Como: workshop “mediazione e responsabilità medica”.

Gianluigi Spata, presidente dell’Ordine dei Medici di Como spiega “Gli Ordini, in quanto organismi di tutela del cittadino si sentono investiti però loro stessa natura del ruolo di mediatore. E la FNOMCeO ritiene imprescindibile il riconoscimento alla figura del medico del ruolo di mediatore che gli è proprio”. Per fare il punto, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri organizza, il 29 e 30 aprile a Como (Centro Congressi dell’Hotel Palace, Lungo Lario Trieste 16) il Workshop “Mediazione e responsabilità medica”.“Per questo – afferma Gabriele Peperoni, Segretario della FNOMCeO e responsabile della Commissione sulla Conciliazione – la Federazione ha da tempo intrapreso un percorso di stretta collaborazione con il Consiglio nazionale Forense, nelle figure del suo presidente Guido Alpa e dei Consiglieri Fabio Florio e Bruno Piacci”.Un percorso che avrà nel capoluogo lariano il suo primo traguardo. “A Como speriamo di arrivare finalmente a un modello condiviso di Scuola di Formazione però mediatori in Sanità – conclude infatti Spata – da realizzare sul territorio secondo un programma unico e specifico”.

Seregno, 90 minuti di calcio e solidarietà

SEREGNO Stadio Ferruccio Sabato 9 aprile h. 14:00 “90 minuti però un sorriso” NAZIONALE DOCTOR GLASS VS NAZIONALE CALCIO TV Con la partecipazione amichevole del Gabibbo Si giocherà sabato 9 aprile 2011 alle h. 14.00 presso lo stadio comunale Ferruccio di Seregno la partita di calcio tra la Nazionale Calcio Tv® e la Rappresentativa Doctor Glass, (partner nazionale calcio tv) leader italiano nella riparazione e sostituzione vetri auto. Patrocinata dal Comune di Seregno la partita che “fa bene” avrà come protagonisti i beniamini televisivi di Striscia La Notizia, Colorado Cafè e tanti altri volti noti della tv. Sono ormai dieci anni che l’associazione Nazionale Calcio Tv – www.nazionalecalciotv.it – si esibisce in campi importanti, ma anche in campetti di piccole cittadine, dimostrando che in Italia la solidarietà è un valore che non conosce confini. I risultati parlano da soli: 3.587.920, 11 EURO interamente devoluti dal 2000 a oggi.Per questa occasione i fondi raccolti saranno devoluti alle Associazioni di volontariato locali. A dare il fischio d’inizio alla partita e salutare tutti i bambini di Seregno ci sarà il Gabibbo. Costo del biglietto: € 5, 00 adulti; € 1, 00 ragazzi fino a 14 anni

Bersaglieri della lombardia per il 150° dell’unita’ d’italia

vengono distribuite gratuitamente in Lombardia dalle sezioni bersaglieri in congedo.Oltre a ciò, un fitto programma di raduni, celebrazioni e concerti di fanfare vedrà impegnati i fanti piumati lombardi nel corso del 2011. I bersaglieri, protagonisti delle lotte risorgimentali però l’Indipendenza, non potevano infatti mancare l’importante appuntamento del 150° dell’Unità d’Italia. Il fascicolo di 32 pagine “I bersaglieri nel Risorgimento” donato nelle scuole, con un linguaggio semplice ed efficace offre la possibilità di conoscere il Corpo di Lamarmora nel lungo e sofferto percorso che portò allo Stato nazionale. Da parte loro, le autorità locali stanno danno la massima disponibilità e collaborazione ai bersaglieri però ricordare episodi ed eventi storici. Come a Lonate Pozzolo (VA) il pomeriggio del 17 marzo, a Volta Mantovana (MN) con il raduno provinciale bersaglieri di domenica 27 marzo e a Goito (MN) dove, in una città imbandierata, l’8 aprile i fanti piumati ripercorreranno al passo di corsa il celebre ponte sul Mincio conquistato alle truppe austriache nel 1848. Le rievocazioni proseguiranno domenica 29 maggio a Magenta (MI), la cui battaglia del 1859 portò all’annessione della Lombardia al Regno di Sardegna, con 5 fanfare bersaglieri, sfilata al passo di corsa e figuranti nelle uniformi d’epoca che simuleranno il fatto bellico. Ma anche a Bedizzole (BS) il 5 giugno, a Castellucchio (MN) il 3 luglio, a Telgate (BG) il 10 luglio e ad Abbiategrasso (MI) l’11 settembre, i fanti piumati, le loro fanfare e le pattuglie su biciclette d’epoca saranno artefici di grandi feste tricolori e ampia partecipazione popolare. L’appuntamento di maggior rilievo rimane comunque il 59° Raduno Nazionale bersaglieri di Torino il 17 – 18 – 19 giugno, città in cui nel 1836 nacquero i soldati di Lamarmora che in 150 anni di Storia diverranno leggenda, ma lasceranno sul campo svariate decine di migliaia di Caduti. Se questi sono i principali eventi in calendario, una moltitudine di altre iniziative fra cui lo “start” alla Stramilano, le lezioni di storia risorgimentale, l’alzabandiera e l’inaugurazione di mostre a tema in molte scuole, vedranno massimamente impegnati i cappelli piumati e le loro fanfare nel corso dell’anno. E’ è stato chiesto a Valter Mazzola, presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri della Lombardia, quale messaggio verrà dato agli scolari.

