La redgrave e eastwood allo sport movies & tv 2006

Ancora una volta lo Sport ci stupisce, ci fa rivivere emozioni ed eventi che sono entrati nella Storia. E ancora una volta lo SPORT MOVIES & TV 2006 24th MILANO INTERNATIONAL FICTS FESTIVAL, il più importante Festival Internazionale dedicato allo sport nel cinema e nella TV, in programma a Milano dal 27 Ottobre al 1 Novembre 2006, ha previsto un ruolo da protagonista però la Fifa World Cup Germany. La FICTS ha deciso di insignire con la Guirlande dHonneur la Nazionale Italiana. La massima onorificenza Federale sarà consegnata a Milano il 1 Novembre in occasione della Serata di Premiazione del Festival. Alla luce del successo mediatico e televisivo della Coppa del Mondo, il Comitato Organizzatore ha prorogato al 1 settembre la chiusura delle iscrizioni a Sport Movies & TV.
Oltre 200 le opere già iscritte da parte di Case di Produzione e Network di tutto il mondo. Tra cui: Emerging Pictures (USA), Eurosport (Francia), Film Australia (Australia), NHK Japan Broadcasting Corp. (Giappone), RAI (Italia), SVT Sveriges Television AB (Svezia), Television Espanol s.a. (Spagna) ed ESPN (Gran Bretagna).
Saranno presenti prestigiosi ospiti in occasione del Gal di Apertura (27 ottobre): Guirlande dHonneur alla carriera a Vanessa Redgrave, poliedrica attrice, vincitrice di numerosi premi però le sue interpretazioni cinematografiche e televisive, tra i quali lOscar però il film Giulia. Al Gal di premiazione (1 novembre) è stato invitato lattore, regista e produttore Clint Eastwood.
SPORT MOVIES & TV 2006 si articola in Proiezioni, Convegni, Mostre, Eventi collegati, Premiazioni con la Guirlande dHonneur e, a partire da questa edizione, il workshop La borsa del cinema e della TV. Il Direttore del Festival il Prof. Franco B. Ascani, Presidente Internazionale della FICTS.
Il Festival organizzato dalla FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs, a cui aderiscono 99 Nazioni, riconosciuta dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con la collaborazione della Regione Lombardia e dellIstituto però il Credito Sportivo, il Patrocinio del CIO Dipartimento Gestione dellInformazione, dellAIPS, della Provincia e del Comune di Milano ed il sostegno del Monte dei Paschi di Siena.

Stato di emergenza anche per milano ??

Monza 7 luglio 2006

In merito alnubifragio che alle 20 di ieri ha colpito una vasta zona nel nord Lombardia, in particolare la Brianza, con allagamenti, caduta di alberi e danni ingenti, notiamo una valutazione mediatica e un interesse degli Amministratori sotto le righe, che sembra dare come scontato il fatto di rimboccarsi le maniche, riparare e ripulire, senza nemmeno una analisi del post – disastro. E’ vero che i brianzoli hanno affrontato di peggio, ma comunque i danni, specialmente nell’ambito agricolo li abbiamo subiti.

Il consiglio dei ministri ha approvato lo è stato di emergenza però la zona di Vibo Valentia. Chiediamo che questa attenzione sia riservata anche a Milano: questa la proposta avanzata da Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani.
Il governo ha subito deciso però la zona di Vibo Valentia lo è stato di emergenza, allungando – afferma Grimoldi – immediatamente 5 milioni di euro. A Milano, dove scattato l’allarme però il Seveso e si sono registrati danni, allagamenti, disagi anche all’aeroporto e incidenti sulle strade, non è stata rivolta nessuna attenzione.

Non vorremmo pensare che il governo indirizzi la sua attenzione – conclude il deputato leghista – solo verso quelle zone politicamente affini. Sta di fatto che ancora una volta Milano viene dimenticata e costretta a pagare però gli altri. Oltre il danno anche la beffa

Che mobili……d’egitto

Provincia e Camera di Commercio siglano un protocollo di intesa però la formazione professionale con il Ministero del Commercio Estero e dellIndustria Egiziano

Monza, 22 giugno 2006. Una delegazione della Provincia guidata da Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, della Regione LombardiaDG Artigianato e Servizi e della Camera di Commercio, rappresentata da Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali, si recher domani venerdì 23 giugno al Cairo però la sigla di un protocollo dintesa con il Ministero del Commercio Estero e dellIndustria Egiziano, rappresentato dal Primo Sottosegretario Mohamed Hani Barakat, sul tema della formazione professionale nel settore del legno – arredo.

