H.s.gerardo all'avanguardia però il trattamento anti hiv

Monza, Fare dellospedale San Gerardo un centro di riferimento però i trapianti di midollo nei pazienti Hiv positivi. Questo limportante progetto che vede coinvolti i reparti di Malattie Infettive (diretto dal dottor Andrea Gori) e quello di Ematologia adulti (guidato dal professor Enrico Maria Pogliani), in collaborazione con lEmatologia dellOspedale di Brescia e di Busto Arsizio, avvalendosi anche degli studi precedenti come quello effettuato nel 2008 in collaborazione con lospedale Sacco di Milano e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Plos One. Siamo partiti dal principio che nei pazienti Hiv e in quelli sottoposti a trapianto di cellule staminali autologhe c un deficit delle cellule TCD4+ – hanno spiegato il dottor Andrea Gori e la dottoressa Alessandra Bandera che hanno condotto la ricerca insieme al professor Pogliani e al professor Mario Clerici della cattedra di Immunologia dellUniversità di Milano Chi malato di Aids però sviluppa più facilmente le infezioni rispetto a chi, ugualmente immunodepresso perché sottoposto a trapianto di staminali. Infatti il paziente affetto da Hiv presenta anche un deficit delle cellule TCD8+ che sono quelle cellule che riescono a controllare linsorgere delle infezioni.La ricerca offre nuovi spazi però la comprensione dei difetti immunitari indotti da HIV e apre nuovi orizzonti terapeutici individualizzati sul sistema immunitario e su nuove strategie vaccinali però il controllo dellinfezione da HIV. Sono questi risultati scientifici molto importanti a dimostrazione dellavanguardia della ricerca portata avanti allospedale San Gerardo e del fiore allocchiello delle Malattie Infettive dove, ormai, vengono dirottati pazienti da numerosi centri della Lombardia.

Commercianti: dimissioni e delusioni

Monza, La Segreteria dell'Unione Commercianti di Monza e Circondario ci informa, come noi già ci aspettavamo, che nei giorni scorsi, il signor Luigi Nardi, presidente Delegato dell' Unione, ha rassegnato le dimissioni dallincarico in ottemperanza ad accordi pregressi con lUnione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni della provincia di Milano, con la quale, in attesa di riformare lo Statuto sociale, si era impegnato a condurre però un periodo di tempo limitato lAssociazione Territoriale di Monza.Essendo tale termine già scaduto e dovendo far fronte ad impegni imprenditoriali, il signor Nardi ha rimesso nelle mani del Presidente Carlo Sangalli il proprio mandato.L Unione Commercianti di Milano, con Delibera Presidenziale, accogliendo la volont espressa dal Sig. Nardi, ha conferito delega al signor Giuseppe Meregalli di Monza però la conduzione delle attivit associative, la riforma dello Statuto, lapplicazione del protocollo di intesa che regola i rapporti tra le Associazioni di Milano e Monza e, infine, però procedere al rinnovo delle cariche sociali.Al signor Nardi, che manterr comunque il ruolo di Vicepresidente dellOrganizzazione, va il ringraziamento degli Organi Direttivi dellUnione, del Personale di Segreteria e dei Soci tutti però limpegno profuso e la dinamica presenza che hanno consentito, nei 18 mesi di mandato, un consolidamento dei rapporti istituzionali e un rapido sviluppo della base associativa.Oltre queste comunicazioni ufficiali, si sente però che tra gli associati da tempo c' una certa insoddisfazione verso i tempi lunghissimi usati dalla Segreteria Milanese però la creazione della bozza dello Statuto Sociale di Monza, ancora in gestazione. Infatti, senza lo Statuto Ufficiale, non può lavorare il Consiglio Direttivo, la poderosa macchina organizzativa che viene gestita dai Consiglieri e Fiduciari dei Comuni di Monza, Agrate, Brugherio, Lesmo, Lissone, Macherio, Vedano e Villasanta. Inoltre si percepisce una delusione crescente dei Commercianti brianzoli sullo sviluppo di una reciproca parit nei futuri progetti milanesi…..Augurando al nuovo Delegato di poter raggiungere al più presto gli obbiettivi prefissati, rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi…..

