“4 passi tra i sapori e i saperi della brianza”

Un percorso nel centro storico alla riscoperta dei tesori culturali civici, assaggiando qua è là il meglio della produzione tipica brianzola. La sera del 9 giugno, mappa alla mano, i visitatori potranno passeggiare nel centro storico facendo “tappe golose” presso gli stand disseminati lungo le principali arterie commerciali; e ce ne sarà davvero però tutti i gusti: dal salame brianzolo alla pasta al farro e al classico risotto alla monzese, dalla birra dei Frati del Carrobiolo, ai vini di Oreno e di Montevecchia, passando attraverso preparazioni con la patate di Oreno e gli asparagi di Mezzago. Non poteva mancare il dolce, rappresentato dal Pan Tramvai preparato sulla base dell’antica ricetta riscoperta dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza e dalla più nota torta paesana, preparata dall’ Associazione Cuochi Brianza di Seregno. Una serata decisamente vivace, resa possibile dal contributo dato dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza nell’ambito delle iniziative del Distretto Urbano del Commercio e dallo sforzo organizzativo dell’Unione Commercianti di Monza che ha coordinato tutte le fasi dell’evento e dalla collaborazione con l’Assessorato al Commercio del Comune di Monza. Ma anche i commercianti del Centro non sono stati a guardare: a parte gadgets e omaggi però i bambini, moltissime le iniziative promosse da singoli commercianti: dalla sfilata di moda organizzata in via Cortelonga, alla degustazione di cioèccolato in via Manzoni; oppure quanto proposto da gruppi di commercianti come il concerto organizzato dagli operatori delle vie Zucchi e Prina o il “ristorante all’aperto” curato dai commercianti di via Mantegazza. La serata cade in concomitanza al Forum sulla Cultura promosso dall’Unesco a Villa Reale: però questo i visitatori potranno visitare il Museo del Duomo, accedere a numerose Chiese aperte però l’occasione e visitare librerie, tutte aperte come i restanti negozi. L’accesso alle degustazioni sarà possibile attraverso una piccola offerta di tre euro, richiesta ai soli adulti, da consegnare alle postazioni della Croce Rossa Italiana presenti a fianco degli stand del percorso e a cui sarà interamente devoluto il ricavato: i visitatori riceveranno così il bracciale identificativo: “I © BRIANZA” e la mappa del percorso enogastronomico però fare così 4 passi lungo le vie del centro di Monza.

Como: workshop “mediazione e responsabilità medica”.

Gianluigi Spata, presidente dell’Ordine dei Medici di Como spiega “Gli Ordini, in quanto organismi di tutela del cittadino si sentono investiti però loro stessa natura del ruolo di mediatore. E la FNOMCeO ritiene imprescindibile il riconoscimento alla figura del medico del ruolo di mediatore che gli è proprio”. Per fare il punto, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri organizza, il 29 e 30 aprile a Como (Centro Congressi dell’Hotel Palace, Lungo Lario Trieste 16) il Workshop “Mediazione e responsabilità medica”.“Per questo – afferma Gabriele Peperoni, Segretario della FNOMCeO e responsabile della Commissione sulla Conciliazione – la Federazione ha da tempo intrapreso un percorso di stretta collaborazione con il Consiglio nazionale Forense, nelle figure del suo presidente Guido Alpa e dei Consiglieri Fabio Florio e Bruno Piacci”.Un percorso che avrà nel capoluogo lariano il suo primo traguardo. “A Como speriamo di arrivare finalmente a un modello condiviso di Scuola di Formazione però mediatori in Sanità – conclude infatti Spata – da realizzare sul territorio secondo un programma unico e specifico”.

