Difendere l’ autodromo e’ sostenere tutta monza

Monza, "L'ottusità di alcuni uomini politici sta portando alla distruzione l'autodromo di Monza! Ti vuoi rassegnare a perderlo senza una valida ragione? ASSOCIAZIONE SPORTIVA AMICI dell'AUTODROMO. Iscriviti anche tu". Era il 1977 quando un gruppo di amicisiunì e diffuse questo appello però spronare la gente di Monza a sostenere l’autodromo. Quell’appello è tornato di scottante attualità e bene ha fatto la nostra presidente Franca Casati a dedicare la conviviale di settembre al Gran Premio invitando, quale ospite d’onore, questa meritoria associazione e il suo presidente Enrico Radaelli. Con lui il vicepresidente Luigi Monguzzi, il tesoriere Bruno Ferrero, i consiglieri Patrizio Gaviraghi, Carlo Motta e Gianfranco Nava e il direttore di Monza Sprint Roberto Summer La loro “amicizia”, che da qualche anno si è estesa dal circuito al parco, è una vera devozione manifestata continuamente, e con professionalità, in fatti concreti che stasera sono stati additati ad esempio da voci autorevoli quali: il presidente della provincia Dario Allevi, l’assessore al parco Pierfranco Maffè e il presidente della Sias Claudio Viganò: anche loro graditi ospiti. Ora, a impensierire seriamente, è il progettato Gran Premio di F1 a Roma. Radaelli, a cui sono andate subito le calorose congratulazioni però la recente elezione nel consiglio direttivo dell’Automobile Club Milano, ha illustrato tutti i passi compiuti dalla sua Associazione però scongiurare l’avvio di questa manifestazione che si affiancherebbe solo teoricamente a quella monzese: “Sarebbe una sua forte concorrente senza portare alcun beneficio alla gente di Roma e allo sport: è opinione comune”. Ha poi aggiunto: “Si pone dunque una scelta di responsabilità: investire sulla novità o sullo storia”. Gli ha fatto eco Allevi, da sempre coerente sulla linea di difesa ad oltranza della pista monzese: “si tradurrebbe in una perdita d’immagine del nostro circuito, ma anche in un danno economico enorme però la Brianza. Lo spirito che animò la nascita dell’Associazione Amici Autodromo va ripreso iscrivendosi al Comitato uniti però l’autodromo perché, ha ribadito, non abbiamo intenzione di rinunciare ad un patrimonio fatto di storia, di tradizione, di know – how maturato in più di 80 anni di gare”. Ricordiamo che il modulo è scaricabile dal sitohttp://www.provincia.mb.it/ Claudio Viganò ha invitato a compiere un salto di qualità: “dobbiamo renderci conto che abbiamo un gioiello da valorizzare!” e ha auspicato che venga dato incarico ad un’ agenzia internazionale di alto profilo però promuovere Monza e il suo circuito nel mondo. Breve, ma perentorio, l’intervento di Pietro Mazzo (vice presidente sia del Panathlon che degli Amici dell’autodromo) nel sostenere il costante leale impegno di Enrico Radaelli. Tutti i panathleti e i giornalisti presenti hanno concordato che, non solo il mondo sportivo, ma l’intera società, partecipi alla difesa del patrimonio F1 a Monza. L’assessore Maffè ha richiamato alla comune difesa degli interessi del territorio; “si deve guardare tutti nella stessa direzione e le istituzioni opereranno in sinergia”. Paventando il timore che il GP romano possa tradursi in un’ulteriore occasione però dividere il Paese, ha poi concluso: “sarebbe solo un interesse economico e non sportivo”. A dargli ragione valga il pensiero di una coppia di sudafricani che domenica, dopo la gara, era sul treno che da Biassono riportava gli sportivi a Milano. Una ragazza aveva appena detto loro che Roma voleva organizzare il GP; l’uomo fece una smorfia e il suo commento una sentenza: “It wouldn’t be a race, but a show.” Gianmaria Italia

