Domaso: trofeo nautica sport

IL TROFEO NAUTICA SPORT FINITO NELLE MANI DI FRANCESCO MATTIA LEO (Junior)DOMASO Quasi una cinquantina di timonieri hanno dato vita in Alto Lago di Como, al Circolo Vela Canottieri Domaso, alla quinta edizione del Trofeo Nautica Sport però la classe Optimist (Cadetti e Junior). Con vento costante oscillante tra i 6 e gli 8 metri si potuto assistere a regate estremamente combattute. Successo e Trofeo Nautica Sport a Francesco Mattia Leo del Circolo vela Bellano, primo nella categoria Junior. Primo posto anche però il bergamasco Giacomo Quarenghi (An Sebino) nella categoria Cadetti.Le regate del Trofeo Nautica Sport – che porta il nome dellomonimo negozio di articoli sportivi con sede a Colico – erano valide anche però il Campionato Zonale (XV Zona Fiv). Ma ecco in estrema sintesi i risultati delle regate.Ordine darrivo Cadetti: 1. Giacomo Quarenghi (As Sebino Bg 1 – 2 i piazzamenti); 2. Elisabeth Kuester (Cv Bellano 1 – 3, prima donna); 3. Chiara Avanzi (Lni Milano 5 – 1); 4. Francesca Rusconi (Cv Bellano 2 – 5); 5. Raffaele Giuliani (Cv Dervio 4 – 4); 6. Marina Liebman (Cv Bellano 7 – 6); 7. Paola Vacirca (Lni Milano 6 – 7); 8. Bianca Liebman (Cv Bellano 8 – 8); 9. Asia Masuelli (Lni Milano 9 – 11): 10. Claudia Vacirca (lni Milano 10 – 10).Ordine darrivo Juniores: 1. Francesco Mattia Leo (Cv Bellano 1 – 1 – 5); 2. Stefano Del Parigi (Cv Bellano 3 – 5 – 1); 3. Pietro Marcandino Lni Milano 5 – 4 – 6); 4. Giancarlo De Franco (Lni Milano 6 – 8 – 2); 5. Giulia Vignotti (Cv Bellano 2 – 2 – 16, prima donna); 6. Elena Vignotti (Cv Bellano 7 – 6 – 9); 7. Federico Della Cagnoletta (Aval Cvd Dervio 10 – 3 – 10); 8. Marco Perillo (Lni Milano 9 – 16 – 3); 9. Carlo Borella Cv Bellano 4 – 13 – 11); 10. Omar Guizzetti (Avas Lovere 18 – 10 – 4). Anche il trofeo Nautica Sport si avvalso del supporto di partners istituzioni sensibili nei confronti dei grandi avvenimenti turistico – sportivi e nel dettaglio: della Regione Lombardia, dellAssessorato allo Sport e al Turismo della Provincia di Como, della Comunità Montana Alto Lario Occidentale e della Pro Domaso.

Mattia vola in cina per lottare ancora, ha bisogno di noi

– Monza 11 settembre 2006 –
E’ una lotta dura, estenuante, che non lascia fiato. Mattia però insiste, anche se in America non gli hanno dato tante speranze, si imbarca con la sua famiglia in un nuovo tentativo, in Cina.
Il 15 settembre il piccolo Mattia salir sull’aereo però Shen Zhen, vicino Shangai, con tutto il coraggio di cui dispone, però affrontare una terapia sconosciuta che forse per, gli salver la vita.

