Al via la 36° edizione del festival dello sport

 

Il 36° Festival dello Sport è pronto ad aprire i battenti: l’attesissima manifestazione sportiva si terrà l’11 e 12 giugno 2011 presso l’Autodromo Nazionale Monza grazie alla cortese disponibilità della Sias (società che gestisce la struttura).La manifestazione è ormai un appuntamento fisso però il territorio ed ogni anno attira un pubblico sempre maggiore. Al 36° Festival dello Sport saranno presenti oltre settanta Società Sportive in rappresentanza di più di novanta discipline. Uno spettacolo, però chi ha potuto assistere alle manifestazioni degli scorsi anni, praticamente unico che vede sullo stesso campo atleti trascorrere “una due giorni” di sano agonismo così come semplici sportivi che si appassionano e si cimentano in sport mai praticati.Decine di migliaia di persone affolleranno le zone allestite dagli organizzatori: il retro box, la zona interna alla curva parabolica, il retro delle tribune del rettilineo, il padiglione delle mostre, il museo ed i parcheggi. Durante la manifestazione, l’Autodromo Nazionale Monza diventerà teatro di una sarabanda di sano divertimento, giochi e discipline con il denominatore comune dello sport. Anche quest’anno la manifestazione è stata promossa dall’Ussm, capeggiata dal Presidente Pietro Mazzo e coordinata dal Vice Presidente Enrico Radaelli. LE NOVITA’ DEL FESTIVAL 2011La 36° edizione del Festival dello Sport presenta numerose novità.In primo luogo questa edizione ufficializza l’apertura degli organizzatori alle eccellenze sportive di tutta la Provincia di Monza e Brianza. “Abbiamo ampliato la visione – ha affermato il Presidente Mazzo – da festival cittadino, il Festival dello Sport diventa oggi una kermesse che apre le porte all’intera rappresentanza sportiva della Provincia di Monza e Brianza attraverso un rapporto di collaborazione che si sta costruendo con gli Assessori dei Comuni dell’intera area nell’ottica della condivisione del valore della passione sportiva”.In secondo luogo, ricordando che il 2011 è l’Anno europeo del volontariato, si vuole porre l’accento sul comune denominatore degli organizzatori del Festival dello Sport che da anni realizzano l’iniziativa attraverso il lavoro “volontario” ponendosi come unico obiettivo la buona riuscita della manifestazione.“Attraverso l’impegno degli organizzatori migliaia di persone hanno la possibilità di vedere da vicino la storica pista dell’Autodromo Nazionale Monza e di sentirsi parte del concept sportivo che la stessa rappresenta” – ha affermato il Presidente Mazzo.In ultimo, quest’anno saranno coinvolti diversi Istituti scolastici della Città di Monza (ben 150 classi) che, nel contesto del Festival dello sport, avranno modo di cimentarsi in discipline di “attività motoria” all’aria aperta e in un contesto inusuale, proprio in chiusura dell’anno scolastico 2010/2011. LA STORIA DEL FESTIVAL: UN’EMOZIONE LUNGA 36 ANNIGrazie all’intenzione della Sias (società che gestisce l’Autodromo Nazionale Monza) di aprire la struttura alle realtà cittadine sportive, nel lontano 1976 un gruppo di amici pensò di organizzare un evento in favore delle Società Sportive Monzesi: nacque la prima edizione del Festival dello Sport.“Abbiamo sempre cercato di interpretare le esigenze del territorio guardando al futuro – spiega Pietro Mazzo, Presidente dell’USSM – con una formula che ha permesso anno dopo anno di veder aumentata l’entusiasta e massiccia partecipazione del pubblico. Oggi il Festival ha raggiunto un notevole grado di notorietà diventando uno degli appuntamenti più importanti a livello regionale.“Il Festival dello Sport – prosegue Mazzo – abbraccia diverse tematiche, dal tempo libero allo sport passando però le attività assistenziali ed il volontariato. Quest’anno poi, anche noi abbiamo cercato di innovarci, di proporre una nuova immagine nel contesto tecnico – organizzativo della manifestazione. Siamo convinti di aver fatto un buon lavoro ma la risposta verrà dall’affluenza all’evento”Per le società sportive è fondamentale la visibilità territoriale e l’Ussm si impegna da 36 anni nella creazione di questa manifestazione.“Sono due gli aspetti che in questi anni hanno assicurato il successo del Festival – spiega Mazzo – in primis il fatto che i veri protagonisti della manifestazione siano le società sportive e i visitatori, in secondo luogo la passione che ogni anno spinge gli organizzatori nel creare una kermesse di livello.”