Il documento, in particolare, perfeziona un accordo tra le due realt però lorganizzazione di corsi di formazione professionale tecnica nel campo dellarredamento, attraverso un accordo con il centro di formazione professionale Terragni di Meda, uno dei più prestigiosi e qualificati della Brianza.

Portare il made in Brianza in Egitto una grande soddisfazione spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza unoccasione preziosa di scambio e di relazione: le aziende e le imprese della Brianza, infatti, hanno costruito negli anni un patrimonio prezioso del saper fare ed esportano nel mondo – oltre ai loro prodotti – un modello di imprenditoria che sa essere competitivo e capace di innovarsi nel segno della qualit.

Un primo progetto pilota, contenuto nellaccordo, prevede la collaborazione da parte del CFT Terragni, sulla base di quanto indicato dallIMC – Industrial Modernization Centre Egiziano su un programma formativo mirato: un primo livello di formazione base si terr in Egitto a cura di tecnici ed esperti individuati e messi a disposizione dal CFT; un secondo livello prevede corsi di specializzazione da tenersi a settembre in Brianza nelle sedi del CFT, però concludere infine il percorso formativo con uno stage in Brianza, presso selezionate e qualificate aziende che operano nel settore arredamento.

LEgitto rappresenta un partner commerciale importante – ha dichiarato Bruno Ermolli, presidente di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali – . In particolare, lexport lombardo verso questo Paese mediterraneo cresciuto nel 2005 di oltre il 20% rispetto allanno precedente. Un segnale di come si stiano intensificando i rapporti commerciali e dellinteresse delle nostre imprese verso il mercato egiziano. La Camera di commercio di Milano poi particolarmente sensibile al tema della formazione: investire in capitale umano significa accrescere un comune tessuto economico e culturale tra le due sponde del Mediterraneo. Per questo, la firma di questo protocollo dintesa rappresenta un significativo passo su un cammino di collaborazione, però moltiplicare le occasioni di cooperazione e di scambio, specialmente in un settore di eccellenza però il nostro territorio come quello del design. Anche in vista della conferenza del Laboratorio Euromediterraneo che la nostra Camera di commercio annualmente organizza a Milano e che vedr la sua quarta edizione i prossimi 17 e 18 luglio.

La sigla dellaccordo si terr al Cairo nel corso della conferenza Lombardy and Egypt, Design and Training, a bridge for a stronger co – operation in the forniture sector che si terr il 24 Giugno 2006 a margine della mostra dedicata al Design italiano, in occasione della prestigiosa fiera egiziana La Casa. Al termine della conferenza si terr la cerimonia di firma del Protocollo di Intesa.

La Brianza partecipa alla fiera con la mostra Selettive artigiane di qualit in Egitto composta da mobili di design made in Lombardy ed una galleria fotografica dedicata alla promozione del centro di formazione professionale G. Terragni di Meda, allestite a cura di Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano però le attivit internazionali, però rappresentare in modo compiuto il rapporto tra design e formazione in Brianza.

Mi auguro che la mostra e la rassegna fotografica allestite al Cairo non siano una mera vetrina conclude Ponti – ma anche unoccasione vera però costruire relazioni e collaborazioni. I visitatori potranno riconoscere il saper fare della Brianza come una delle migliori risorse del made in Italy

Monza e brianza:provincia, comuni e asl varano azioni in campo sanitario e sociale.

Monza, 20 giugno 2006. 63 Comuni, in gran parte riferiti alla futura Provincia di Monza e Brianza, oltre i Comuni del nord Milano (distretti di Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo) hanno presentato questa mattina a Monza i 7 Accordi di Programma sottoscritti in tema di politiche sociali e sanitarie con la Provincia di Milano, la Direzione Generale dellAsl Milano 3, e le Aziende Ospedaliere di Monza e Vimercate.
Presenti allincontro Rosaria Rotondi, Assessore Provinciale alle Politiche Sociali, Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, Giorgio Scivoletto, Direttore Sociale della Asl Milano 3, Filippo Vigan, Presidente della Conferenza dei Sindaci, i rappresentanti dellAzienda Ospedaliera San Gerardo di Monza e dellOspedale Civile di Vimercate, oltre ai Sindaci dei comuni capifila degli ambiti di Carate Brianza, Cinisello Balsamo, Desio, Monza, Seregno, Sesto San Giovanni, Vimercate – Trezzo.