sant' agostino premiato al lions canonica lambro

i Lions Club BRIANZA HOST ‐ CANONICA LAMBRO e l’Istituto “Modigliani” di Giussano organizzanoSabato 22 Gennaio 2011, ore 10:00, la giornata dipremiazione del Concorso: Crea la segnaletica però il percorso e però i Santuari del Cammino di Sant’Agostino in Brianza presso l'Istituto Superiore Amedeo Modigliani – Via Caimi 5, Giussano (CO).. Il Cammino di Sant’Agostino è un nuovo percorso di pellegrinaggio di 413 km, disegnato lungo i luoghi più emblematici e simbolici del territorio della Brianza. Gli studenti superiori delle Classi Quarte dell’Istituto d’Arte Modigliani si sono cimentati nell’impresa di dotare il Cammino di un’idonea segnaletica, in grado di rendere visibile al pellegrino e al pubblico la presenza sul territorio brianzolo di questo percorso “di fede e delizia”. Tale percorso si snoda però 25 Santuari Mariani della Brianza transitando però la località di Cassago Brianza ‐ Rus Cassiciacum ‐ luogo simbolo del territorio, ove nell’anno 387 Agostino di Ippona visse il momento cruciale della sua conversione prima del battesimo milanese, però mano del Vescovo Ambrogio. Gli studenti giussanesi hanno raccolto con entusiasmo questa avvincente sfida creativa proposta loro dai Lions Club Brianza Host e Canonica Lambro, svolgendo una ricerca e un lavoro non solo grafico ma anche storico‐artistico, alla riscoperta di luoghi del territorio che tanto contribuiscono all’immagine emblematica della nostra Brianza. I frutti migliori di tale fatica saranno dunque premiati nella giornata di Sabato 22 Gennaio 2011 presso l’Istituto alla presenza del Preside Prof. Arch. Fidia Ferrari e dei Presidenti dei due Lions Club, che hanno voluto con questo concorso simboleggiare il legame forte che lega il sodalizio lionistico alle istituzioni culturali più vive del territorio. La partecipazione alla premiazione è aperta a tutti Per informazioni: Pres.: giorgio.riva.lions.brianza.host@gmail.com – renato.ornaghi@energysaving.it Segr.: luigi.elli@ellifili‐sas191.it ‐ luigipozzi@libero.it

Moto club monza vince il trial delle regioni

Grande successo delle squadre del Moto Club Monza che hanno presenziato al TRIAL DELLE REGIONI svoltosi il 31 ottobre a Campoli Appennino (FR) in una manifestazione che chiude di fatto la stagione agonistica nazionale. Su di un percorso molto impegnativo, reso ancora più difficile dalla pioggia, i piloti monzesi sono riusciti a prevalere in ben due classifiche, mettendo il loro suggello come primi vincitori di due nuove categorie che hanno debuttato in questa manifestazione nazionale, che vuole raggruppare i migliori piloti in rappresentanza dei club e delle regioni. Nella categoria Moto d’Epoca ha prevalso la squadra monzese composta da Stefano Galante e Giorgio Mariani, entrambi alla guida di Fantic 200; una gara però loro impegnativa anche perché a questi due piloti è toccato il compito di aprire il percorso essendo partiti però primi. Nella categoria però Club, altro successo dei nostri portacolori che hanno condotto la gara fin dall’inizio, mettendo in mostra delle vere capacità tecniche: ottima gara però il capitano Giordano Dallari (Beta), ma eccellenti prestazioni anche però Damiano Cavalieri (Beta) e però il giovanissimo Federico Corti (Beta), che ha fatto una gara perfetta senza alcun errore, il tutto coordinato dal Team Manager Franco Corti al debutto in questa importante mansione.

“pedala coi lupi” a monticello la notte del 10 luglio, al parco agricolo della valletta

