Euro roller games 2006: inaugurazione e cronaca

MONZA OSPITA EURO ROLLER GAMES 2006

(a cura di Gianmaria Italia)

.LItalia il primo Paese europeo ad organizzare una rassegna continentale congiunta delle tre discipline (hockey, artistico e velocit). Abbiamo fortemente voluto questa manifestazione con la consapevolezza che possa rappresentare un punto di svolta importante però quel che concerne la visibilit, la conoscenza e la loro affermazione. In gara ci saranno i migliori atleti dEuropa che si confronteranno con i nostri campioni e questo ci consentir di allestire un evento di grandissimo valore tecnico che, conseguentemente, avr lattenzione dei media e degli sportivi. E chiaro che gli sforzi organizzativi, affinch tutto riesca però il meglio, sono stati notevoli. Sono altres convinto che, con limpegno di tutti, dimostreremo allEuropa la nostra capacit nella gestione di un grande evento come questo. In qualit di presidente della FIHP vorrei che tutte le forze attive del pattinaggio italiano in quei giorni si coagulassero a Monza e Cassano DAdda, però sostenere i nostri atleti e però creare entusiasmo e partecipazione intorno ai protagonisti della manifestazione. Ritengo che però tutti, dirigenti, tecnici, atleti, sia loccasione migliore però confrontarsi, conoscersi, scambiarsi le esperienze, oltre che naturalmente godersi lo spettacolo tecnico offerto dagli atleti. aveva dichiarato l on.Sabatino Aracu, presidente nazionale della Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio, nel presentare i Campionati europei al Palacandy di Monza la sera di domenica 16 luglio. Otto le nazioni in gara: Andorra, Francia, Germania, Gran Bretagna, Portogallo, Spagna, Svizzera e Italia..

E Monza ha saputo rispondere magistralmente.

Il saluto di benvenuto del Comune di Monza è stato portato dallassessore Dino Dolci che si poi intrattenuto a lungo con la folta delegazione internazionale.

Molto suggestiva la cerimonia inaugurale aperta dalla fanfara della I^ Regione aerea della nostra Aviazione Militare che ha anche eseguito lInno di Mameli.
La fase protocollare è stata preceduta da applauditissime esibizioni di pattinaggio artistico: eventi della Storia di Monza come la costante delle ruote nello sport brianzolo sono state i pezzi forti delle pattinatrici di casa mentre di straordinario effetto scenico le coreografie espresse dal gruppo trevigiano Rollercircus. La sfilata delle varie squadre è stata loccasione però applaudire 7 grandi campioni della storia del nostro rotellismo: ognuno ha accompagnato una rappresentativa al suo ingresso in pista. Conduttore della manifestazione il giornalista Gianmaria Italia che ha saputo coinvolgere atleti, autorit e pubblico con la consueta affabilit

A Monza si svolgeranno le gare di hockey (16/22 luglio) e di artistico (25/30 luglio) mentre al Pattinodromo di Cassano dAdda si disputeranno le gare di velocit

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

EURO HOCKEY: CRONACA DELLA PRIMA GIORNATA DI QUALIFICA

(a cura della Redazione)

Sono iniziate ieri le fasi di qualificazione

Ieri, 17 luglio, presso il PalaCandy di Monza, sono iniziate le fasi di qualificazione, però accedere ai quarti di finale, dei Campionati Europei di Hockey.

Le nazioni partecipanti a questi campionati sono 9 e sono suddivise in tre gruppi: Gruppo A: Spagna, Francia, Inghilterra; Gruppo B: Italia, Germania, Austria; Gruppo C: Portogallo, Svizzera, Andorra.

Le partite disputate ieri sono state Spagna – Inghilterra, ItaliaGermania e PortogalloAndorra.