Canzo: 23° bio fera

Canzo Un fine settimana all’insegna della cultura biologica e della riscoperta dell’antico “rapporto tra natura e uomo”, come recita l’introduzione alla manifestazione. Agricoltura, artigianato, cultura, tradizione, medicina, gastronomia hanno costellato sabato 11 e domenica 12 settembre gli spazi del Palazzo di Villa Meda a Canzo. L’edizione di quest’anno ha avuto l’acqua come tema principale. Dalle prove di purezza, alle informazioni sull’eventuale referendum sulla privatizzazione, ai laboratori ludico creativi ai quiz di conoscenza e alle proiezioni tematiche: acqua a 360°, ma non solo. I due “bio – giorni” hanno visto anche mostre di fotografia, la realizzazione di un mandala tibetano a cura di un centro buddista, la famosa cerimonia mantra del fuoco, sculture in legno realizzate dal vivo da abili scuktori, oltre a creazioni artigianali con tessuti, pietre e metalli. Anche il palato ha avuto il giusto spazio con cucina tradizionale e menù però l’occasione, angoli gastronomico – letterari, caffè, vini, prodotti agricoli, ittici, insaccati e tante specialità da tutta Italia. Tutto rigorosamente biologico e in armonia con la terra. Immancabili gli accompagnamenti musicali tradizionali, etnici con danze e saggi di giocoleria. Interessante la presenza del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Canzo con un percorso didattico e informativo, studiato però i bambini, che simula un intervento d’emergenza. Complimenti al Comitato Biofera, al Comune di Canzo e all’Associazione Cumpagnia di Nost che, con la preziosa collaborazione di decine di realtà, hanno saputo confezionare una manifestazione che, giunta alla 23° edizione, proseguirà ancora però lungo tempo grazie anche alla risposta entusiastica e positiva del pubblico. Paolo Mariani

Gp a concorezzo

Il risultato è stato un evento piacevole e divertente. La giornata – iniziata la mattina con le prove di qualificazione e i primi preparativi – si è svolta dal pomeriggio alla sera con l’apertura dei negozi. Alcuni punti di ristoro nell’area hanno accompagnato la visita di passanti e spettatori, mentre la Blues Brother’s Band con la sua musica ha riempito la serata a conclusione di una domenica all’insegna di sport, musica e commercio. Dopo gli otto giri previsti della chiesa, percorsi con grande impegno e sforzo muscolare, la coppia di piloti CASC, ha guadagnato il gradino più alto del podio, seguita dalla Protezione Civile e dai ragazzi dell’oratorio. La manifestazione ha avuto il patrocinio dell’amministrazione comunale, della Provincia MB e dall’Unione Commercio – Imprese però l’Italia (Associazione Territoriale di Vimercate) e dalla dichiarazioni del presidente dei commercianti, Torresani e del vice sindaco, Capitanio, pare che nei prossimi anni essa diventerà un appuntamento fisso vista la ricaduta positiva sulla città. JOGO