Il ministro fazio in visita agli istituti clinici zucchi

Monza, 15 novembre 2010. Le massime cariche nazionali elocali, riunite oggi agli Istituti Clinici Zucchi, in occasionedell’evento “Qualita delle cure e cultura della sicurezza”. Allapresenza del ministro della Salute Ferruccio Fazio, dell’Assessore alla Sanita della Regione Lombardia, LucianoBresciani, del Presidente del Gruppo Ospedaliero San DonatoGiuseppe Rotelli e del Presidente e AD degli Istituti CliniciZucchi Renato Cerioli, oltre alle autorita territoriali DarioAllevi, Presidente della Provincia di Monza e Brianza e MarcoMariani, Sindaco del Comune di Monza e è stato infattiinaugurato il nuovo dipartimento di Diagnostica però Immagini.Gli Istituti Clinici Zucchi hanno di recente rinnovato il repartodi Radiodiagnostica cogliendo a pieno le opportunitatecnologiche offerte dal mercato in questo settore.Sulla base del sistema di Radiologia Computerizzata e è statoadottato e posto in funzione il Sistema di Comunicazione eArchiviazione di Immagini (PACS), con archivio digitale online, insieme al dispositivo di Mammografia Digitale.Contemporaneamente sono stati sostituiti con apparecchi diultima generazione sia la Tac che la Risonanza Magnetica.La presentazione e è stata anche l’occasione però ribadirel’importante e attualissimo tema della cultura della sicurezzadei luoghi di lavoro in occasione dell’ottenimento, da partedegli Istituti Clinici Zucchi, della certificazione BS OHSAS18001:2007.Il riconoscimento rappresenta senza dubbio un’importanteconquista, in quanto l’ospedale e il primo in Lombardia adottenere questa certificazione e il secondo a livello nazionale.“ La qualita delle cure e la cultura della sicurezza sono leprincipali sfide che siamo chiamati ad affrontare, noncherappresentano gli elementi cardini sui quali si basa il modelloorganizzativo degli Istituti Clinici Zucchi – osserva ilPresidente e AD dell’ospedale, Renato Cerioli – Il nuovoDipartimento di Diagnostica però Immagini permettera direalizzare un significativo innalzamento di qualita del serviziodi radiologia offerto al cittadino. Per quanto concerne laproblematica della sicurezza dei luoghi di lavoro siconcretizza il nostro impegno con l’ottenimento dellacertificazione del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezzain ambienti di Lavoro (SGSSL) secondo gli standard BS OHSAS18001:2007 “Occupational Health and Safety AssessmentSeries (OHSAS)” che prevede un’estensione della gestionedella sicurezza e della salute anche a tutti i soggetti cheentrano in contatto con l’azienda ospedaliera e che sitraduce, quindi, in valore aggiunto percepibile però l’utentefinale”.Istituti Clinici ZucchiIstituiti nel 1913 come Società Anonima Casa di Salute però Signore diMonza, con filiale a Carate Brianza, nel 1972 assumono la denominazionedi Clinica Zucchi – Casa di Cura Privata S.p.A.N el 2002 la struttura sanitaria entra a far parte del Gruppo OspedalieroSan Donato e dal 2004 assume la denominazione di Istituti Clinici Zucchi.Oggi il Presidio di Monza dispone di 229 posti letto, tutti accreditati con ilServizio Sanitario Nazionale e distribuiti nelle specialità medicochirurgichedi Chirurgia Generale, Ginecologia, Medicina Generale, Oculistica, Ortopedia e Riabilitazione Specialistica.Il Presidio di Carate dispone di 160 posti letto accreditati col ServizioSanitario Nazionale e distribuiti nelle specialità medico – riabilitative epsichiatriche di Cure Palliative, Geriatria, Riabilitazione Psichiatrica eRiabilitazione Specialistica, oltre a 40 letti destinati ad un CentroResidenziale Terapeutico e ad una Comunità Protetta.