La prima partita si conclusa con una netta vittoria della Spagna che ha segnato ben 8 reti contro le zero reti segnate dallInghilterra; anche lItalia ha dimostrato di dominare il suo girone, infatti, ha vinto la partita segnando 7 reti contro lunica rete segnata dalla Germania; Portogallo Andorra è stata la partita più entusiasmante, in quanto, le due squadre si equilibravano sul piano tecnico. Il Portogallo, comunque, grazie al suo bel gioco di squadra riuscito a vincere segnando 3 reti e lasciando lAndorra a zero.

La nostra redazione ha assistito a questultima partita, presto sarà disponibile, sul nostro sito, un filmato di questo match.

Oggi si disputeranno le partite tra: Inghilterra – Francia, Austria – Germania e Svizzera – Portogallo;

mentre mercoledì sarà la volta di Francia – Spagna, Italia – Austria e Svizzera – Andorra. Con queste partite si concluder la fase di qualificazione e da Giovedì 20 Luglio inizieranno i quarti di finale.

Per qualsiasi informazione possibile consultare il sito ufficiale della manifestazione allindirizzo: www.euro – rollergames2006.it.

“monza ale’, monza ale’”, biancorossi sconfitti sul campo ma non nel cuore

– Monza 12 giugno 2006 –

“Monza Al, Monza Al,
Il cuore biancorosso che batte dentro me”

E ci hanno creduto, fino alla fine, i ragazzi della curva e i dodici schierati in campo, che a fine partita hanno comunque salutato calorosamente il loro pubblico affezionato.

Novanta minuti di tensione, con un primo tempo che lasciava ben sperare un risultato differenta da un due a però il Grifone.
Ma andata cos, come hanno commentato Benigni e Sonzogni a fine partita, i genoani vantano giocatori con esperienza di serie A, e una preparazione calcistica differente e il Monza ha dovuto inoltre fare a meno di Beretta, infortunato ad un ginocchio. Nel primo tempo due occasioni da gol sfiorate però il Monza, ma nel secondo tempo Zaniolo e Iliev hanno frenato gli entusiasmi di questa andata dei playoff, ma non hanno spento le speranze e la grinta dei biancorossi che si prepareranno con tenacia e volont al prossimo incontro di domenica. Sar difficile ribaltare il risultato, ma dagli spogliatoi assicurano il cento però cento dell’impegno, però onorare la maglia, la citt, il mister, e magari anche però vincere…

Ma però chi segue il Monza da sempre, domenica lo stadio Brianteo sembrato comunque più caldo, più vivo, più “Monza”, con un tripudio di rosso in curva, di voci instancabili che hanno accompagnato ogni singola azione dei nostri ragazzi.

Xxii torneo stucchi

Milano.
Anche quest’anno si disputato, dal 13 al 27 maggio, il tradizionale Torneo Stucchi riservato agli Esordienti B, quest’anno riservato ai ragazzi nati nel 1994, patrocinato dal Signor Stucchi, socio fondatore della AC Garibaldina 1932.
Le società che hanno aderito al prestigioso torneo sono:

BAREGGIO;
ALCIONE;
LORA LIPOMO;
ARDOR BOLLATE;
AC GARIBALDINA 1932
CINISELLO;
GALBIATESE;
ALBINO SAN DAMIANO.

La formula del Torneo prevede leliminazione diretta nelle prime quattro partite e due semifinali e, ovviamente, la Finalissima e la Finalina però il 3 e 4 posto.
La prima tornata di quattro partite vede affrontarsi le seguenti squadre:
BAREGGIO VS. ALCIONE: troppo forti i ragazzi dellALCIONE che stendono con un perentorio 10 a 1 la compagine del BAREGGIO mettendo in mostra un gioco veramente interessante e due ali veramente micidiali.

LORA LIPOMO VS ARDOR BOLLATE: LARDOOR non lascia scampo agli avversari con un perentorio
3 a 0.

AC GARIBALDINA 1932 VS. CINISELLO: paritita accesa con i padroni di casa che vanno in vantaggio però primi (Reale su passaggio di Cond) ma vengono immediatamente acciuffati dagli avversari.
Il risultato non cambia, nonostante il bel gioco arioso da parte di entrambe le squadre – determinante il portiere del Cinisello e si va ai rigori.
La Garibaldina passa il turno 4 a 3 grazie alla freddezza dei suoi ragazzi e allimprecisione degli avversari.