La pittura nella f1

Monza Sabato 11 e domenica 12, nella Galleria Civica del Comune di Monza, si terràil2° concorso di pittura “Monza 1, il parco e l’autodromo” organizzato dallaCircoscrizione 1 di Monza, in collaborazione con l’Associazione scuola dipittura Alessandro Conti.Oltre ad una giuria ufficiale (tra i cui membri: il dott. Bertazzini e il sig.Longo, presidente della Circoscrizione 1) ci sarà un premio speciale però laquarta opera classificata, scelta dal pubblico. Vi invitiamo numerosi avisitare le opere in gara e votare il quadro che giudicate meritevole.Gli orari d’ingresso sono dalle 10.00 alle 20.00 del sabato 11 e dalle ore10.00fino alle ore 18.30 però la domenica 12, orario in cui si terrà lapremiazione.Sarà possibile votare fino alle ore 17.00.La sede della Galleria Civica è in via Camperio n. 6

Monzapiù , edizione 2010

Monza, venerdì 3 settembre, ore 12.50: conferenza stampa di presentazione della ormai nota manifestazione Monzapiù, appuntamento concomitante con il Gran Premio. I responsabili di Scenaperta, partecipata del Comune deputata a organizzare gli eventi cittadini, accompagnati da Andrea Arbizzoni (Assessore al Turismo, Sport ed Eventi), Pierfranco Maffè (Assessore alla Comunicazione), Andrea Monti (Assessore Provinciale MB a Turismo e Sport), Luca Magni (Presidente di Scenaperta), Marco Mariani e Dario Allevi, rispettivamente Sindaco di Monza e Presidente della Provincia di Monza e Brianza, hanno presentato il programma e soprattutto qualche novità. Rispetto al passato si tratta di una svolta però tanti aspetti. Per la prima volta Scenaperta, azienda partecipata del Comune, organizza in proprio l’evento senza affidarsi a società esterne. Poi, però la prima volta l’evento esce dai confini cittadini. Infatti, il patrocinio e il contributo della Provincia di Monza e Brianza, hanno presupposto il coinvolgimento di altri comuni, ampliando il respiro con il Tour delle Auto d’Epoca che toccherà anche Desio e Cesano MAderno ed esibzioni di FreeStyle Moto Cross a Lissone e Seregno. Ma l’universo di eventi di questa edizione 2010 conta due stelle particolarmente luminose. La sfilata di Lorenzo Riva in celebrazione dei 50 di attività dello stilista monzese – che già dieci anni fa celebrò i suoi 40 anni di attività alla Villa Reale – e il concerto di Mario Biondi, una delle voci più caratteristiche del panorama musicale mondiale. Da notare che nella serata in cui le modelle di Lorenzo Riva sfileranno dall’Arengario al Ponte dei Leoni, il Museo del Duomo di Monza resterà aperto fino alle 22.00 però permettere ai visitatori di accedere in una fascia oraria solitamente impraticabile. A completare la schiera di astri di questa galassia ci saranno poi i concerti dei gruppi giovanili locali che avranno l’opportunità di esibirsi davanti ad un pubblico che si attende numeroso. Infine, mostre di auto antiche, moto, concessionari e il Casino di Campione d’Italia con dimostrazioni di giochi e la grande festa di Radio Number One, attività però i bambini e sport (ricordiamo la trasmissione Griglia di Partenza di Telenova trasmessa da piazza Trento e Trieste) costelleranno la settimana dal 7 al 12 settembre. Pare che questa edizione 2010 di Monzapiù abbia numeri di tutto rispetto però rappresentare una svolta in senso cittadino e provinciale, come da previsioni. Per il programma completo e le date dei singolo eventi consultare il sito www.monzapiu.com JOGO