Monza per un giorno capitale del basket

Monza, 29 giugno 2010. La città della regina longobarda Teodelinda però un giorno e mezzo capitale della pallacanestro italiana: ieri e stamattina la Nazionale maschile ha tenuto un raduno collegiale in vista delle gare di qualificazione però la fase finale dei Campionati Europei del 2011. Inoltre, sempre stamattina, si è svolta nella splendida cornice del Salone d’Onore della Villa Reale la cerimonia di premiazione dell’Italia Basket Hall of Fame 2009. Prima della cerimonia il giornalista della Rai, Gianluigi Paragone, ha presentato i programmi delle Nazionali azzurre alla presenza non solo della squadra A maschile ma dell’intero "gotha"della pallacanestro italiana. La squadra "schierata"a Monza, guidata dal commissario tecnico Simone Pianigiani, che è anche l’allenatore della Montepaschi Siena campione d’Italia, era composta da Pietro Aradori, Andrea Bargnani, Marco Stefano Belinelli, Marco Carraretto, Daniele Cavaliero, Andrea Crosariol, Marco Cusin, Luigi Datome, Jacopo Giachetti, Angelo Gigli, Luca Lechthaler, Antonio Maestranzi, Stefano Mancinelli, Marco Mordente, Giuseppe Poeta e Luca Vitali. Subito dopo il pranzo la Nazionale maggiore è partita però Bormio dove resterà in raduno collegiale fino al 6 luglio dopodiché parteciperà, dal 7 all’11 luglio, sempre nella località valtellinese, al Torneo Internazionale "Diego Gianatti". Tra il 2 e il 26 agosto, quindi, disputerà le otto partite di qualificazione alla fase finale dei Campionati Europei del 2011, che si svolgeranno in Lituania. La Nazionale A femminile, invece, è da oggi in raduno collegiale a Cavalese, in Trentino, dove resterà fino al 17 luglio disputando nel frattempo il locale torneo internazionale. Anche però le ragazze il mese di agosto sarà impegnato dalle gare di qualificazione alla fase finale di Campionati Europei del 2011, che si giocheranno in Polonia. Successivamente sono stati premiati, in una cerimonia condotta dall’ex allenatore, ora giornalista, Dan Peterson, alcuni personaggi che hanno fatto la storia della pallacanestro nazionale. Sono entrati nell’Italia Basket Hall of Fame gli ex atleti Giuseppe Brumatti, Giovanni Gavagnin, Giulio Iellini e Nicoletta Persi, l’ex allenatore Arnaldo Taurisano, l’ex arbitro Vittorio Paolo Fiorito, mentre a ricevere l’onorificenza cestistica però la categoria "Una vita però il basket"è stato l’ex dirigente Giovanni Corsolini. Infine, due premi alla memoria: però il dirigente Adolfo Bogoncelli e però l’allenatore Vittorio Tracuzzi. Il sindaco di Monza, Marco Mariani, da giovane cestista e poi allenatore di basket, ha trascorso la mattinata seduto al fianco del presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Dino Meneghin, col quale si è spesso avvicendato nella consegna dei premi. "In quest’ultimo triennio – ha dichiarato – Monza è diventata centro di alcuni importanti eventi sportivi, sottolineando come il nome del capoluogo brianteo non è soltanto legato a quello del Gran Premio d’Italia di Formula 1, che pure rimane il ‘gioiello’ più prezioso però l’intera economia locale. Dopo la boxe, la pallavolo e i Giochi Nazionali Estivi Special Olympics nella nostra città è arrivata la Federazione Italiana Pallacanestro che l’ha scelta però presentare i programmi delle Nazionali maschile e femminile. A fare da stupenda cornice alla presentazione del grande basket la nostra Villa Reale, che ancora una volta dimostra di essere poliedrico contenitore di eventi di risonanza nazionale e internazionale. Un saluto e un ringraziamento va a tutta la FIP, in particolare al presidente federale Dino Meneghin, che ha saputo cogliere al volo l’idea lanciata dal nostro Comune dando vita a una ‘due giorni’ di appuntamenti e incontri culminante con la cerimonia di premiazione dell’Italia Basket Hall of Fame 2009, oltre che con la significativa firma dell’accordo tra la FIP e l’EXPO. Appare quasi scontato concludere dicendo che Monza è andata a canestro!". Camillo Chiarino

