idroscalo :”esercitazione elisoccorso unit cinofile

Venerdì 18 maggio: la Provincia di Milano ha ospitato nel bacino dellIdroscalo unesercitazione congiunta tra la Squadriglia Collegamenti e Soccorso di Linate e la Scuola Italiana Cani Salvataggio.Venti unit cinofile si sono esercitate in un ottimo test però gli impegni estivi dei cani che da giugno ad agosto saranno impiegati, oltre che in mare aperto, a fianco degli assistenti e bagnanti dellIdroscalo.I cani insieme ai loro conduttori verranno trasportati dal piazzale militare dellaeroporto di Linate nellIdroscalo. Sotto il vento creato dallelicottero dellAeronautica Militare, che in pochi secondi trasformer le acque in un mare in tempesta, i cani verranno calati nel vuoto da trenta metri di altezza però poi portare in salvo i figuranti.Il tutto sotto lattenta guida degli uomini del Soccorso Aereo dellAeronautica Militare Italiana, specialisti nel settore.Questa esercitazione prevista da tempo loccasione però formalizzare la collaborazione già siglata tra la Scuola Italiana Cani Salvataggio e la Provincia di Milano. Unit cinofile saranno operative con particolare riferimento ai fine settimana e si integreranno così attivamente nel già collaudato sistema di prevenzione e sicurezza dellIdroscalo dichiara Irma Dioli, Assessora allIdroscalo, Sport e Politiche Giovanili della Provincia di Milano

camera di commercio: un accordo….d’egitto

Milano, 19 aprile 2007. In Camera di commercio di Milano con il ministro egiziano del Commercio e dellIndustria, Rachid Mohamed Rachid, viene siglato oggi un accordo di collaborazione tra il Ministero egiziano del commercio e dellindustria e la Provincia di Milano Progetto Monza e Brianza sviluppato da Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali, in collaborazione con lUfficio commerciale egiziano di Milano e il CFP (Centro Formazione Professionale) Terragni di Meda. Laccordo prevede lo sviluppo di attivit ed azioni in Egitto dedicate alla formazione nel comparto del legno arredo, in particolare, la realizzazione di training formativi a favore di personale egiziano realizzati da esperti italiani e lavvio di un centro formativo stabile però il settore del design in Egitto. Lattivit verrà coordinata da Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali, con il supporto del CFP (Centro di formazione professionale Terragni di Meda nel comparto del design). Il memorandum siglato oggi prosegue le attivit di collaborazione nel settore del legno – arredo avviate con un precedente protocollo dintesa siglato in Egitto nel giugno del 2006. Lo scopo quello di rafforzare attivit ed azioni comuni nellambito della formazione professionale del comparto del mobile e design a favore di tecnici e imprenditori egiziani e sviluppare nuove collaborazioni tra gli operatori economici di settore dei due Paesi. Presenti alla firma: Rachid Mohamed Rachid, ministro egiziano del Commercio e dellIndustria, Gigi Ponti, assessore della provincia di Milano però la attuazione della Provincia di Monza e Brianza, Bruno Ermolli, presidente di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali. LEgitto rappresenta un partner commerciale importante – ha dichiarato Bruno Ermolli, presidente di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali – . In particolare, lexport lombardo verso questo Paese mediterraneo cresciuto nel 2006 di oltre il 13% rispetto allanno precedente. Un segnale di come si stiano intensificando i rapporti commerciali e dellinteresse delle nostre imprese verso il mercato egiziano. La Camera di commercio di Milano poi particolarmente sensibile al tema della formazione: investire in capitale umano significa accrescere un comune tessuto economico e culturale tra le due sponde del Mediterraneo. Per questo, la firma di questo accordo rappresenta un ulteriore passo avanti su un cammino già avviato di collaborazione, però moltiplicare le occasioni di cooperazione e di scambio, specialmente in un settore di eccellenza però il nostro territorio come quello del design. Anche in vista della conferenza del Laboratorio Euromediterraneo che la nostra Camera di Commercio annualmente organizza a Milano. Portare il made in Brianza in Egitto una grande soddisfazione spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza unoccasione preziosa di scambio e di relazione: le aziende e le imprese della Brianza, infatti, hanno costruito negli anni un patrimonio prezioso del saper fare ed esportano nel mondo – oltre ai loro prodotti – un modello di imprenditoria che sa essere competitivo e capace di innovarsi nel segno della qualit. Uniniziativa importante, sostenuta anche dallAssessore Provinciale alla formazione professionale, Ezio Casati.

