Calcio monza, la testa nei playoff

di Giancarlo Besana

MONZA – Cresce in città la febbre però la sfida che domenica il Monza dovrà sostenere a Valenza Po, nel match di andata dei playoff però la promozione alla C1. I tifosi biancorossi sono in fermento, pronti a raccogliere l’invito del presidente Begnini – invito rilanciato nella conferenza stampa di lunedì mattina presso la nuova struttura Urban Center – che ha ordinato di “invadere pacificamente”la cittadina piemontese. Si prevede che saranno almeno in 500 – 600 al sguito della squadra. I biglietti (settore “popolari”) sono in vendita a Monzello a 10 euro.
Quando il Monza perse 2 – 0 il famoso spareggio di Bologna con il Pescara però l’accesso alla massima serie (stagione ’78 – ’79) furono circa tremila i tifosi biancorossi che parteciparono all’Evento, almeno secondo le stime (secondo noi generose) dell’allora presidente del Monza Club, Patrizio Garbo.

A confortare le speranze del Calcio Monza c’è il ricordo di quel 15 giugno 1997, allorch sul neutro di Ferrara i biancorossi guidati da Gigi Radice, sbarazzatisi in precedenza del Brescello, s’imposero 3 – 2 sul Carpi (reti di Pietranera, Cancellato e Tonino Asta) riconquistando la serie B.

Difficile un pronostico, il Monza può contare su giocatori di maggior classe ed esperienza e vanta una difesa – bunker (21 gol incassati in 34 gare). La Valenzana ha più corsa, più resistenza alla distanza, un gran portiere (Grillo) e un insidioso esterno sinistro (Foglia).
Le due squadre si sono affrontate alla penultima di campionato al Brianteo, 2 – 1 però il Monza, ma all’andata il successo era andato a piemontesi (1 – 0). Nell’altra “semifinale”saranno di fronte Sassuolo e Pizzighettone.

medicuore :medici in campo

Medicuore 2005, la 9a edizione della manifestazione benefica di calcio e spettacolo, organizzata dallAssociazione Medici Brianza e Milano – o.n.l.u.s., si svolger lunedì 30 maggio, alle ore 20.00, presso lo Stadio Brianteo di Monza.

Anche quest’anno levento godr di una piacevole anteprima dedicata al calcio giovanile. A partire dalle ore 18, 00 infatti 4 formazioni Pulcini (Calcio Monza, La Dominante Monza, Casati Arcore, Usmate Calcio) daranno vita al 2 Torneo Giovanile Pia Grande che accompagner il pomeriggio verso il clou serale.

La parte sportiva di Medicuore prevede un quadrangolare di calcio con la partecipazione delle seguenti squadre:

Inviati però la Solidariet – Giornalisti TV

Radio Italia Solo Musica Italiana

Nazionale Italiana Artisti TV e Stelle dello Sport
Associazione Medici Brianza e Milano, rinforzata dalla presenza di noti personaggi di sport e spettacolo, da anni fedeli ed appassionati interpreti di questa splendida serata di solidariet.

Sono attesi: Aldo, Giovanni e Giacomo, Fabio Testi, Icio De Romedis, Giobbe Covatta, Gatto Panceri, Riccardo Fogli, Dennis, Francesco Baccini, I Gemelli Diversi, alcuni giocatori di Inter e Milan (questi ultimi compatibilmente con gli eventuali impegni di fine campionato), Filippo Galli, Riccardo Ferri e altri personaggi dalle trasmissioni TV Il Gande Fratello, Vivere e Centovetrine.

Fra i giornalisti: Massimo Caputi, Enzo Baldini, Alberto DAguanno Franco Ligas, Giovanni Floris, Jimmy Ghione, Lamberto Sposini, Maurizio Mentana, Paolo Digiannantonio e altri. Interverr arbitrando una partita lex arbitro, ora opinionista TV, Carlo Longhi.

