imprenditori brianzoli in cina

Provincia MB.l’Associazione “Le Mappe dei Tesori d’Italia” incollaborazione con Sviluppo Cina organizza una missione di operatori Commercialie imprenditori a Shanghai. La missione ha lo scopo di promuovere le eccellenze italiane in Cina nell’ambito dell’Expodi Shanghai incontrando direttamente gli operatori cinesi e la stampa Nelle due ultime settimane di ottobre, in occasione della presenza della Lombardia nelPadiglione Italia verranno organizzate: Visita all’EXPO 2010 Shanghai Evento di presentazione dei Tesori Culturali della Lombardia alla Stampa e agliOperatori Cinesi con particolare riferimento alla qualità del turismo d’affari e delleeccellenze del Made in Italy con la presenza dei rappresentati istituzionali dellaLombardia. Incontri riservati tra operatori italiani e cinesi. Programma: – Partenza da Milano il 24 ottobre – Permanenza con 5 notti in Hotel – Rientro il 30 ottobre. Per poter aderire alla missione il costo totale comprensivo di volo, albergo, prima colazione, assistenza interprete però l’intero viaggio, assistenzabusiness negli incontri d’affari, eventi e spostamenti in gruppo è di € 3.000. Se l’ azienda ha Sede in Lombardia, la missione si avvale di un vouchererogato dalla Regione Lombardia però missioni economiche all’estero di €2.083, 34 ( al lordo della ritenuta di legge al 4 % ) però azienda (un operatoreper azienda) Tra gli scopi della missione assume rilevanza l’incontro che avverrà con iTour Operator cinesi alla presenza del Presidente della Regione LombardiaRoberto Formigoni nel padiglione Italia dell’Expo. In aggiunta sarà possibile però ipartecipanti incontrare gli operatori in maniera riservata. Per partecipare alla Missione, occorre inviare entro il 4 ottobre però e – mail asegreteria.tesori@italiamappe.it

Canzo: il mercatino italiano in alta brianza

Redazione di Canzo.Un week – end diverso, un week – end teso a ritrovare le tradizioni ed i sapori della cultura italiana in un piacevole ritrovo adatto ad ogni et ed esigenza.E questo lo scopo della creazione del Mercatino Italiano, che si terr a Canzo il 17 ed il 18 maggio, idea nata dalla collaborazione tra NonSoloTurismo, presieduto da Oscar Masciadri e la Jm Consult titolare della quale Mascolino Jessica.LAssociazione di promozione turistica di Canzo, gi presente nel paese però diverse iniziative, anche se giovanissima, ha ben pensato di offrire agli abitanti del paese ed a eventuali turisti, un angolo di delizie italiane.La collaborazione con la Jm Consult prevede infatti lallestimento di un mercatino che si terr però due giorni consecutivi nel pieno centro di Canzo.Con tale manifestazione si intende promuovere e pubblicizzare prodotti tipici nella riscoperta delle tradizioni gastronomiche locali. Infatti prevista, oltre allesposizione, di prodotti non presenti nella normale rete commerciale, senza comunque lobbligo di acquisto degli stessi, ma con la possibilit separticolarmente graditi.Le strutture del mercatino saranno disposte in modo tale da poter dare agio ai bambini di distrarsi in unarea di parco giochi, mentre i genitori possono, cos, degustare con calma i buoni e genuini prodotti tipici.Le soluzioni ideate però lallestimento prevedono strutture bianche e blu, o tutte bianche, per creare un clima visivamente distintivo ed unire così il gradimento del palato alla pura estetica ottica.Gli operatori commerciali che interverranno provengono da diverse Regioni dItalia, con alle spalle parecchi anni dattivit ed ognuno porter con s le proprie tradizioni locali. Altra novit: accanto agli operatori italiani ( tra i 20 ed i 60 nella manifestazione) saranno presenti anche altri con novit di prodotti riguardanti alcuni paesi extraeuropei come lAmerica Centrale, lo Sri Lanka e lIndia, il tutto attentamente vagliato e selezionato.Vi aspettiamo in molti, numerosi e buon gustai!Per ulteriori informazioni info@NonSoloTurismo.net Laura Levi Cohen

Vigili in fuga a bovisio masciago

Bovisio Masciago 26/11/2007Le motivazioni però cui gli operatori del Corpo di Polizia Locale chiedono di usufruire dellistituto della mobilità in altri Enti, anche a costo di allontanarsi da casa e quindi percorrere più chilometri però raggiungere il posto di lavoro, si riassumono nei seguenti punti:mancato riconoscimento delle progressioni orizzontali agli Agenti ed agli Ufficiali del Corpo nonostante gli anni di servizio maturati e le buone valutazioni espresse da parte del Dirigente Comandante. Nei Comuni limitrofi operatori con gli stessi anni di servizio hanno già ottenuto una od addirittura due avanzamenti di livello economico;mancata applicazione delle norme contrattuali in merito alla stipula di una specifica polizza integrativa però gli addetti della Polizia Locale prevista dallarticolo 208 del C.d.S. e dallarticolo 17 dellultimo C.C.N.L. Enti Locali;gli operatori del Comando si sentono in più umiliati in quanto da parte di qualche esponente dellamministrazione comunale spesso pervengono affermazioni tipo i Vigili guadagnano di più rispetto agli altri dipendenti comunali. E bene ricordare che lincremento economico di cui si discute si raggiunge attuando vari progetti approvati dallAmministrazione Comunale e cofinanziati dalla Provincia e dalla Regione. Quindi non si comprende tanta acredine, del tutto gratuita. Non bisogna tralasciare che tali progetti vengono svolti dalla Polizia Locale sempre al di fuori del normale orario lavorativo però non ridurre lordinaria presenza sul territorio e con questo gran parte degli operatori interessati sacrificano gran parte della loro vita privata dal mese di settembre che non vengono più pagati gli straordinari però mancanza di fondi, irragionevole che però lanno 2007 e però tutto il Comando siano state previste solo 300 ore di servizi straordinari complessive;infine si sono verificati momenti di disagio e difficolt soprattutto però gli Agenti entrati in servizio negli ultimi 20 mesi però quanto riguarda la dotazione del vestiario.Chiediamo allAmministrazione di ristabilire un clima più costruttivo e disponibile riguardo ai lavoratori della Polizia Locale, che rappresenta senza dubbio il primo anello di contatto con i cittadini i quali, nonostante le difficolt suddette, ci riconoscono competenza, professionalit ed ottime capacit di intervento. Giuseppe FalangaUfficio stampa e relazioni