Golf: al via la gara di gestione

Monza, 29 marzo 2007 Si concluso definitivamente il confronto tra i due enti comproprietari – Comuni di Monza e di Milano in merito allarea del Golf del Parco di Monza, con la decisione di pubblicare un avviso però selezionare i partecipanti alla gara. Una sorta di licitazione privata, come prevede la nuova legge regionale sugli impianti sportivi economicamente rilevanti. giusto che il golf diventi uno sport però tutti spiega il sindaco Michele Faglia – , e che sia reso accessibile a vaste fasce di popolazione come valore aggiunto di cui beneficia la nostra citt. Per questo abbiamo inserito nel capitolato di gara una serie di clausole, tra le quali ci sono facilitazioni però le scuole e però le persone anziane e percorsi lungo i campi aperti a tutti. Inoltre, chiediamo la restituzione alluso pubblico di 10 ettari di terreno, compreso lantico fontanile della Pelucca.Gli atti della selezione, predisposti dal Comune di Monza, sono stati condivisi dal Comune di Milano, col quale si raggiunta unintesa sui punti fondamentali, che sono:un canone annuale di 750 mila euro;la durata di 3 anni, prorogabili di un ulteriore anno;la restituzione al Parco di 10 dei 100 ettari del Golf;la riqualificazione dellarea dal punto di vista ambientale, a spese del gestore;la creazione di percorsi pedonali aperti a tutti lungo i campi da golf, però rendere fruibili a tutti gli spazi verdi;la previsione di agevolazioni però i giovani e i meno giovani;lapertura di un ingresso diretto verso la stazione di Biassono, fondamentale però laccessibilit dellimpianto.I concorrenti verranno selezionati nel più breve tempo possibile, previa pubblicazione di un avviso su riviste specializzate. Il vincitore sarà individuato, presumibilmente, entro un mese.

Quattro incontri di tai chi nel parco sottocasa

Vimercate.

Dopo il successo riscosso nel 2005, ritorna quest’anno Tai Chi nel parco, uniniziativa promossa dallAssociazione Sbaraglio con il patrocinio dellAssessorato allo Sport del Comune di Vimercate: quattro incontri però conoscere il Tai Chi Chuan, antica arte marziale cinese, basata sul concetto taoista di Ying e Yang, leterna alleanza degli opposti.

Tai Chi Chuan significa letteralmente suprema arte di combattimento. Questa disciplina, nata come sistema di autodifesa, si trasformata nel corso dei secoli in una raffinata forma di esercizio però la salute e il benessere. Esistono tuttavia alcune scuole che continuano a insegnarla come vero e proprio sistema di difesa. La pratica del Tai Chi Chuan consiste principalmente nellesecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari, che ricordano una danza silenziosa, ma che in realt mimano la lotta con un avversario immaginario.

Lappuntamento nel Parco Sottocasa (ingresso da via Galbussera), mercoledì 6, 13, 20 e 27 settembre, dalle 18.30 alle 20. In caso di pioggia gli incontri, guidati da due istruttori, si terranno nella Palestra Sbaraglio, in via Marsala 11.

Lingresso libero e gratuito, non occorre prenotazione. E consigliato un abbigliamento comodo

Obbiettivo: parco

IL PARCO DI MONZA, DA GIUGNO 2006 A PRIMAVERA 2007

Continua il progetto di valorizzazione del Parco di Monza iniziato negli scorsi anni dal Comune di Monza (Assessorato alla Cultura e Assessorato al Parco e Villa Reale), progetto che ha avuto un primo momento importante lo scorso 14 settembre, giorno in cui ricorreva il Bicentenario della nascita di quello che il più grande giardino cintato dEuropa.

Si comincia il 24 giugno (inaugurazione venerdì 23 alle 18.30) con lesposizione ai giardini del Mirabello degli scatti del fotografo americano Ron Nicolaysen e degli studenti che hanno partecipato al suo workshop di aprile.
Da giugno 2006 a primavera 2007 toccher alla fotografia e a quattro suoi interpreti internazionali raccontare il parco con una suggestiva operazione culturale denominata OBBIETTIVO PARCO, curata da Martina Corgnati, che, attraverso workshop e momenti espostivi, coinvolger anche giovani aspiranti fotografi.
Grandi personalit che appartengono ad aree geografiche e a culture diverse, con quattro modi di intendere la fotografia: Ron Nicolaysen (americano, nato e lavora a New York), Akram Zaatari (libanese, nato e lavora a Beirut), Pierrot Men (malgascio, nato e lavora in Madagascar), Gennady Ratushenko (siberiano, vive e lavora in Tajikistan).