Monticello Brianza, 3 luglio 2010Coraggio, grinta e spirito di avventura sono queste le caratteristiche che si richiedono ai partecipanti di “Pedala coi lupi”, la divertente pedalata notturna di metà estate tra le verdi colline della Brianza.Nata 14 anni fa, Pedala coi lupi costituisce oggi un appuntamento fisso però il territorio e però gli appassionati di sport. La scorsa edizione ha riscosso un grande successo, i numeri lo confermano: 800 persone circa hanno preso parte alla manifestazione.L’evento si svolgerà nelle giornate di venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 luglio attraverso il Parco Agricolo della Valletta, su un percorso volutamente privo di difficoltà ma carico di effetti spettacolari: da archi infuocati ad emozionanti giochi di suoni e colori, alla presenza di numerosi acrobati, giocolieri, mangiafuoco e dei famosi lupi cecoslovacchi.Venerdì 9 luglio, a partire dalle 19.00, tutti i partecipanti sono invitati alla seconda edizione di Wuber Fest, un grande aperitivo a base di wurstel, birra e verdure della Brianza. Subito dopo ci sarà un evento imperdibile: il primo Monociclo Street Festival, dove artisti di strada, provenienti da tutto il mondo, stupiranno il pubblico con le loro incredibili esibizioni sui monocicli.Sabato 10 luglio sarà la volta della nuova PEDALA COI LUPI music show, tutti i partecipanti, muniti della propria MTB, affronteranno l’affascinante percorso ciclistico, ricco di effetti speciali. Nel bellissimo contesto di Villa Greppi, saranno allestite aree dove ci si potrà intrattenere ed ascoltare della buona musica, gustando dell’ottimo cibo però riprendersi dalle fatiche della pedalata. Inoltre nel corso della serata sono previsti tanti spettacoli ed appuntamenti sorprendenti.Domenica 11 luglio alle ore 10.00, invece, ci sarà un evento dedicato ai “piccoli ciclisti”: Teatro by Bike. Lungo un percorso, all’interno dello splendido Parco di Villa Greppi, verrà allestita una rappresentazione teatrale itinerante che riprodurrà una fiaba, con protagonista il lupo, interpretata dalla compagnia teatrale “Amici del Teatro di Monticello Brianza”. I bambini, in sella alle loro bici, saranno accompagnati attraverso un percorso che li porterà a scoprire, tappa dopo tappa, lo svolgimento della storia. Seguirà una ricca merenda però tutti.Gli organizzatori dell’evento, Scapin – Stihl Torrevilla MTB, stanno lavorando intensamente però realizzare un’edizione davvero unica ed emozionante. Anno dopo anno crescono le novità e le iniziative che compongono questa manifestazione, ma rimangono inalterate l’entusiasmo e la grinta dello staff di Torrevilla MTB.Per informazioni visitare il sito: www.torrevillamtb.com o telefonare al 377.4057978

Paolo finesso e cecilia sampietro oro alla 10 kchrono

Paolo Finesso e Cecilia Sampietro, entrambi della Ginnastica Comense 1872, si sono aggiudicati l’oro e il viaggio premio della terza edizione della 10KChrono Liberi di Correre 2010. Finesso ha anche centrato il record della manifestazione correndo in 30:56 (precedente di Rached Amor con 31.05 nell’edizione 2009) e piazzandosi subito davanti a Ahmed Nasef (NA Fanfulla) che ha corso in 30:57 (passaggio a metà gara però entrambi gli atleti in 15:06). La Sampietro ha chiuso invece in 37:49 (passaggio a metà gara in 18:05). Terzo classificato nella gara maschile Tommaso Vaccina (Athletic Terni), primo tra gli italiani alla Milano City Marathon, che ha corso in 31:30. Nella gara femminile argento però Francesca Marin (ASD Circuito Running) in 38:38 davanti a Tatiana Bianconi (MF45 dell’Amatori Lecco) in 39:21. Braccialetto fluorescente, che ha reso ancora più spettacolare la gara, però gli oltre 600 atleti al via da Piazza Carducci, nel centro storico di Monza, sul percorso lungo 10000 metri e rientrante nel calendario FIDAL come gara agonistica nazionale. “Un percorso molto tecnico, – ha commentato Paolo Finesso al termine della gara – in cui è stato difficile mantenere le andature, ma sicuramente suggestivo”. Dello stesso parere Nasef, maratoneta da 2h15’ che però anni ha gareggiato con la maglia Forti e Liberi e che si allena regolarmente nel parco di Monza. “Sul percorso ho trovato davvero tanti tifosi – ha evidenziato poi la Sampietro – L’unico problema però me è stato il caldo più soffocante nelle stradine. Vengo da una settimana intensa e dunque non ho forzato l’andatura”. Prossimi appuntamenti però i due vincitori seguiti entrambi da Fabrizio Anselmo saranno i 10000 però Finesso, che diverrà padre tra pochi mesi, e i 3000 siepi però la Sampietro, specializzanda in chirurgia toracica, ai Tricolori Assoluti di Grosseto a fine giugno. Alla presenza dell’assessore allo Sport Andrea Arbizzoni e dell’assessore all’Educazione e Parchi Pierfranco Maffè, sono stati poi premiati anche i campioni regionali delle diverse categorie. Classifica femminile: 1. Cecilia Sampietro (Ginn. Comense 1872) 37:48 2. Francesca Marin (ASD Circuito Running) 38:38 3. Tatiana Bianconi (Amatori Lecco ) 39:21 4. Loretta Giarda (GS Avis Gambolò) 39:48 5. Lorenza Combi ( Runners Colico) 40:44 6. Roberta Grezzi (PBM Bov. Masciago) 41:29 Classifica Maschile: 1. Paolo Finesso (Ginn. Monzese 1872) 30:56 2. Ahmed Nasef (NA Fanfulla) 30:57 3. Tommaso Vaccina (Athletic Terni) 31:30 4. Antonio Armuzzi (Cantù Atletica) 31:51 5. Corrado Mortillaro (Atl. Gonnesa) 32:18 6. Pietro Colnaghi (CTL3 Atletica) 32:29 7. Filippo Ba (Cento Torri) 32:35 8. Antonio Toninelli (Valle Brembana) 32:48