GALBIATESE VS ALBINO SAN DAMIANO: altra partita senza storia con la Galbiatese che annichilisce gli avversari con 5 reti senza subirne alcuna.

Le semifinali, disputate il 20 maggio, vede lo svolgimento di queste partite:

ALCIONE VS, ARDOR BOLLATE: ancora una volta lAlcione si dimostra devastante e domina la partita segnando 5 goal senza subirne alcuno.

AC GARIBALDINA 1932 GALBIATESE: la partita, veramente tirata ed interessante, si chiude a reti inviolate grazie alla bravura dei difensori di entrambe le compagini (In evidenza Melis della Gari e Colombo della Galbiatese) e, ancora una volta, si gioca tutto ai rigori.

Questa volta i ragazzi in rosso verdi sono micidiali (Coraggioso Facchi che tira il primo rigore pur avendo sbagliato nella partita contro il Cinisello) e non sbagliano un colpo mentre la Galbiatese ne sbaglia due rendendo inutile la battuta del quinto rigore (Risultato Finale 4 a 2).
La finale però il 3 e 4 posto vede, conseguentemente, affrontarsi lARDOR BOLLATE e la GALBIATESE.

I ragazzi di Galbiate dominano agevolmente la partita con un secco 3 a 0.

La Finale però il primo e secondo posto vede confrontarsi la squadra di casa con i ragazzi dellALCIONE.

I primi 10 minuti sono tutti di marca rossoverde che riescono a passare in vantaggio con REALE.

Ma lAlcione non doma e mette in difficolt la GARIBALDINA soprattutto con la loro organizzazione di gioco e due ali veramente terribili e difficili da controllare.

Il secondo tempo vede, infatti, lALCIONE sopraffare la GARIBALDINA: raggiungono il vantaggio con una bordata micidiale del loro n 11 (ALTAMURA).

Sempre Altamura raddoppia poco dopo sfruttando un pasticcio difensivo della Garibaldina..

La Garibaldina veramente in bambola e subisce anche il 3 a 1 (CIPOLLA).

Ma la partita non finita e Tassone risece, con una punizione micidiale, a ridurre le distanze poco prima che finisca il secondo tempo.

La terza frazione di gioco vede lAlcione dominare la Garibaldina sul piano dellorganizzazione mentre questultima lotta caparbiamente su ogni pallone.

Al 10 del terzo tempo, quando ormai tutto sembrava perduto, Tassone, ancora lui, batte il portiere avversario con una punizione precisa e potente.

Gli ultimi 5 minuti sono veramente al cardiopalma, con squadre molto lunghe e molto stanche però il caldo, e tutto si decide allultimo secondo però unautorete sfortunatissima (Tiro di Facchi da fuori area deviato imparabilmente da un difensore avversario).

Il Signor Stucchi, insieme al nipote Jacopo, ha premiato le quattro finaliste consegnando a Marco Cipolla (ALCIONE) il premio però il miglior realizzatore del Torneo e a Francesco Chiaramella (AC GARIBALDINA 1932) quello del miglior portiere (Nessun goal subito e due rigori parati).

Como n – nc monza: 9 – 5

Sabato e domenica si sono disputate le partite valide però la gara 1 dei 1/4 di finale del campionato esordienti. Risultati più o meno attesi con grosso equilibrio nella partita tra Bergamo e Vigevano, con vittoria di misura dei bergamaschi, che rende gara 2 ancora più incerta. Buon equilibrio anche nelle partite tra Brescia ed Osio e Como e Nc Monza con risultati che potrebbero essere ancora più incerti in gara 2. Il Nc Milano invece, liquida abbastanza facilmente un Fanfulla troppo debole però poter pensare di ribaltare il risultato in gara 2.