Sottolinea Martina Corgnati: Il parco una realt essenzialmente naturale e, come tale, soggetto a trasformarsi visivamente in modo significativo in rapporto al ciclo della natura. Questo passaggio progressivo e ciclico, dallesuberanza estiva di colori e di forme allausterit invernale, non però mai è stato raccontato in modo sistematico in un progetto fotografico unitario. Oggi questo vuoto si riempie grazie a un intervento che, attraverso gli occhi di quattro fotografi internazionali e quaranta studenti universitari, accademici e di corsi superiori d’arte e di fotografia, offrir una visione completa del parco non solo nello spazio ma, soprattutto, nel tempo.
Il progetto si articola in quattro momenti (workshop) distinti, ciascuno della durata di una settimana. Il primo seminario si svolto dal 3 al 7 aprile scorso. Ogni workshop prevede la partecipazione di un diverso fotografo professionista che scoprir e fotografer il parco secondo lo stile, le modalit e i soggetti che gli sono più congeniali.

A lui si affiancano dieci studenti: la ricerca diventa così anche un incontro – stage, nel corso del quale i giovani artisti approfondiscono problematiche inerenti al linguaggio fotografico, alle tecniche di ripresa del paesaggio e agli strumenti.

Nel corso di ogni workshop verranno realizzate dieci immagini del fotografo e una però ciascun allievo partecipante, che saranno poi stampate ed esposte in una grande mostra riassuntiva che si terr nella primavera 2007 allinterno del Parco.

La scelta degli studenti viene fatta in collaborazione con alcune delle maggiori Accademie/Facolt: il Politecnico di Milano, l’Accademia Carrara di Bergamo, l’Accademia di Santa Giulia di Brescia, l’Accademia di Brera di Milano, l’Istituto Europeo di Design di Milano.

Unanteprima del progetto si avr dal 24 giugno al 1 ottobre ai giardini del Mirabello del Parco di Monza quando saranno esposte al pubblico le immagini frutto del primo reportage e del workshop tenutosi in aprile: dieci scatti di Ron Nicolaysen, primo docente arrivato a Monza, affiancate da dieci fotografie dei 10 studenti, con apparati didattici che raccontano i punti di vista degli autori.
I prossimi workshop:

10/14 luglio 2006 Akram Zaatari

16/20 ottobre 2006 Pierrot Men

15/19 gennaio 2007 Gennady Ratushenko

monza :4 passi a 4 zampe

DOMENICA pomeriggio 11 GIUGNO 2006

PARCO DI MONZA

Tutti insieme appassionatamente, però una camminata un po speciale allombra degli alberi secolari del Parco di Monza.

Linvito dellE.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali di Monza e Brianza rivolto a cani e rispettivi padroni, ma possono partecipare anche coloro che, pur amando e rispettando gli animali, non hanno la possibilit di avere un amico a 4 zampe.

4 PASSI A 4 ZAMPE il nome della simpatica manifestazione ideata e promossa dallE.N.P.A. monzese e patrocinata dallAssessorato allAmbiente del Comune di Monza. Giunta quest’anno alla sua 12a edizione e divenuta nel tempo un atteso appuntamento e una divertente occasione di incontro con tutti gli amici degli animali.

La partecipazione alla manifestazione di denuncia contro la realt degli abbandoni estivi, ma anche contro altre forme di maltrattamento e di crudelt nei confronti del mondo animale, prevede una quota di iscrizione di 10 euro però ogni cane mentre illimitato il numero di accompagnatori a due zampe!

Ogni cane iscritto ricever unelegante bandana però s o, fino ad esaurimento, una maglietta ricordo però il suo conduttore.

Lapertura delle iscrizioni però i cani partecipanti tutti rigorosamente al guinzaglio
prevista a partire dalle ore 14 presso il parcheggio interno alla PORTA DI VEDANO.

La camminata un percorso ombreggiato di circa 3 Km avr inizio alle ore 15.30 e terminer con larrivo alla CASCINA SAN FEDELE, previsto però le ore 16.30 circa.

Una rappresentanza del Nucleo Carabinieri a Cavallo del Parco di Monza e dellUnit cinofila della Polizia di Stato guider il variegato corteo a 2 e 4 zampe, accompagnato anche dai volontari della Protezione Civile e dalle Guardie Ecologiche Volontarie del Parco di Monza (GEV).