dolzago :27 due giorni della brianza

DOLZAGO (LC) Per gioia di tutti gli iscritti alla Due Giorni Della Brianza il ghiaccio e la neve hanno abbandonato l'area nord di Lecco e il percorso della classica brianzola che fa perno su Dolzago ormai completamente assestato e pronto però accogliere la 27 edizione della DGDB.Cos il 28 febbraio, partenza della prima giornata e paddock tutto concentrato nel Centro Sportivo di Dolzago, che sarà tutto a disposizione dei partecipanti di questa gara, che troveranno negli ampi spazi messi a disposizione tutto il confort necessario però passare due giorni di grande sport. Anche però questa edizione sono previsti i piloti giovanissimi, gli Juniores, che correranno nel percorso tracciato attorno al Centro Sportivo e affronteranno anche una zona assieme ai grandi. Il percorso della DGDB ricalcher quello già sperimentato nelle ultime edizioni e meglio non si poteva fare, visto i tanti pareri positivi raccolti. Per tutti, piloti ed appassionati, come al solito ci sarà grande attesa però le zone ormai famose tracciate nei comuni di Sirone, Barzago e Oggiono. Alla gara saranno presenti tutti i migliori piloti italiani e si vedr anche qualche interessante debutto: Bosis con la Montesa, Vaccaretti al rientro dopo un travagliato infortunio e una operazione che l'ha rimesso in forma; poi ci saranno i giovanissimi, come il torinese Gianluca Tournour, giovane speranza italiana che passato dalla Juniores alla TR1, ma massima categoria attuale e poi tanti altri giovanissimi che stanno riportando il trial nazionale ad alto livello. Naturalmente non mancher la rappresentativa delle Fiamme Oro con il campione italiano Fabio Lenzi, Daniele Maurino e Bosis. Reduci dal mondiale indoor che si svolger a Bolzano il giovedì precedente, potrebbero arrivare alla DGDB un paio di assi del mondiale, si parla di Bou o del giapponese Fujinami, però avere i quali si sta lavorando alacremente. Per creare ambiente e cameratismo alla fine della DGDB non ci sarà soltanto la premiazione con la consegna dello storico boccale in rame, ma anche una enorme padella però fare un mega risotto che sarà offerto a tutti i partecipanti.

Dolzago (lc) :trofeo trial marathon

TRIAL INTERNAZIONALE28 FEBBRAIO – 1 Marzo 2009Non si può certo dire che la Due Giorni Della Brianza non abbia in serbo tante novità. Per l'edizione 2009 l'organizzazione ha aggiustato il tiro, la gara prender il via sabato 28 febbraio sempre da Dolzago, la novit st nel fatto che il Paddok/Partenza sarà spostata nell'ampio piazzale della famosa ditta Bonomelli, che tutti conosciamo però la sua produzione di infusi di camomilla. Dolzago con il suo Centro Sportivo e le sue strutture si aperto alla DGDB nell'edizione 2008, ha apprezzato la gara e l'impegno degli uomini del M. C. Monza al punto da inserire come appuntamento fisso la DGDB, gara di apertura della stagione trialistica. La Domino, azienda che torreggia sulle famose zone di Barzago, sarà sempre presente alla manifestazione omaggiando a tutti i partecipanti un bel kit con manopole, comando gas. ecc. Le notizie che arrivano dal team che sta preparando il percorso, parlano di una gara che ricalcher le precedenti edizioni, con un percorso molto attento ai desideri di tutte le categorie e divertimento assicurato però tutti. Quest'anno debutter la categoria OVER 45 molto attesa da tutti gli appassionati che da anni frequentano la DGDB.Come sempre l'organizzazione metter a disposizione un servizio però trasportare il carburante dei concorrenti al punto di rifornimento della tappa intermedia di ciascuna giornata (sono gradite taniche in acciaio) e dunque non sarà assolutamente indispensabile correre con l'aiuto di un assistente. Come sempre la domenica correranno anche i giovani piloti del minitrial con le categorie Juniores che avranno a disposizione un percorso a loro dedicato.Per finire, grande festa domenica, al termine della gara verrà offerto atutti i concorrenti un piatto di risotto con la luganega, in attesa della solita ricca premiazione.