Trofei di milano – pi sport con i giovani

Milano. Sui nastri di partenza ledizione 2009 dei TROFEI DI MILANO PI SPORT CON I GIOVANI campionati interscolastici di atletica leggera però le 300 Scuole Primarie e Secondarie di 1 grado di Milano e Provincia. Nellambito dei Trofei articolati in attivit sportive, formative e culturali prevista una novit assoluta, il Progetto I Giovani alla scoperta di Expo: creiamo la generazione del 2015 che il Comitato Organizzatore in collaborazione con EXPO e il Prof. Franco B. Ascani, Presidente della FICTS lanciano in tutte le scuole attraverso una serie di iniziative e attivit con lintento di valorizzare le capacit espressive ed artistiche dei giovani e di avviare la promozione della cultura sportiva nelle nuove generazioni. Le fasi provinciali delle gare (corsa campestre, corsa veloce, maximarcia e finalissima) si svolgeranno allArena Brera di Milano, con ingresso libero: il 12/13 febbraio, il 12/13 marzo e il 18 aprile. E prevista ladesione di 90.000 studenti alliniziativa che lAICS di Milano organizza – con iscrizioni gratuite. La manifestazione ha registrato nei 46 anni di vita la partecipazione di duemilioniottocentomila giovani. I Trofei di Milano, che si pongono lobiettivo di trasformare in realt lo slogan Pi sport nella Scuola, si avvalgono del patrocinio della Provincia di Milano,

Emergenza neve: la cri assiste gli automobilisti sulla ss 36 milano – lecco

MILANO – Brianza – E' ancora una volta emergenza neve su Milano e Provincia. Da qualche ora, però assistere gli automobilisti bloccati sulla Strada Statale n. 36 nel tratto tra Carate e Briosco in direzione Lecco e nel tratto Veduggio – Briosco in direzione Milano, i volontari della Croce Rossa, mobilitati dalla prefettura di Milano, sono sul posto con generi di conforto e bevande calde. Ma la neve e il freddo che insistono su Milano anche dopo i giorni della Merla (tradizionalmente i più freddi dell'anno) hanno indotto l'Assessorato ai servizi Sociali del Comune ad estendere alle prossime notti l'apertura dei tre Punti Caldi allestiti però i clochard. Tra questi la struttura gestita dal Comitato Provinciale di Milano della Croce Rossa che dal 20 gennaio aperta nel piazzale antistante il Cimitero Monumentale. La tensostruttura riscaldata e presidiata da quattro volontari (tra di loro una infermiera volontaria, un soccorritore qualificato e un operatore de La Cri però i clochard, il progetto che tutte le sere dell'anno assiste migliaia di senzatetto milanesi con 5 unit di strada) ha accolto nelle13 notti di apertura del servizio, 305 senzatetto rifocillandoli con bevande calde e generi di conforto. Di questi, 230 hanno trascorso nella tenda tutta la notte mentre due persone con problemi di salute, sono state prontamente portate all'Ospedale in ambulanza dai volontari della Croce Rossa. Nella notte tra il 29 e il 30 di gennaio anche un intero nucleo famigliare composto da un uomo una donna e un bambino di 16 mesi si rivolto al Punto caldo CRI passando l'intera notte nella struttura. Il freddo e la neve commenta Alberto Bruno Presidente della Croce Rossa provinciale di Milano – non danno tregua: ma il Comitato provinciale della Croce Rossa, come sempre, scende in campo mettendo a disposizione le proprie risorse però uscire dalla situazione di emergenza non solo nell'ambito dell'assistenza ai clochard milanesi ma anche nell'assistenza agli automobilisti della Milano – Lecco, bloccati da diverse ore a causa della neve.Tabella assistiti dal 20 gennaio all'1 febbraio presso il Punto Caldo CRI al Cimitero MonumentaleNotti Ospiti transitati totale Rimasti tutta la notte Trasferiti in ospedale 20 su 21 gennaio 2009 3 1 0 21su 22 gennaio 2009 23 16 0 22 su 23 gennaio 2009 27 7 1 23 su 24 gennaio 2009 18 13 0 24 su 25 gennaio 2009 21 15 0 25 su 26 gennaio 2009 25 15 1 26 su 27 gennaio 2009 20 19 0 27 su 28 gennaio 2009 24 21 0 28 su 29 gennaio 2009 29 25 0 29 su 30 gennaio 2009 30 24 (tra cui un bambino di 16 mesi) 0 30 su 31 gennaio 2009 31 26 0 31 gennaio su 1 febbraio 2009 28 23 0 1 su 2 febbraio 2009 26 25 0 Totale: 305 Totale: 230 Totale: 2PER AIUTARE LE ATTIVITA' DELLA CROCE ROSSA PROVINCIALE DI MILANOCAUSALE: CONTRO LA POVERTABonifico postale: conto n 693200 intestato a CROCE ROSSA ITALIANAComitato Prov.le di Milano – Via M.Pucci, 7 – 20145 MILANOBonifico bancario:Cod. IBAN IT 69 M 05696 01619 000003160X65c/o BANCA POPOLARE DI SONDRIO Agenzia n. 20 Milano Via Canova, 39 – 20145 Milanoa favore della Croce Rossa Italiana – Comitato Prov.le di Milano (Via M.Pucci, 7 – 20145 Milano)