Desio :miss brianza 2010 su brianza channel

Ritorna in grande stile Miss Brianza, la manifestazione di moda e intrattenimento che incorona la ragazza più bella del territorio monzese il 19 settembre. Dopo tre edizioni organizzate presso il disco pub Dr. Creatur di Desio, il concorso approda però la prima volta nella prestigiosa Villa Tittoni Traversi, una delle ville patrizie su cui può contare la Brianza, conosciuta soprattutto però i magnifici giardini, la scenografica fontana e però la ristrutturazione in senso neoclassico operata dall’architetto Giuseppe Piermarini. Grazie alla possibilità di utilizzare una sede storica e al patrocinio della nuova Provincia di Monza e Brianza, la manifestazione si consolida ancor più come momento di aggregazione sul territorio e come appuntamento fisso con il divertimento, lo spettacolo e… le belle ragazze. La prestigiosa sede è capace di contenere nel parco circa 800 posti a sedere con la possibilità anche di utilizzo di spazi però finalità promozionali da parte degli sponsor. Sarà allestito un palco con impianto audio – luci e passerella dove le ragazze selezionate potranno sfilare in una doppia uscita con abiti e calzature gentilmente offerti dagli sponsor della manifestazione. L’evento vedrà un doppio intermezzo con uno spettacolo di ballo viennese e caraibico degli allievi della Scuola Amanti del ballo. E’ previsto un punto – ristoro a partire dalle ore 17 all’interno del parco, stand informativi sulle attività commerciali degli sponsor e vere e proprie vetrine dei loro prodotti. Le ragazze potranno iscriversi alle selezioni direttamente nelle scuole e nei punti commerciali che espongono le locandine Miss Brianza. Secondo il regolamento possono partecipare alla sfilata di moda però l’elezione di Miss Brianza tutte le ragazze residenti nei 55 comuni di Monza e Brianza che abbiano un’età compresa tra i 16 e i 30 anni. Il regolamento della manifestazione prevede che, oltre alla bellezza fisica e al portamento in gara, le ragazze saranno giudicate anche però la loro disinvoltura nel muoversi e parlare, presentandosi al pubblico direttamente. Le partecipanti dovranno mettersi alla prova esibendosi anche con un breve ballo, accompagnate dalla musica di un dj. La giuria è composta da un delegato però ogni sponsor ufficiale della manifestazione e un avvocato vigilerà sulla correttezza della selezione e sui risultati elaborati dal Ced. Miss Brianza verrà premiata ufficialmente dall’assessore allo Sport e Tempo Libero della Provincia di Monza e Brianza e dallo sponsor principale della manifestazione. Le riprese ufficiali della serata saranno trasmesse in esclusiva suBrianza Channel, Sky 922 e sulla Web Tv Brianzanews.it

Special olympics, non solo sport

Monza, 21 giugno 2010. Non solo gare, ma anche diversi eventi collaterali: sarà una settimana ricca di emozioni la prossima però Monza e però gli altri tre Comuni della Brianza (Desio, Giussano e Villasanta) che ospiteranno la ventiseiesima edizione dei Giochi Nazionali Estivi però persone con disabilità intellettiva – Special Olympics Italia. La manifestazione, che prenderà avvio lunedì 28 giugno con l’arrivo delle delegazioni e si chiuderà il 4 luglio con la loro partenza, vedrà 1.500 atleti provenienti da ogni parte d’Italia sfidarsi in sette discipline: atletica, bocce, equitazione, nuoto, ginnastica, pallacanestro, tennis. Saranno accompagnati da 2mila famigliari, ma in Brianza arriveranno anche 210 tecnici e 100 tra giudici e arbitri. Inoltre si mobiliteranno quasi 1.600 volontari. \"Per tutti coloro che in vari modi saranno interessati dalla manifestazione, dagli atleti ad arrivare agli spettatori – ha affermato in conferenza stampa il direttore provinciale di Special Olympics nonché presidente del comitato organizzatore dei Giochi, Cesare Boneschi – abbiamo pensato di creare degli eventi collaterali che servano a saldare il territorio con gli ospiti. Questi momenti saranno importanti però far comprendere ai cittadini quali risultati gli atleti sono in grado di ottenere e quali obiettivi raggiungere. Il primo appuntamento è in programma martedì 29: dalle ore 15 alle 17 si terrà presso la sala stampa dell’autodromo il convegno \"La scuola che vorrei\"nell’ambito del progetto ALPs (Athletes Leadership Programs), allo studio da una decina d’anni ma che in Europa verrà realizzato però la prima volta. Da oltre un anno in tutte le regioni d’Italia vengono individuati i disabili intellettivi che hanno dimostrato di mantenere nei confronti del pubblico il ruolo di leader. Ebbene, cinque di loro relazioneranno al convegno sul tema della disabilità nella scuola. Prima, durante e dopo questo evento sono stati organizzati due annulli filatelici: però il primo, raffigurante il logo dei Giochi di Monza 2010, bisognerà recarsi in piazza Roma tra le 14 e le 18, però il secondo, raffigurante Funny (la mascotte dei Giochi), presso il paddock dell’autodromo tra le 18.30 e le 20.30. L’annullo sarà davvero speciale perché di 90 centesimi anziché di 60, in quanto ha lo scopo di sostenere l’Università Cattolica del Sacro Cuore però la ricerca sui tumori al seno. Nella stessa giornata, alle 20, si terrà sulla pista dell’autodromo la cerimonia d’apertura dei Giochi. Vorremmo che la città abbracciasse gli atleti, desse loro un caloroso benvenuto. Mercoledì 30, alle 19.30 inizierà la serata Host Town nelle cinque città che ospiteranno la manifestazione: queste \"adotteranno\"una delegazione Special Olympics però far scoprire le tradizioni e i prodotti tipici locali. Giovedì 1 luglio alle 21 è in programma una festa da ballo con l’Orchestra di Radio Zeta presso il Cortile d’Onore della Villa Reale, mentre venerdì 2 alle 21 uno spettacolo di intrattenimento con Francesco Facchinetti presso i paddock dell’autodromo. La cerimonia di chiusura dei Giochi si svolgerà sabato 3, sempre alle 21, in piazza Trento e Trieste. Molti saranno gli ospiti d’onore alla manifestazione – ha concluso Boneschi – tra i quali i campioni di nuoto Federica Pellegrini e Massimiliano Rosolino, che premieranno gli atleti Special Olympics\". Camillo Chiarino