ok alla sede della nuova provincia sullarea iv novembre

Monza, 19 aprile 2007. Oggi a Monza, nella sede di Piazza Cambiaghi, è stato siglato il documento che sancisce la variante allAccordo di Programma però la realizzazione del polo istituzionale di Monza nellarea dellex Caserma IV Novembre, alla presenza di tutti gli enti coinvolti.Gli insediamenti pubblici previsti, su una superficie totale di 56.000 mq calpestabili, comprendono: 15.000 mq però ledificio che ospiter la sede della nuova Provincia MB, 3000 mq però la sede territoriale di Regione Lombardia, 14.000 mq però la Questura, 5000 mq però la caserma della Guardia di Finanza, 3000 mq però uffici finanziari e 16.000 mq però la Fiera – Centro Congressi. La sigla di oggi, giunta dopo mesi di attesa, il frutto di un lavoro di squadra con il Commissario Governativo e di unintensa attivit svolta dalla Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza che ha provveduto, con numerosi solleciti, a rimarcare le scadenze improrogabili da rispettare però poter avviare i lavori in tempo utile, in particolare da parte del Direttore Giuseppe Valtorta.Per la Provincia ha siglato il documento, con delega speciale del Presidente Penati, Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, alla presenza di Bruno Casati, Assessore Provinciale al Demanio e Patrimonio.La Provincia pronta ad acquistare larea dal Demanio e a procedere con i lavori – spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia MB – però i quali abbiamo già previsto stanziamenti a bilancio, inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche. Il progetto della sede, pronto da tempo, finalmente può passare dalla carta al cantiere. Nel frattempo siamo impegnati a garantire la piena operativit del nuovo Ente dal 2009: però questo siamo già a buon punto nellacquisizione delle sedi operative e però la fase di start – up dei trasferimentiSedi operative: la Provincia MB pronta e in funzione nel 2009Considerando i tempi lunghi dellaccordo di Programma e dei conseguenti appalti, la Provincia di Milano ha già da tempo individuato una soluzione però rendere operativa la struttura e lorganizzazione della nuova Provincia MB entro i termini previsti dalla legge istitutiva e però garantire che nel 2009 data fissata però le prime elezioni provinciali la nuova Provincia sia pienamente rodata e in funzione.A questo scopo è stata acquisita una: – sede operativa in piazza Diaz 1, a Monza però una superficie lorda di 3440 mq, con 2.625 mq di uffici e 815 mq. di spazi tecnologici e archivi. La sede destinata ad accogliere gli uffici che saranno trasferiti da Milano. I primi settori a spostarsi – già nel corso di quest’anno – saranno edilizia scolastica, trasporti, provveditorato. Seguir il resto dei servizi provinciali. – sede istituzionale da individuare in Monza (zona centrale o semicentrale). Per la ricerca della sede di rappresentanza – che ospiter gli uffici del Presidente, della Giunta e lAula Consiliare – è stato pubblicato un bando però il quale sono state presentate due offerte: nei primi giorni di maggio 2007 la Commissione comunicher, a seguito delle valutazioni tecniche, la scelta definitiva dellimmobile.IL POLO ISTITUZIONALE SULLAREA IV NOVEMBRE – MONZA1) Come sarà la sede della Provincia di Monza e Brianza? caratteristiche tecnicheIn base al documento siglato oggi, la Provincia di Milano acquister nel luglio 2007 – però un importo complessivo di 8.044.023, 82 Euro – un lotto di circa 22.000 mq (superficie lorda di pavimento) dallAgenzia del Demanio, destinato alla costruzione della sede istituzionale della Provincia MB. Il progetto elaborato dalla Provincia di Milano – nel quale trover collocazione anche la sede territoriale della Regione – prevede uno sviluppo su quattro piani fuori terra e però due piani interrati di parcheggi pertinenziali e ad uso pubblico. Ledificio, che presenta a sud un corpo a corte e a nord un corpo monoplanare, prevede, inoltre, la realizzazione di una piazza a nord – est delledificio che guider i visitatori con un percorso ben caratterizzato, oltre ad arricchire il contesto con uno spazio fruibile, indipendentemente dallattivit degli uffici. Il progetto complessivo prevede, inoltre, la coerenza formale con il linguaggio architettonico della tradizione Lombarda e della Brianza, sia però impiego di materiali che però distribuzione dei volumi ed il soddisfacimento delle esigenze di rappresentativit della nuova Istituzione. 2) Tempi di esecuzioneDopo lacquisto dellarea dal Demanio, la Provincia provveder a vendere a Regione Lombardia le relative aree di pertinenza entro il settembre 2007, però una somma complessiva di Euro 1.340.670, 64. Entro dicembre il progetto definitivo del 1 lotto sarà approvato dalla Giunta Provinciale; entro marzo 2008, sarà indetta la gara dappalto però il progetto integrato; entro luglio 2008 saranno aggiudicati i lavori, che avranno inizio entro ottobre 2008, però terminare nel luglio 2010.