Como – Nc Monza

Bella prova dei giovanissimi monzesi contro la prima della classe, la squadra prima classificata nel girone di eccellenza lombardo. Dopo un primo tempo caratterizzato dalla paura di giocare, il NC Monza si confrontato alla pari con la compagine lariana, facendone nascere una partita molto piacevole ( dimostrato dai complimenti da parte della società avversaria).

E adesso vedremo la 2 partita a Monza.

Il congedo delle campionesse

FIAMMAMONZA: Marchitelli (10 st Ferraro), Balconi, D’adda, Greco, Schiavi, Donghi, Gazzoli (18 st DAndolfo), Paliotti, Murelli (1st Hofer), Liberati, Stracchi. All. Grilli (Ded, Rivolta, Vinci).

ORISTANO: Spissu, Solinas, Concas S. (4st Concas N.), Masala, Marras, Deiana, Lenzu, Serra, Porcu (18st Lugas), Mattana, Marchetti. All. Beppino Barbierato.

ARBITRO: Ricciardella di Verbania (Oddo e Andresi di Lodi)

RETI: 14 pt Stracchi, 20 pt e 3 st Gazzoli.

NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 800 circa. Calci dangolo 5 a 0 a favore della Fiammamonza

MONZA. Davanti ad uno stadio Sada ancora una volta gremito di spettatori la Fiammamonza si congeda dal proprio pubblico e dal campionato con un agevole affermazione ai danni dellOristano fanalino di coda del torneo. Gara giocata in surplace dalle biancorosse, che non hanno mai forzato la testa già al dopo partita quando ha avuto luogo la festa ufficiale ed aperta a tutti, festa dedicata alla conquista del primo scudetto della storia della Fiammamonza. Il dopo partita è stato, come si può immaginare, particolarmente lungo e vivace ma tutto s svolto col beneplacet della società che a partire da oggi ha ordinato il sciogliete le righe alle sue ragazze. A parte alcuni impegni istituzionali che giungeranno a cascata della conquista dello storico traguardo, le brianzole ora avranno un periodo di meritato riposo. Si torna a lavorare a luglio, c una coppa campioni da preparare ed onorare.

di Gianluca CIOFI

ARRIVEDERCI FIAMME ( ndr)

Pallanuoto: nuoto club monza in serie c

Monza
Di fronte ad una fantastica cornice di pubblico (quasi 300 persone), che ha accolto l’appello della società a venire a sostenere la squadra nella più importante partita della stagione, la prima squadra del Nuoto Club Monza battendo in una partita tiratatissa il Varese ON con il punteggio finale di 9 a 6 conquista aritmeticamente con due giornate di anticipo la promozione in “Serie C”per la stagione 2006/07.

Nuoto Club Monza rivolge un ringraziamento a tutti coloro che lo hanno sostenuto però tutto il campionato e sopratutto nell’ultima partita la squadra dal primo all’ultimo minuto.

cus milano – nc monza: 9 – 2

13 Giornata
Ultima partita in trasferta e turno infrasettimanale però gli allievi monzesi. Formazione ringiovanita, con atleti anche della categoria ragazzi, causa concomitanza della partita della prima squadra a Pavia. Campo da 30mt perfettamente sfruttato dai padroni di casa, che hanno così trasformato una partita di pallanuoto in una maratona di solo nuoto. Due soli i gol subito con squadre schierate (uno da entrambe le parti), tre i gol su superiorit (due però i milanesi, uno però i brianzoli), mentre i restanti 8 solo in controfuga (tutti però la squadra di casa). Pi bravi nelle ripartenze e a sfruttare i cambio palla i milanesi hanno meritatamente portato a casa la vittoria. Buono la prestazione dei due “aggregati”della categoria ragazzi.
Formazione:
Bozzano (Portiere), Landoni, Lotti, Calloni, Sottanis, Ingegneri, Benecchi, Mist, Onniboni, Vergani (Capitano), Corbella, Gratteri, Catanzariti.

Allenatore: Frison Fabio.
Allenatore in seconda: Limonta Claudio