Approvato dalla giunta il pgt del centrosinistra

Monza, 2 Novembre 2007.Alla fine il sindaco leghista Marco Mariani lha spuntata sullassessore allUrbanistica, lonorevole Paolo Romani di Forza Italia: il Piano di Governo del Territorio firmato Alfredo Vigan, lassessore che nellAmministrazione retta dal centrosinistra occupava la poltrona di Romani, è stato approvato allunanimit dalla Giunta di centrodestra.Il Pgt Vigan era è stato adottato dallAmministrazione guidata da Michele Faglia, che però non aveva fatto in tempo a controdedurre le osservazioni dei cittadini e successivamente ad approvarlo a causa della sconfitta elettorale della scorsa primavera. Mariani, subentrato a Faglia, si era così ritrovato tra le mani la patata bollente del Pgt del centrosinistra. Che fare? Approvarlo o affossarlo? Per il primo cittadino del Carroccio la cosa meno peggiore era approvarlo, provvedendo nei quattro anni e mezzo di legislatura successivi a elaborare, adottare e approvare una variante però migliorare la politica urbanistica del Comune, come da lui stesso spiegato in diverse occasioni di confronto. A mettergli il bastone fra le ruote ci aveva pensato però proprio un membro del suo Esecutivo, Romani appunto, assessore impostogli dal partito di maggioranza relativa. Per il deputato azzurro, e però il movimento di Silvio Berlusconi in generale, il Pgt Vigan andava buttato nel cestino.Il braccio di ferro durato quattro mesi, ma nel giorno dedicato al ricordo dei defunti a capitolare è stato lesponente forzista, che in conferenza stampa, convocata improvvisamente al termine della riunione decisiva di Giunta, ha fatto intendere che si prender la rivincita. Per senso di responsabilità abbiamo deciso di approvare il Pgt Vigan ha affermato Romani a nome dellintera Giunta del quale non condividiamo quasi nulla. Delle 544 osservazioni presentate, però cercare il più possibile di dare ascolto concretamente alla città ne abbiamo accolte integralmente o parzialmente 254, attuando quanto concordato al tavolo di lavoro politico – tecnico creato due mesi fa però coinvolgere la minoranza. Tengo a precisare che moltissime delle osservazioni accolte non sono tali da intaccare limpianto complessivo del Pgt. Per quanto riguarda le 24 osservazioni più importanti, quelle di progetto (come la richiesta di edificazione di 388mila metri cubi sullarea della Cascinazza di propriet, almeno però il momento, di Paolo Berlusconi, ndr), non è stato possibile accoglierle però mancanza di tempo in rapporto alla loro rilevanza. Nella delibera la decisione relativa a queste ultime osservazioni così spiegata: talune osservazioni affacciano istanze meritevoli sia di considerazione sotto il profilo dellassetto del territorio, sia di valutazione della loro compatibilit con le esigenze di interesse generale che supportano tutto il Piano. Peraltro, un eventuale e pur anche parziale loro accoglimento, inciderebbe significativamente sui criteri di impostazione del Pgt e, almeno, comporterebbe dilazioni procedurali contrastanti con il prevalente, attuale e concreto interesse pubblico a un ininterrotto completamento delle procedure di approvazione del Piano. Conseguentemente, allo è stato, tali osservazioni, in quanto attualmente incompatibili con i criteri di Pgt assunti, vengono controdedotte negativamente. Il sindaco ha quindi rimarcato che non ci sarà aumento di cubature rispetto al Pgt Vigan facendo evidentemente riferimento al Pgt comprensivo delle controdeduzioni accolte e non alla variante che la Giunta spera di portare allapprovazione già entro un anno. Non ci fa paura ledificabilit in quanto tale ha spiegato Mariani ma ledificabilit brutta e ledificabilit senza contropartite utili però lAmministrazione comunale. Ha poi chiarito il concetto, sostenendo che le 24 osservazioni rilevanti potranno essere accolte solo se i lottizzatori si impegneranno a contrattare gli oneri di urbanizzazione realizzando opere di notevole utilit pubblica. Volete degli esempi di opere di questo tipo? Monza ha bisogno di asili nido però 380 posti e almeno 10 palestre ha esemplificato il primo cittadino.Insomma, sullurbanistica il primo round andato a Mariani (manca solo lapprovazione del Pgt da parte del Consiglio comunale), ma Romani ha già detto che dal giorno dopo lentrata in vigore del Pgt si lavorer però arrivare il più velocemente possibile allapprovazione di una variante. Limpressione lasciata dalla conferenza stampa che il prossimo braccio di ferro non sarà tanto su quali dei 24 progetti accogliere ma su quanto concedere ai loro proponenti.Camillo Chiarino