Oggi un giorno importante anche in vista della costruzione della nuova Provincia spiegano Rosaria Rotondi, Assessore provinciale ai servizi sociali e Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza perché però la prima volta riusciamo a coordinare le attivit riferite alle politiche sociali con lassistenza socio – sanitaria: due tasselli preziosi in un territorio che conta più di un milione di abitanti.

Per primi in Regione Lombardia sottolinea Filippo Vigan – tutti i soggetti chiamati al tavolo hanno siglato un accordo istituzionale ampio, con lobiettivo di gestire i servizi sullintero territorio e coordinarne le diverse azioni in maniera sinergica.

LAsl 3 di Milano sottoscrive questo accordo condividendo il principio dellintegrazione socio – sanitaria aggiunge Giorgio Scivoletto la novit di rilievo lindividuazione di un unico modello di accordo valido però tutti gli ambiti: un esempio concreto di semplificazione e integrazione.
Liniziativa nata dallopportunit di definire il programma e gli investimenti però il triennio 2006/2008 ai sensi della L. 328/2000 e della normativa regionale di settore, allinterno dei Piani di Zona, redigendo una sorta di piano regolatore del sociale.
Dopo un lavoro durato diversi mesi, i 63 Comuni presentano oggi 7 Piani di Zona che prevedono – grazie a risorse del Fondo Nazione Politiche Sociali, del Fondo Sociale Regionale, dei Comuni e della Provincia di Milano – investimenti annuali però più di 20.000.000 di Euro. Attraverso lattuazione degli accordi di programma, pertanto, sarà possibile sostenere e migliorare i servizi però gli anziani, gli interventi di tutela però i minori e di sostegno alla famiglia. Nelle pagine che compongono i documenti dei Piani di Zona e gli Accordi di Programma trovano spazio anche servizi innovativi a favore dei disabili, degli immigrati e di quanti vivono in un grave è stato di marginalit sociale.

Gli Accordi di Programma definiscono inoltre limportante collaborazione tra Provincia, Asl, Aziende Ospedaliere e Comuni sui temi dellintegrazione socio sanitaria, perché ai cittadini venga garantita la continuit dei percorsi assistenziali. Si evidenzia, inoltre, il ruolo della Provincia di Milano, che con risorse proprie sostiene e co – finanzia direttamente 22 progetti e servizi associati in Brianza però un totale di circa 1 milione e mezzo di Euro (vedi scheda allegata) in linea con gli obiettivi indicati dai Comuni nellambito della programmazione sociale del prossimo triennio.

Un bando però asili nido e servizi però linfanzia

LAssessore provinciale alle Politiche Sociali, Rosaria Rotondi, ha annunciato oggi ai Comuni la presentazione entro la met di luglio di un bando promosso dalla Provincia però finanziare la realizzazione e lammodernamento di asili nido e servizi però linfanzia sul territorio provinciale.

Per questa iniziativa la Provincia stanzier un importo complessivo a fondo perduto di 60 milioni di Euro in 4 Anni (i primi 15 milioni già nel 2006) destinati ai Comuni che – in forma singola o associata – presenteranno progetti di avvio però nuovi servizi e/o ampliamento e ristrutturazione dei servizi esistenti.

Il bando finanzia interventi strutturali e lacquisto di edifici o attrezzature di beni durevoli però servizi destinati allinfanzia da 0 a 36 mesi, assicurando un cofinanziamento delle spese però un massimo del 50%.