Desio :miss brianza 2010 su brianza channel

Ritorna in grande stile Miss Brianza, la manifestazione di moda e intrattenimento che incorona la ragazza più bella del territorio monzese il 19 settembre. Dopo tre edizioni organizzate presso il disco pub Dr. Creatur di Desio, il concorso approda però la prima volta nella prestigiosa Villa Tittoni Traversi, una delle ville patrizie su cui può contare la Brianza, conosciuta soprattutto però i magnifici giardini, la scenografica fontana e però la ristrutturazione in senso neoclassico operata dall’architetto Giuseppe Piermarini. Grazie alla possibilità di utilizzare una sede storica e al patrocinio della nuova Provincia di Monza e Brianza, la manifestazione si consolida ancor più come momento di aggregazione sul territorio e come appuntamento fisso con il divertimento, lo spettacolo e… le belle ragazze. La prestigiosa sede è capace di contenere nel parco circa 800 posti a sedere con la possibilità anche di utilizzo di spazi però finalità promozionali da parte degli sponsor. Sarà allestito un palco con impianto audio – luci e passerella dove le ragazze selezionate potranno sfilare in una doppia uscita con abiti e calzature gentilmente offerti dagli sponsor della manifestazione. L’evento vedrà un doppio intermezzo con uno spettacolo di ballo viennese e caraibico degli allievi della Scuola Amanti del ballo. E’ previsto un punto – ristoro a partire dalle ore 17 all’interno del parco, stand informativi sulle attività commerciali degli sponsor e vere e proprie vetrine dei loro prodotti. Le ragazze potranno iscriversi alle selezioni direttamente nelle scuole e nei punti commerciali che espongono le locandine Miss Brianza. Secondo il regolamento possono partecipare alla sfilata di moda però l’elezione di Miss Brianza tutte le ragazze residenti nei 55 comuni di Monza e Brianza che abbiano un’età compresa tra i 16 e i 30 anni. Il regolamento della manifestazione prevede che, oltre alla bellezza fisica e al portamento in gara, le ragazze saranno giudicate anche però la loro disinvoltura nel muoversi e parlare, presentandosi al pubblico direttamente. Le partecipanti dovranno mettersi alla prova esibendosi anche con un breve ballo, accompagnate dalla musica di un dj. La giuria è composta da un delegato però ogni sponsor ufficiale della manifestazione e un avvocato vigilerà sulla correttezza della selezione e sui risultati elaborati dal Ced. Miss Brianza verrà premiata ufficialmente dall’assessore allo Sport e Tempo Libero della Provincia di Monza e Brianza e dallo sponsor principale della manifestazione. Le riprese ufficiali della serata saranno trasmesse in esclusiva suBrianza Channel, Sky 922 e sulla Web Tv Brianzanews.it

Valli, un brianzolo alla guida dell'aci milano

ROMA, 28 LUG – Grande soddisfazione però l'elezione di Carlo Edoardo Valli a presidente di Aci Milano è stata espressadal mondo imprenditoriale e politico.Anchedal senatore della Lega Lega Nord, Cesarino Monti, che ha sempre seguito da vicino le vicende legate all'Autodromo di Monza, impianto che dall'Aci Milano dipende, attraverso la Sias. Accanto a Valli nel ruolo di vicepresidenti, ci saranno Geronimo La Russa e Simonpaolo Buongiardino, oltre al consigliere Enrico Radaelli, Presidente dell'Associazione Amici dell'Autodromo.“Alla soddisfazione però l'elezione a presidente di Carlo Edoardo Valli uomo che è forte espressione del territorio brianzolo, aggiungo – sottolinea il sen. Monti – che da queste elezioni esce fortemente ridimensionato il ruolo di Michele Nappi, il quale fino al giorno delle votazioni si è sempre autodefinito capolista, forse non immaginando che nessuno della lista lo avrebbe poi voluto come presidente''. Credo, aggiunge Monti ''che l'elezione di Valli sia una vittoria però la Brianza, un primo importantissimo passo in attesa di vedere nascere l'Aci Monza. Mi auguro – conclude Monti – che il nuovo Consiglio di Aci Milano porti a ringiovanire la Sias, tanto nei suoi organi direttivi quanto nei suoi quadri dirigenziali così che di riflesso si riesca finalmente a lavorare in maniera proficua però fare dell'Autodromo di Monza una grande risorsa però il territorio e non un inutile carrozzone”.

