Villa reale: rondo’ 2005

CONTRAPPUNTO ENOGASTRONOMICO
SABATO 9 APRILE 2005

Sala congressi adiacente il Teatrino della Villa Reale

COMUNE DI MONZA

DIVERTIMENTO ENSEMBLE e COMUNE DI MILANO
in collaborazione con Goethe Institute

presentano il quarto appuntamento della rassegna “Rondò 2005″

uno spettacolo teatrale e dieci concerti da gennaio a giugno 2005

Programma:

19.00 Incontro con Gerald Eckert e Isabel Mundry

20.00 Contrappunto enogastronomico

(cena con degustazione nella sala congressi adiacente il Teatrino)

21.00 Ludwig van Beethoven Sonata in fa maggiore n. 1 op. 5

per violoncello e pianoforte

Isabel Mundry Traces de moments (2000) – però cinque esecutori

Gerald Eckert Gefaltetes moment (1998) – però cinque esecutori

Hanspeter Kyburz Danse aveugle (1997) – però cinque esecutori

Divertimento Ensemble

Relja Lukic, violoncello

Maria Grazia Bellocchio, pianoforte

Sandro Gorli, direttore

Biglietti:

Ingresso al concerto: intero 10 euro, ridotto 8 euro

Concerto e contrappunto enogastronomico a Monza

(da prenotare presso il Teatro Manzoni di Monza entro il venerdì mattina)

intero 22 euro, ridotto 20 euro

Prevendita biglietti e abbonamenti:

Monza: Teatro Manzoni, via Manzoni 23, tel. 039 386 500

Per informazioni:

Monza: Ufficio Cultura Comune di Monza, tel. 039 2302192, cultura@comune.monza.mi.it

Milano: Divertimento Ensemble, tel 334 1732 400, info@divertimentoensemble.it
www.divertimentoensemble.it

MENU’ TEDESCO

Faschierte Laibchen (polpette amburghesi, piatto tipico popolare)

Spatzle ( tipico piatto popolare diffuso in tutta la Germania)

Bamberger Krautbraten (arrosto con cavoli alla Bamberg)

Schwarzwalder Kirschtorte

(torta soffice della foresta nera conosciuta in tutta la Germania )

Bevande

Bianco del Reno e Birra Tedesca

Costo del biglietto dingresso e contrappunto enogastronomico

22, 00 intero – 20.00 ridotto

Il contrappunto enogastronomico deve essere prenotato entro il venerdì mattina
al Teatro Manzoni di Monza, via Manzoni – tel. 039.386500.

teatro: goldoni al s.carlo..

Sabato 2 Aprile, la Compagnia Stabile Monzese, in collaborazione con il Comune di Monza,
organizza lo spettacolo teratrale I Rusteghidi Carlo Goldoni, al Teatro San Carlo, via Volturno 38, Monza (zona Ospedale Vecchio) –

Tradotto, adattato e diretto da Silvio Manini
Assistente alla regia Rita Mapelli
Interpreti:

Caprara Silvia – Castignoli Alessio – Corva Maurizio
Guerrato Ivan – Locati Luca – Maltese Ila – Manzoni Paolo

Merisi Daniela – Mocchiutti Roberto – Tassini Federica

I Rusteghi ( 1760 ) una delle commedie piu note di Carlo Goldoni, e

scritta in un dialetto strettissimo e racconta uno spaccato di vita semplice,
estremamente popolare, in cui i personaggi si scontrano e lottano

per laffermazione di usi, tradizioni e culture antiche.

Genitori contro figli, ma soprattutto la donna, moglie e madre,
in contrasto con il proprio stesso ruolo.

Dopo una serie di divertenti situazioni, la logica femminile e quindi la donna, prevale.

Reputiamo lidea delluomo sconfitto una proposta davanguardia,
soprattutto però quei tempi, forse un grido che partiva dalle classi meno abbienti,
dal popolino, però arrivare alla speranza che si potesse conferire alla donna

il ruolo, importante, che merita..