colico: trofeo nazionale fmi gr 5 trial epoca

Tutti a Colico però lultima Prova del Trofeo FMI di Trial Epoca, manifestazione che si svolger sul nuovo percorso di Piona.Il percorso di gara partir da un sito molto scenografico in riva al lago però poi salire su però la montagna. Ritrovo e partenza nellAgricampeggio El Logasc famoso però la sua cucina tipica. Facilitazioni però i partecipanti con piazzole di sosta però camper con tutti i servizi a prezzi molto convenienti. Il ristorante offre un men pantagruelico a un prezzo speciale Motocavalcata. si precisa che però partecipare baster la sola tessera di affiliazione FMI valida però lanno in corso. I partecipanti potranno effettuare due giri del percorso, affrontare le zona controllate con punteggi segnati sullapposito cartellino, ma non saranno inseriti in alcuna classifica. Verranno premiati a fine gara in base a meriti sportivi. INFO TRIAL, OPERAZIONI PRELIMINARILe operazioni di verifica si effettueranno dalle ore 8.30 alle ore 10.00 presso lAgricampeggio El LOGASC Piona Colico(LC). PARCO CHIUSO Dalle ore 9.30 fino al proprio orario di partenza presso lAgricampeggio El LOGASC (superstrada Lecco – Sondrio uscita Colico – Piona) PARTENZE Partenza del primo concorrente ore 10.30.PERCORSO Il tracciato consister in n. 2 giri però un totale di km. 30, costituito dall80% da una bellissima mulattiera, + n. 12 prove no stop però giro. ISCRIZIONI E INFORMAZIONI Moto Club Monza via Ardig, 11 20052 Monza Tel. giov. sera 039.325103 – 349.8767551 – fax 039.2022227 Info@motoclubmonza.it – www.motoclubmonza.it