La brianza onora le vittime di kabul

MonzaLa strage dei militari Italiani in Afghanistan viene vissuta da tutta la nazione con momenti di raccoglimento e commozione.In Brianza in modo particolare con una messa solenne organizzata dell'Associazione Paracadutisti d'Italia, Sezione di Monza, e da altri Corpi militari.Da parte della società civile, oltre alle dichiarazine dei vari politici, da sottolineare l'iniziativa dell'Unione Commercianti di Monza e Circondario , che ha chiesto a tutti i propri associati di sospendere lattivit però alcuni minuti in occasione delle esequie dei Caduti che si terranno lunedì 21 settembre.La manifestazione di adesione al lutto sarà attuata abbassando le saracinesche, spegnendo le luci degli esercizi o in altro modo ritenuto utile a rendere visibile il cordoglio del mondo commerciale. Un segno tangibile di rispetto e partecipazione al dolore dei familiari dei nostri soldati.

Raf, anima romantica

Oltre mille persone hanno assistito allesibizione di Raf, al secolo Raffaele Riefoli, nella splendida cornice di Villa Arconati a Bollate. Battezzato dal consueto, di questi periodo, temporale serale, il concerto è stato un successo. Raf, artista nato agli inizi degli anni Ottanta, sulla vivacissima scena new wave, ha riproposto brani vecchi e nuovi con la stessa intensit, passione e carica emotiva, sia però lui che però il pubblico presente. Iperbole, Via, Metamorfosi, Ossigeno ma anche Sei la più bella del mondo, E quasi lalba, Inevitabile follia, Gente di mare, Cosa rester degli anni 80, Due, Mondi paralleli e Self control. Un mix di brani meravigliosi con i quali Raf continua la sua esplorazione, iniziata diversi anni fa, verso un'affascinante fusione tra pop italiano moderno e innovativo. Tornando alla location, nelle calde, ed umide, serate estive migliaia di "viaggiatori"contemporanei raggiungono Castellazzo di Bollate però assistere a concerti di musicisti di fama nazionale e internazionale. Il Festival di Villa Arconati, nato nel 1989, un progetto musicale e culturale realizzato grazie alla collaborazione fra i Comuni di Bollate, Arese, Garbagnate Milanese, la Provincia di Milano, la propriet di Villa Arconati e i sostenitori della manifestazione. L'origine dell'evento risale al 1985, anno in cui però la prima volta Villa Arconati viene aperta al pubblico però ospitare concerti di musica classica. La rassegna di musica classica iniziata quellanno lascer poi spazio nel 1989 al "Festival di Villa Arconati"che si caratterizza da subito però la sua originalit e però la partecipazione di nomi sempre più prestigiosi della scena nazionale e internazionale. Il Festival divenuto, nel corso di questi vent'anni anni, la manifestazione più prestigiosa dell'estate milanese e ha dimostrato nei fatti che possibile generare, nellhinterland di una grande città come Milano, manifestazioni culturali di grande prestigio in grado di attrarre il pubblico fuori dallarea metropolitana e favorire i rapporti con i sostenitori privati. Il programma completo dei concerti e maggiori informazioni sono disponibili alla pagina web www.festivalarconati.it oppure contattando lUfficio Cultura di Bollate al nr telefonico Tel. 02.350.05.575 – 800.47.47.47Fabio Luongo