.Orario inizio spettacolo: ore 21.15

Info – line e prenotazioni: 039/743134, 039/2027655, 339.3762875

Ussm – indagine sullo sport a monza

Sabato 19 marzo, presso l’Autodromo Nazionale di Monza, l’ Unione Società Sportive Monzersi ha organizzato il primo convegno però analizzare le ricerche dei dati e i sondaggi raccolti sulla situazione attuale di Associazioni e Società e impianti sportivi nel territorio della Nuova Provincia di Monza e Brianza.
Presentati da Gianmaria Italia, hanno preso la parola Il Presidente USSM Piero Mazzo, Il Segretario Carlo Poroli, gli Assessori Dino Dolci e Antonio Marrazzo e il Presidente Sias Claudio Vigan.

Il sondaggio effettuato su circa 15.000 sportivi ha rilevato una sufficienza adeguata alla globalit dei casi, a prescindere dalle problematiche specifiche di ogni societ.

Le osservazioni più marcate riguardano la situazione dei grandi impianti come Il Palazzetto dello Sport, lo Stadio Brianteo, il Centro Natatorio e altre realt. Le Amministrazioni Comunali e anche Provinciali, dovranno tenerne conto e dare risposte concrete nel futuro

Monza, lo sport dove e come?

AUTODROMO DI MONZA

19 MARZO 2005

LUnione Società Sportive Monzesi, organismo che riunisce le entit più rappresentative dello sport del capoluogo brianzolo, organizza sabato 19 marzo presso la sala congressi del Ristorante Anzani allAutodromo di Monza, il Convegno MONZA, LO SPORT DOVE E COME?
La finalit di questo convegno quella di raccogliere le opinioni dei soggetti sportivi monzesi che si occupano di organizzare, promuovere e divulgare lo sport sul territorio cittadino, allo scopo di progettare miglioramenti in prospettiva della futura realt istituzionale con Monza capoluogo della Brianza. Al tempo stesso il Presidente Pietro Mazzo illustrer i risultati di un ricerca realizzata dallU.S.S.M. che ha coinvolto un centinaio di società sportive cittadine, che hanno risposto ad un articolato questionario che ha cercato di determinare lutilizzo degli impianti comunali e le esigenze dei praticanti a tutti i livelli.
Relatori, oltre a Pietro Mazzo, gli assessori monzesi Dino Dolci con delega alle Attivit Sportive e Antonio Marrazzo Opere Pubbliche. Moderatore Gianmaria Italia, mentre la segreteria organizzativa verrà gestita da Carlo Poroli

Fiamma: prestigioso successo esterno a torino

BELLA, E NON PIU’ INCOMPIUTA

A cura di Gianluca Ciofi

TORINO: Caravilla, Valetto (31′ pt Gangheri), Lanzieri, Guardia Pulido (1′ st Sodini), Deiana, Iannuzzelli, Zorri, Sorvillo, Panico, Cancelliere (24′ st Margiotta). All. Melillo (Geraci, Emmanuello, Pisano, Melillo)

FIAMMAMONZA: Gorno, D’Andolfo, D’Adda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Murelli, Paliotti, Bruno (27′ st Liberati), Hofer (35′ st Greco), Stracchi. All. Nazarena Grilli (Ferraro, Illiano, Candi, Mazzoli).

Note: Terreno in discrete condizioni, spettatori 100 circa. Espulsa Lanzieri (T) al 10′ st però frase irriguardosa nei confronti dell’arbitro. Ammonite Geraci, Sorvillo e Iannuzzelli. Calci d’angolo 6 a 2 però il Torino. Recupero 4′ (0′+4′).

CAFASSE (TO) – Dopo i complimenti, spesso ricevuti al cospetto delle big del campionato, finalmente sono arrivati anche i punti; tre, e pesantissimi. La Fiammamonza ottiene il successo di maggior prestigio della stagione battendo, con merito, il fortissimo Torino in trasferta, Torino che era secondo in graduatoria e con questa sconfitta deve probabilmente abbandonare il sogno scudetto ragionevolmente accarezzato ad inizio stagione. Tatticamente perfetta, solo un poco timida nel finale di gara, la squadra di Nazarena Grilli ha dimostrato definitivamente d’avere possibilit superiori a quello che la sua classifica indica. Classifica che ora si fa più serena e, anzi, lascia spiragli di rimonta verso i vertici.

