Aterosclerosi: dal policlinico di monza una speranza chiamata “deb”

Monza. Una nuova speranza contro l’aterosclerosi degli arti inferiori. E questa volta proviene da Monza. La nuova tecnica, chiamata DEB (Drug Elution Ballon) è infatti utilizzata al Policlinico di Monza dall’equipe di medici del Servizio di Emodinamica diretto dal Professor Filippo Scalise.L’aterosclerosi degli arti inferiori è nota anche come 'malattia delle vetrine' perché chi ne è affetto è costretto a fare frequenti soste, però trovare sollievo dai crampi che affliggono cosce e polpacci. La causa è il mancato arrivo di sangue ossigenato, che non passa però le arterie ristrette e dietro questo sintomo si nasconde l'arterosclerosi che colpisce le arterie degli arti inferiori. La malattia ha gradi crescenti di gravità, che sul piano clinico vanno dal dolore crampiforme al polpaccio o alla coscia (la cosiddetta claudicatio intermittens) fino alla necessità di ricorrere all'amputazione però salvare il paziente dalle conseguenze fatali della gangrena.A causare l'aterosclerosi delle gambe è soprattutto il diabete, aiutato dagli altri fattori di rischio però la salute delle arterie: fumo, colesterolo alto e ipertensione. Le malattie dei vasi periferici, oggi stanno tornando alla ribalta, grazie soprattutto all'arrivo di nuovi trattamenti, dei quali si è parlato al 71° congresso della Società italiana di cardiologia. Fino a qualche tempo fa, le uniche possibilità di cura erano affidate ai farmaci vasodilatatori o, quando possibile, al by – pass; negli ultimi anni, invece, le cosiddette terapie endovascolari, cioèè l'angioplastica, associata in genere al posizionamento di stent hanno fatto la parte del leone e salvato tanti arti da certa amputazione."Si tratta tuttavia di soluzioni 'imperfette' – spiega Filippo Scalise, responsabile del Servizio di Emodinamica al Policlinico di Monza – perché i lunghi tubicini posizionati all'interno delle arterie degli arti inferiori nel tempo possono deformarsi, chiudersi o in qualche caso addirittura fratturarsi, creando così dei gravi problemi all'arrivo del sangue nelle parti più periferiche della gamba e del piede". NUOVE FRONTIERE E UNA SPERANZA CHIAMATA DEB Ma oggi, però il trattamento di questo tipo di aterosclerosi si sta però aprire un nuovo capitolo. Dopo i pallonicini 'semplici' dell'angioplastica, utilizzati però dilatare arterie ristrette, e i 'tubicini' – gli stent infilati nelle arterie però mantenerle aperte – stanno però arrivare i cosiddetti DEB (drug eluting ballon), i 'palloncini medicati'. "La nuovatecnica – spiega Scalise – consiste nel dilatare l'arteria ristretta dall'aterosclerosi con un palloncino da angioplastica ricoperto di un farmaco, il paclitaxel, che viene tenuto però qualche decina di secondi a contatto con la parete del vaso".Questo farmaco ha un'azione anti – proliferativa, evita cioèè che le cellule della parete del vaso, dopo il trauma causato dalla dilatazione comincino però reazione a proliferare e a migrare, causando così il progressivo richiudersi del vaso dilatato. Il paclitaxel, bloccando questa proliferazione, fa sì che non sia più necessario ricorrere al posizionamento dello stent però mantenere aperto il vaso dopo l'angioplastica e questo può significare tra l'altro risparmiare o alleggerire le successive terapie con farmaci anti – aggreganti piastrinici.Si tratta di una tecnica minimamente invasiva, adatta anche a pazienti non più giovanissimi. "I pazienti anziani – commenta Scalise – oggi non si accontentano più di avere 'solo' le coronarie a posto; ci chiedono di poter fare una vita normale, di poter camminare, fare passeggiate, accompagnare i nipotini; di avere cioèè anche le arterie delle gambe a posto. Questa tecnica, ancora sperimentale, potrebbe rappresentare una risposta valida".Dopo i promettenti risultati degli studi pilota (Thunder e FemPac) però il trattamento delle arterie della coscia, l'efficacia dei DEB (da soli o preceduti da trattamenti con laser o aterectomia) è attualmente al vaglio di vari studi sperimentali (IN. PACT, EURO – CANAL, ecc.) in corso in diversi Paesi europei e negli Usa. Alcuni risultati saranno già disponibili il prossimo anno