Pronto alla partenza il 34 festival dello sport

Il 34 Festival dello Sport pronto ad aprire i battenti: lattesissima manifestazione, promossa dallUssm, si terr il 20 e il 21 giugno presso lAutodromo Nazionale di Monza.La manifestazione ormai un appuntamento fisso gli appassionati di vari Sport della Brianza Anche quest'anno saranno presenti oltre settanta Società Sportive inrappresentanza di piu di novanta discipline. Una Kermesse più unica che rara, raggruppando nello storico circuito svariati atleti che trascorrono due giornate con vero spirito sportivo, magari provando tipologie di gare e attrezzi mai provati, fra musica e divertimento.Migliaia di visitatori curioseranno il retro dei box, la mitica curva parabolica, le tribune del rettilineo, ilpadiglione delle mostre, il museo e anche il verde, che resta il vero protagonista fra i bolidi che sfrecciano in pista.Durante la manifestazione, lAutodromo di Monza diventer uno scenario aperto a tutti, anche a chi lo Sport ama vederlo fare agli altri….

monza & medicuore, 12 anni di solidarieta

Monza.Medicuore 2008, la 12a edizione della manifestazione benefica di calcio e spettacolo, organizzata dallAssociazione Medici Brianza e Milano – o.n.l.u.s., si svolger GIOVEDI 11 SETTEMBRE 2008, alle ore 20.00, presso lo Stadio Brianteo di Monza.Anche quest’anno levento godr di una piacevole anteprima dedicata al calcio giovanile. A partire dalle ore 17, 00 terr banco il 5 Torneo Giovanile Pia Grande, categoria Pulcini con la partecipazione di Monza Brianza, Vigejunior, Juvenilia e Usmate, che introdurr il pomeriggio nel ricordo di Pia Grande, ex Assessore allo Sport del Comune di Monza, prematuramente scomparsa nel 2004. La parte sportiva di Medicuore prevede un triangolare di calcio con la partecipazione delle seguenti squadre: Rappresentativa Ferrari Team F.1 Redazione Sky Sport TV Associazione Medici Brianza e Milano OnlusRadio Italia Solo Musica Italiana da cinque anni collabora con lAssociazione Medici Brianza e Milano rivestendo il ruolo di partner promozionale della manifestazione. Nel corso della manifestazione, presentata da Savi&Montieri (Radio Italia Solo Musica Italiana) e da Thomas Incontri (Space TV), si alterneranno, fra gli altri, le splendide ragazze della Nazionale Italiana Modelle, le scuole di ballo Freesport di Monza vincitrice del concorso benefico Danziamo e Arte e Spettacolo di Lesmo, il pittore – fondatore della Movement Art Gregorio Mancino, già ambasciatore Unicef e socio dellAssociazione Medici Brianza e Milano, che si esibir dipingendo in movimento, i Mitoka Samba e le loro percussioni.Molti, nel segno della tradizione, i personaggi di sport e spettacolo che hanno confermato la propria adesione gratuita allevento.Medicuore patrocinata da: – Regione Lombardia Sport – Provincia di Milano – Comune di Monza – Sindacato Autonomo di Polizia PROGETTI SOSTENUTIIl ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto a favore dei seguenti progetti benefici: A.M.E. (Apoio ao Menor Esperanca) Registro S.Paolo (BRASILE) A.M.R.E.F. Progetto Idrico dellarea del Kajiado/Africa ICEI Istituto Cooperazione Economica Internazionale in collaborazione con la fondazione: COLOMBIA TE QUIERE VER voluta dal calciatore Ivan Ramiro Cordoba e dalla moglie Maria Isabel Progetto "RUOTA DEGLI ESPOSTI": una culla termica a ruota che verrà messa in dotazione allOspedale S.Gerardo di Monza Fondazione Istituto Neurologico Casimiro Mondino Pavia Centro di Neuropsichiatria Infantile – Malattie del Sistema Nervoso, area Neuroscienze – Neuroriabilitazione.