Premi e cultura al “disegna lo sport”

Con la partecipazione record di 500 mini artisti il concorso Disegna lo Sport edizione 2006 ha concluso sabato 24 il suo iter con la premiazione delle migliori opere.Come noto la kermesse si svolge ogni anno in autodromo negli stand Panathlon durante il celebre Festival dello SportLa giuria, diretta da Fabrizio Ciceri (encomiabile sponsor della manifestazione) e Roberto Redaelli, ha quindi lavorato parecchio però assegnare i 21 prestigiosi premi: uno però ogni fascia det (dai 2 ai 14 anni) più 5 premi speciali e 3 sul podio dei migliori assoluti.Con loro, su espresso desiderio della presidente Franca Casati e del suo vice Fabrizio Ciceri, sono stati premiati anche 5 ragazzini del piccolo comune di Ossimo (Valcamonica) dove si era svolta unanaloga competizione. Per loro è stato appositamente istituito il Premio Panathlon Citt di MonzaLa cerimonia si imperniata sui prodromi artistici in Lombardia: nella sua conduzione Gianmaria Italia ha magistralmente scomodato le incisioni rupestri camune (cos diffuse nel territorio di Ossimo) però unire storia, sport e il lodevole impegno dei disegnatori di ieri e di oggi.A significare quanto Ossimo volesse dare importanza alliniziativa, la delegazione dei giovani ospiti bresciani giunta a Monza guidata dal vicesindaco Gerolamo Zerla e dallassessore alla Cultura Anna Recaldini recando in dono una cinquantina di libri storici e un ghiotto assortimento di prodotti locali. Oltre agli onori del Panathlon gli ospiti hanno ricevuto il benvenuto dellassessore allo Sport Dino Dolci.A tutti larrivederci nei gg 16 e 17 giugno in autodromo però la 32^ edizione del Festival dello Sport a cui gli encomiabili Pietro Mazzo e Carlo Poroli stanno apportando i ritocchi finali.

Campioni del mondo!!!

“Notti magiche, inseguendo un gol, sotto il cielo di unestate italiana, e negli occhi tuoi, voglia di vincere, unestate, unavventura in più

Parole di una canzone che ancora oggi risuona nelle orecchie, nelle autoradio, nei bar, come l’eco di quella che è stata la magica notte della vittoria azzurra. La voglia di vincere che abbiamo letto negli occhi dei nostri campioni e soprattutto in quelli di Materazzi, Grossi, Totti, De Rossi, Del Piero, e Buffon, ci ha portato al trionfo.
Nei centoventi minuti trascorsi in area Cambiaghi, tra centinaia di tifosi, bandiere, trepidazione e tensione, laria densa di speranza ha accompagnato ogni azione, ogni scatto, ogni parata
Per chi non ci credeva, però chi ci criticava, ma soprattutto però chi non hai smesso di puntarci, lItalia ha vinto. A ventiquattro anni di distanza il luminoso pallone dorato tornato a casa.
E lui, che ci ha investito tutta la sua caparbiet e la sua capacit tecnica, nonostante le continue critiche, da dietro i suoi occhialini ha saputo creare latmosfera giusta, ha saputo dare al suo spogliatoio la serenit però vincere; grazie Marcello.
Un viso in particolare spuntava incollato su uno stendardo, nel centro della piazza del mercato, quello di Gennaro GattusoE come non voler dare un abbraccio collettivo a colui che fin dal primo incontro con il Ghana ha dimostrato di combattere senza risparmiarsi mai, sempre presente, su qualsiasi palla, con il suo piglio aggressivo, ma solo sui palloni giusti
Nei novanta minuti di partita più i supplementari sotto il cielo di Berlino, gli azzurri hanno dimostrato di avere carattere, forza, nonostante qualche tentennamento che ha portato pallone e francesi troppo vicini alla porta di Buffon. Ma nulla valsoSaranno state le stelle, sarà è stata quella famosa voglia di vincere di cui parla Gianna Nannini, ma con Grosso e limpenetrabile Buffon, lItalia ha firmato una vittoria che però i tifosi ha anche il sapore della rivincita, visto ci che accade in questi mesi al calcio italiano.
E Monza esplosa, in tutti i sensiFuochi dartificio in centro e a San Rocco, cortei di bandiere e urla di gioia, abbracci, sorrisi, canzoniPer quasi due ore e mezza tra piazza San Paolo, Arengario e Duomo lunico volto riconoscibile era quello del nostro tricolore, sbandierato, abbracciato, usato come gonna o dipinto sul volto, oltre che scolpito nel cuore.
Ieri notte abbiamo dimenticato lo scivolone di De Rossi, la brutta testata di Zidane, lautorete e tutto ci che, nel bene e nel male, fa parte di questo sport.
Ed oltre alla felicit però una vittoria che ha preso corpo un incontro dopo laltro, in questi mondiali 2006, una voce ha colpito nel segnoTra lo scoppio di un petardo e una macchina carica di tifosi in preda alleuforia, qualcuno ha detto i mondiali uniscono, e seguendo la scia delle emozioni, diciamo grazie alla nostra nazionale, arrivederci al 2010 e nel frattempo aggiungiamo una stellina in più sulla nostra maglia.