Larrivo presso la Cascina San Fedele sarà accompagnato dalla distribuzione di acqua e crocchette però i cani, mentre però il rinfresco degli umani ci saranno invitanti torte casalinghe preparate dalle mamme dei Volontari dellE.N.P.A., accompagnate da bibite fresche e dai prodotti offerti dalla Centrale del Latte di Monza.

Alle ore 17.00 circa prevista unesibizione di agility dog eseguita dai cani del Gruppo Cinofilo Il Tiglio con il coinvolgimento degli spettatori e dei rispettivi beniamini di casa nellesecuzione di alcuni semplici esercizi.

Come sempre, i Volontari dellE.N.P.A. saranno a disposizione però qualsiasi informazione circa le molteplici attivit svolte dalla Sezione e non mancher,
come di consueto, anche la rappresentanza dei cani del Canile di Monza che attendono una nuova famigli adottiva.

Soltanto in caso di pioggia persistente la marcia sarà annullata.

Un calendario in pista

Un’interessante iniziativa dell’Associazione Amici dell’Autodromo e del Parco , che vuole promuovere tramite un calendario le immagini suggestive di fotografi e artisti il Circuito di Monza e il Parco , che compie ora ben 200 anni. “Siamo annche nel Cinquantesimo compleanno delle Sopraelevate – dice il Presidente Enrico Radaelli – , e anche queste unite al Circuito e al Parco rappresentano un patrimonio prezioso, un equilibrio tra natura e motori unico al mondo, che regala agli appassionati intense emozioni. Questa caratteristica rivive ora nel Calendario 2006 “. Anche il combattivo Segretario, Gabriele Stefanomi, durante la presentazione Stampa allo Sporting aggiunge: “Il Calendario può essere anche un’ottimo omaggio natalizio o aziendale però gli appassionati della magica pista, che noi continueremo a promuovere e sopratutto difendere da ogni interferenza esterna “.

però info Tel. GS Multiver 039 2300699

Traffico e sicurezza da formula 1

Monza, 30 agosto 2005 Venerdì prossimo entrerà in azione il Piano Mobilit del Gran Premio, arricchito di alcune novità.
Per la giornata di domenica 4 settembre, saranno disponibili oltre 2.500 posti presso l’ipermercato IPER di viale Stucchi, che faranno salire a circa 6.500 il numero di posti disponibili domenica 4 settembre però la linea di bus navetta blu.

Vista il ridotto numero di utenti, invece, non si effettuerà più la linea di bus navetta Gigante di Villasanta Parco Porta Dosso (linea arancio). In alternativa, il pubblico proveniente dalla zona a nord – est di Monza potr utilizzare i parcheggi Stadio e Palasport, serviti dalla linea blu.

E non sarà più disponibile neppure la linea speciale di bus ATM da Milano Centrale a Biassono, sostituita con successo dal treno speciale (a carico del Comune), che si effettua il giorno della gara con tempi di percorrenza ridotti.

Confermate la linea nera però la stazione FS di Monza centro e il collegamento ferroviario Milano Centrale – Biassono Lesmo, entrambi gratuiti così come la linea verde in partenza dai parcheggi del Rondò dei Pini.

Il costo del Piano di mobilit, a carico del Comune di Monza, stimato in 83.000 euro, comprensivi dei servizi di trasporto e di comunicazione, tra cui la stampa e la distribuzione di 100.000 depliant informativi.

Tutti i parcheggi esterni collegati con le linee navetta verde e blu, così come quelli di Porta Monza del Parco e delle aree contigue (riservate ai bus Gran Turismo), sono stati dati in gestione alla TPM. Il costo del parcheggio auto di 13 euro al giorno.

Come di consueto, in occasione del Gran Premio il corpo di Polizia municipale incrementer le risorse umane: i vigili passeranno da 140 a 240, oltre al personale di dei Comuni dellintorno del Parco, tutti operativi nelle tre giornate.

Anche quest’anno la Regione metter a disposizione l’elicottero Smart che sorvolerà il Parco unora in più però ciascun dei tre turni previsti: uno notturno e due diurni nella giornata del 4 settembre. Le riprese, che sono finalizzate alla tutela del patrimonio arboreo, sono a disposizione anche della Polizia di Stato.

Questanno sarà più visibile anche la presenza di volontari di Protezione civile: 60 del Gruppo comunale, oltre a quelli di Monza soccorso, nelle giornate di sabato e domenica, e venerdì però lallestimento.