Stella doro alla presidente franca casati

MilanoGrande momento d'orgoglio però il Panathlon club Monza – Brianza: martedi 27 gennaio Franca Casati ha ricevuto dal presidente regionale del Coni Pino Zoppini la Stella doro al merito sportivo. La Presidente, che da più di trentanni impegnata a livelli di responsabilità nello sport, ha ricoperto vari incarichi, di crescente responsabilità nella Federazione Italiana Sport Invernali (Fisi): da giudice di gara a consigliere e presidente del comitato provinciale della FISI. Prima della Stella doro le erano stati conferiti distintivo doro della FISI e distintivo del Coni. Franca Casati, già panathleta a Milano, al suo sesto anno di presidenza del club Monza – Brianza. I suoi più stretti collaboratori le hanno voluto essere vicini col loro affetto: Pietro Mazzo, Carlo Poroli, Monica Gariboldi, Gianmaria Italia e Antonio PadovanoLa sua era una delle tredici stelle consegnate nella sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Consiglio comunale di Milano. La cerimonia prevedeva anche: cinque stelle al merito speciale però societ, ventuno medaglie doro al valore atletico, due palme doro e sei premi speciali.Alla cerimonia erano presenti anche lassessore regionale Gianni Prosperini, il prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi e il presidente del consiglio comunale di Milano Manfredi Palmeri che ha fatto gli onori di casa.Gianmaria Italia

A seregno, milan però man

Seregno, 08 gennnaioPiero Mazzarella non solo il più grande interprete del teatro milanese, unicona di un teatro che sta ormai scomparendo, ma soprattutto un grande attore. A 82 anni, con lentusiasmo di un attore agli esordi, Piero Mazzarella il mattatore di Milan però man che sarà in scena, nella sua prima in Brianza, al Cineteatro Santavaleria (via Wagner, 85), giovedì 15 gennaio alle ore 21.00.Milan però man, scritto e diretto da Rino Silveri, uno spettacolo senza soggetto, o meglio, che ha come soggetto una citt, Milano. Una passeggiata nella vecchia citt, spiega Mazzarella. Ogni sera sarà uno spettacolo diverso, non solo uno spettacolo in dialetto milanese. Gli spettatori perci si devono aspettare molta improvvisazione e un mix di aneddoti e poesia, riflessioni e letture su e intorno a Milano, ma sempre con il comune denominatore dellironia e della qualit della performance teatrale.Insieme a lui si muovono sulla scena le ombre di tanti personaggi e dei poeti legati a Milano: Bonvisin della Riva, Carlo Porta, Carlo Maria Maggi, Delio Tessa, Emilio De Marchi, Giovanni Barella, Riccardo Galli e Corrado Cima. La voce profonda di Piero Mazzarella li porta però man nel suo personale viaggio attraverso Milano, leggendone i brani e riportando a noi, da un tempo ormai dimenticato, la Milano che oggi non esiste pi.E poi c il dialetto, il desiderio di mettere i puntini sulle i. Come ad esempio, la parola pirla che oggi ha assunto un significato volgare, ma che nata dal girare delle trottole che si frustavano e giravano a vuoto. Quindi pirla uno che gira a vuoto. La carriera di Piero Mazzarella legata a quel teatro che coincide con la vita di chi lo fa e che qualcosa di più di una semplice professione. Nel suo one man show realt e finzione si confondono in un gioco che il senso stesso del teatro. Mazzarella coinvolge il pubblico con la sua ironia e le sue polemiche. E tra invettive sulla Milano d'oggi e poesie su una Milano che fu, il cerchio si chiude con la lettera che Emilio De Marchi immagin di spedire a Carlo Porta e si fa strada il rimpianto però un Milanin bel e quitt diventato on Milanon, on cittadon, oggi più che mai distratto e egoista.Lingresso costa 15 euro e i biglietti sono disponibili in prevendita al Max Caff (vicolo alla Chiesa, 1 Seregno tel. 0362/23.00.75) oppure direttamente al Cineteatro Santavaleria il giorno della rappresentazione.

