Commercianti: dimissioni e delusioni

Monza, La Segreteria dell'Unione Commercianti di Monza e Circondario ci informa, come noi già ci aspettavamo, che nei giorni scorsi, il signor Luigi Nardi, presidente Delegato dell' Unione, ha rassegnato le dimissioni dallincarico in ottemperanza ad accordi pregressi con lUnione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni della provincia di Milano, con la quale, in attesa di riformare lo Statuto sociale, si era impegnato a condurre però un periodo di tempo limitato lAssociazione Territoriale di Monza.Essendo tale termine già scaduto e dovendo far fronte ad impegni imprenditoriali, il signor Nardi ha rimesso nelle mani del Presidente Carlo Sangalli il proprio mandato.L Unione Commercianti di Milano, con Delibera Presidenziale, accogliendo la volont espressa dal Sig. Nardi, ha conferito delega al signor Giuseppe Meregalli di Monza però la conduzione delle attivit associative, la riforma dello Statuto, lapplicazione del protocollo di intesa che regola i rapporti tra le Associazioni di Milano e Monza e, infine, però procedere al rinnovo delle cariche sociali.Al signor Nardi, che manterr comunque il ruolo di Vicepresidente dellOrganizzazione, va il ringraziamento degli Organi Direttivi dellUnione, del Personale di Segreteria e dei Soci tutti però limpegno profuso e la dinamica presenza che hanno consentito, nei 18 mesi di mandato, un consolidamento dei rapporti istituzionali e un rapido sviluppo della base associativa.Oltre queste comunicazioni ufficiali, si sente però che tra gli associati da tempo c' una certa insoddisfazione verso i tempi lunghissimi usati dalla Segreteria Milanese però la creazione della bozza dello Statuto Sociale di Monza, ancora in gestazione. Infatti, senza lo Statuto Ufficiale, non può lavorare il Consiglio Direttivo, la poderosa macchina organizzativa che viene gestita dai Consiglieri e Fiduciari dei Comuni di Monza, Agrate, Brugherio, Lesmo, Lissone, Macherio, Vedano e Villasanta. Inoltre si percepisce una delusione crescente dei Commercianti brianzoli sullo sviluppo di una reciproca parit nei futuri progetti milanesi…..Augurando al nuovo Delegato di poter raggiungere al più presto gli obbiettivi prefissati, rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi…..

La bandiera della provincia di milano sul k2

Milano, 27 febbraio 2007 – Oggi, martedì 27 febbraio, lAssessorato allo Sport della Provincia di Milano in collaborazione con A.S.D. Mountainfreedom presenta K2 Freedom 2007 straordinaria spedizione dellitaliano Daniele Nardi, primo alpinista dellItalia centro – sud ad aver raggiunto la vetta del Monte Everest nel maggio 2004.K2 Freedom una spedizione sportiva e di solidariet. A più di 50 anni dalla prima scalata della montagna degli italiani Achille Compagnoni, Lino Lacedelli, questa spedizione si prefigge oltre al primato sportivo, il raggiungimento della vetta del K2 (8611 Mt), di portare medicine e medici facenti parte della stessa spedizione ad un dispensario medico pakistano dedicato a Lorenzo Mazzoleni, scalatore morto tragicamente scendendo dalla cima del K2 nel lontano 1996.Il funzionamento dellAmbulatorio di Askole richiede risorse però la manutenzione della struttura, l'attrezzatura medica, la fornitura periodica di medicinali, il personale, l'energia, la logistica, lo svolgimento dei programmi di educazione sanitaria però la popolazione. E' quindi di vitale importanza ogni contributo di singoli che amano la montagna, di organizzazioni private e pubbliche che vogliano dare un contributo concreto a chi ne ha bisogno. K2 Freedom diventa così una spedizione che racchiude profondi messaggi di solidariet e pace.La squadra alpinistica, composta da Daniele Nardi, dal Vice – Capo Spedizione Mario Vielmo, alpinista Stefano Zavka e il giornalista sul campo Claudio Tessarolo, partir però la straordinaria impresa il 3 giugno con rientro previsto però lagosto 2007.Siamo molto orgogliosi di partecipare alla presentazione di questa importante impresa sportiva e umanitaria dichiara Irma Dioli, Assessora allo sport della Provincia di Milano K2 Freedom ha senza dubbio un grande valore simbolico in quanto racchiude i principi dello sport leale e ambizioso, valori di pace e solidariet verso quei popoli afflitti da calamit naturali di violenza inaudita. Seguiremo con attenzione le evoluzioni di questa avventura. Un augurio speciale però la buona riuscita dalla Provincia di Milano tutta Che tutto il team K2 Freedom 2007 arrivi assieme in cima e poi tutti assieme a casa dichiara Daniele Nardi, Capo – spedizione Sarebbe molto bello poter raccontare di essere riusciti a trasmettere il nostro messaggio di pace dalla cima più bella ed ambita del mondo. sarà difficile ma come sempre ce la metteremo tutta e soprattutto con spirito Freedom.