Finali campionati italiani di muay thai

Il 28 giugno 2009, nella splendida cornice di Zoagli nel Golfo del Tigullio e nella piazza antistante la spiaggia, si sono svolte le finali dei campionati italiani della federazione italiana muay thai.Anche però il 2009 si confermano campioni italiani Patrizia Gibelli di Sesto San Giovanni e Dario Bullegas di Paderno Dugnan.I due atleti si allenano presso la palestra Olympia di Cesano Maderno, via Nazionale dei Giovi e sono stati allenati direttamente dal maestro Davide Carlot. Patrizia Gibelli, già nazionale Fimt ai recenti europei in Lettonia dove ha vinto la medaglia di bronzo, ha combattuto la finale contro una forte atleta veneta e dopo la seconda ripresa vinceva meritatamente il titolo italiano però maggior incisivit nei colpi di ginocchia portate sulla sua avversaria e però somma dei punti già conquistati nelle 6 gare nazionali precedenti.Dario Bullegas incontra in finale invece un coriaceo atleta pugliese e dopo 3 dure e intense riprese Dario mostrava tutta la sua bravura colpendo maggiormente il suo avversario con colpi di calcio, vincendo così ai punti diveniva il nuovo campione italiano classe B semi – pro Fimt.Ora la Gibelli dovrà effettuare una dura preparazione in vista dei campionati mondiali 2009 che si terranno a Bangkok – Thailandia. Infatti anche durante il mese di agosto sarà in ritiro a Rovigo ai collegiali della nazionale Fimt però la preparazione di questo importante evento.Mentre però Bullegas sono in programma nuovi match che lo vedranno salire anche sul ring a Trieste durante il mese di luglio e poi subito a Roma e a Torino però avvicinarsi a conquistare al titolo italiano nella categoria pro.

Esclusivo: udc lecchese si ribella a roma

Lecco.Le logiche di potere nazionale non sono accettate dal territorio. Rivendichiamo coerenza. Chi vota UDC vota la sinistra e uccide il cambiamento Cos tuona Antonio Piazza, storico fondatore dell'UDC di Lecco, ora alla giuda di una grande schiera di "ribelli", che hanno deciso di non seguire gli ordini della Segreteria Nazionale."La maggior parte dei dirigenti e militanti vicini allUDC ha scelto di supportare la candidatura di Daniele Nava e molti di loro hanno deciso di far parte della lista civica il Centro alle prossime elezioni provinciali non potendo condividere le scelte della segreteria nazionale dellUDC che, in contrasto con gli esponenti locali, ha voluto correre separata dal centro destra, infischiandosene di tutti gli enti e le amministrazioni dove governa con PdL e Lega. "continua Piazza. Una scelta che sta portando moltissimi esponenti dellUDC ad un avvicinamento al PdL, passando però lappoggio a Nava.Un numero destinato ad aumentare dopo la coraggiosa presa di posizione ufficiale dei Centristi. Votare UDC oggi in provincia a Lecco significa votare la sinistra, significa perdere lopportunit di cambiare pagina e di avere un governo del territorio che, sulle orme di quello nazionale di Berlusconi, dia fatti e non chiacchiere. Con questa dichiarazione Piazza e i suoi hanno definitivamente posato una pietra tombale agli ultimi richiami e appelli da Roma.

