente ritiene necessario, nellambito delle diverse modalit utilizzabili però lottenimento di energia, di mettere ai primi posti quella nucleare, con tutte le necessarie garanzie che la tecnologia nucleare oggi può offrire a livello di sicurezza però luomo e lambiente.Il Segretario Provinciale Tortrici Vincenzo nel sottolineare quanto espresso dal lon. Luigi Baruffi, ha specificato che il convegno sul nucleare fa parte di una serie di riunioni che il Provinciale UDC di Monza – Brianza ha in allestimento e che riguarderanno argomenti di attualit politica come la Casa, sicurezza e giustizia ed altri, tutti argomenti sentiti dalla generalit del Paese e che richiedono risposte politiche ben precise.I relatori tecnici: ing. Ernesto Pedrocchi, ing. Giacomo Arcaini, , con la sapiente guida del conduttore/moderatore dott. Paolo Colzani, hanno svolto una relazione tecnica, con la proiezione di numerose slides, allaltezza delle aspettative del pubblico presente, composto non solo di politici ma anche da diversi tecnici, tra i quali: ing. Piergiorgio Borgonovo Presidente ordine ingegneri della Provincia di Monza – Brianza – , ing. Ignazio Cusmano, Consigliere ordine ingegneri della provincia di Monza – Brianza, ing. Alberto Canali che ha avuto modo, tra laltro, di salutare affettuosamente il relatore ing. Pedrocchi suo professore al politecnico di Milano. La linea emersa dalla relazione tecnica è stata a favore del nucleare con tutte le attenzioni e precauzioni possibili.Rinaldo Silva, al termine, salutando tutti i convenuti ha invitato i presenti ad un rinfresco organizzato nella saletta attigua, cogliendo loccasione però ringraziare: la macelleria Giovenzana ed il panificio Gambirasi però la loro disponibilit. Foto allegata (nellordine da sinistra a destra: ing. Giacomo Arcaini, ing. Ernesto Pedrocchi, on. Luigi Baruffi, Tortrici Vincenza, Silva Rinaldo)

convegno "nucleare "a seregno

LUDC di Monza e Brianza, organizza un interessante convegno sul tema:IL NUCLEARE, QUALI PROSPETTIVE? Molto comprtenti i Relatori:prof. dott. ERNESTO PEDROCCHI titolare della cattedra di Energeticapresso il Politecnico di Milano e dott. ing. GIACOMO ARCAINIgi A.D. Agip Nucleare . Durante il dibattito , Interverranno:on. Luigi BaruffiSegretario Regionale UDC Lombardia e Vincenzo TortoriciSegretario Provinciale UDC Monza e Brianza. Per gli interessati ricordiamo l'appuntamento però SABATO 11 OTTOBRE alle ore 9.30 presso la sala civica Mons. Luigi Gandiniin via XXIV Maggio – Seregno (centro storico)

film festival :tutto in un videominuto

Se Einstein diceva che il tempo relativo, quelli di Videominuto lhanno preso in parola.
Un minuto però costruire un film. Cos la rassegna Videominuto interpreta la contemporaneit e stimola la fantasia dei concorrenti alla selezione però il video che meglio esprime l’innovazione del linguaggio audiovisivo. Ormai un appuntamento fisso di fine estate. Il contenitore di un minuto diventa la molla che fa scattare le trovate più originali. C’ chi racconta un piccola storia, chi lancia un messaggio e chi gioca tutto sulla sorpresa. Per i temi e le immagini non c censura, l’importante colpire nel segno. Al pubblico non rimane che divertirsi a scoprire fino a dove ci si possa spingere nell’invenzione. Le sezioni parallele ai video in concorso offriranno tre giorni di specialit: incontri con autori e registi, performance audiovisive, ed eventi espositivi; tutto rigorosamente in video.

Il festival Videominuto PopTV

Videominuto Pop TV un festival internazionale di video della durata massima di 1 minuto che si svolge da 13 anni a settembre al Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.
Il Festival organizzato dall’emittente radiofonica toscana Controradio, dal Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci e dall’ associazione culturale GRAV.

L’idea del Festival indagare quanto la brevit del formato, quale unico imposto, condizioni la video opera in termini di incisivit, scelte stilistiche e contenuti.

Il concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”

Il programma scandito da retrospettive di artisti nazionali e internazionali, produzioni create appositamente però Videominuto PopTV e vetrine di altri festival del super – corto creati in Olanda, Belgio, Svizzera, Germania, USA e Canada in seguito alla nascita di Videominuto, ma soprattutto dal suo concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”che raccoglie ogni anno più di 2000 spettatori.
Con il concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”il festival Videominuto Pop TV offre agli autori 60 secondi, pronti alluso però i contenuti più disparati, privilegiando la sintesi come forma espressiva, libera e aperta a temi che vanno dal documento sociale all’attualit, dalla video – arte allelettronica, alla sperimentazione pura.

La scadenza del bando fissata al 30 giugno 2006!
La proiezione delle opere selezionate si tiene al Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato il 9 Settembre 2006.