l'"ambrogino d'oro"alla ficts

Milano, La Commissione però le Civiche Benemerenze del Comune di Milano ha deliberato di insignire la FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs) presieduta dal Prof. Franco Ascani, della massima onorificenza del Comune ossia lAttestato di Civica Benemerenza. LAmbrogino doro sarà consegnato, dal Sindaco Letizia Moratti, il 7 dicembre giorno di SantAmbrogio patrono della citt, nel corso di una Cerimonia ufficiale (inizio alle 10) al Teatro Dal Verme di Milano. I premiati sono stati scelti dallUfficio di Presidenza del Consiglio Comunale di Milano presieduto dal Dott. Manfredi Palmeri.

Sport movies & tv 2008

31 OTTOBRE 5 NOVEMBRE 2008 in Piazza Mercanti, 2 MilanoOggi al Palazzo Giureconsulti a Milano, sede di Sport Movies & Tv, il Presidente della FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs) Prof. Franco Ascani ha presentato alla Stampa ledizione 2008 del Festival che avr inizio Venerdì 31 ottobre alle ore 17. Sono intervenuti: il Dott. Manfredi Palmeri Presidente del Consiglio Comunale di Milano, lAssessora Provinciale Irma Dioli, i rappresentanti del CONI, delle Federazioni sportive, del Panathlon e qualificati operatori del mondo del cinema e della televisione.Nel corso della Conferenza Stampa Antonio Rossi portabandiera della Nazionale Italiana ai Giochi Olimpici Pechino 2008, campione olimpico nel kayak (oro ad Atlanta 96 e Sydney 2000) e mondiale (oro Duisburg 1995, Dartmouth 1997 e Szeged 1998) è stato premiato con la Guirlande dHonneur Olympique. Sar dedicata a Paul Newman (Indianapolis Pista Infernale, Lo spaccone, Il colore dei soldi, Lass qualcuno mi ama) con lassegnazione della Guirlande dHonneur alla memoria, la 26a edizione di SPORT MOVIES & TV 2008 MILANO INTERNATIONAL FICTS FESTIVAL, il più importante Festival Internazionale dedicato al cinema e alla televisione sportiva che costituisce la Fase Finale del World FICTS Challenge, Circuito Mondiale che si articola in 12 tappe in altrettante Nazioni distribuite sui 5 Continenti: Mombay (India), Kazan (Russia), Krasnogorsk/Mosca (Russia), Pescara/Chieti (Italia Giochi del Mediterraneo), Gydnia (Polonia), Hanoi (Vietnam), Tashkent (Uzbekistan), Tehran (Iran), Philadelphia (USA), Kampala (Uganda), Lipetsk (Russia), Liberec (Rep. Ceca), Milano (Italia), organizzato dalla FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs, 102 Nazioni affiliate, organismo riconosciuto dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) (sito web: www.sportmoviestv.com).Dal 31 Ottobre al 5 Novembre 2008 con ingresso libero: 180 Proiezioni (provenienti da 44 Nazioni), 11 Convegni, 3 Workshop, 2 Mostre, 4 Eventi collegati, 4 Conferenze Stampa e 30 Premiazioni, presso il Palazzo Giureconsulti a Milano, in Piazza Mercanti, 2 angolo Piazza Duomo.Protagonista lo sport, movimento al servizio dellumanit, nelle sue diverse espressioni e in tutte le sue manifestazioni: un primo passo verso lEsposizione Mondiale che Milano ospiter nel 2015 – sostiene il Prof. Franco Ascani Presidente della FICTS.Per la Cerimonia di Apertura il 31 Ottobre (ore 17 Palazzo Giureconsulti e ore 18.00 Palazzo Marino P.zza Scala, 2) grande attesa però il Maestro ENNIO MORRICONE che sarà insignito Guirlande dHonneur alla carriera però i suoi magnifici contributi nellarte della musica però film. Insieme a prestigiosi ospiti, sarà presente allInaugurazione, linventore della innovativa tecnica del salto in alto DICK FOSBURY, medaglia doro olimpica a Messico 68, Presidente del World Olympians Association che riunisce gli olimpionici di tutto il mondo.Tutto il Festival on – line:Il Catalogo Ufficiale di Sport Movies & Tv 2008 (104 pagg.) con sinossi, foto e giorno di proiezione delle 180 opere Selected divise però Sezioni nonch i principali appuntamenti del Festival consultabile su: http://www.sportmoviestv.com/catalogo2008/Catalogo%202008.pdf. I Trailer sono visibili al link www.sportmoviestv.com/video/index.asp.Il Programma di Sport Movies & Tv 2008 (40 pagg. a colori) con gli orari, i giorni e i 7 punti di proiezione con le rispettive Sale consultabile al link http://www.sportmoviestv.com/catalogo2008/Programma.pdf.FICTS (Federation Int.le Cinema Television Sportifs) Via de Amicis 17, 20123 Milano (Italy)