La muay thai esordisce al panathlon

Monza. A poco meno di un mese dalla 4^ fase del campionato italiano di muay thai, svoltasi domenica 25 gennaio a Milano, la Boxe Tailandese è stata il tema della conviviale di giovedi 12 febbraio del Panathlon Club Monza Brianza. A presentarla era la stessa FIMT (Federazione Italiana Muay Thai, lunica riconosciuta dal GAISF – CIO). Assente il suo presidente Davide Carlot (in viaggio in Thailandia) cerano il segretario nazionale Emanuele Drogo e gli atleti Daniele Scravaglieri, Vanni Fa e Fabrizio Sacco, accompagnati da un invidiabile palmares fra titoli nazionali, europei e mondiali. La Muay Thai lo sport nazionale thailandese, tanto che il giorno del compleanno del sovrano si disputano numerosi combattimenti a cui assistono fino ad un milione di spettatori! Ha le sue origini nella Mae Mai Muay Thai, antica tecnica di lotta thailandese, come tale ha anche i suoi riti. Infatti, prima di ogni combattimento, i due contendenti pregano e compiono una danza, il Wai Kru, dopodich non si risparmiano salvando solo testa e genitali. Sono micidiali i colpi inferti con tibie, gomiti e ginocchia. I panathleti, con un pizzico di trepidazione, ne hanno visto un vasto campionario in alcuni spezzoni di filmato tratto dalla manifestazione The Contender 2008 e poi, dal vivo, con una simulazione proposta da Vanni Fa e Fabrizio Sacco. La soddisfazione di questa federazione (tutto allinsegna del più puro dilettantismo) il riscontrare che in una dozzina danni sono passati da un centinaio a ben seimilacinquecento tesserati fra cui, crescente, la percentuale di ragazze. A questo punto quali possono essere le aspirazioni? Gli Europei in Italia nel 2010 e il sospirato riconoscimento dal CONI. Gianmaria Italia