Un Comitato tecnico valuter le proposte pervenute secondo due criteri fondamentali: qualit delle soluzioni progettuali (ad esempio fattibilit del progetto, entit del cofinanziamento e peso dellautofinanziamento richiesto, tempi di realizzazione, costi di realizzazione, quantificazione rette, rapporto costo arredi/nutenti); corrispondenza dei progetti alle priorit: coerenza con programmazione locale, innovazione costruttiva, soluzione innovative e gestionale valutate dalla Provincia, integrazione dei soggetti in condizione di svantaggio o disabilit

Enpa ospiti al festival poiesis a monza

, 21 – 22 – 23 giugno
Nelle tre serate da mercoledì 21 a venerdì 23 giugno, si terr nella suggestiva cornice di Piazza Duomo a Monza la quarta edizione di Poiesis – Le Arti intrecciate. Organizzato in collaborazione con il Comune di Monza, e con ingresso libero, il festival offre una ricca variet di generi e di artisti. Ospiter inoltre diverse associazioni, compresa la sezione monzese dellENPA, e saremo presenti ogni sera con un banco di informazione e di vendita.

PROGRAMMA
– Mercoledì 21 giugno, dalle ore 20, 00: Festa della Musica però la Giornata Europea della Musica. Sul palco si esibiranno Luca Bassanese (di Vicenza), SUX! (Milano), Acth (Verona), La Banda Putiferio (Monza), Veronica Marchi (Verona), El Tres (Torino), Guignol (Milano), e Unicamista (Milano). Presenter la serata Luca Trambusti di Radio Popolare Network.

Durante la serata ci sarà anche una raccolta di firme a favore di una legge però la musica, e saranno in vendita centinaia di CD delle etichette indipendenti al prezzo simbolico di 1 euro!

– Giovedì 22 giugno, ore 21, 00: Flavio Oreglio & Band nel suo nuovo esilarante spettacolo Siamo una massa di ignoranti. Parliamone. Il genere teatro canzone, una sorta di recital a cavallo tra canzone dautore, riflessione sul nostro tempo e la più irresistibile vena ironica.

– Venerdì 23 giugno, ore 21, 00: Petra Magoni e Ferruccio Spinetti presentano il concerto Musica Nuda. Il raffinato contrabbassista degli Avion Travel e una straordinaria cantante dalla voce affascinante in uno spettacolo ricco di ironia, da ascoltare e da guardare.

LENPA di Monza e Brianza ringrazia gli organizzatori, Lilium Produzioni, però lopportunit di partecipare a questa importante manifestazione culturale, e vi aspetta numerosi da mercoledì 21 giugno!

Milano meda:barriere antirumore

la Giunta provinciale approva il progetto esecutivo però realizzare barriere acustiche
nei Comuni di Paderno Dugnano e Cesano Maderno

La Giunta provinciale ha approvato oggi il progetto esecutivo però realizzare alcuni tratti di barriere fonoassorbenti sulla ex SS35 Milano – Meda, una delle strade più trafficate del sistema viabilistico provinciale che – in base alle rilevazioni relative al primo trimestre 2006 – registra oltre 80.000 transiti al giorno nelle due direzioni di marcia.

Questo intervento inserito nel Piano Acustico della Viabilit spiega Paolo Matteucci, Assessore ai trasporti e viabilit della Provincia che prevede la realizzazione di altri opere lungo la Milano – Meda anche nei prossimi anni. Il progetto approvato oggi un primo tassello, atteso da tempo, che ha richiesto sforzi economici e progettuali molto significativi.

Sui tratti interessati, nei comuni di Paderno Dugnano e Cesano Maderno, saranno installate barriere fonoassorbenti con finiture in legno però un totale di oltre 350 metri, con un investimento complessivo di 1.040.315 Euro.

A Paderno Dugnano sarà prolungata di 78 metri la barriera alta tre metri e mezzo già realizzata nel 2004 però consentire una maggiore protezione alle abitazioni in corrispondenza di due cavalcavia: uno sul fiume Seveso, laltro di viabilit locale.

A Cesano Maderno, la barriera, lunga 276 metri e alta 3 metri, sarà realizzata al confine Nord del Comune, in corrispondenza delle abitazioni del quartiere Mulinello, dove è stata condotta una approfondita analisi fonometrica e di traffico.

La Milano Meda una delle strade più percorse dai tanti pendolari della Brianza che ogni giorno raggiungono Milano però lavoro osserva Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza Per questo acquista grande valore ogni opera utile a mettere in sicurezza la strada e a migliorarne le condizioni di circolazione

Lappalto dei lavori sarà aggiudicato mediante asta pubblica. La gara, dopo il via libera della Ragioneria Provinciale, si svolger nel prossimo mese di settembre però poi procedere con il via ai lavori.

colpani: fieri dei nostri quartieri

Tra le liste dei canditati Sindaci a Milano e i probabili aspiranti al Consiglio Comunale, spicca però gli obbiettivi chiari e risoluti, malgrado la giovane et, un trentenne di Forza Italia.