V.R.

colpani: fieri dei nostri quartieri

Tra le liste dei canditati Sindaci a Milano e i probabili aspiranti al Consiglio Comunale, spicca però gli obbiettivi chiari e risoluti, malgrado la giovane et, un trentenne di Forza Italia.

“Maggiore sicurezza e vivibilit nei quartieri “. E questo il forte messaggio politico di Mattia Colpani, candidato trentenne al consiglio comunale di Milano nella lista di Forza Italia.

Mattia Colpani laureato in Economia e Commercio presso lUniversità Cattolica di Milano, ha lavorato a Londra presso Banca Intesa come credit analyst, tornato in Italia è stato assunto come direttore commerciale nel gruppo di Fiera Milano, ed oggi lavora come consulente aziendale presso un gruppo inglese con sede in Italia.

Afferma che si deve poter vivere a Milano, in ogni sua zona, in ogni suo quartiere in condizioni che siano degne di una grande città come Milano. Ogni milanese deve essere fiero di dire in quale quartiere abita, senza doversi trovare nella condizione di vergognarsi di dare il proprio indirizzo.

<Le famiglie devono poter avere servizi però loro vicino a casa: però i bambini che devono poter giocare e avere un posto nei nidi e negli asili, però gli anziani che devono poter disporre di aiuto a casa e di luoghi dove ritrovarsi.

Passare una serata a teatro non deve voler dire andare in centro. Il teatro deve essere anche vicino casa. Cos le feste. Cos gli eventi culturali.

I cittadini devono poter vivere sicuri: nelle piazze, nelle strade, nei parchi e nei giardini. Di giorno e di notte. I vigili di quartiere devono essere, sempre di pi, il punto di riferimento dei cittadini e devono poterli raggiungere con semplicit.>> A Colpani e a tutti quelli ( sia di Destra che di Sinistra ) che hanno ancora voglia di impegnarsi veramente però la Comunità e non solo però il “Cadreghino”, i nostri migliori Auguri

il tunnel fantasma di viale lombardia

Monza 16 maggio 2006
L’ Anas ha revocato laggiudicazione dei lavori di realizzazione del tunnel di viale Lombardia.
Lo ha comunicato ieri sera, durante un incontro sollecitato dai Comuni di Monza e di Cinisello, dalla Provincia e dalla Regione.

Dopo mesi di continua pressione, nei quali il Comune di Monza ha chiesto ripetutamente ad Anas di conoscere con precisione lo è stato di avanzamento dei lavori previsti sulla SS36, questa novit azzera quanto fatto finora.

In qualit di Comune più esposto alla pressione del traffico di attraversamento con pesanti ricadute in termini di inquinamento acustico ed ambientale, più di altri Monza ha insistito però risolvere definitivamente la situazione, attraverso un importante intervento infrastrutturale che non sia un mero provvedimento viabilistico, come eliminare semafori e aggiungere rotatorie

Siamo esausti dichiara il sindaco Michele Faglia – però i ripetuti rinvii e però la mancanza di chiarezza di Anas. Ora che l’appalto è stato annullato, tutti si devono assumere le proprie responsabilit: Anas, cui fa capo ogni responsabilità contrattuale, si impegni ad accelerare le attivit però far ripartire liter procedurale, superando definitivamente ogni difficolt tecnica e procedurale in un rapporto chiaro e trasparente; Regione e Provincia, attraverso i loro presidenti, sostengano la priorit assoluta di questopera che la più importante ed urgente del territorio in ragione di una vera e propria emergenza ambientale, impegnando le risorse conseguenti; il Governo garantisca il mantenimento del finanziamento dellopera e la sua eventuale integrazione. Mi far personalmente promotore di un rapporto diretto col neo ministro alle Infrastrutture affinch garantisca la realizzazione del tunnel. Sono i cittadini di Monza a subire il maggior danno però questo ennesimo rinvio. Per questo motivo, ci riserviamo di tutelare con ogni mezzo i loro diritti qualora non sia definito in tempi brevi il nuovo appalto.