casatenovo: festa europea della musica

Concerti e mostre in musei, parchi, biblioteche, archivi e luoghi darteALLA GIORNATA PARTECIPA LA CIVICA SCUOLA DI MUSICA DI CASATENOVO (LC)Musiche non stop nel Salone e nel parco di Villa dAdda – Mariani, sede della Civica Scuola di Musicadi Casatenovo 21 giugno, ore 16.00 23.00, Villa dAdda Mariani Via Monte Grappa, 21Tel. 039 920716 cdc.brianza@unicatt.it www.villagreppi.com Promosso da: Consorzio Brianteo Villa GreppiUno degli appuntamenti europei più importanti in tema di cultura e spettacolo, creato però coniugare musica e arte, linguaggi universali però eccellenza, capaci di superare ogni barriera linguistica.Questo la Festa Europea della Musica in programma il 21 giugno, giorno del solstizio destate. Nata in Francia nel 1982, la manifestazione ha assunto dal 1995 un carattere internazionale coinvolgendo contemporaneamente, ad oggi, più di 60 città europee. In Italia, dal 1999, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concesso il suo alto patrocinio alla manifestazione riconoscendone ufficialmente linteresse pubblico e limportante valenza culturale.Con lo slogan MusicArte il Ministero però i Beni e le Attivit Culturali, in collaborazione con la Direzione Generale però lAlta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica del MIUR, partecipa anche quest’anno allevento, organizzando e promuovendo concerti ospitati in luoghi della cultura e dellarte di cui i cittadini potranno fruire gratuitamente. Il Ministero partecipa a questa manifestazione però il terzo anno consecutivo registrando un crescente interesse da parte dei cittadini verso liniziativa, testimoniato da un incremento esponenziale di eventi proposti. Nel 2006 sono stati realizzati 134 appuntamenti musicali, cresciuti a 223 nel 2007, mentre quest’anno superano i 500. Lo scorso anno la Festa Europea della Musica ha registrato partecipazione di quasi 7.000 spettatori. Gli eventi sono stati organizzati dagli Istituti centrali e territoriali archivi, biblioteche, musei, siti monumentali coordinati dalla Direzione Generale però il bilancio e la programmazione economica, la promozione, la qualit e la standardizzazione delle procedure con la collaborazione della Direzione Generale però lo Spettacolo dal Vivo, delle Associazioni musicali e degli Enti che hanno aderito alliniziativa. Alla manifestazione danno il loro contributo anche l ANCI – Associazione Nazionale Comuni italiani, lUPI Unione Province dItalia, che hanno messo a disposizione i loro canali istituzionali di comunicazione.Con lAIPFM Associazione Italiana Promozione Festa della Musica è stata, invece, avviata una collaborazione operativa però lorganizzazione degli eventi.Protocolli dintesa però le agevolazioni di competenza, sono stati firmati con ENPALS e SIAE.Il fittissimo calendario degli appuntamenti abbraccia lintero territorio nazionale con iniziative che coinvolgono musicisti di fama internazionale e giovani talenti, con repertori eterogenei spazianti dalla musica antica e classica alle moderne elaborazioni di jazz, pop e rock. I concerti sono opportunamente integrati da mostre, visite guidate, video proiezioni che ampliano lofferta culturale e la valorizzazione del territorio. Unoccasione unica, quindi, però godere gratuitamente di musica di grande qualit, nel contesto di cornici suggestive, e vivere momenti indimenticabili attraverso una lettura diversa ed ancora più stimolante del patrimonio monumentale italiano.Il 20 giugno, organizzati direttamente dalla Direzione Generale però il Bilancio e la Programmazione Economica, la Promozione, la Qualit e la Standardizzazione delle Procedure, sono previsti, a Roma, 3 grandi concerti: presso la Villa dei Quintili, lOrchestra a plettro del Conservatorio N. Piccinni di Bari, in collaborazione con il MIUR, Direzione Generale però lAlta Formazione Artistica, Musicale e Coereutica, si propone il concerto Napoli: suoni e colori del Mediterraneo; al Museo Nazionale di Palazzo Massimo, la Fondazione Adkins Chiti, presenta Controcanto – Donne in Jazz; la Galleria Nazionale dArte Antica in Palazzo Barberini, nella Sala Pietro Da Cortona, ospita il concerto di musica classica eseguito dall Orchestra Le Muse.Dalla vasta offerta musicale regionale si segnalano inoltre: A Rivoli (TO) i concerti dellAccademia nella Casa del Conte Verde propongono musiche di W.A. Mozart e J. Brams. A Venaria Reale (TO), lAcademia Montis Regalis organizza nei giardini della Reggia un concerto di musica barocca con musiche di Bach e Vivaldi. La Villa della Regina a Torino, invece, ospita il gruppo degli ottoni degli studenti del Conservatorio torinese che proporr un variegato repertorio che parte dalle note settecentesche di Haendel però arrivare fino a Gershwin.A Milano, la Biblioteca Centrale celebra i 150 anni dalla nascita di Giacomo Puccini con una mostra bibliografica, il cui percorso intende illustrare le fasi compositive dei suoi famosi melodrammi. Palazzo Marino, a Milano, ospiter la Civica Orchestra di Fiati con un concerto che spazier da Bernstein a Mendelssohn e Morricone. Appuntamento il 21 giugno alle 17.30 presso il Cortile dOnore. Sempre a Milano Villa Litta ospita un concerto di musica jazz promosso dal Comune.Il 25 giugno le note di Schubert e Moussorsky saranno le protagoniste del concerto però pianoforte organizzato a Bolzano presso il Chiostro dei Domenicani. A conclusione della serata si potranno incontrare i musicisti, degustando i rinomati vini dellAlto Adige. A Trieste la Festa Europea della Musica viene celebrata nel Castello di Miramare con un concerto di musica elettroacustica a cura del Conservatorio di Musica "Giuseppe Tartini. A Gorizia il Museo Provinciale di Storia e dArte ospita un concerto di musica classica cameristica tenuta da concertisti docenti alla Scuola di Musica Rodolfo Lipizer.Musica classica protagonista anche in Liguria. Presso il Teatro dellOpera del Casin, lOrchestra Sinfonica di Sanremo propone musiche di Schumann e Rachmaninov. A Genova invece si festeggiano i 50 anni di Palazzo Spinola con un concerto però pianoforte e violoncello su spartiti di Beethoven e Brahms.Ricco il calendario