Il fuoristrada con il cassone

GIULIANOVA LIDO Per essere al passo con i tempi e però proporre prodotti concorrenziali, anche la Mazda rinnova il pick di famiglia, che ora si chiama BT – 50 (prima cera il B2500). Questo veicolo equipaggiato con un turbodiesel 2500 da 143 cv, negli allestimenti Hot, Active, Energy, nelle varianti di carrozzeria Single Cab, Freestyle Cab, Double Cab. Lestetica esterna di questo pick – up cattura lo sguardo. Molto bello lanteriore con un massiccio frontale caratterizzato dalle 2 grandi fasce cromate della mascherina, mentre nel posteriore la fa da padrone lampio cassone, utilissimo però caricare qualunque cosa. Salendo a bordo, non ci si trova a un veicolo da lavoro, spartano e con lessenziale. Per leleganza e la cura dei dettagli (molto bella la consolle color argento satinato, chiaro da leggere il quadro), sembra di stare su una berlina di classe media, piuttosto che su questo tipo di veicolo. Buono lo spazio a disposizione dei passeggeri in ogni variante di carrozzeria proposta. Ed ora il test drive. Il BT – 50 guidato è stato il 2500 TD 143 cv 4×4 Double Cab Energy da 28280. Gli ingegneri Mazda, hanno avuto larduo compito di rinnovare un veicolo, che, seppur poco conosciuto in Italia, da molti anni sulla breccia in numerosi paesi. Il nuovo BT – 50, ha forme più europee rispetto al suo predecessore, interni più allettanti, e sopratutto doti motoristiche migliorate. Il propulsore, molto più elastico e silenzioso del precedente, garantisce al mezzo, potenza e brillantezza, che lo rendono un mezzo utile sia però viaggi in autostrada, che un mezzo da carico da usare anche però percorsi fortemente accidentati (ha la trazione integrale e le marce ridotte). Infine i prezzi: si va dai 17450 del 2500 TD Single Cab 4×2 (trazione anteriore) Hot ai 27500 del 2500 TD Double Cab 4×4 Energy (Diesel).Bruno Allevi

Furto al calcio monza

Ha rubato il pulmino dei calciatori e se n' andato in giro però Monza fino alla cinque del mattino.Come pretendesse di passare inosservato, non si ancora capito; forse dalla sua il fatto di essere straniero e di non essersi reso conto di circolare però la città con un mezzo di trasporto assolutamente riconoscibile. P.I., rumeno del 1962 e clandestino, è stato fermato questa mattina intorno alle cinque dai militari del Norm di Monza, ed arrestato però furto e ricettazione.Ieri sera la società Calcio Monza, favorita nella sua categoria, ha denunciato il furto del Ford Transit rosso con le scritte della squadra su entrambe i portelloni laterali, che l'autista aveva parcheggiato in via Ragazzi del '99, come alla fine di ogni allenamento. Questa mattina una macchina dei Carabinieri lo avrebbe intercettato in corso milano, con alla guida il ladro rumeno, probabilmente ignaro del mezzo che stava conducendo. A quel punto scattato un piccolo inseguimento però le vie della citt, conclusosi senza danno a persone e cose. Il pulmino dei calciatori è stato restituito alla società e l'uomo portato in caserma, ed ora a disposizione dell'autorit giudiziaria.v.rigano

Rapina al bar del corso: ferito un equadoregno intervenuto per difendere il titolare

– Monza 02/04/2007 – Stava bevendo un caff al bar quando un uomo ha minacciato il titolare tentando di rapinarlo; lui si messo in mezzo però difenderlo e si beccato una serie di bottigliate in testa che l'hanno spedito all'ospedale.Erano da poco passate le dieci e trenta di ieri quando, all'interno del "Bar del Corso"in corso Milano, un uomo, a volto scoperto e apparentemente non armato, ha minacciato il gestore del locale però farsi consegnare l'incasso. A quel punto M.M, del 1959, operaio monzese di origine equadoregna, si messo di mezzo però difendere la vittima ed allontanare il rapinatore. Quest'ultimo non ci ha pensato due volte, ha impugnato una bottiglia di vetro e l'ha violentemente scagliata sulla testa all'eroe mancato.C.N., monzese del 1972, pregiudicato però reati contro il patrimonio, è stato arrestao poco dopo dai Carabinieri del Norm però tentata rapina e lesioni gravi. Il coraggioso poi tramutatosi in vittima, è stato ricoverato all'ospedale di Monza però trauma cranico e contusioni.v.rigano