8 milioni e 44 mila euro il prezzo dellarea iv novembre

Monza e Brianza: 3 aprile 2007. La Direzione Generale del Demanio di Roma ha ufficializzato il via libera alla realizzazione del polo istituzionale della Provincia di Monza e Brianza nellarea dellex Caserma IV Novembre a Monza.Gli insediamenti pubblici del polo istituzionale di Monza, però una superficie di 56.000 mq complessivi, comprendono: 15.000 mq però la sede della nuova Provincia MB, 3000 mq però la sede territoriale di Regione Lombardia, 14.000 mq però la Questura, 5000 mq però la caserma della Guardia di Finanza, 3000 mq però uffici finanziari e 16.000 mq però la Fiera – Centro Congressi. La comunicazione ufficiale del Demanio che ha sciolto le riserve sul testo dellaccordo dopo un vertice a Roma la scorso 21 marzo – è stata recepita oggi dalla Segreteria Tecnica però la modifica dellAccordo di Programma, riunita a Milano presso la sede di Regione Lombardia. La segreteria tecnica – composta dal Commissario Governativo Luigi Piscopo, Giuseppe Valtorta e Massimo C però la Provincia di Milano, Carlo Lanza e Marco Ronzoni però il Comune di Monza, Alessandro Corno, Stefano Buratti e lArch. Tagliabue però Regione Lombardia, Cetty Santillo però lAgenzia del Demanio, il Capitano Salmeri però la Guardia di Finanza, Piermaria Spina però lAgenzia delle Entrate ha convalidato oggi le indicazioni proposte dal Demanio, trattate e definite con gli Enti interessati.Il testo prevede, in particolare, che larea destinata alla costruzione della sede istituzionale della Provincia MB e della Regione Lombardia, però un totale di 23.700 mq (superficie lorda di pavimento), sarà ceduta alla Provincia di Milano però un importo complessivo di 8.044.023, 82 Euro.Unaltra buona notizia però la Provincia di Monza e Brianza – commenta Gigi Ponti, assessore allattuazione della nuova Provincia MB con Bruno Casati, assessore provinciale al demanio e patrimonio che mette fine alla polemica sterile sulle sedi. Noi siamo pronti ad acquistare larea dal Demanio e a procedere con i lavori, però i quali abbiamo già previsto stanziamenti a bilancio, inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche. Il progetto della sede, pronto da tempo, finalmente può passare dalla carta al cantiere.Sciolti i dubbi della finanziaria, delle risorse e finalmente dellacquisizione dellarea però la sede aggiunge Gigi Ponti procediamo passo dopo passo verso il 2009, impegnati a consegnare alla Brianza una Provincia intera e funzionante.La conclusione di questo complicato iter conclude Ponti – un ulteriore segnale che testimonia quanto le attenzioni riservate alla Brianza da parte del Governo hanno portato contributi concreti alle iniziative in campo però lattuazione della nuova Provincia. Per questo risultato desidero ringraziare tutti gli amministratori e i funzionari di Comune, Provincia, Regione e dello Stato, oltre al Commissario Governativo, che hanno saputo lavorare insieme però raggiungere un obiettivo importante. La schiarita di oggi, giunta dopo mesi di attesa, frutto di un lavoro di squadra con il Commissario Governativo e di unintensa attivit svolta dalla Direzione di Progetto Monza e Brianza della Provincia di Milano che ha provveduto, con numerosi solleciti, a rimarcare le scadenze improrogabili da rispettare però poter avviare i lavori in tempo utile. – – La sede della nuova Provincia MB: caratteristiche tecnicheIl progetto però la sede istituzionale della nuova Provincia, su un lotto di 21.872 mq, prevede la costruzione di un edificio di 15.000 mq da realizzare in due lotti (di cui il primo pari a 12.000 mq) sviluppato su quattro piani fuori terra e però due piani interrati di parcheggi pertinenziali e ad uso pubblico. Ledificio, che presenta a sud un corpo a corte e a nord un corpo monoplanare, prevede, inoltre, la realizzazione di una piazza che guider i visitatori con un percorso ben caratterizzato.Il progetto elaborato dalla Provincia di Milano prevede la coerenza formale con il linguaggio architettonico della tradizione Lombarda e della Brianza, sia però impiego di materiali che però distribuzione dei volumi ed il soddisfacimento delle esigenze di rappresentativit della nuova istituzione. Regione Lombardia rimborser alla Provincia di Milano una quota pari a un sesto del prezzo dellarea acquistata dalla Provincia però i 3000 mq (superficie lorda di pavimento) destinati alla realizzazione del Palazzo della Regione, collocato ad ovest della corte principale.