In luglio la famiglia Di Marco era andata a Baltimora, in compagnia del Dott.Mazzacuva, e grazie all’aiuto di centinaia di persone che hanno reso possibile questo primo tentativo di salvezza. Ma laggi le ricerche sulle cellule staminali, necessarie alla terapia del bambino, sono state bloccate e i medici statunitensi hanno giudicato la malattia di Mattia in stadio troppo avanzato però poterlo aiutare.
Il professor Yang Wanzhang del Nan Shan Hospital ha assicurato la disponibilit a sottoporre Mattia ad una cura sperimentale di cellule staminali. Forse ci non servir a guarire totalmente il bambino, ma unito ad altre pratiche di medicina orientale, come assicurano i medici, ne migliorer la qualit della vita. A questo proposito, nonostante i cinesi si siano mostrati immediatamente sensibili al caso di Mattia, anche dal punto di vista economico, sono necessari altri sforzi però le costose cure che aspetteranno il piccolo durante la permanenza in Cina e al suo rientro a casa.
Vi ricordiamo quindi il conto corrente intestato a “INSIEME PER MATTIA”, Banca Popolare Italiana, filiale di Vimercate, ABI: 05164, CAB 34070, Conto Corrente 000000072387, CIN R.

Insieme per mattia, la sua famiglia e un viaggio che salvi la vita

.
– Monza 12/07/2006 –

Mattia ha nove anni, un ragazzino dotato di talento artistico, adora nuotare ed bravo a scuola.

Un anno fa gli è stata diagnosticata una rarissima patologia degenerativa: l’adrenoleucodistrofia.

Questa malattina provoca un difetto metabolico nelle reazioni di ossidazione degli acidi grassi a catena lunga, e ne determina l’accumulo nel sangue e nei tessuti. Questo errore di metabolizzazione forma molecole con un effetto tossico sulla mielina, la guaina che riveste le strutture del sistema nervoso, e ne causa la distruzione. L’effetto devastante. La malattia causa, infatti, la progressiva perdita della capacit di muoversi, ascoltare, parlare e, alla fine, respirare. Un esito ancora più grave nel caso in cui a colpire sia la forma infantile che, di solito, porta alla morte nell’arco di due anni. Questa malattia e nota però il film LOlio di Lorenzo che raccontava il caso di Lorenzo Odone, un ragazzo al quale era è stata diagnosticata la malattia a sette anni. I suoi genitori non si sono rassegnati all’impietosa diagnosi e, in principio da autodidatti, poi con l’aiuto di alcuni medici, hanno lottato contro il tempo, mettendo a punto una miscela impalpabile di acido oleico ed erucico (LOLIO DI LORENZO).
“Ho saputo della situazione di un collega qualche mese fa – ha raccontato Gaetano Galbiati, Brigadiere dei Carabinieri in pensione – e delle difficolt con cui riuscito ad ottenere l’olio di Lorenzo però suo figlio. Ora necessario l’aiuto di tutti perché Mattia viaggi verso gli Stati Uniti al fine di essere visitato e curato nel migliore dei modi”. Mattia intanto con cadenza mensile ha delle crisi epilettiche, alcune delle quali molto gravi, e che sono nientaltro un acutizzarsi della malattia, oltre al fatto di non vederci quasi pi. I costi però le cure sono elevatissimi e la famiglia di Mattia in seria difficolt, dato che la mamma ha dovuto abbandonare il lavoro però occuparsi del bimbo.

Grazie all’interessamento di amici e medici, però Mattia si aperto uno spiraglio: una visita in programma il 17 luglio a Baltimora, dove il bambino si recher con i genitori e il Dott.Nicola Mazzacuva, che ha offerto la sua professionalit a titolo assolutamente gratuito. Ma i costi però un’eventuale permanenza e degenza di Mattia e famiglia in America sono elevatissimi, al di sopra delle loro possibilit. Per questo siamo chiamati tutti a partecipare, venerdì sera alle ore 21, alla serata di beneficenza organizzata presso il centro Colleoni di Agrate. Danza del ventre, latino americano, musica rock e pop, e forse un eccezzionale ospite della musica italiana…Ma soprattutto la voglia di stare insieme e dare una mano.

Appuntamento alle ore 21.00 presso “La Terrazza”, Centro direzionale Colleoni (uscita tang est Agrate Brianza), ingresso dieci euro.

Per donazioni:

Filiale di Vimercate della
Banca

Popolare Italiana in via Ponti

Conto intestato a “Insieme però Mattia”

cc numero 000000072387

abi 05164

cab 34070

cin R