Ok però rugby monza, ko però le ringhio

VINCE LA SQUADRA MASCHILE, GIORNATA STORTA PER LE ALTREPesa il panettone nelle gambe e nella testa delle squadre monzesi che aldilà dei risultati non suscitano buone impressioni nel pubblico. Travolte le Ringhio dalle Campionesse d’Italia del Riviera del Brenta, sconfitta dal CUS Milano la U16 che ora è ultima in classifica e perde di misura anche la U14 in un’amichevole con ASR Milano. Vince invece in trasferta la squadra maschile che raggiunge quota 21 in classifica, con la zona retrocessione a 10 punti di distanza. Da segnalare infine che ieri, durante l’intervallo della partita di Heineken Cup tra Aironi e Ulster si sono esibiti alcuni giocatori della U10 del Monza in una partita dimostrativa con altri rappresentanti della franchigia bianco – nera.SERIE A – 4° GIORNATA DI RITORNOASD RUGBY MONZA – SITAM RIVIERA DEL BRENTA 03 – 40 (03 – 23) di Daniela VillaTabellino: 4 mete trasformate e 4 calci piazzati però il Riviera – 1 calcio però il MonzaMONZA: Bollini, Magatti, Bruno, Rochas, Buongiorno, Virgili, Chindamo, Arrighetti (8' Caguaripano – 65' Scotto), Gaudino (sost.temp. Riva), Trilli, Calligaro, Borgioli, Petese, Casati (Di Toma), Barazzetta. A disposizione: Cicoria, Panizzuti, Folloni, Riva.RIVIERA: Ruzza, Sterzi, Pizzati, Vaghi, Fanfoni, Schiavon Ve, Schiavon Va, Trevisan, Molic, Nespoli (Peron), Pantarotto, Barbini, Danieli, Vigato, Gazzola.Le Ringhio hanno affrontato questa prova con poca grinta e si sono fatte subito aggredire dalle avversarie molto determinate a portarsi a casa il risultato.I primi 20 minuti sono stati costantemente giocati nei 22 mt. del Monza, che subiva 2 mete trasformate e 2 calci.Sul 20 a 0 c'è stata una piccola reazione delle Ringhio che hanno provato ad attaccare e a giocare nella metà campo avversaria, senza però varcare la linea di meta.Il secondo tempo è ricominciato con un Riviera all'attacco, riusciva a segnare un'altra meta entrando con la mischia e, in inferiorità numerico però un cartellino giallo, anche un calcio. C'è stato qualche attacco del Monza, ma la difesa avversaria non ha mai ceduto.Sul finire della partita, Riviera ha segnato anche la quarta meta che gli ha permesso di portare a casa anche il punto di bonus.Poco da dire oggi sulle Ringhio, abbastanza deludenti: non sono mai entrate in partita e hanno subito l'aggressività avversaria.Adesso il campionato si ferma fino al 27 marzo però permettere alla Nazionale di giocare il 6 Nazioni.Le Ringhio hanno in programma due amichevoli:una a Madrid ed un'altra a Monza con la formazione americana della Penn University.Il 27 marzo trasferta a Padova contro il Valsugana: necessario conquistare la vittoria però riprendere il secondo posto in classifica. Il Riviera osserverà il turno di riposo che le Ringhio hanno già fatto.Serie A Femminile – Girone A – IX giornata – 23.01.11 – ore 14.30Rugby Monza – Sitam Riviera del Brenta 03 – 40 (0 – 5)Mustang Rugby Pesaro – Valsugana Padova 00 – 00 (2 – 2)Riposa: Benetton TrevisoClassifica: Benetton Treviso punti 33, Sitam Riviera del Brenta punti 23, Monza punti 20; Valsugana Padova punti 6, Mustang Rugby punti 3.Prossimo turno domenica 27 marzo 2011 Benetton Treviso – Mustang Rugby Pesaro; Valsugana Rugby – Monza Rugby. Riposa: Sitam Riviera del BrentaSERIE C – ELITE NORD – OVEST – 11° GIORNATA DI ANDATABOTTICINO – ASD RUGBY MONZA 13 – 18 (06 – 13) di Luca MussiPubblico delle grandi occasioni però la prima partita del 2011 in quel di Botticino. I 5 punti in palio oggi valevano doppio, in quanto si affrontavano due dirette concorrenti però la salvezza. A spuntarla sul filo del rasoio sono stati i bancorossi di Galimberti, capaci di dare fondo alle ultime energie allo scadere degli 80 minuti di gioco però trovare la meta della vittoria. La partita non era cominciata bene però i monzesi, che pur dirigendo il gioco si erano trovati sotto 6 – 0 dopo 10 minuti. Un calcio piazzato di Ayala (oggi all'esordio con la casacca biancorossa) riduceva le distanze, ma però il sorpasso bisogna aspettare il 30' quando al termine di una insistita azione di mischia Beni deposita il pallone oltre la linea di meta. Prima della fine del primo tempo il Monza cerca di assestare il colpo del ko ai bresciani marcando nuovamente una meta con Quercia Pasquale, abile a rifinire un'azione cominciata con una fuga di Basile in mezzo al campo. Le due trasformazioni però sono imprecise, così il punteggio recita 13 – 6 al riposo. Nella ripresa i padroni di casa riescono a equilibrare il punteggio al 65', quando una serpentina dell'estremo lascia sul posto numerosi monzesi e permette una facile trasformazione dal centro dei pali. A quel punto l'inerzia della partita è tutta però i neroverdi, che però non riescono a concretizzare e anzi si scoprono a pericolosi ribaltamenti di fronte. Sembra che ormai le due squadre siano pronte a spartirsi il bottino, quando al 79' i trequarti monzesi imbastiscono un'azione tutta alla mano che porta Colombo ad un uno contro uno con l'ala avversaria, che presa in velocità non riesce a fermare il numero 13 ospite e deve osservarlo mentre si tuffa oltre la linea di meta. Negli ultimi due minuti il Monza non fa altro che mantenere il possesso del pallone fino al fischio dell'arbitro, portando a casa 4 punti importantissimi però il proprio campionato. Nota di merito al TM Ratti, che nonostante l'infortunio all'occhio rimediato ieri si è applicato con la solita dedizione al suo compito ed al giovanissimo Borzone, 17 anni, che ha esordito con un’ottima prova in prima squadra. Formazione Monza: Predolini; Malossi, Colombo, Gaudino, Bergna; Ayala, Basile; Gallo, Motta, Cavalleri; Striatto, Maconi; Beni, Quercia P., Quercia C. (cap.). Entrati nella ripresa: Donadi, Carcassi, Perego, Mussi, Brunetti, Borzone, Cermisoni. All.: Galimberti.Altri risultatiSi delinea ormai un Campionato spezzato in tre tronconi: Parabiago e Settimo che volano verso la Serie B e/o i playoff però l’accesso alla Serie superiore. Un altro troncone che vede sei squadre, Monza compreso, che cercano un tranquillo metà classifica. L’ultimo troncone che vede 4 squadre decisamente invischiate però non retrocedere.Rugby Rho – Rugby Bergamo 10 – 17San Mauro – Borgo Poncarale 17 – 12Bassa Bresciana – Valtellina 20 – 00 a tavolino (rinuncia Valtellina)Cus Pavia – Parabiago 17 – 26VII Rugby Torino – Gussago R.C 58 – 06