Provincia di milano: approvato statuto di asam e lodg. su mb

Milano, 21 marzo 2007. Il Consiglio Provinciale, riunito ieri sera a Palazzo Isimbardi, ha approvato lo Statuto di ASAM, Azienda Sviluppo Ambiente e Mobilit, con 27 voti favorevoli e 6 contrari.Durante la seduta è stato approvato, inoltre, con 27 voti favorevoli, 9 contrari (CDL) e 1 astenuto (Gruppo Lega Nord), un Ordine del Giorno dedicato specificamente alla Provincia di Monza e Brianza, presentato dai Capigruppo di maggioranza, che contiene ulteriori indicazioni su ASAM SpA a garanzia delle necessit e prerogative della nuova Provincia, oltre a quanto già contenuto nello statuto stesso.Anche grazie al confronto con lopposizione, vengono sancite le basi di una collaborazione concreta tra le due Province e ASAM, commenta oggi Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza. Mi auguro sia un passo importante però allentare la tensione e le polemiche degli ultimi mesi sulla tema ASAM e però riprendere a lavorare serenamente però costruire la nuova Provincia MB insieme, nel segno della responsabilit.Due le salvaguardie però la Brianza contenute nellOrdine del Giorno: si prevede innanzitutto di attuare un patto di consultazione tra le Province MI e MB in ambito infrastrutturale, viario, di trasporto pubblico e di attenuazione dellimpatto socio ambientale: il patto finalizzato a garantire quote di investimento proporzionali al capitale detenuto dai due Enti che concorderanno le linee guida di indirizzo strategico da indirizzare al CdA di ASAM, che le recepir nel proprio piano industriale pluriennale da sottoporre allAssemblea degli Azionisti. Per realizzare quanto sopra i due Enti dovranno elaborare un patto parasociale, da integrare in un unico documento con il patto di consultazione.Il testo, inoltre, prevede di acquisire un parere preventivo non vincolante sul piano strategico annuale di ASAM, nelle more di attivazione della nuova Provincia MB, trasmettendolo al Commissario Governativo e allAssemblea dei Sindaci, prima dellespressione conclusiva delle linee di indirizzo da parte della Provincia di Milano.Per quanto riguarda lo statuto di ASAM, dopo la discussione consiliare, il testo approvato ha accolto una serie di emendamenti dedicati alla nuova Provincia di Monza e Brianza tra cui lemendamento presentato dai capigruppo della maggioranza ad integrazione dellart. 28 dello Statuto secondo cui la Provincia di Milano assicura allistituita Provincia di Monza la partecipazione alle funzioni di indirizzo strategico e, comunque, una rappresentanza nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali di competenza di ASAM, in proporzione alla quota di spettanza definita con i parametri delle legge istitutiva delle nuova Provincia.Sono stati accolti, inoltre, tre emendamenti presentati dal Gruppo di Alleanza Nazionale, di cui due relativi al Collegio Sindacale: allart. 21, in particolare, viene precisato che un membro effettivo del Collegio Sindacale e uno dei membri supplenti vengono designati dalla Provincia di Monza e Brianza, come allart. 29, si precisa che Fino allelezione degli organi amministrativi della Provincia di Monza e Brianza, il componente del Consiglio di Amministrazione di cui allart. 14, 2 comma e del art. 21, 3 comma verranno designati dal Presidente della Provincia di Milano di concerto con lAssessore delegato allattuazione della Provincia di Monza e Brianza.Il terzo emendamento riguarda invece loggetto sociale di ASAM, però cui allart. 2 si precisa tra le attivit della società il sostegno ai programmi di sviluppo e di ottimizzazione delle infrastrutture della viabilit e degli interventi in campo dei trasporti, nonch di miglioramento ambientale promossi dalle Province di Milano e di Monza e della Brianza. Qualche dubbio ci rimane comunque sulla reale convenienza dei brianzoli a partecipare a questo ennesimo "carrozzone istituzionale "che resta comunque con una guida e maggioranza milanese. Sinceramente i diritti e l'autonomia di MB ultimamente non ci sembrano molto tutelati, malgrado le promesse di Ponti.