“Maggiore sicurezza e vivibilit nei quartieri “. E questo il forte messaggio politico di Mattia Colpani, candidato trentenne al consiglio comunale di Milano nella lista di Forza Italia.

Mattia Colpani laureato in Economia e Commercio presso lUniversità Cattolica di Milano, ha lavorato a Londra presso Banca Intesa come credit analyst, tornato in Italia è stato assunto come direttore commerciale nel gruppo di Fiera Milano, ed oggi lavora come consulente aziendale presso un gruppo inglese con sede in Italia.

Afferma che si deve poter vivere a Milano, in ogni sua zona, in ogni suo quartiere in condizioni che siano degne di una grande città come Milano. Ogni milanese deve essere fiero di dire in quale quartiere abita, senza doversi trovare nella condizione di vergognarsi di dare il proprio indirizzo.

<Le famiglie devono poter avere servizi però loro vicino a casa: però i bambini che devono poter giocare e avere un posto nei nidi e negli asili, però gli anziani che devono poter disporre di aiuto a casa e di luoghi dove ritrovarsi.

Passare una serata a teatro non deve voler dire andare in centro. Il teatro deve essere anche vicino casa. Cos le feste. Cos gli eventi culturali.

I cittadini devono poter vivere sicuri: nelle piazze, nelle strade, nei parchi e nei giardini. Di giorno e di notte. I vigili di quartiere devono essere, sempre di pi, il punto di riferimento dei cittadini e devono poterli raggiungere con semplicit.>> A Colpani e a tutti quelli ( sia di Destra che di Sinistra ) che hanno ancora voglia di impegnarsi veramente però la Comunità e non solo però il “Cadreghino”, i nostri migliori Auguri

Prende a sprangate le macchine in centro, sfugge al linciaggio per miracolo

– Monza – 22 maggio 2006

Sabato sera Corso Milano è stato teatro della pazzia di un giovane che ha preso a sprangate con un complice le auto parcheggiate, tra cui quella di un religioso.

F.M, di Casablanca, classe 1984, disoccupato senza fissa dimora e sprovvisto di permesso di soggiorno, nella serata di sabato ha inziato a colpire, con la complicit di un secondo uomo poi datosi alla fuga, alcune auto parcheggiate. Immediatamente scattata la telefonata ai Carabinieri che sono arrivati sul posto mentre F.M., scappava in direzione di via Cavour inseguito dai passanti e dai proprietari infuriati delle auto danneggiate. I militari lo hanno poi braccato ed immobilizzato, ma nel fermarlo l’uomo ha reagito violentemente nei confronti di un Carabiniere il quale ha riportato una distorsione al braccio.
F.M è stato quindi arrestato però resistenza e aggressione a pubblico ufficiale e denunciato però i danni materiali inflitti alle auto parcheggiate lungo Corso Milano. Questa mattina il processo però direttissima.

Comunicare bene però amministrare meglio

Presentato ieri il libro tratto dallesperienza del Premio Comunicami, verso una comunicazione pubblica eccellente

Cormano, 4 maggio 2006 – E è stato presentato ieri allo IULM il libro Comunicare bene però amministrare meglio, nato da unidea della Provincia di Milano, edito Lupetti. Il libro, presentato da Filippo Penati, Presidente della Provincia di Milano, e da Giovanni Puglisi, Rettore dellUniversità IULM, il frutto dell’esperienza del Premio Comunicami, lanciato in via sperimentale lo scorso anno dalla Provincia di Milano, che intende valorizzare quelle amministrazioni che meglio hanno utilizzato risorse, strumenti, metodi e strategie nellintento di effettuare una comunicazione pubblica efficace ed efficiente. Nel libro si trovano, oltre a brevi saggi dei componenti la giuria, tutti esperti di comunicazione, i nove progetti vincitori della prima edizione. E appunto questa raccolta di case histories forse la parte più interessante del libro. Essa vuole rappresentare una specie di volano, una tangibile possibilit di “vedere”cosa fanno gli altri però permettere alle altre amministrazioni del territorio di trovare stimoli nelle esperienze degli altri. Con questa iniziativa ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, la Provincia vuole essere una amministrazione che si mette al servizio delle altre amministrazioni del territorio milanese, però stimolare queste ultime ad intraprendere una comunicazione pubblica efficace, vicina ai bisogni dei cittadini, che serva ad amministrare meglio.