Vimercate: la provincia che vogliamo

Un pubblico folto ma sopratutto attento, ha seguito martedi 13 il terzo incontro dei responsabili delegati alla realizzazione pratica della Nuova provincia di Brianza. Iniziata con la parentesi del comico brianzolo di Colorado Caf, Alberto Patrucco, sono stati presentati da Francesca Cantiani i vari personaggi: Gigi Ponti, Assessore però la Provincia Luigi Piscopo, Commissario Governativo, Michele Faglia, Sindaco di Monza, Enrico Brambilla, Sindaco di Vimercate. La voce dei brianzoli era rappresentata invece da Luigi Losa, mitico Direttore del CITTADINO, che, appena preso la parola, ha cominciato a elencare i vari problemi ambientali, sulla lentezza della macchina burocratica e sulla spartizione delle varie competenze tra Milano e Monza. Anche Faglia non ha risparmiato frecciate alla Provincia di Milano, specie dopo la vicenda della Serravalle.
Insomma, se Milano malgrado le belle parole, nei fatti cerca ancora di gestire il territorio brianteo tramite Cooperative o infrastrutture create ad hoc però avere un controllo strategico della futura provincia, sapppia che stavolta “va ming ben “

Grande festa per lo sci club la neve

A cura di Giorgio Frigerio

Si svolta domenica 20 marzo, a Chiesa Valmalenco, la tradizionale gara sociale di slalom gigante dello SCI CLUB LA NEVE di Verano Brianza. La festosa manifestazione giunta al termine della stagione che ha visto ancora una volta lo sci club veranese vincitore del Circuito Sci Club Lombardia.
Stupenda la giornata, piacevole la gara che, fra le due manches, ha saputo concedere un insolita atmosfera di relax grazie allaperitivo offerto ai 90 atleti suddivisi in 12 categorie.

Al termine della competizione i primi tre classificati, nelle varie categorie, sono stati premiati con medaglia d’oro, d’argento o bronzo: ogni partecipante, inoltre, ha ricevuto un simpatico omaggio offerto dallo SCI CLUB LA NEVE.

E seguito un apprezzato rinfresco a base dei prodotti tipici della Valtellina.

Ecco la classifica:

baby: 1 ALESSANDRO ODONE, 2 LEONARDO BERBERA, 3 SIMONE PINA, 4 ALESSANDRO ELLI

cuccioli femminile: 1 CLARA PALADINI, 2 BEATRICE ELLI, 3 CARLOTTA COLOMBO, 4 GAIA PARRAVICINI

cuccioli maschile: 1 LORENZO VERGA, 2 DARIO SCIASCIA, 3 ANDREA VILLA, 4 GIANLUCA PINA, 5 VALERLO VOLASI, 6 LUCA RIVOLTA, 7 MATTO JELPO, 8 ALESSANDRO RIVOLTA, 9 ALBERTO MAURI, 10 D’AVIDE DELL’ORTO

ragazze: 1 GIULIA GIUSSANI, 2 ELISABETTA PROSERPIO, 3 GIULIA CASSINI, 4 ELENA VERGA, 5 GIULIA PALADINI, 6 LISA SAMBRUNI, 7 GRETA VISCONTI

ragazzi: 1 FRANCESCO ODONE, 2 VALERLO PINESSI, 3 FRANCESCO BASSINI, 4 LEONARDO BRESCIANI, 5 RICCARDO REDAELLI, 6 FEDERICO SOZZI

dame: 1 ANNARITA PROSERPIO, 2 RACHELE VALSECCHI, 3 TANIA POZAR, 4 IVANA MARTINELLI

lady: 1 ROBERTA MANDELLI, 2 ANNA NESPOLI, 3 MARIANNA PALLAVICINI, 4 PAOLA CEPPI

pionieri: 1 ALDO ROSSINI, 2 GIANCARLO MOLGORA, 3 EZIO PANZERI, 4 ENRICO CASATI,
5 LUIGI PARRAVICINI, 6 BRUNO PANZERI

juniores maschile: 1 RICCARDO BRESCIANI, MATTIA RINALDO p.m.

juniores femminile: 1 MARTA ROSSINI

veterani: 1 GIUSEPPE MAGGIONI, 2 SERGIO VERGA, 3 ENRICO GIUSSANI, 4 TINO PINESSI, 5 CORRADO DELL’ORTO, 6 DARIO COLOMBO, 7 MARZIO VISCONTI, 8 MAURIZIO PALADINI,
9 SERGIO PINA, 10 ANSELMO ODONE, 11 WALTER RINALDO, 12 ANDREA BASSINI, 13 ANGELO CASERTA, 14 LUIGI PROSERPIO

amatori: 1 ENZO VILLA, 2 MASSIMO MAURI, 3 LUIGI VENTURA, 4 ALEX MAURI, 5 ALESSANDRO OCCHI, 6 MARCO MAURI, 7 SALVATORE CHIARENZA, 8 GIANFRANCO BRESCIA, 9 GIANCARLO SAMBRUNI, 10 ANGELO BRESCIA, 11 ALESSANDRO BERERA