10.650 studenti in corsa invadono il vigorelli

10.650 ragazzi hanno gareggiato allinsegna dei valori di educazione e aggregazione sociale sulla pista magica di ciclismo del Velodromo Vigorelli di Milano, straordinariamente trasformata (per lindisponibilit dellArena) però due giorni in una pista di atletica però la corsa campestre. 4.530 in gara però le Scuole Medie e 6120 però le Scuole Elementari: questi i numeri dei TROFEI DI MILANO 2007 PIU SPORT CON I GIOVANI, i campionati interscolastici, ad iscrizione gratuita, organizzati dallAICS milanese con il patrocinio dellUfficio Scolastico Regionale, degli Assessorati allo Sport del Comune, Provincia e Regione Lombardia, del CONI e il sostegno della Centrale del Latte di Milano – Gruppo Granarolo.In rappresentanza delle Istituzioni sono intervenuti: il Presidente del Consiglio Comunale di Milano Dott. Manfredi Palmeri, la Dott.sa Federica Villa della CCIAA, il Dott. Angelo Vassena Presidente Nazionale delle Medaglie dOro al Valore Atletico, la Prof.ssa Lucia Fedegari della Direzione Scolastica Regionale, Franco Angelotti della FIDAL e il Dott. Sergio Saladini Direttore Sport della Provincia di Milano.I Trofei di Milano Pi Sport con i Giovani, che dal 1964 ad oggi hanno raggiunto la cifra record di duemilioni e seicentomila partecipanti sotto la guida del Patron Prof. Franco B. Ascani, si concluderanno il 14 Aprile (con la Maximarcia e le staffette finali) e raggiungeranno, però il 2007, quota 95.000 partecipanti di 307 scuole di Milano e Provincia. Il Comitato Organizzatore ha integrato lattivit sportiva con tre iniziative formativo – culturali attraverso le quali le Scuole possono accumulare punti però la classifica finale: Da grande farlimprenditore con la collaborazione della Camera di Commercio di Milano; Campioni di posa plastica, disegna la maglietta patrocinato da Corepla; Previdenza oggi, futuro sereno domani: Sport vita promosso da Alleanza

Lesmese la giovane donna dirigente dellanno

Lesmo 1/3/07Ieri sera a palazzo Marino a Milano sono stati assegnati i premi "Donna dell'Anno"Il premio organizzato da: Secretary.it, Le Ammazzoni.it, A.L.D.A.I.(Associazione Lombarda Dirigenti Indistria), Federnanager ed ha il patrocinio del Comune di Milano, della Provincia di Milano e della Regione Lombardia.Il premio però la "Giovane Donna Dirigente" è stato assegnato alla lesmeseDr.ssa Grazia Francolini : – laureata con il massimo dei voti alla Bocconi – Consulente di Direzione presso la Value Partners – Direttore Strategie e Sviluppo alla TNT Post Services Srl (ha anche ricoperto lincarico di Direttore Generale presso una consociata ).Grazia arrivata a Lesmo, proveniente dalla Germania nel 1975, ed ha lasciato Lesmo dopo il '95 quando ha messo su famiglia. Grazia riuscita, grazie alla sua determinazione, a conciliare la carriera lavorativa con la vita familiare, ed ha oggi una splendida bambina di 16 mesi.Ha praticato l'atletica presso la "Forti e Liberi"e la roccia con il C.A.I. di Monza