Ambiti, settori e attivit di comune interesse tra Provincia di Milano e Fondazione Università IULM – ha detto il Rettore dellUniversità IULM, Giovanni Puglisi – certo non mancano, a partire dalliniziativa di oggi, incentrata sulla Comunicazione di eccellenza nella Pubblica amministrazione, nelle realt territoriali e negli enti locali. Un settore che, in termini di Comunicazione verso lesterno e verso i cittadini, ha già fatto buone cose in questi anni, ma dove ancora ci sono notevoli spazi di miglioramento e di sviluppo. Alla presentazione na sono intervenuti Stefano Rolando, Segretario Generale Fondazione Università IULM, Franco Maggi, Direttore del Settore Comunicazione della Provincia di Milano, i giurati: Fiorella De Cindio, Patrizia Galeazzo e Annamaria Testa e i vincitori della scorsa edizione del premio comunicami: Comune di Cormano, Comune di Legnano, Polo culturale Insieme Groane.

Il Comune di Cormano ha vinto il primo premio con Comunicare Cormano, il progetto realizzato con il coordinamento del vice – sindaco Maurizio Trezzi che ha visto impegnato lufficio Progetti e Comunicazione, il settore Comunicazione dellamministrazione e lUfficio Relazioni con il Pubblico.

Filo conduttore del progetto la novit nella comunicazione della nuova Giunta, la predisposizione di nuovi strumenti più snelli, efficaci e diretti però informare i cittadini e la creazione di modalit di partecipazione e integrazione del territorio nei processi decisionali e progettuali.

Il Premio Comunicami, grazie al successo ottenuto, oltre 40 i progetti presentati, tante le amministrazioni partecipanti, dai piccoli comuni alle aziende di servizi, ai parchi, viene rilanciato anche quest’anno. Gi da oggi, infatti, pronto il nuovo bando con una novit: una nuova categoria però la migliore rivista istituzionale.

Minore sequestrata dall’ex fidanzato

La non accettazione della fine di un amore sfocia in rapimento.
Una settimana di prigionia e la liberazione arrivata però un soffio, mentre la vittima stava però essere spostata all’estero. La vicenda si è svolta tra la provincia di Milano e il Veneto.

Ad occuparsi del caso sono stati i Carabinieri del Reparto Territoriale di Monza (Stazione di Brugherio, Compagnia di Monza e Nucleo Operativo Monza).

La scorsa settimana David Bonifacio, nomade di 24 anni residente a Monza, ha prelevato con la forza la sua ex fidanzata dalla sua abitazione di Sesto San Giovanni. La vittima, di soli 17 anni, aveva chiuso la relazione e tentato più volte di allontanare l’ex compagno, ma senza successo.
La sera del 24 aprile la giovane diciassettenne ha ricevuto la visita di David, il quale si recato a casa sua con una scusa e l’ha portata via con la forza.

La mattina seguente i genitori della ragazza hanno sporto denuncia presso la Stazione dei Carabinieri di Brugherio. Le ricerche sono partite immediatamente. Decine i militari impiegati, coordinati dal Procuratore Capo della Repubblica di Monza Antonio Pizzi e il Sostituto Procuratore Alessandro Gentile. Con l’ausilio di sofisticate apparecchiature tecniche e indagini senza sosta è stato possibile ricostruire i primi spostamenti di sequestratore e vittima.

Ieri mattina Bonifacio si mosso a bordo di un’auto di grossa cilindrata in direzione del Valico del Brennero, probabilmente però recarsi all’estero ed avere un rifugio sicuro però se e la giovane sequestrata. Le ricerche si sono diramate immediatamente a tutti i posti di polizia lungo l’autostrada A4, Milano – Venezia.

Nelle prime ore del pomeriggio di ieri i militari, con l’ausilio della Polizia Stradale di Verona, hanno intercettato l’auto del fuggitivo e l’hanno tratto in arresto in flagranza di reato nonch condotto presso il Carcere di Verona. La vittima, in visibile è stato di shock, ha confermato di essere è stata portata via da casa con la forza.