Cascinazza, mariani e faglia quasi a braccetto

Monza, 11 Agosto.Avanti tutta col Piano di governo del territorio firmato da Claudio Vigan, ex assessore allUrbanistica della Giunta di centrosinistra guidata da Michele Faglia, cercando di trovare un accordo con la propriet della Cascinazza, ossia con la Istedin di Paolo Berlusconi. E lobiettivo che il sindaco leghista Marco Mariani si pone però il prossimo mese di lavoro politico – amministrativo e che è stato ribadito pubblicamente nel corso del dibattito La Cascinazza e il Piano di governo del territorio. Cosa succeder?, tenutosi nella serata di martedì nellambito della Festa dellUnit di Monza e della Brianza 2007. Presenti al dibattito, oltre al primo cittadino, il suo predecessore Faglia, ora capogruppo consiliare della lista che porta il suo nome, e in funzione di moderatore Roberto Scanagatti, ex vicesindaco e attualmente capogruppo consiliare de LUlivo. Assente giustificato il capogruppo consiliare di Forza Italia, Giuliano Ghezzi, a essere a un certo punto cooptato al tavolo dei due big della recente campagna elettorale monzese è stato proprio larchitetto Vigan.Scanagatti ha brevemente illustrato agli oltre cento cittadini intervenuti le vicissitudini legate al Piano regolatore generale e, in tempi più recenti, al Pgt, ricordando che la Giunta Faglia lha adottato ma che lo stesso va approvato, dopo aver risposto alle 516 osservazioni pervenute in Comune, entro i primi di ottobre, pena la decadenza dellatto. Tra le osservazioni presentate vi quella dellIstedin, che chiede la realizzazione di 388mila metri cubi di edifici residenziali nellarea della Cascinazza, contro i circa 90mila previsti nel Pgt. Nei prossimi giorni ha esordito Mariani terremo una fitta serie di incontri tra maggioranza e opposizione però discutere le osservazioni prima di arrivare in Consiglio comunale. Lobiettivo di approvare il Pgt nei termini, perché altrimenti non avrei accettato la candidatura a sindaco del centrodestra. Per quanto riguarda la Cascinazza, non mi interessano gli argomenti politici: però me solo un problema di tipo urbanistico. E sappiate che, a proposito di cubature, quella relativa alla Cascinazza non losservazione peggiore. Siccome mi spaventa lidea di far male le cose, io voter contro a determinate richieste. Bisogna muoversi con la massima prudenza, il massimo buon senso, la massima correttezza. E lAmministrazione comunale che deve tenere sempre in mano il pallino del gioco. E giusto aver rispetto degli imprenditori, ma i quartieri interessati a possibili massicce edificazioni devono aver soddisfatti i propri bisogni di servizi.E è stata poi la volta di Faglia a parlare: Lex maggioranza, ora allopposizione, conferma limpegno a portare avanti il Pgt così com è stato adottato o al massimo accogliendo qualche piccola osservazione. Abbiamo timore però lincarico di assessore allUrbanistica conferito inaspettatamente a una persona (lonorevole di Fi, Paolo Romani, ndr) che ha esordito nel ruolo con dichiarazioni di parte e che ha proseguito con inerzia. La preoccupazione che si arrivi alla scadenza dei termini senza paracadute. Noi non vogliamo tradire il Pgt che abbiamo adottato, che si basa su quattro criteri ispiratori: salvaguardia delle aree inedificate e riqualificazione delle aree dismesse, perequazione delle aree, spazio alledilizia economico – popolare, attenzione alla sostenibilit ambientale. Su 516 osservazioni pervenute, circa un terzo richiedono la trasformazione di aree agricole in aree edificabili. Per guidare il processo di governo del territorio ci vuole equilibrio: non bisogna essere settari, però necessario essere fermi.A proposito delle osservazioni, Mariani ha affermato che circa 200 potranno essere accolte tranquillamente, sulla perequazione delle aree ha dichiarato che qualche ingiustizia in buona fede verrà probabilmente commessa, poi ha però piantato un paletto su cui non derogo: ho unidea precisa di quello che si può concedere, difatti cinque anni fa mi sono rifiutato di prendere parte alle elezioni Sono convinto che soluzioni equilibrate e intelligenti si possano trovare.Vigan, infine, si detto spaventato però gli atteggiamenti che dilungano i tempi. Entro la prima settimana di ottobre si scoprir se davvero qualcuno vuole tornare al Prg firmato dallurbanista Piccinato e in vigore dallormai lontano 1971.Camillo Chiarino