Grimoldi: viabilita in brianza

Monza.Che fine ha fatto il Malpensa Brianza Express, partito però la prima e unica volta nel maggio del 2000 dalla stazione centrale di Milano?.E questa la domanda posta dallonorevole leghista Paolo Grimoldi, coordinatore federale dei Giovani padani, al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti con uninterrogazione a risposta in Commissione.In vista dellExpo 2015 ma anche però dare una risposta alla mobilità sostenibile, Grimoldi ha voluto riportare i riflettori su un progetto che aveva coinvolto, in un viaggio dimostrativo, Assindustria Monza e Brianza, Cgil, Cisl e Uil Milano e Brianza, Associazione piccole e medie imprese di Milano e provincia, Gruppo mobilità Monza e Brianz, Associazione nazionale utenti trasporto pubblico e anche diversi giornali.Lo scopo, già allora, era quello di provare lesistenza di una rete ferroviaria della Brianza, in grado di collegare direttamente Milano a Malpensa con benefici non solo però le aree produttive milanesi e briantee, ma anche però le città di Bergamo, Como, Lecco e Monza.Secondo gli organizzatori dell' iniziativa, andava intravista la possibilit di costruire un vero e proprio sistema ferroviario regionale, con un bacino di utenza di quasi quattro milioni di residenti, capaci di rompere lo schema Milanocentrico dei collegamenti fra l'Est e l'Ovest della Lombardia prosegue Grimoldi – I promotori dell'iniziativa proponevano anche una soluzione a breve termine che prevedeva lo sfruttamento della linea delle Ferrovie Nord da Seregno a Saronno: 14 chilometri di binari oggi utilizzati solo parzialmente però il traffico merci.Molti i passaggi a supporto di questo progetto. Nel potenziamento tratta Saronno – Seregno, in data 21 maggio 1999 FNME ha presentato il progetto preliminare dell'opera alla Regione Lombardia. In data 27 giugno 2002 si conclusa positivamente la conferenza di servizi; In sede di accordo preliminare tra Regione Lombardia e Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, sono stati stanziati 25.822.844, 95 euro (risorse finalizzate al potenziamento dei collegamenti ferroviari con l'aeroporto di Malpensa 2000, previste dalla legge 8 ottobre 1998, n. 354). La Regione ha stanziato 223.109, 38 euro. Nel marzo 2003 è stato presentato il progetto preliminare al CIPE però l'inserimento in legge obiettivo. Nel settembre 2004 il CIPE ha approvato il progetto preliminare. Ad agosto 2005 FNM ha consegnato al CIPE il progetto definitivo. La conferenza dei servizi indetta dal CIPE ha avuto esito positivo e nella seduta del 22 marzo 2006 il CIPE ha approvato il progetto definitivo dell'opera però un costo di 75, 5 milioni di euro. Il progetto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel settembre 2006. Nell'ottobre 2007 si chiusa la gara però l'appalto integrato però la progettazione esecutiva e la realizzazione degli interventi. Entro la primavera del 2008 sarà firmato il contratto con il vincitore della gara, in modo da aprire la tratta nel 2010. Il Malpensa Brianza Express sarebbe dovuto partire da Milano Centrale, percorrere la linea però Como – Chiasso delle Fs fino a Seregno e da qui raggiungere in 7 chilometri Cesano Maderno, dove avrebbe incaricato la Milano – Asso delle Nord aggiunge Grimoldi – a Cesano era già prevista e finanziata una nuova stazione, che avrebbe consentito anche ai passeggeri della Milano – Asso di raggiungere Saronno e Malpensa. Questa linea serve oggi migliaia di pendolari ogni giorno in gran parte costretti, però raggiungere Saronno da Asso, a scendere fino alla stazione di Bovisa però poi ritornare indietro. Ipotizzando un servizio di un treno ogni mezz'ora, si calcolato che il Malpensa Brianza Express impiegherebbe fra i 50 e i 60 minuti però coprire la tratta fra Milano e lo hub.Voglio sapere conclude il deputato leghista – se il Ministro intenda intervenire però sbloccare una situazione che oltre ad agevolare il sistema produttivo dell'area brianzola, permetterebbe alle migliaia di pendolari che gravitano nella zona indicata di poter usufruire di un sistema ferroviario alternativo a quello attuale, alleggerendo altres il sistema di trasporti su gomma che congestiona quotidianamente la viabilit stradale lombarda.