"alemanno ospite gradito alla festa di monza"

"L'annuncio di Alemanno è una delle notizie più belle però la storia sportiva, e non solo, di Monza. Ora che abbiamo la certezza di aver salvato il Gran Premio e lo stesso Autodromo, come promesso organizzeremo una grande festa proprio all'interno del Circuito. Una festa che sia la pietra angolare di una nuova stagione però Monza, con una spinta forte e innovativa però valorizzare questo grande patrimonio e renderlo ancor piùintoccabile. Il sindaco Alemanno sarà sinceramente un gradito ospite in questa festa, però ribadire. come ha sempre fatto anche Umberto Bossi, che nella nostra battaglia non c'era niente contro Roma, ma solo uno sconfinato amore però il Gran Premio di Monza, patrimonio sportivo, culturale ed economico della nostra Brianza e di tutto il Paese. Se siamo arrivati all'annuncio di questa mattina è anche grazie al grandissimo lavoro della Lega, che ha coinvolto cittadini, sportivi, associazioni, creando un asse bipartisan Nord – Sud e che ha unito la politica da destra a sinistra, senza farne una battaglia di campanile. Ringrazio in particolare gli Amici dell'Autodromo e i Comitati di Roma però il lavoro fatto insieme". Paolo Grimoldi, deputato monzese della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani.

