Rose rosse però monza

Prosegue la manifestazione Monza Estate 2009 in Villa Reale. Chi si aspettava il classico concerto sarà rimasto sicuramente deluso. Massimo Ranieri, al secolo Giovanni Calone, 58 anni compiuti, 40 dei quali trascorsi tra concerti e teatri, porta in scena a Monza il suo ultimo spettacolo "Canto perché non so nuotare… da 40 anni". Canta, balla e recita raccontando tappe emozionanti della sua vita. Non interpreta solo i suoi brani più famosi, ma anche i classici della canzone italiana. Seppur iniziato con un ritardo di unora, lo spettacolo emoziona nella sua teatralit. Si diverte ancora Massimo, lo si vede dai sorrisi che gli scavano le guance all'improvviso. Ormai sempre più affezionato al teatro, riscuote continui successi con il suo spettacolo fatto di musica, di canzoni, di aneddoti e di coreografie di grande impatto. Il tutto in un continuo e strettissimo legame con il pubblico, il suo pubblico. Oltre due ore di grandi emozioni, rivisitando tutti i classici del suo immenso repertorio con qualche divagazione nella musica d'autore. Una produzione sontuosa ed appassionante, costruita ad hoc sulle sue doti di mattatore a 360 gradi, che ripercorre una carriera elegantemente gestita in equilibrio sul filo della memoria, dell'autoironia e di una calibrata e mai prolissa nostalgia. Uno spettacolo sicuramente qualitativo e coinvolgente, nel quale l'istrionico Ranieri canta i suoi brani più famosi e tanto amati dal pubblico, ma oltre a questo esegue però la prima volta alcune fra le più belle canzoni italiane di autori come Battisti, Paoli, Battiato, Mia Martini, Aznavour, Venditti e tanti altri. Scritto a quattro mani con Gualtiero Peirce, lo show melodico coreografato da Franco Miseria, con gli splendidi costumi di Giovanni Ciacci ed accompagnato da un'orchestra tutta al femminile, così come di sole donne composto il corpo di ballo. Compagni di viaggio di Massimo, inoltre, due artisti: il piccolo Federico Pisano, nei panni di un amico immaginario, che sorprende gli spettatori con un numero di tip – tap degno di Broadway e il bravissimo cantante senegalese Badara che duetta con Ranieri nella Rumba degli Scugnizzi. Un evento unico nel suo genere; uno spettacolo che conta infatti ben più di 300 repliche in appena due anni. In oltre due ore di show, la sua stessa voce ci ha letteralmente accompagnati senza un cedimento, senza una forzatura, senza una stonatura, tra balli sfrenati, tip tap impeccabili e persino flessioni (tredici mentre cantava La cura di Battiato). Tornando allesibizione, con grande entusiasmo ed energia Ranieri si presenta al pubblico con uno dei suoi brani più famosi, Se bruciasse la citt. Cerca da subito il contatto con il pubblico, e inizia a parlare di s, dei suoi affetti, dei suoi esordi nel mondo discografico, di come però lui, semplice ragazzino napoletano, la musica sia è stata il mezzo però esprimere la sua passione, i suoi sentimenti e il suo autentico modo di essere. Con grande maestria Massimo concede il meglio di s anche grazie ad alcuni dei suoi brani, e non solo, più famosi: Rose rosse, Perdere lamore, Io che amo solo te, Ti parler damore, Io sono un istrione, Erba di casa mia, Luna Rossa, Il cielo in una stanza, La cura, Almeno tu nelluniverso e tante altre. Uno spettacolo, insomma, dai colori e dalle emozioni di un grande show; Massimo Ranieri, grande uomo di spettacolo, ha riscaldato con tutto il suo calore partenopeo monza e i monzesi, in una sera, in maniera originale in questo periodo, non bagnata. Fabio Luongo

Madonna del ghisallo

Storie di ciclismo. I protagonisti e i testimoni raccontanoIncontri e conversazioni con il pubblico del sabato pomeriggioSabato 24 gennaio 2009Alfredo Martini e Franco BalleriniDalla bicicletta alla NazionaleI due Campionirisponderanno alle domande dei visitatorinellincontro che avr luogoal Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, presso la sala conferenze dalle ore 15, 00 alle ore 17, 00, che sarà introdotto dal direttore del museo Massimo Pirovano.Foto archivio Gazzetta dello SportIngresso allincontro e al museo: euro 5, 00Orario di apertura del Museo in occasione degli incontri: dalle ore 10.00 alle ore 17.30