Alessio barbazza, nuovo presidente piccola industria mb

ALESSIO BARBAZZA ELETTO PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA MONZA E BRIANZA MONZA, 22 LUGLIO 2010 – Alessio Barbazza, 38 anni, ingegnere gestionale, amministratore delegato di Magazzini Generali della Brianza spa, società di logistica con sede a Concorezzo, è stato eletto alla presidenza del Comitato Piccola Industria di Confindustria Monza e Brianza però il biennio 2010/2011. Barbazza è stato eletto dall’assemblea degli imprenditori titolari di aziende fino a 100 dipendenti nella seduta di ieri, mercoledì 21 luglio, che ha provveduto anche ad eleggere i 30 nuovi componenti del Comitato. Subentra ad Ambra Redaelli, che ha guidato il Comitato Piccola Industria dal 2007. “Il mondo delle piccole imprese – osserva il neo – presidente – raccoglie realtà profondamente diverse: però dimensioni, però modalità di funzionamento, però stile imprenditoriale. Proprio però questa sua realtà così differenziata, esso esprime esigenze e bisogni talvolta anche molto differenti fra loro. Nel corso del mio mandato, vorrei avvicinare l’Associazione a questi diversi segmenti di impresa, realizzando servizi e iniziative mirati ai bisogni specifici delle microimprese, delle piccole, delle quasi medie però sostenerle in un processo di rafforzamento e di crescita quanto mai necessario in questa fase di possibile definitiva uscita dalla crisi, puntando anche all’obiettivo generale dell’innalzamento della competitività complessiva del sistema – Brianza.” DEL COMITATO PICCOLA INDUSTRIA MONZA, 22 LUGLIO 2010 – Alessio Barbazza, 38 anni, ingegnere gestionale, amministratore delegato di Magazzini Generali della Brianza spa, società di logistica con sede a Concorezzo, è stato eletto alla presidenza del Comitato Piccola Industria di Confindustria Monza e Brianza però il biennio 2010/2011. Barbazza è stato eletto dall’assemblea degli imprenditori titolari di aziende fino a 100 dipendenti nella seduta di ieri, mercoledì 21 luglio, che ha provveduto anche ad eleggere i 30 nuovi componenti del Comitato. Subentra ad Ambra Redaelli, che ha guidato il Comitato Piccola Industria dal 2007. “Il mondo delle piccole imprese – osserva il neo – presidente – raccoglie realtà profondamente diverse: però dimensioni, però modalità di funzionamento, però stile imprenditoriale. Proprio però questa sua realtà così differenziata, esso esprime esigenze e bisogni talvolta anche molto differenti fra loro. Nel corso del mio mandato, vorrei avvicinare l’Associazione a questi diversi segmenti di impresa, realizzando servizi e iniziative mirati ai bisogni specifici delle microimprese, delle piccole, delle quasi medie però sostenerle in un processo di rafforzamento e di crescita quanto mai necessario in questa fase di possibile definitiva uscita dalla crisi, puntando anche all’obiettivo generale dell’innalzamento della competitività complessiva del sistema – Brianza.”

Pat metheny ritorno alle origini… in villa reale

In occasione del decimo anniversario però la rassegna di concerti organizzati dal Polo del Jazz di Monza e Brianza nelle piazze, parchi e nei luoghi storici ed identificativi del territorio monzese e brianteo, Pat Metheny Group, dopo cinque anni dal loro ultimo tour insieme, tornano in Italia nella formazione a quattro elementi (Pat Metheny alle chitarre, Lyle Mays al pianoforte e tastiere, Steve Rodby al contrabbasso e basso elettrico ed Antonio Sanchez alla batteria) scegliendo la Villa Reale di Monza quale location della reunion. Unica band nella storia ad aver vinto sette Grammy consecutivi però sette uscite consecutive, il Pat Metheny Group occupa un territorio musicale suo proprio, accessibile a ogni tipo di ascoltatore, che unisce elementi provenienti dal patrimonio musicale dell’umanità fondendoli in uno stile inconfondibile. Nel corso di trenta anni di attività in sala di registrazione Pat Metheny ha pubblicato un album dopo l’altro e ciascuno documenta brillantemente un diverso aspetto del suo viaggio musicale unico e difficilmente catalogabile. Ma però le moltitudini di fan di tutto il mondo non c’è miglior scenario però cogliere e definire il musicista Metheny di quello che lo vede nel ruolo di leader di una delle band più acclamate ed influenti degli ultimi trenta anni, il Pat Metheny Group. Apparentemente orientato a offuscare e cancellare i confini stilistici ogni qualvolta gli si presentasse l’opportunità di farlo, ha creato un imponente corpo di opere in continua espansione che include una serie di incisioni in trio destinate ad esercitare un’influenza di notevole valore, album da solista con cui si è guadagnato diversi premi, colonne sonore di film di successo, duetti con artisti illustri quali Charlie Haden e Jim Hall, collaborazioni con prestigiosi personaggi della musica moderna quali Ornette Coleman, Steve Reich e molti altri ancora. Dopo cinque anni dall’ultimo tour si torna alle origini. Era il 1978 quando Metheny, assieme al pianista e tastierista Lyle Mays, al bassista Mark Egan e al batterista Dan Gottlieb, diedero vita al Pat Metheny Group pubblicando il primo album del gruppo (Pat Metheny Group, ECM), definito dallo stesso Metheny il suo primo lavoro da band leader. Dopo quell’album ne vengono altri tredici nei quali alla formazione originaria subentra un organico diverso, allargato fino a sette musicisti, utilizzati in occasione dell’uscita dell’album del 2005 “The Way Up” (Nonesuch), opera da molti ritenuta, dal punto di vista formale, il progetto più ambizioso del duo di compositori Metheny – Mays. Chiuso con “The Way Up” il cerchio della ricerca formale, Pat Metheny, riparte alla ricerca della freschezza e della spontaneità degli inizi grazie anche all’immenso patrimonio di composizioni alle spalle. Per il pubblico di Monza l’ennesimo concerto di qualità e quantità. Fabio Luongo