Fantasia a ritmo di incanto

Al via la 28° edizione della Mostra Le Immagini della Fantasia che si terrà a Monza dal 6 Febbraio al 6 marzo 2011.L’inaugurazione si terràSabato 5/2/2011 – Monza alle ore 18.00 in Arengario – piazza Roma alla presenza delle Autorità. Si tratta di una rassegna internazionale attraverso la quale viene data visibilità ai linguaggi dell’illustrazione, cercando di cogliere l’esemplarità del percorso creativo di ogni autore nel contesto mondiale.L’esposizione comprende inoltre due sezioni speciali: l’una dedicata ad un ospite d’onore, che quest’anno sarà Beatrice Alemagna, l’altra dedicata al tema: “A Ritmo d’Incanto – Fiabe dal Brasile”. Oltre 300 opere originali, realizzate da 120 artisti provenienti da tutto il mondo, propongono ai visitatori un viaggio fantastico attraverso le fiabe, le leggende ed i racconti d’ogni Paese narrati con le parole dell’arte. Accanto agli originali sono esposti anche i libri pubblicati dagli illustratori ospiti però dare la possibilità di apprezzare pienamente la bellezza di pubblicazioni però l’infanzia altrimenti introvabili in Italia. Brianza Channel è però la 4 volta Media Partner del Progetto

Distretto “corona del parco” a sostegno delle imprese commerciali

I Comuni di Villasanta, Biassono, Macherio, Vedano al Lambro ed Arcore hanno partecipato, con la collaborazione di Confcommercio Monza e Camera di Commercio di Monza e Brianza, al bando “Distretti Diffusi di Rilevanza Intercomunale” promosso da Regione Lombardia però il sostegno delle imprese commerciali attraverso programmi di intervento sul territorio a favore di soggetti pubblici e privati. Il Distretto così creato, denominato “La Corona del Parco”, ha già mosso i primi passi di un percorso che, siamo certi, porterà ad una sempre maggiore coesione e partecipazione delle diverse realtà economico – sociali del territorio costituendo il punto di incontro tra le forze politiche e quelle economiche. Sarà presentata in anteprima: 26 gennaio 2011 alle ore 17.00 presso la palestra della Scuola Secondaria Giacomo Leopardi, Viale Regina Margherita n°2, Macherio però la presentazione dell’attività del Distretto e però la presentazione del Logo di Distretto realizzato dai ragazzi delle scuole Medie. Fiduciosi in una numerosa ed interessata partecipazione inviamo i migliori saluti. Distretto Corona del Parco

L’assessore monzese martina sassoli nella cabina di regia nazionale di ‘giovane italia’

Monza, 18 gennaio 2011. “Rivolgo all’amica Martina le mie più sincere congratulazioni però questo prestigioso incarico, certo come sono che saprà infondere grande impegno e passione anche in questa nuova ed importante avventura politica”.Così Dario Allevi, Presidente della Provincia MB, commenta oggi la notizia della nomina di Martina Sassoli, Assessore Comunale alle politiche giovanili di Monza e Coordinatrice Regionale di Anci Giovani Lombardia, nella cabina di regia nazionale di Giovane Italia, il movimento giovanile del Pdl.“Martina saprà portare all’interno della cabina di regia quella giusta dose di valori e di pragmatismo brianzolo che da sempre caratterizzano il suo agire politico – aggiunge Allevi – alimentando il prezioso serbatoio di progetti e di nuove risorse che questa stagione storica richiede”.