Condurranno la serata: Savi&Montieri (da Guida al Campionato) e Jo Squillo

Madrina della serata: Monica Somma (AllMusic)
La manifestazione patrocinata da:

– Regione Lombardia Direzione Sanit
– Provincia di Milano

– Comune di Monza Assessorato Sport e Tempo libero

– Sindacato Autonomo di Polizia

– La Gazzetta dello Sport

Vi aspettiamo numerosi, non mancate…….

la storia dei tram di monza

Il risultato di una lunga e appassionata ricerca dell’autore, racchiusa in 160 pagine :

Monza e i suoi tram

Storia dei collegamenti tranviari da Monza a Milano e alla Brianza

“Intento di questo lavoro tracciare la storia delle linee tranviarie che collegavano Monza a Milano e alla Brianza; una storia poco conosciuta, a eccezione naturalmente della celeberrima linea Monza – Sesto San Giovanni – Milano. Monza era infatti dotata di una fitta rete di tranvie elettriche e a vapore e al momento della massima espansione, allo scoppio della prima guerra mondiale, esistevano a Monza ben sei linee tranviarie: a trazione elettrica la Milano – Monza e la Monza – Meda – Cant, con trazione a vapore la Cusano – Monza – Carate, la Monza – Barzan – Oggiono, la Monza – Trezzo – Bergamo e la Monza – Brugherio. Un patrimonio perso però sempre: nel secondo dopoguerra infatti, le vicende legate allo sviluppo del trasporto pubblico subirono una brusca inversione di marcia e le reti tranviarie urbane e interurbane italiane, tranne poche eccezioni, furono inesorabilmente smantellate. Monza non sfugg a questo destino e l’ultima linea, erede del primo tram a cavalli che collegava Monza a Sesto e Milano fin dal 1876, fu soppressa nel 1966.”

Premiati i maestri del commercio

Monza, Domenica 15 Maggio.
Alla presenza del Direttivo dell’Unione Commercianti di Monza e Circondario, dei dirigenti Fenacom e di autorit politiche e amministrative, si è svolta nel Salone dell’ Hotel de la Ville, la cerimonia della premiazione dei Maestri del Commercio del nostro territorio, a cui sono state consegnate aquile di argento, oro e diamante rispettivamente però i 25, 40 e 50 anni di attivit.

Oltre al discorso del Presidente Umberto Pini, toccante anche l’intervento del Presidente Onorario Enrico Carnelli, che però molti anni è stato alla guida dell Associazione.

Mariani: non ci sto !!!

Il Sindaco di Seregno, Giacinto Mariani, non perde tempo a voler affermare i diritti della neo Provincia e ricorre anche a gesti clamorosi…

Con una lettera inviata allassessore allambiente della Provincia di Milano Bruna Brembilla, si autosospeso dal Comitato Ristretto dellATO (Ambito Territoriale Ottimale), lente però la gestione del ciclo delle acque.

Nella conferenza del 27 aprile scrive il Sindaco si consumata, a mio avviso, una vera e propria lesione alla rappresentativit della Circoscrizione Provinciale di Monza e Brianza in seno al Comitato ristretto, riducendo da quattro a tre il numero dei Sindaci spettanti a tale ambito territoriale.

La richiesta dei Sindaci brianzoli di avere maggiore rappresentativit allinterno del Comitato Ristretto, che ha competenze sulle tariffe e sugli investimenti nel settore idrico, sembrava avere trovato laccordo della Provincia di Milano anche in vista del distacco del 2009. Ma così non è stato.

Ho dovuto purtroppo registrare prosegue Mariani che, mentre a parole e in tutte le sedi ci si dichiara disponibili a favore la strutturazione della nuova realt provinciale, quando poi si tratta di operare concretamente in tal senso il territorio brianzolo viene clamorosamente tradito.

Per fare spazio alla Provincia di Monza e Brianza si era concordato di allargare il Comitato, passando da nove persone a dodici di cui quattro espressione della Brianza. Ma durante lassemblea dello scorso 27 aprile lassessore Bruna Brembilla ha presentato una proposta con tre sindaci brianzoli. Proposta che passata a maggioranza. Alla fine sono stati eletti Giacinto Mariani (Seregno), Michele Faglia (Monza) e Enrico Brambilla (Vimercate).

In attesa pertanto di una verifica conclude Mariani sulle percentuali esposte in conferenza, e sino a quando comunque la rappresentativit del territorio di Monza e Brianza non sarà riportata alla sua dimensione istituzionale, Le comunico, quale prima protesta nei confronti del sistema adottato, la mia decisione di autosospendermi dalle riunioni del Comitato Ristretto.