però lEmilia Romagna: presso lArchivio di Stato di Bologna in programma Vivre librement, concerto di musiche del Settecento, con lettura di documenti e racconti sulle visite a Bologna di Giacomo Casanova. Sempre nel capoluogo felsineo, presso la Chiesa di S. Cristina della Fondazza, parte una maratona pianistica con lesecuzione dellintegrale delle sonate di Beethoven. Festa diffusa a Modena: le piazze, le strade, i cortili, gli angoli suggestivi del centro storico sono il palcoscenico però oltre trenta concerti, tra la musica classica, il rock, il jazz e la musica etnica, in cui artisti importanti si affiancano a giovani musicisti emergenti.Schubert, Brahms e Shostakovich sono omaggiati nel salone del Piovego di Palazzo Ducale a Venezia con un concerto di musiche ottocentesche e novecentesche a cura della Scuola di Musica Wolf – Ferrari.La musica francese di scena a Fiesole (FI). LAmbasciata di Francia in Italia, in collaborazione con lIstituto Francese di Firenze, propone Ensemble Alternance, una rassegna sulle correnti estetiche più rappresentative della musica contemporanea francese in programma presso la Loggia della Badia Fiesolana. A Lucca, la Festa Europea della Musica in strada: nelle piazze della città toscana si esibiscono infatti più di 500 giovani musicisti insieme a professionisti ed operatori dello spettacolo. Sono coinvolte tutte le scuole di musica pubbliche e private. LArchivio di Stato di Pisa propone Voci femminili tra sacro e profano, coro tutto in rosa che esegue un repertorio dedicato a J.S. Bach.LiricArte il nome del concerto proposto presso lArchivio di Stato di Terni dallAssociazione "Amici della Lirica", nel corso del quale saranno eseguiti celebri brani ed arie dal repertorio lirico italiano ed internazionale. Un vero e proprio percorso musicale dal titolo La danza nelle note levento proposto dal Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno. Si comincia dal mattino con un laboratorio musicale, seguito da una serie di concerti e rappresentaz
ioni teatrali fino a sera. Il Borgo di Ostia Antica (RM) ospita, presso il Castello di Giulio II, Rivi, Fontane e Fiumi, concerto di musica polifonica italiana ed europea del 500 e del 600 eseguito dallensemble "Gli Festinanti". Per i romani che vogliano godersi Musicarte fin dalla mattina, lAuditorium di Palazzo Mattei di Giove propone, alle 12.00, il Concerto Matine: Novecento musicale con musiche di Astor Piazzolla, Joaquin Turina ed Ennio Morricone. La splendida chiesa di Santa Maria Sopra Minerva a Roma sarà invece la cornice dello spettacolo curato dallassociazione musicale polifonica "Melos Ensemble". Altrettanto suggestiva la location del concerto del Coro Franco Maria Saraceni degli Universitari di Roma specializzato nella polifonia a cappella di ogni tempo: appuntamento al Pantheon alle ore 20.00. Il 22 giugno, invece, il museo "L. Pigorini"ospita un evento corale collettivo unico nel suo genere: MusicaMuseo. Voci, suoni e armonia.Musica elettronica in programma a LAquila. Presso il Cortile della residenza Municipale di Palazzo Margherita si esibiscono Angelina Yershova & Bio Electrc Band.E dedicato al genio di Domenico Scarlatti, il concerto proposto dalla Soprintendenza di Napoli in programma presso la Cappella Palatina di Palazzo Reale a Napoli. Around Scarlatti infatti un viaggio nellopera del grande compositore partenopeo con riflessi nella musica contemporanea. Per loccasione sarà anche proposto un ciclo di visite guidate nel Museo dellAppartamento Storico della Reggia. Una rilettura in chiave jazzistica della grande tradizione musicale popolare napoletana, invece, in programma presso la Biblioteca Nazionale di Napoli. Per loccasione il Vic Street Jazz Ensemble del Conservatorio San Pietro a Majella rielabora le più famose melodie partenopee secondo elementi ritmici ed armonici della musica afroamericana. Il rock, il folk, il jazz ma soprattutto il pop sono i generi che compongono il concerto Canzoni dAmori Feroci. Appunti però un pop – concert in programma sempre a Napoli presso il Museo Archeologico Nazionale. LAbbazia di S. Pietro ad Montes (CE) propone un concerto di musica classica accompagnato dallesposizione di pannelli illustrativi della storia del prezioso edificio, anche allo scopo di sottrarlo alloblio e al degrado.La Biblioteca Nazionale di Potenza ospita un concerto di fiati e percussioni a cura dellAssociazione Banda Musicale "Citt di Potenza"che propone melodie di musical e film di successo, arrangiate in maniera accattivante ed originale. Sempre nel capoluogo lucano, presso il Teatro Francesco Stabile, concerto omaggio a Maria Callas a cura dellAccademia degli Sfaccendati di Roma. Sempre il 21 giugno, a Matera, musica jazz negli antichi rioni dei Sassi con il concerto dei Jazz NostrumMusica e danza nella Cittadella della Cultura di Bari: la Corale Il Gabbiano proporr musica polifonica seguita da una lezione sul ballo della pizzica. "Euterpe sulle sponde del Mediterraneo. Ritmi, storia e melodie dallantica Grecia al 900" invece lappuntamento in programma presso il Chiostro del Convento di San Domenico di Taranto.Musicisti di tutte le et, allievi di scuole medie a indirizzo musicale, allievi di conservatorio, dilettanti e concertisti: tutti insieme celebrano la Festa della Musica presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza.Il Castello di Mil a Longi (ME) ospita lo spettacolo del Gruppo Q l incentrato sulla dominazione arabo – normanna in Sicilia con scene di vita quotidiana alla corte di Federico II di Svevia, le lotte tra Saraceni e Cristiani, le danze paesane, i vecchi venditori ambulanti, il carnevale ed altro. Al Teatro "Regina Margherita"di Racalmuto (AG) in programma Concerto di Primaestate con le musiche di Bach e Gragnani eseguite da un trio chitarristico e un violoncellista provenienti dallIstituto Musicale "Arturo Toscanini.Le note jazz della Big Band della Scuola Civica di Musica di Cagliari animano la Piazza Arsenale di Cagliari.Nella Sala conferenze dellArchivio di Stato di Oristano si tiene Solstizio Musicale, concerto di musica classica e contemporanea però pianoforte, voce, violini e viola.