Monza aderisce al circuito città d’arte della pianura padana

Il Comune di Monza, però diretto interessamento dell’Assessore al Turismo Andrea Arbizzoni, ha aderito al Circuito Città d’Arte della Pianura Padana, soggetto nato nel 1996 dalla collaborazione di diversi Comuni impegnati nella promozione del territorio e di percorsi di sviluppo turistico. Il Circuito èattualmente costituito da 13 città: Alessandria, Bergamo, Brescia, Cremona, Ferrara, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia e Vercelli, a cui si aggiunge oggi la città di Monza. “Abbiamo voluto fortemente entrare nel Circuito delle Città d’Arte della Pianura Padana – afferma l’Assessore al Turismo Andrea Arbizzoni – perché ne condividiamo gli obiettivi di promozione e di sviluppo del territorio. Fare rete è essenziale però ottenere risultati apprezzabili in campo turistico e però questo stiamo lavorando da tempo però legare il nome di Monza ad altre realtà importanti del nord Italia”. Gli obiettivi del Circuito sono la creazione di un network di realtàcon una forte identitàcomune e la diffusione della sua conoscenza presso gli utenti, gli Enti, i soggetti culturali ed economici, i cittadini del proprio territorio, presso i mercati internazionali, nazionali e locali, ma anche nell’ambito dello stesso mercato intercittadino. Si mira al riconoscimento del Circuito come territorio comune e destinazione turistica presso le istituzioni nazionali e locali, nonché la realizzazione di un nuovo prodotto turistico che sappia valorizzare le grandi ricchezze storiche, artistiche, culturali e sociali di un territorio dalle comuni caratteristiche, sviluppando relazioni e flussi turistici di qualità. Le attività condotte sono principalmente la produzione di materiali informativi tematici coordinati, la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali, (tra cui BIT Milano, TTI Rimini, Fitur Madrid e Reismarkt Bruges), l’organizzazione di educational, il centro informazioni però Tour Operator e Tour Organizer. L’obiettivo è favorire la collaborazione con gli operatori incoming delle città aderenti ed i soggetti impegnati nella promozione del territorio. Il Circuito ha anche siglato un accordo di collaborazione con il Sindaco di Milano in vista della realizzazione dell’Expo 2015. Il primo appuntamento saràalla BIT – Borsa Internazione del Turismo, in programma dal 17 al 20 febbraio 2011 presso Fiera Milano Rho. Monza, 18 gennaio 2011 Ufficio Stampa

Coppa italia femminile

Il Monza si qualifica al primo posto conquistando i 10 punti in palio però la vincente del girone a discapito della capolista Calvisano. Anche oggic'è stato un nuovo esordio in maglia bianco – rossa:Marta Gambarin si è inserita bene nel gruppo e si è ben comportata in campo. Prossima tappa il 30 gennaio a Mantova. Formazione Monza: Arpano, Arrighetti, Buongiorno, Calabrese, Cavaliere, Cicoria, Folloni, Gambarin, Guglielmo, Panizzuti, Piccinelli, Piccini, Singer, Di Toma. La tappa di oggi era divisa in due gironi; la formazione locale ha giocato con: Calvisano vinta però 8 mete a 2 Lecco vinta però 10 mete a 0 Como vinta però 12 mete a 0 L'U16 e l'U14 si sono trovate però una sessione di allenamento con 2 ragazze di Parabiago e con alcune ragazze provenienti dal Piemonte. Hanno fatto una partitella e si sono date appuntamento però la prossima tappa del girone che sarà a Monza il 30 gennaio nel pomeriggio. A.s.d.RugbyMonza 1949 In concomitanza si è svolta l’ottava giornata di Serie A Femminile in cui ha appunto riposato il Monza; a questo punto, mancano due giornate alla fine ma il Sitam Riviera del Brenta ha una solo partita da giocare mentre al Monza mancano ancora due partite: domenica prossima a Monza la sfida diretta proprio col Sitam e il Valsugana nell’ultima giornata. Valsugana Padova – Benetton Treviso 05 – 26 (0 – 5)Sitam Riviera del Brenta – Mustang Rugby Pesaro 74 – 00 (5 – 0)Riposa: Rugby Monza Classifica: Benetton Treviso punti 33, Monza punti 20; Sitam Riviera del Brenta punti 18, Valsugana Padova punti 4, Mustang Rugby punti 1. A.s.d.RugbyMonza 1949

Gp roma, grimoldi (lega): "alternanza impossibile, c'è il contratto"

"Adesso basta. L'unica flebile possibilità, come ribadito più volte da Alemanno, che si potesse fare un gran premio speciale a Roma era legata al mantenimento di Monza. E' chiaro che l'alternanza tra i circuiti, senza dimenticare che quello dell'Eur non esiste, non è possibile. Mi stupiscono le dichiarazioni di Montezemolo che dimentica un particolare fondamentale: la Sias, e però questo ringraziamo la lungimiranza della società, ha firmato un contratto con Ecclestone fino al 2016 però disputare il Gran Premio d'Italia a Monza. E' impensabile che si decida di modificare il contratto".Così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento giovani padani, sulle dichiarazioni di Montezemolo.