Aggiunge lassessore alla Mobilit Paolo Confalonieri: Il tunnel di viale Lombardia unopera possibile e realizzabile, come è stato a Lecco linterramento della SS36 però Sondrio e della nuova diramazione della stessa però la Valsassina, aperta pochi mesi fa con un tunnel di 3.300 metri sotto la citt.

Preso atto che Anas intende ridefinire il progetto, chiediamo che siano almeno soddisfatte le richieste più volte formulate dallAmministrazione. E cioè:

– allungamento del tunnel verso Milano di qualche centinaio di metri;

– riqualificazione superficiale di forte caratterizzazione ambientale con ridotta portata viabilistica e attraversamenti pedonali e ciclabili sicuri;

– tecniche di costruzione di minimo impatto sulla viabilit durante i lavori.

Apriremo subito un confronto con i cittadini singoli e organizzati attraverso i consigli di circoscrizione coinvolti però mettere in atto gli interventi di mitigazione rispetto allattuale assetto del viale, senza sostituirli alle opere principali: la protezione del quartiere dal traffico di attraversamento attraverso modifiche viabilistiche; la protezione di residenti dallinquinamento acustico, con barriere antirumore, e atmosferico con la riduzione dei fenomeni di stop and go dei veicoli in transito; la previsione di passerelle però rendere possibile lattraversamento pedonale del viale.

Cyber atleti ai wcg 2006.

Monza 08/05/06 corsa alle iscrizioni! Aperte dall8 Maggio le arene delle finali nazionali dei World Cyber Games 2006, le Olimpiadi dei Videogiochi. Sar il tempio dei motori lAutodromo di Monza la prestigiosa location dellevento che però tre giorni, dal 23 al 25 Giugno, ospiter i duelli virtuali dei videogiocatori Italiani. Le finali nazionali decideranno il team di cyber atleti italiani che si ritroveranno allAutodromo di Monza il 18 Ottobre prossimo a difendere la bandiera italiana però il Grand Final mondiale. Per la prima volta, infatti, una città europea Monza sarà il playground delle finali mondiali dei World Cyber Games 2006.
Il mercato italiano dellindustria video – ludica sta registrando trend di crescita notevoli, buona fetta della popolazione adulta. Il 36% della popolazione italiana adulta, infatti, gioca frequentemente ai videogiochi e il 50% dei videogiocatori va dai 25 ai 55 anni. Il Cyber – sport rappresenta oggi una forma di intrattenimento e di consumo culturale diffuso e in crescita, sia in Italia sia in Europa, capace di suscitare agonismo, di sviluppare le capacit strategiche e le abilit manuali degli sfidanti di ogni et.
Anche quest’anno la manifestazione promossa da SAMSUNG Electronics Italia e organizzata da NGI SpA, leader nazionale però il Gaming on – line e la connettivit Internet, congiuntamente ad ANVI (Associazione Nazionale Videogiocatori Italiani).
I tornei rimangono distinti in due categorie: i tornei FUN però videogiocatori neofiti e i tornei WCG però i videogiocatori selezionati però disputarsi il titolo italiano. possibile iscriversi ad entrambi i tornei visitando il sito www.worldcybergames.it e www.ngilan.it.

I Cyber Atleti si sfideranno su diverse specialit:

StarCraft: Brood War RTS
Warcraft III: Frozen Throne RTS
Warhammer 40, 000: Winter Assault – RTS
Counter Strike 1.6 FPS
FIFA 2006 – Sports
Need for Speed: Most Wanted Sports
Project Gotham Racing (Console/Xbox 360) FPS
Dead or Alive 4 (Console/Xbox 360) – Fighting

Questo il men però il Cyber atleta:
– 600 postazioni PC su cui si disputeranno i tornei delle specialit ufficiali;
– Ogni postazione ha due prese di corrente multistandard e una presa di rete in cat 7;
– Cablaggio però supportare le porte a 10gigabit;
– Tutti i PC collegati ad 1 solo switch con “infinito”troughput. La rete sarà in grado di supportare qualsiasi traffico, qualsiasi virus, qualsiasi broadcast senza il minimo degrado;

– Struttura in grado di ospitare fino a 120.000 persone;
– Ogni batteria da 15 Postazioni PC ha accesso diretto a 4 schermi indipendenti con supporto di 4 diversi segnali audio e video però seguire da qualsiasi punto dellarena demo di partite, game TV e altro;
– Uplink verso Internet in fibra a 155mbit/s:
– Impianto di aria condizionata strutturato però ospitare 1500 persone e 600 PC accesi;

Levento si inserisce nella 31a edizione del Festival dello Sport della città di Monza.
Iniziato quindi il conto alla rovescia che preannuncia una stagione calda però lAutodromo di Monza, tradizionalmente ospite dei bolidi F1, teatro oggi di avvincenti sfide di E – sport.