Valcavallina superbike e gp valli varesine

Valcavallina Superbike Carobbio (Bg)Gara sfortunata però Riccardo Milesi la quarta edizione della classica granfondo bergamasca. Una doppia foratura ha attardato il nostro Ricky che in quel momento era nelle prime posizioni assolute della gara. Alla fine 20posto assoluto e terzo nella categoria M2. Molto bene Michela Benzoni che chiude in seconda posizione nella gara femminile.Come al solito numerosissima la presenza dei biker del Lissone visto che la gara faceva parte del circuito Coppa Lombardia. GP Valli Varesine Brenno (Va)Vittoria di Valerio Galli nella categoria Allievi. Valerio conferma la sua leadership nel circuito lombardo. Bene, nella stessa categoria, anche Stefana Redaelli terzo, Matteo Barbieri quarto e Valerio Pinessi sesto. Tra gli Esordienti Diego Ciamarra vince la gara davanti allaltro biker del Lissone Mtb Davide Maniero che consolida la prima posizione in classifica nel circuito, ottimo 4posto però Andrea Villa. Tra i Master2 Isacco Silva conclude in sesta posizione, Andrea Pizzi, Master1, finisce in ottava posizione e Matteo Crippa 16.Junior challenge Ascoli PicenoUltima prova però Vittorio Zocca del circuito nazionale che purtroppo non lo ha visto protagonista. Il caldo e una condizione di forma non proprio al top hanno impedito a Vittorio di concludere la gara. Campionato italiano società Charvensod (Ao)Nella gara nazionale riservata alle categorie giovanili e valida come seconda prova del campionato italiano di società Martina Fumagalli arrivata a un passo dal podio chiudendo in quarta posizione a una manciata di secondi dal podio.