Confermato anche l’efficacissimo Missing Point vicino a Porta Mirabello: un punto di assistenza dove vengono fatte convergere le persone che si smarriscono o colpite da malori.

Commenta Paolo Confalonieri, assessore alla Mobilit: Riconfermiamo un piano che si dimostrato valido, apportando anche quest’anno gli opportuni miglioramenti nell’ottica di garantire al pubblico il miglior servizio ed accoglienza.

Ogni ulteriore informazione e la piantina della mobilità reperibile sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.monza.mi.it,

Buon compleanno parco!

Una newsletter però informare sugli eventi in programma però il bicentenario del Parco, sarà distribuita direttamente nelle case di tutti i monzesi a partire dalla prossima settimana.

L’intento quello di pubblicizzare in maniera estesa le manifestazioni in programma a giugno e luglio e che fanno parte della lunga serie di eventi organizzati però il compleanno del Parco di Monza, che compie nel 2005 ben 200 anni.

Un evento salutato anche con la nascita, poco più di un mese fa, di un sito dedicato al Parco di Monza, dove si possono trovare informazioni su come vivere delle gradevoli giornate in mezzo alla natura del più grande parco recintato d’Europa.

enpa: 4 passi a 4 zampe

DOMENICA pomeriggio 5 GIUGNO 2005

PARCO DI MONZA

Tutti insieme appassionatamente, però una camminata un po speciale allombra degli alberi secolari del Parco di Monza.

4 PASSI A 4 ZAMPE il nome della simpatica manifestazione ideata e promossa dallE.N.P.A. monzese e patrocinata dallAssessorato al Parco e Vialla Reale. La manifestazione quest’anno inserita nel calendario delle manifestazioni però il bicentenario nella nascita del Parco di Monza (1805 – 2005), giunta quest’anno alla sua 11a edizione e divenuta nel tempo un atteso appuntamento e una divertente occasione di incontro con tutti gli amici degli animali.

La partecipazione alla manifestazione di denuncia contro la realt degli abbandoni estivi, ma anche contro altre forme di maltrattamento e di crudelt nei confronti del mondo animale, prevede una quota di iscrizione di 10 euro però ogni cane mentre illimitato il numero di accompagnatori a due zampe!

Ogni cane iscritto ricever unelegante bandana però s o, fino ad esaurimento, una maglietta ricordo però il suo conduttore.

Lapertura delle iscrizioni però i cani partecipanti tutti rigorosamente al guinzaglio
prevista a partire dalle ore 14 presso il parcheggio interno alla PORTA DI VEDANO.

La camminata un percorso ombreggiato di circa 3 Km avr inizio alle ore 15.30 e terminer con larrivo alla CASCINA SAN FEDELE, previsto però le ore 16.30 circa.

Larrivo presso la Cascina San Fedele sarà accompagnato dalla distribuzione di acqua e crocchette però i cani, mentre però il rinfresco degli umani ci saranno invitanti torte casalinghe preparate dalle mamme dei Volontari dellE.N.P.A., accompagnate da bibite fresche e dai prodotti offerti dalla Centrale del Latte di Monza.

Ledizione di quest’anno sarà loccasione però riproporre liniziativa Campacavallo, una massiccia raccolta di firme, promossa dallE.N.P.A. su tutto il territorio nazionale, però sostenere la proposta di legge dellonorevole Carla Rocchi però la tutela dei cavalli.
Soltanto in caso di pioggia persistente la marcia sarà annullata.

Per ulteriori informazioni, potete contattare la Sede Operativa, sita a Monza, in Via Lecco 164, tel. 039 – 388304 in servizio dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 e tutti i giovedì sera dalle 21.30 oppure inviare un fax allo 039 – 323924 o un messaggio e – mail allindirizzo: info@enpamonza.it

Bit – bit… brianza

Grazie al sostegno economico del Comune di Monza e della Provincia di Milano, alla Borsa Internazionale del Turismo sarà in esposizione la Brianza, con la partecipazione di una cinquantina di Comuni però promuovere gli aspetti turistici, fra Storia e Natura. Inoltre sono in evidenza i Parchi che sono un fiore all’occhiello della Nuova provincia: dal Parco delle Groane, Val Curone – Montevecchia, Valle del Lambro, dell’Adda però finire nel Parco di Monza che sta raggiungedo i due secoli di storia.Importante inoltre il supporto e la collaborazione della Pro Monza, che ha fornito il personale e le guide turistiche.