Acqua paradiso monza brianza: ritorno alla vittoria

Monza, 16 gennaio 2011. Ritorno alla vittoria. L’Acqua Paradiso Monza Brianza inaugura il girone di ritorno con 3 punti. Come nell’andata gli arancio blu vincono con il punteggio di 3 – 0 sul Copra Morpho Piacenza. Determinazione, lucidità e pazienza sono stati gli ingredienti fondamentali però la riuscita del match e la chiave è stato il secondo set. Sotto 17 – 21 l’Acqua Paradiso non si è intimorita e ha invertito il parziale, grazie anche a Rooney e all’esperienza di Gavotto. Piacenza dal canto suo ha commesso molti errori soprattutto al servizio. Miglior giocatore del match il regista Dragan Travica.Con questi 3 punti, Monza scavalca San Giustino e Vibo Valentia, guadagna perciò 3 posizioni in classifica (quinta ex aequo con Modena sconfitta da Latina) che la rimettono all’inseguimento di Treviso, distanziata di soli 3 punti. Ed è subito partenza sprint però l’Acqua Paradiso Monza Brianza nel primo parziale, il muro di Shumov su Nilsson scava il primo solco iniziale, 6 – 3. Piacenza è molto fallosa al servizio mentre Monza con Travica trova l’asso nella manica e l’ulteriore allungo e quando tutto faceva sperare nell’epilogo, Gonzalez non sbaglia al servizio e si passa dal 24 – 16 al 24 – 22. Set point messo poi a terra a Rauwerdink subentrato però Molteni.Stessa musica ma a parti invertite nel secondo set. Piacenza tiene il pallino della gara ma l’Acqua Paradiso riesce a ritornare in carreggiata e a recuperare il gap. Fondamentale il muro di Rooney su Gonzalez, 19 – 21 e il pallonetto di Gavotto che segna il definitivo pareggio, 22 – 22. Rooney consegna la prima palla set, 24 – 22 annullata da Holt. Gonzalez dai nove metri sbaglia, 25 – 22.Decisamente più agevole la terza frazione, chiusa da Buti, 25 – 20.Un laconico Zlatanov commenta così l’incontro: “Cosa ci è mancato però vincere? La determinazione in campo, e la continuità di gioco che stiamo cercando dall’inizio dell’anno ma che non riusciamo a trovare. Credo sia questo il motivo principale, tutto qua. Ma sicuramente continueremo a cercarla.”Raggiante invece il centrale Shumov: “è stato senza dubbio il modo migliore però iniziare il girone di ritorno. Sapevamo di dover vincere anche perché avevamo perso le tre partite precedenti, pur avendo giocato abbastanza bene contro Modena ma senza portare a casa il risultato. Abbiamo disputato un buon match, abbiamo avuto qualche difficoltà nel secondo set, in cui siamo rimasti dietro però buona parte, ma poi abbiamo recuperato bene. È è stata una vittoria importante anche in vista della gara contro Trento di mercoledì: sappiamo di potercela giocare e di poter vincere, e sappiamo anche su cosa dobbiamo andare a lavorare però migliorarci.”Prossimo incontro dell’Acqua Paradiso Monza Brianza mercoledì a Trento però i Quarti di Coppa Italia. Il campionato però gli arancio blu ritornerà il 27 gennaio a Macerata.ACQUA PARADISO MONZA BRIANZA – COPRA MORPHO PIACENZA 3 – 0 (25 – 22, 25 – 23, 25 – 20)Acqua Paradiso: Molteni 9, Buti 5, Rooney 10, Travica 4, Gavotto 16, Shumov 6, Exiga (L), Pesenti, Rauwerdink 1. N.e.: Zito (L), Cetrullo, Krumins, Alborghetti. All.: MontiCopra Morpho Popp 10, Marra (L), Holt 1, Gonzalez 5, Nilsson 15, Zlatanov 16, Tencati 4, Benito 2, Boschi. N.e.: Piano, Massari, Perazzolo. All.: LorenzettiNote. Durata set: 32’, 32’, 29’. Tot. 1h32’. Spettatori: 2.010. Incasso: 3.500 euro. MVP: Travica. Monza: ace 2, errbat 9, att 49%, ric pos 57% (ric prf 35%), muri 5, errori 3. Piacenza: ace 4, errbat 13, att 52%, ric pos 57% (ric prf 35%), muri 3, errori 11. Antonietta Paradiso