La bandiera della provincia di milano sul k2

Milano, 27 febbraio 2007 – Oggi, martedì 27 febbraio, lAssessorato allo Sport della Provincia di Milano in collaborazione con A.S.D. Mountainfreedom presenta K2 Freedom 2007 straordinaria spedizione dellitaliano Daniele Nardi, primo alpinista dellItalia centro – sud ad aver raggiunto la vetta del Monte Everest nel maggio 2004.K2 Freedom una spedizione sportiva e di solidariet. A più di 50 anni dalla prima scalata della montagna degli italiani Achille Compagnoni, Lino Lacedelli, questa spedizione si prefigge oltre al primato sportivo, il raggiungimento della vetta del K2 (8611 Mt), di portare medicine e medici facenti parte della stessa spedizione ad un dispensario medico pakistano dedicato a Lorenzo Mazzoleni, scalatore morto tragicamente scendendo dalla cima del K2 nel lontano 1996.Il funzionamento dellAmbulatorio di Askole richiede risorse però la manutenzione della struttura, l'attrezzatura medica, la fornitura periodica di medicinali, il personale, l'energia, la logistica, lo svolgimento dei programmi di educazione sanitaria però la popolazione. E' quindi di vitale importanza ogni contributo di singoli che amano la montagna, di organizzazioni private e pubbliche che vogliano dare un contributo concreto a chi ne ha bisogno. K2 Freedom diventa così una spedizione che racchiude profondi messaggi di solidariet e pace.La squadra alpinistica, composta da Daniele Nardi, dal Vice – Capo Spedizione Mario Vielmo, alpinista Stefano Zavka e il giornalista sul campo Claudio Tessarolo, partir però la straordinaria impresa il 3 giugno con rientro previsto però lagosto 2007.Siamo molto orgogliosi di partecipare alla presentazione di questa importante impresa sportiva e umanitaria dichiara Irma Dioli, Assessora allo sport della Provincia di Milano K2 Freedom ha senza dubbio un grande valore simbolico in quanto racchiude i principi dello sport leale e ambizioso, valori di pace e solidariet verso quei popoli afflitti da calamit naturali di violenza inaudita. Seguiremo con attenzione le evoluzioni di questa avventura. Un augurio speciale però la buona riuscita dalla Provincia di Milano tutta Che tutto il team K2 Freedom 2007 arrivi assieme in cima e poi tutti assieme a casa dichiara Daniele Nardi, Capo – spedizione Sarebbe molto bello poter raccontare di essere riusciti a trasmettere il nostro messaggio di pace dalla cima più bella ed ambita del mondo. sarà difficile ma come sempre ce la metteremo tutta e soprattutto con spirito Freedom.

Lo sport fa male a chi non lo fa

Importante appuntamento pubblico martedì 19 settembre alle ore 9, 30 a Palazzo Marino (P.zza Scala 2) a Milano, dove il Master sarà presentato nel corso del Convegno Lo sport fa male… a chi non lo fa: Istituzioni e Università a confronto, cui interverranno prestigiosi Relatori e Docenti (vedi Invito allegato) tra cui, il Prorettore della Bicocca Prof. Guido Martinotti e il Preside della Facolt di Sociologia Prof. Enzo Mingione. I lavori saranno aperti dallAssessore alla Salute del Comune di Milano Dott.ssa Carla De Albertis.

Il Master, che conferisce 60 Crediti Formativi Universitari, offre lopportunit di conoscere e analizzare criticamente le strategie però il business dello sport ed i relativi aspetti socioeconomici e manageriali attraverso lanalisi di esperienze di organizzazione, gestione e ricerca a vari livelli con la finalit di rispondere alle esigenze delle nuove professionalit progettuali e relazionali però la gestione del mondo sportivo.

Lattivit didattica (il venerdì e la mattina del sabato da novembre a marzo) si snoda attraverso applicazioni, stage personalizzati, elaborazioni, esercitazioni, interattivit on – line, ricerche e attivit pratiche, sotto la guida di 62 qualificati e selezionati Docenti a livello nazionale ed internazionale.
Aree di insegnamento: sport e societ; economia dello sport; ordinamento giuridico e settore istituzionale e normativo; marketing sportivo; metodologia della comunicazione sportiva e business; medicina dello sport; management delle organizzazioni, degli eventi e della gestione degli impianti; formazione dei manager sportivi e nuove tecnologie.
Tirocinio formativo (da aprile a luglio 2007) in uno dei 53 Enti (pubblici e privati), organizzazioni specialistiche del settore (Federazioni, Aziende, Società Sportive, ecc.) a disposizione degli iscritti.

