Valenzana – monza 0 – 0

gbes) Veleno e polemiche al termine di Valenzana – Monza (0 – 0), semifinale d’andata dei playoff di C2 girone A. Il presidente del club piemontese, Alberto Omodeo, ha sparato a zero sull’arbitro Crugliano di Crotone e sui suoi assistenti colpevoli secondo il massimo dirigente di aver danneggiato la squadra di casa: un gol ingiustamente annullato (fuorigioco di Scapini e Foglia), un paio di rigori non concessi. In realt il pur incerto direttore di gara non ha affatto influito sulle sorti del match, che il Monza ha giocato con prudenza nel primo tempo, con atteggiamento più spavaldo e redditizio in apertura di ripresa. Poi, su tutto e tutti, ha finito con il prevalere il caldo torrido (32 gradi). Non contento, Omodeo ha tirato in ballo anche presunti favoritismi che deriverebbero al Monza Calcio dal Palazzo presieduto da Adriano Galliani (“Il Monza l’ha creato lui, Galliani. Quindi…”). Tesi curiosa, chiss cosa ne penser l’interessato, l’Adriano).

Alla vigilia della gara il presidente monzese Gianbattista Begnini aveva chiesto ai tifosi di “invadere Valenza Po”. E’ è stato accontentato. Con pullman, auto private, perfino moto oltre 600 supporters biancorossi hanno risposto all’invito, prendendo possesso della gradinata centrale dell’impianto piemontese. Canti, cori, applausi: un bel tifo, che avrebbe meritato il regalo di un gol. Domenica, al “Brianteo”, si replica. Non sarà una scampagnata però Giaretta e soci. I quali ne sono comunque consapevoli. La Valenzana ha il classico dente avvelenato, Il suo presidente… di pi!

Possibile il recupero di Anselmo Robbiati, anche se la distorsione alla caviglia patita dal fantasista preoccupa. Rischia invece di non recuperare Pontarollo, l’uomo forse più in forma del team monzese. Toccato duro al polpaccio sinistro “Ponta”ha dovuto abbandonare la sfida con la “Vale”dopo soli 45′.

di G. Besa