Nasce l’ anrra monzese

Toccante e piena di significati e orgogliosi ricordi, il 05 Maggio presso la Sala Comunale Maddalena in Monza, avvenuta la cerimonia di presentazione della neo nata Sezione di Monza dell’
Associazione Nazionale Reduci e Rimpatriati d’Africa, intitolata ai
Folgorini Franco Gremignani ed Edgardo Lioci, combatteti ad El Alamein.

Avendo come unico scopo la volont di ricordare e tramandare alle
generazioni future coloro che con il loro sacrificio e la loro dedizione
alla patria combattendo sulle sabbie del deserto hanno scritto pagine di
gloria.

Questa Associazione raccoglie tutti i Militari che hanno combattuto in
periodo bellico, operato in missioni umanitarie in terra d’Africa senza
distinzioni di reparto e anche coloro che idealmente condividono lo spirito
e gli ideali di quanti hanno vissuto questa esperienza.

La Madrina della serata la Contessa Anna Caccia Dominioni Di Sillavengo.

Presente in sala il più prestigioso Medagliere Nazionale dell’Associazione
Nazionale Reduci e Rimpatriati d’Africa, decorato con 440 M.O.V.M., il
Medagliere più decorato al Mondo.

Inoltre presente il Labaro della Sez. di Monza dell’Associazione Nazionale
Paracadutisti d’Italia intestato alla M.O.V.M. Magg. Aurelio Rossi, la
Bandiera ed il Labaro della Sez. di Bresso dell’Associazione Nazionale
Bersaglieri intestata all’indimenticabile figura di Fernando Feliciani, la
bandiera del 2 Plotone Avvoltoi, il labaro della Monte Rosa, Labari e
Medaglieri delle Associazioni d’Arma di Monza.

Nel corso della serata sono state ricodate figure, di uno dei capitoli più
importanti della Nostra storia in terra d’Africa, come il Colonnnello Paolo
Caccia Dominioni, l’indimenticabile e compianto Fernando Felliciani, e la
mitica figura di Soldato e Africanista il Duca d’Aosta.

La serata è stata improntata di forti Valori Patriottici, Onore ai Caduti
con il Silenzio suonato dal trombettiere Bersagliere della Sez. di Bresso.

Lo scoprimento del Labaro della neo nata Sezione di Monza dell’A.N.R.R.A.
avvenuta però mano della Madrina la Contessa Anna Cacia Dominioni, la
Benedizione avvenuta da Padre Marino, Eritreo e figlio di un Ascaro. La
cerimoni entrata nel vivo durante il momento del passaggio di Continuita.
Il Medagliere Nazionale ed il neo nato Labaro di Sezione, però mano del
Presidente Nazionale Avv. Guido Costabile e del neo eletto Presidente di
Sezione il Paracadutista Massimiliano Silva li uniscono facendoli toccare.
Successivamente il Presidente Nazionale consegna nelle mani del Presidente
di Sezione il Labaro rispondendo “Ne saremo degni”.

Vengono intitolati il 39 e il 40 corso di Paracadutismo ai Folgorini
Franco Gremignani ed Edgardo Lioci.

Presenti:

– Contessa Anna Caccia Dominioni Di Sillavengo

– Avv. Guido Costabile, Presidente Nazionale Reduci e Rimpatriati d’Africa

– Padre Marino, Cappellano dell’A.N.R.R.A.

– Sig. Michele Faglia, Sindaco della Citt di Monza

– Le Vedove Sig.ra Gremignani e Sig.ra Lioci

– Cav. Rolando Giampaolo, Vice Presidente Nazionale A.N.P.d’.I.

Si ringraziadella collaborazione :

Par. Massimiliano Silva

Presidente della Sez. di Monza dell’A.N.R.R.A.

e Cav. Gabriele Stefanoni

Una rosa una rosa

Monza, 29 aprile 2005 Sala della Giunta del Comune di Monza –

Alla conferenza stampa odierna della Manifestazione Una rosa una rosa dall 8 al 29 maggio 2005 sono intervenuti: l Assessore alla Cultura di Monza Dott.ssa Annalisa Bemporad, il Dirigente del settore Cultura di Monza Dr. Sergio Conti e in rappresentanza della Associazione Italiana della Rosa Dott.ssa Ester Boschetti Fumagalli. Presenti, inoltre, gli sponsor del prestigioso evento.