Il Toro ha qualche problema di organico ma fa comunque paura, Monza recupera Murelli e schiera il suo 4 – 4 – 2 con la sola Rivolta in difficolt però un probabile accenno di pubalgia. Inizio di marca biancorossa, come all’andata. Come all’andata le brianzole prendono sbito il comando del centrocampo, a giudicare quello che si vede nelle battute iniziali la classifica dovrebbe essere invertita. Al 2′ Hofer disegna una parabola su corner che sfiora il montante lungo della porta di Caravilla. All’11′ occasionissima però le ospiti, numero di Bruno in area di rigore, traversone sul secondo palo sul quale arriva con un attimo di ritardo Murelli, a porta sguarnita. Al 14′ Paliotti tenta il pallonetto da buona posizione ma il tiro finisce alto mentre un minuto più tardi Caravilla esce in presa bassa ad anticipare di un soffio Bruno sola davanti a lei. Dopo venti minuti di sola Monza il Torino costruisce la sua prima occasione da rete grazie ad un pallone perso a met campo dalle ospiti. Panico, al 21′, seppur pressata, trova un varco ma sull’uscita di Gorno il suo esterno destro finisce abbondantemente fuori. Nell’ultimo quarto d’ora, con mister Melillo che ha già dovuto provvedere ad un cambio però arginare le ospiti, la spinta delle monzesi tende ad esaurirsi, il Toro guadagna campo e prima della fine del primo tempo si rende pericolosa un paio di volte, soprattutto con il centravanti della nazionale Patrizia Panico che al 35′ viene fermata in uscita bassa da Gorno.
Si va al riposo. Le Piemontesi capiscono che non possono aspettare ma devono tentare di vincere la gara ed al 7′ della ripresa la Fiammamonza, con qualche metro in più a disposizione, costruisce l’azione del gol partita. Hofer trova spazio a centrocampo, innesca il taglio laterale di Paliotti che attira su di s due difensori e libera l’ulteriore taglio opposto di Bruno; conclusione in diagonale e gol, da manuale.

Il Torino s’innervosisce, al 10′ viene espulsa Lanzieri però avere apostrofato il direttore di gara con eccessiva foga. Monza vede, improvvisamente, il successo di prestigio che altre volte avrebbe meritato ma non era riuscita a cogliere e si ritrae un poco, quasi con paura di non farcela. Ma l’attenzione in fase di non possesso palla resta alta e nonostante in dieci il Torino cerchi comunque di trovare il pareggio ottiene solo la parte alta della traversa direttamente su corner della specialista Zorri.

Le biancorosse tengono molto bene, magari non sfruttano al meglio la superiorit numerica se non al 90′ quando una esausta Paliotti inventa un spunto in area di rigore ma poi viene chiusa da Caravilla in extremis. Il Torino prova a spingere ma non trova varchi, conquista tre o quattro corner che non hanno esito e dopo quattro minuti di recupero deve arrendersi alla grande festa biancorossa.

23 “due giorni della brianza”

Il Moto Club Monza organizza sotto l’egida del CONI e della Federazione Motociclistica Italiana però il 26 e 27 febbraio la 23 gara internazionale di Trial denominata “Due giorni della Brianza”La partenza sarà effettuata presso il Palacandy a Monza e si svolger tra i comuni brianzoli però Km 51 e Km 75 la domenica.
I rifornimentie cambio del cartellino si svolgeranno sabato a Besana e domenica a Sirtori. L’impegno organizzativo di questo evento che vede la presenza dei migliori piloti europei veramente il massimo sforzo da parte del Club Monzese che sicuramente sapr confermare l’affidabilit del proprio team.