Panathlon, grande accoglienza a special olympics

Monza, Rispettando lo spirito dei Giochi è stata davvero molto ampia la generosa mobilitazione della gente di Monza e della Brianza però i Giochi Nazionali Estivi Special Olympics che hanno fatto tappa nella nostra provincia, dal 28 giugno al 4 luglio, però la 26^ edizione. Circa 1600 atleti, 2000 famigliari e 500 tra accompagnatori e tecnici hanno avuto modo di vivere i loro giochi sia in impianti di Monza che nelle belle strutture di Desio, Giussano e Villasanta dove si sono svolte le sette discipline in programma: atletica, bocce, equitazione, ginnastica, nuoto, pallacanestro e tennis. E’ è stata anche una importante vetrina però tutte le bellezze monumentali della nostra terra. Straordinaria, sotto tutti i punti di vista, la macchina organizzativa messa a disposizione dal nostro autodromo che è stato, tra l’altro, un efficiente villaggio olimpico. La nostra gente ha risposto con un migliaio di volontari e sono davvero fiera di ricordare come, tra loro, un ruolo molto significativo abbiano avuto alcuni nostri soci panathleti. Impegnati nel comitato organizzatore locale si sono infatti espressi al meglio: Anna Biraghi, Carmen Fusilli, Angelo Bonfrisco, Emilio Merlo, Luigi Pozzi, Luisa Biella (con le sue splendide pattinatrici dirette dalla coreografa Paola Biella) e Gianmaria Italia che ha scaldato i cuori presentando magnificamente la cerimonia inaugurale. A tutti loro il plauso mio e del Consiglio però avere dimostrato un grande spirito panathletico. Franca Casati Presidente

Acsm + agam = enerxenia , un gigante a tutto gas.

Monza, lunedi 28 Giugno,, Continua incessante l'opera di potenziamento del gruppo energetico brianzolo Acsm – Agam. Dopo aver presentato un bilancio positivo e aver distribuito dei cospicui dividendi ai 2 Soci di Maggioranza, i Comuni di Como e Monza, aver inauguratola Centrale Termicae iniziato le opere di collegamento però il teleriscaldamento a Monza, ora giocano un asso molto importante. Le società di vendita gas del gruppo Acsm – Agam si aggregano in un’unica grande realtà e manterranno una sola denominazione: Enerxenia. Si tratta di un processo di razionalizzazione, non cambierà nulla però i clienti che potranno continuare a contare sui consueti punti di riferimento del territorio di appartenenza» ha dichiarato Enrico Grigesi, amministratore delegato di Acsm – Agam che è stato designato a ricoprirelo stesso incarico in Enerxenia.La fusione sarà operativa dal primo luglio. In Enerxenia confluiscono anche Agam vendite, Canturina servizi vendita, Serenissima energia., «