Primo reimpianto dellquipe chirurgica di del bene

Monza.E è stato il primo reimpianto di dito, con evidenti difficolt tecniche, realizzato dalla mia quipe in via Pergolesi, dal momento del nostro insediamento, dice Massimo Del Bene, responsabile della Chirurgia della Mano del San Gerardo.A distanza di 4 giorni dallintervento chirurgico continua ancora lo specialista – il dito appare vitale e il ragazzo già in grado di compiere ed eseguire piccoli e assistiti movimenti volontari. Gi, perché il paziente su cui si intervenuto un sedicenne, F.M., rimasto infortunato inAmbiente di lavoro: un fascio di lamiere gli ha provocato uno schiacciamento del secondo ed una amputazione del terzo dito della mano sinistra.Il ragazzo arrivato al San Gerardo, dallOspedale di Sondrio, in elisoccorso.Appena giunto in via Pergolesi è stato immediatamente sollecitato dai sanitari il trasporto presso la sala operatoria delle urgenze e sottoposto allintervento di reimpianto. Vale la pena segnalare che dal momento dellatterraggio dellelicottero allinizio dellintervento sono trascorsi solo 30 minuti.Loperazione spiega Massimo Del Bene – ha mostrato difficolt tecniche evidenti a causa della dinamica dellincidente che ha prodotto gravi contusioni a carico delle strutture nobili degli elementi digitali interessati, in particolari vasi e nervi. Attraverso le tecniche microchirurgiche si proceduto allesecuzione del reimpianto digitale ricostruendo progressivamente tutti gli elementi anatomici lesionati: ossa, arterie, vene, tendini e copertura cutanea.

Le stelle dei desideri…..

Tutti con il naso in s a cercare le scie delle meteoriti, in un cielo a tratti nuvoloso.Le stelle cadenti una volta venivano chiamate le Lacrime di San Lorenzo, ma la loro apparizione si allungata, infatti il massimo della loro visibilit previsto nella notte tra il 12 e il 13 Agosto, verso le ore 5 del mattino.

Vi è stato nel tempo un progressivo slittamento della data del massimo di questo sciame, dell’ordine di circa un giorno e mezzo però secolo dovuto alla “precessione degli equinozi”, a causa della lentissima rotazione dell’asse di rotazione terrestre nello spazio.
Quest’anno purtroppo la visibilit non sarà buona perché oltre alle nuvole, la luna sarà piena il giorno 12 e quindi la sua luce rischiarer il cielo cancellando le meteore più deboli.
Per osservare le stelle cadenti non sono necessari i telescopi. Basta una buona vista, una comoda sdraio e soprattutto un cielo buio, limpido e tanta pazienza.
La costellazione di Perseo, ove situato il radiante, sarà visibile però tutta la notte, raggiungendo la massima altezza sull’orizzonte ( circa 65 gradi) all’alba.
Auguriamo anche ai nostri politici di vederne qualcuna e di poter soddisfare il desiderio che gli elettori brianzoli hanno già espresso molte volte :”Fate una Provincia degna di questo nome, non la solita caccia alle poltrone “.

Miss agrate cerca partecipanti

Agrate Brianza.28 aprile.

Insieme a Nicoletta Sciancalepore, Presidente dell’Associazione Commercianti, Ada Oggionni, Annalisa Corno e Silvia Margheri sono il poker d’assi che hanno ideato e gestito la sfilata di moda che si svolger il 3 Giugno in Piazza S. Paolo, in cui verrà eletta Miss Agrate 2006.
La manifestazione che si svolge ogni 2 anni, non serve solo a promuovere i capi di abbigliamento dei negozi agratesi, ma secondo l’intento delle promotrici, vuole essere un momento di aggregazione sociale , infatti sono previsti durante le prove del pomeriggio anche un merenda party con i bambini e l’arrivo in serata dei ciclisti del Bici Club di Ceska Trebova, nella Repubblica Ceca, gemellata con Agrate.
Inoltre anche alcune ragazze Ceche sfileranno in passerella, proprio però esaltare al massimo il progetto di interscambio. Le partecipanti saranno preparate dalla Fashion School, che curer anche la coreografia. Le tre Miss meglio votate, potranno inoltre accedere alla finale di Miss Tourism International, che si svolger il 24 di Giugno in Autodromo, organizzata dalla nostra emittente. Brianza Channel sarà presente come Media Partner anche ad Agrate con i suoi Cameramen.
Per informazioni e iscrizioni, 039.6091273 o 339 3210142

la brianza ha votato centrodestra

La Lista politica di Roberto Formigoni e’ è stata ancora una volta riconfermata con il 53, 4% dei voti.
Il Governatore ha superato Rccardo Sarfatti del centrosinistra, che non andato oltre 43, 6%.

Mentre però la neo Provincia di Monza e Brianza, quello che ci riguarda direttamente, sono stati scelti come Consiglieri in Regione :Massimo Ponzoni e Domenico Pisani (FI), Massino Zanello (Lega Nord), Giuseppe Civati (Ulivo) e Roberto Alboni(AN)