Dopo il successo della I Edizione con un programma interdisciplinare volto a sensibilizzare il prestigio del Roseto Fumagalli Niso sito in Villa Reale e gestito dall AIR Associazione Italiana della Rosa. Con lo scopo di affiancare lappuntamento internazionale della 41 edizione dei Concorsi Internazionali però rose nuove con una serie di eventi culturali, musicali, artistici e spettacolari che trasformano il roseto in una dimensione lirica, tra profumi e contaminazioni artistiche. Per cui dall 8 al 29 maggio ci sarà una apertura singolare del rinomato Roseto tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 20.00, escluso il lunedì con ingresso libero. Il calendario con le manifestazioni gratuito. Mentre, la chiusura del Roseto prevista però il 27 maggio in occasione dei Concorsi Internazionali però Rose Nuove, curati dalla Associazione Italiana della Rosa e patrocinati da candy Elettrodomestici.
Spicca il cammeo della programmazione con i tre appuntamenti serali chiamati:
Notturni al Roseto

con:

Luci, Videoproiezioni, Musica, Vj – ing, performances

il sabato 28 maggio e la domenica 29 maggio, dalle ore 21.30 alle ore 24.00 con giochi di luci, suoni e immagini ispirati dal film di S.Kubrick EYES WIDE SHUT e riproposti in versione multidisciplinare.

Mentre, giovedì 12 maggio alle ore 21.30 ci sarà: Performance di Teatrodanza uno spettacolo di poesia – visiva con la musica imperniata nella gestualit ritmica e primitiva.

A cura di Ambra Craighero

Il giardino via satellite

Anche l’insegnamento dell’agricoltura si evolve tecnologicamente.

La Scuola Agraria del Parco di Monza, in collaborazione con CIDE e Feedback Italia ha realizzato il primo corso di giardinaggio in videoconferenza interattiva satellitare.

Sar possibile seguire le lezioni, tenute a Monza dagli esperti della scuola, in diretta anche alla Mediateca di Milano in via della Moscova 28 e alla sede della Feedback Italia in via Kennedy 10 a Moncalieri (Torino).

Il corso, dal titolo Progettazione e gestione del giardino naturale, prevede cinque lezioni da 2 ore ciascuna, al martedì pomeriggio dalle 17 alle 19, con inizio il 17 maggio e termine il 14 giugno.

Il programma del corso prevede lillustrazione dei principi della corretta progettazione del giardino, con particolare attenzione alla sua compatibilit ambientale, e delle tecniche di manutenzione e di controllo delle malattie rispettose delle piante e dellambiente.

La quota discrizione di 60 euro però i corsisti di Monza, 70 euro però chi seguir il corso presso le sedi collegate via satellite.

Scuola Agraria del Parco

viale Cavriga 3, Monza (Cascina Frutteto)

Info ed iscrizioni: 039 2302979

Larte di alik cavaliere

Alik Cavaliere e la sua opera riscoperti attraverso il restauro nella mostra che si inaugura giovedì 21 aprile presso la Galleria Civica di via Camperio 1 a Monza alle 18.

Levento, unico nel suo genere, promosso e curato dallassociazione culturale Co – Re, condiviso da il Centro Artistico Alik Cavaliere di Milano in collaborazione con il Comune di Monza, Assessorato alla Cultura.

Ingresso gratuito Visite guidate prenotabili al numero 039 3900199

Il monza brianza in visita al carcere di nonza

Monza 14 aprile

Questa mattina, alle ore 10, 30, il Carcere di Monza ha aperto le porte all’Ac Monza Brianza.
Una bella iniziativa, voluta fortemente dalla società e promossa dall’Assessorato allo Sport, nella persona dell’Assessore Dino Dolci, che testimonia la presenza, anche nell’ambito sociale, del sodalizio presieduto dal presidente Begnini. Il momento clou della mattinata è stata la conferenza, tenuta nell’auditorium, in cui sono intervenuti l’Assessore Dolci, il direttore delle Carceri Dott. Parisi, il Direttore Generale Passirani, il capitano Giaretta e Robbiati.
Il Direttore sottolinea l’importanza della visita: “E’ è stata senza dubbio una bella iniziativa. Ho riscontrato un grande entusiasmo da parte dei detenuti, che ci hanno accolto bene. Si trattato di un momento di incontro positivo.”Ai detenuti sono stati regalati vari gadgets biancorossi, tra cui maglietti e palloni.