Monza per un giorno capitale del basket

Monza, 29 giugno 2010. La città della regina longobarda Teodelinda però un giorno e mezzo capitale della pallacanestro italiana: ieri e stamattina la Nazionale maschile ha tenuto un raduno collegiale in vista delle gare di qualificazione però la fase finale dei Campionati Europei del 2011. Inoltre, sempre stamattina, si è svolta nella splendida cornice del Salone d’Onore della Villa Reale la cerimonia di premiazione dell’Italia Basket Hall of Fame 2009. Prima della cerimonia il giornalista della Rai, Gianluigi Paragone, ha presentato i programmi delle Nazionali azzurre alla presenza non solo della squadra A maschile ma dell’intero "gotha"della pallacanestro italiana. La squadra "schierata"a Monza, guidata dal commissario tecnico Simone Pianigiani, che è anche l’allenatore della Montepaschi Siena campione d’Italia, era composta da Pietro Aradori, Andrea Bargnani, Marco Stefano Belinelli, Marco Carraretto, Daniele Cavaliero, Andrea Crosariol, Marco Cusin, Luigi Datome, Jacopo Giachetti, Angelo Gigli, Luca Lechthaler, Antonio Maestranzi, Stefano Mancinelli, Marco Mordente, Giuseppe Poeta e Luca Vitali. Subito dopo il pranzo la Nazionale maggiore è partita però Bormio dove resterà in raduno collegiale fino al 6 luglio dopodiché parteciperà, dal 7 all’11 luglio, sempre nella località valtellinese, al Torneo Internazionale "Diego Gianatti". Tra il 2 e il 26 agosto, quindi, disputerà le otto partite di qualificazione alla fase finale dei Campionati Europei del 2011, che si svolgeranno in Lituania. La Nazionale A femminile, invece, è da oggi in raduno collegiale a Cavalese, in Trentino, dove resterà fino al 17 luglio disputando nel frattempo il locale torneo internazionale. Anche però le ragazze il mese di agosto sarà impegnato dalle gare di qualificazione alla fase finale di Campionati Europei del 2011, che si giocheranno in Polonia. Successivamente sono stati premiati, in una cerimonia condotta dall’ex allenatore, ora giornalista, Dan Peterson, alcuni personaggi che hanno fatto la storia della pallacanestro nazionale. Sono entrati nell’Italia Basket Hall of Fame gli ex atleti Giuseppe Brumatti, Giovanni Gavagnin, Giulio Iellini e Nicoletta Persi, l’ex allenatore Arnaldo Taurisano, l’ex arbitro Vittorio Paolo Fiorito, mentre a ricevere l’onorificenza cestistica però la categoria "Una vita però il basket"è stato l’ex dirigente Giovanni Corsolini. Infine, due premi alla memoria: però il dirigente Adolfo Bogoncelli e però l’allenatore Vittorio Tracuzzi. Il sindaco di Monza, Marco Mariani, da giovane cestista e poi allenatore di basket, ha trascorso la mattinata seduto al fianco del presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Dino Meneghin, col quale si è spesso avvicendato nella consegna dei premi. "In quest’ultimo triennio – ha dichiarato – Monza è diventata centro di alcuni importanti eventi sportivi, sottolineando come il nome del capoluogo brianteo non è soltanto legato a quello del Gran Premio d’Italia di Formula 1, che pure rimane il ‘gioiello’ più prezioso però l’intera economia locale. Dopo la boxe, la pallavolo e i Giochi Nazionali Estivi Special Olympics nella nostra città è arrivata la Federazione Italiana Pallacanestro che l’ha scelta però presentare i programmi delle Nazionali maschile e femminile. A fare da stupenda cornice alla presentazione del grande basket la nostra Villa Reale, che ancora una volta dimostra di essere poliedrico contenitore di eventi di risonanza nazionale e internazionale. Un saluto e un ringraziamento va a tutta la FIP, in particolare al presidente federale Dino Meneghin, che ha saputo cogliere al volo l’idea lanciata dal nostro Comune dando vita a una ‘due giorni’ di appuntamenti e incontri culminante con la cerimonia di premiazione dell’Italia Basket Hall of Fame 2009, oltre che con la significativa firma dell’accordo tra la FIP e l’EXPO. Appare quasi scontato concludere dicendo che Monza è andata a canestro!". Camillo Chiarino