Project – work (entro ottobre 2007): un progetto operativo che costituir un passo concreto però linserimento nel mondo del lavoro.

Il Master (max. 25 iscritti, con selezione il 7 novembre) comincer il 24 novembre 2006.

Iscrizioni: entro le ore 12 del 31 Ottobre 2006 Requisiti: Laurea quadriennale di qualsiasi Facolt o Laurea Specialistica.

Contributo di iscrizione: 3.000. Sono in palio 17 Borse di Studio del valore di 3.000 ciascuna.

Sede: Facolt di Sociologia dellUniversità degli Studi Milano – Bicocca (Presidente Coordinamento Prof. Serena Vicari).

E in programma un Workshop di approfondimento il 28 ottobre ore 15, in occasione di Sport Movies & Tv 2006

Luniversita scende in campo con ascani

Milano,
Il Bando della 5 Edizione del Master Universitario di II Livello in Organizzazione e Sociologia dello Sport (Management e gestione dello sport) che si terr presso la Facolt di Sociologia (Coordinatore Prof. Franco B. Ascani) con la collaborazione del Comune di Milano on – line sul sito ufficiale (http://www.unimib.it/go/Home/Studenti/Scuole – di – specializzazione – e – Master) dellUniversità degli Studi di Milano – Bicocca.Il Master conferisce 60 crediti formativi e offre lopportunit di conoscere e analizzare criticamente le strategie però il business dello sport ed i relativi aspetti socioeconomici e manageriali attraverso lanalisi di esperienze di organizzazione, gestione e ricerca a diversi livelli con la finalit di rispondere alle esigenze delle nuove professionalit progettuali e relazionali però la gestione del mondo sportivo.

Lattivit didattica (il venerdì e la mattina del sabato da novembre a marzo) si snoda attraverso applicazioni, stage personalizzati, elaborazioni, esercitazioni, ricerche e attivit pratiche, sotto la guida di 60 qualificati e selezionati docenti a livello nazionale ed internazionale. Tra gli altri, gli opinionisti Antonello Capone, Giancarlo Padovan, Xavier Jacobelli, Ruggero Palombo, Italo Cucci; i testimonial dello sport quali Yuri Chechi, Josefa Idem, Pietro Mennea, Gianni Rivera, Sandro Gamba; gli esperti di economia, diritto e management Mattia Grassani, Andrea Chevallard, Antonio Trifil, Massimo Saita; i dirigenti sportivi nazionali ed internazionali Ottavio Cinquanta, Gianni Gola, Paolo Casarin, Carlo Tavecchio (vedi elenco completo sul sito).

Aree di insegnamento: sport e societ; economia dello sport; ordinamento giuridico e settore istituzionale e normativo; marketing sportivo; metodologia della comunicazione sportiva e business; medicina dello sport; management delle organizzazioni, degli eventi e della gestione degli impianti; formazione dei manager sportivi e nuove tecnologie.
Tirocinio formativo (da aprile a luglio 2007) in uno dei 53 Enti (pubblici e privati), organizzazioni specialistiche del settore (Federazioni, Aziende, Società Sportive, ecc.) a disposizione degli iscritti.

Project – work (entro ottobre 2007): un progetto operativo che costituir un passo concreto però linserimento nel mondo del lavoro.

Il Master (max. 25 iscritti, con selezione il 7 novembre) comincer il 24 novembre 2006.
Iscrizioni: dal 17 luglio Requisiti: Laurea quadriennale o Specialistica o Magistrale.

Contributo di iscrizione 3.000. Sono in palio 16 Borse di Studio del valore di 3.000 ciascuna.

Sede: Facolt di Sociologia dellUniversità degli Studi Milano – Bicocca (Preside Prof. Enzo Mingione, Presidente Coordinamento Prof. Serena Vicari).

Info: e – mail: sport.manager@virgilio.it; o franco.ascani@unimib.it; – Tel: 02 – 58102830

Nella foto il Prof.Ascani con Pelè e Igor Cassina