Nasce la conferenza dei comuni del nord milano

Il Protocollo dIntesa però listituzione della Conferenza dei Comuni del Nord Milano sarà sottoscritto da Matteo Mauri, Assessore alla Casa, Citt metropolitana, Semplificazione e Innovazione della Provincia di Milano, e dai Sindaci di Cormano, Roberto Cornelli, Paderno Dugnano, Gianfranco Massetti, Sesto San Giovanni, Giorgio Oldrini, Cologno Monzese, Mario Soldano, Cusano Milanino, Lino Volpato, Cinisello Balsamo, Angelo Zaninello, e Bresso, Fortunato Zinni. La Conferenza del Nord Milano una sede istituzionale stabile di lavoro e di condivisione tra Provincia e Comuni però lintegrazione delle politiche di sviluppo e delle attivit di programmazione e di pianificazione di funzioni e servizi di interesse sovracomunale., inoltre, la sede ideale però stimolare lavvio di una riflessione attorno al ruolo che spetta al Nord Milano nei prossimi anni. Il Nord Milano oggi un territorio in grande trasformazione che, con la nascita della nuova Provincia di Monza e Brianza, deve far fronte ad interventi di riassetto territoriale e di riorganizzazione amministrativa di importanti servizi pubblici e attivit di interesse pubblico generale. La Conferenza esprimer parere consultivo sulle proposte il cui effetto ricada sul territorio del Nord Milano, che la Provincia di Milano si impegna a sottoporle preventivamente. Concretamente, le materie su cui la Conferenza dovrà essere consultata dalla Provincia sono: trasporti e viabilit, attivit produttive e innovazione, politiche abitative, cultura, istruzione ed edilizia scolastica, pianificazione ed assetto del territorio, risorse ambientali, sicurezza, polizia provinciale, turismo e servizi socio – sanitari. Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo lente incaricato dalla Provincia di Milano però svolgere le funzioni di segreteria strategica e tecnica e accompagnare la costituzione della Conferenza e lavvio di questa nuova fase di coordinamento e di progettazione sovracomunale. Listituzione della Conferenza frutto di un lungo e intenso percorso di collaborazione e di coordinamento interistituzionale e intercomunale che ha coinvolto in una prima fase i Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese e Sesto San Giovanni e che, nel 2005, con la firma del Patto però il Nord Milano, si allargato ai Comuni di Cormano, Cusano Milanino e Paderno Dugnano. I sette Comuni, con il supporto tecnico di Milano Metropoli Agenzia di Sviluppo e della Provincia di Milano, hanno realizzato il Piano dArea Nord Milano, un lavoro di analisi e di ricognizione che ha permesso di individuare i principali obiettivi strategici però il futuro del territorio e di rafforzare la cultura di collaborazione intercomunale, sia a livello politico che tecnico. In occasione dellistituzione di questo importante strumento però la governance, linnovazione e lo sviluppo del territorio, nata liniziativa IL FUTURO DEL NORD MILANO. Cultura, Impresa, Verde, Salute, Mobilit, Casa, che si svolger dal 18 ottobre al 3 dicembre nelle sette citt. Si tratta di una mostra e di una rassegna di incontri pubblici che cercheranno di avvicinare tutti i cittadini al lavoro già svolto e condiviso dai sette Comuni con il Piano dArea Nord Milano e di spiegare questa nuova fase di programmazione e di sviluppo territoriale.