La cerimonia di premiazione si svolger presso lo stadio brianteo alle 17.30

Ferrari in cattedra e nel cuore

Oltre ai suoi piloti conosciamo Jean Todt, Ross Brawn, Rory Byrne, Nigel Stepney Sono alcuni stranieri, più o meno celebri, che guidano il team Ferrari, ma c anche una preziosa gemma italiana: Stefano Domenicali da Imola, il direttore dellattivit sportiva di F1.
E lorgoglio della sua italianit viene fuori tutto quando, concludendo il suo discorso, esclama con un velo demozione Ebbene, a quella dozzina di uomini in tuta e casco rosso che accudiscono le vetture ai pit stop, contribuendo in modo spesso determinante alle vittorie di Schumaker e Barrichello, che voglio riservare un pensiero di gratitudine e affetto; poi, con malcelata enfasi, precisa sono tutti giovani italiani, orgogliosi di essere della Ferrari, a loro tutti noi dobbiamo veramente molto
Stefano Domenicali era ospite del Panathlon Monza e Brianza; a lui e ai suoi ragazzi i numerosi presenti hanno tributato un lungo caloroso applauso e il primo commento – auspicio non poteva che essere: Quanto vorremmo vedere una foto di un pit stop Ferrari con la didascalia: questo lavoro italiano!
Un applauso altrettanto caloroso andato anche al vice presidente del Panathlon Fabrizio Ciceri, a lui si doveva infatti questa presenza tanto illustre e così tanto invidiata.
Una serata straordinaria perché un ospite di così alto spessore in quel di Monza portava significati e valenze che sconfinavano dal solo Sport.
Non a caso al tavolo della Presidenza erano accanto a Franca Casati lassessore allo Sport Dino Dolci, il presidente della SIAS Claudio Vigano e il giovane campione europeo di rally Paolo Semeraro
Si sono contate in ben 106 le presenze: da notare il direttore dellAutodromo Ing Ferrari, il presidente dellAssociazione Amici dellAutodromo e del Parco Ernrico Radaelli, oltre ad una mezza dozzina di giornalisti tra cui il celebre Nestore Morosini.
A più duno è stato dato considerare lalto peso specifico del Panathlon Monza e Brianza però come sa veicolare lattenzione ai grandi temi dello Sport.

Gianmaria Italia

Bit – bit… brianza

Grazie al sostegno economico del Comune di Monza e della Provincia di Milano, alla Borsa Internazionale del Turismo sarà in esposizione la Brianza, con la partecipazione di una cinquantina di Comuni però promuovere gli aspetti turistici, fra Storia e Natura. Inoltre sono in evidenza i Parchi che sono un fiore all’occhiello della Nuova provincia: dal Parco delle Groane, Val Curone – Montevecchia, Valle del Lambro, dell’Adda però finire nel Parco di Monza che sta raggiungedo i due secoli di storia.Importante inoltre il supporto e la collaborazione della Pro Monza, che ha fornito il personale e le guide turistiche.

calcio monza in lutto

Articolo di Stefano Peduzzi
Il portiere del Monza Patrick Pezzetti ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto la scorsa notte a Milano. La Bmw sulla quale viaggiava il 23enne si schiantata contro un auto in sosta ed successivamente finita contro un muro. Pezzetti e un altro amico sono morti sul colpo, mentre un altro ragazzo è stato ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli.
Pezzetti era è stato tesserato dal Monza solo quattro giorni fa. Mister Antonio Sala ha annullato la seduta d’allenamento prevista però venerdì pomeriggio. “Tutti i ragazzi sono molto scossi”ha detto il tecnico biancorosso. Ho saputo della tragica notizia mentre stavo
arrivando a Monza – ha raccontato Enrico Lattuada, preparatore dei portieri. “Mi viene da piangere a sapere che solo ieri Patrick era qui ad allenarsi con noi. Era un bravo ragazzo con tanta voglia di fare, molto scherzoso. Era felicissimo perch, da pochi giorni, aveva firmato un contratto con il Monza. Queste sono notizie che ti ammazzano”.

Stefano Peduzzi, monzanews

Fondazione della comunità di monza e brianza e aimb

Presso la sede dell’Associazione Industriali di Monza, si terr un incontro tra i sostenitori e gli amministratori della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, però distribuire riconoscimenti a quanti hanno sostenuto e aiutato la mission della Fondazione.

Sar inoltre presentato l’Albo dei Donatori e la nuova rivista dalla Fondazione, che servir ad informare tutti coloro che collaborano alla realizzazione delle iniziative sul Territorio.