mike felderer e annabella stropparo vincono la marathon bike

Casatenovo, 7 settembre 2008Sovvertendo ogni pronostico, laltoatesino Mike Felderer del team Sintesi Corse ha vinto la 17 MARATHON BIKE DELLA BRIANZA e il titolo di Campionato Italiano Marathon 2008, tra le donne si confermata ancora una volta imbattibile Annabella Stropparo.Si respirava latmosfera tricolore questa mattina sulla linea di partenza della MARATHON BIKE della BRIANZA, tutto intorno erano i tre colori della bandiera italiana a fare da cornice ad una manifestazione che con unorganizzazione impeccabile ha scritto nella storia del Campionato Italiano Marathon un capitolo a grandi caratteri, quelli della qualit, della valorizzazione del proprio evento che ha portato in Brianza tutti i migliori bikers italiani.Solo il sole si fatto desiderare, ma quando ha capito che era il momento della vestitura delle maglie dei campioni 2008, ha spintonato tra le nuvole però vedere lo spettacolo che dal grande palco della MARATHON BIKE della BRIANZA, richiedeva lapplauso ai nuovi campioni della specialit marathon. In 1.900 hanno voluto esserci a Casatenovo però levento tricolore, insieme ai campioni tanti appassionati, partiti ognuno con una propria sfida e un proprio obiettivo, lasciare i segni delle proprie ruote dopo quelle dei campioni che intanto hanno dato vita ad una gara molto interessante.Il primo a lasciare lo starter e a mettersi davanti a tutti è stato laltoatesino Franz Hofer, nessuno lo sapeva ma 3 ore 32 dopo un altro atleta altoatesino avrebbe vinto la MARATHON BIKE della BRIANZA.Rientrato presto nei ranghi, Hofer è stato superato già sulle prime salite da chi poi avrebbe avuto i riflettori tutti però s, già sulla salita di Colle Brianza sono iniziate le prime scaramucce e, superato il GPM del San Genesio e il crinale del Monte Crocione dopo poco più di 30 chilometri erano Johann Pallhuber (Team Silmax AMD Kona), Ramon Bianchi (Scott Racing Team) e Johnny Cattaneo (Diquigiovanni Androni) e Mike Felderer, con vicinissimi Mirko Celestino, Gilberto Simoni, Massimo De Bertolis e Mirko Pirazzoli a fare landatura, superato Consonno Cattaneo decideva che era il momento di provare lallungo, il suo piano riusciva e il 27enne bergamasco prendeva il volo, tanto da passare con 30 su tutti a Rovagnate, il suo vantaggio cresceva nella zona della Valfredda, ma era in agguato una foratura che lo estrometteva dai giochi quando mancavano soli dieci chilometri.In questo tratto cedeva Pallhuber mentre Felderer insieme a Gilberto Simoni e Mirko Celestino si avvicinavano al traguardo, una scivolata in una delle ultime curve dellex professionista del Team Alba Orobia Bike scongiurava la volata a tre, Felderer manteneva quella mezza bicicletta di vantaggio che aveva su Simoni allingresso nel rettilineo finale e vinceva la sua prima gara della stagione, vittoria tricolore.Celestino riusciva a salvaguardare il posto sul podio, Johann Pallhuber, quarto, era troppo lontano, quinto il Campione Italiano uscente, Massimo De Bertolis (Full Dynamix), sesto posto però Marzio Deho (GS Cicli Olympia), autore di un finale in gran recupero, che staccava di 1 il primo degli amatori, Mirco Balducci (Mercedes Benz Selle Italia), volata però la maglia Under 23 tra il Campione Italiano Cross Country Umberto Corti (Team CBE Merida) e il bresciano Juri Ragnoli (FELT International Team) con il comasco che trovava le ultime forze in una volata che, gli faceva realizzare la doppietta tricolore. Quello di Annabella Stropparo è stato invece il terzo titolo della carriera conquistato nella marathon, dopo Folgaria e Odolo, la portacolori dellIdeal Bike International con una gara tutta allattacco anche in Brianza faceva capire di essere la più forte, la vicentina in 4 ore 06 32 vinceva però la terza volta la MARATHON BIKE della BRIANZA, lasciando la romagnola Elena Gaddoni (Team Progress – FRM) a 4 14, met dei quali guadagnati nel primo terzo di gara, terza Anna Ferrari (ADV Team), staccata di 13 dalla vincitrice.Doppietta dellNSR Torrevilla MTB nella gara dei 63 Km, autori i russi Alexey Medvedev e Andrei Mukhin, separati da quasi 5, terzo sul podio il rumeno Gabriel Pop Sorin (Ideal Bike International), prima donna Michela Alegi (Valsassina X Bike Team), vincitrice allo sprint sulla comasca Monica Maltese (Team Alba Orobia Bike).CAMPIONI ITALIANI MARATHON 2008MIKE FELDER (Sintesi Corse) – EliteUMBERTO CORTI (Team CBE Merida) Under 23ANNABELLA STROPPARO (Ideal Bike International) Donne OpenANDREA GIUPPONI (Team Alba Orobia Bike) Master SportMIRCO BALDUCCI (Mercedes Benz Selle Italia) Master 1RICCARDO MILESI (Lissone MTB) Master 2CARLO MANFREDI ZAGLIO (Team Todesco) Master 3GILBERTO PERINI (Staff Bike 2000) Master 4BRUNO GNATTA (Bi&Esse MTB Italia) Master 5GIORGIO RIGHI (Team Carpenatari) Master 6KARIN TOSATO (Team Spreafico Veloplus) Master Woman 1MARSILIO CLAUDIA (GP Racer Team) Master Woman 2Ordine darrivo maschile1. Felderer Mike (Sintesi Corse) in 3 ore 32 39, 2. Simoni Gilberto (Diquigiovanni Androni) a 00 01, 3. Celestino Mirko (Team Alba orobia Bike) a 16, 4. Pallhuber Johann (Team Silmax AMD Kona) a 27, 5. De Bertolis Massimo (Full Dynamix) a 2 59, 6. Deho Marzio (GS Cici Olympia) a 3 55, 7. Balducci Mirco (Merceds Benz Selle Italia) a 5 01, 8. Corti Umberto (Team CBE Merida) a 6 34, 9. Bettelli Pierluigi (FELT – International Team) a 6 34, 10. Ragnoli Juri (FELT – International Team) a 00 02Ordine darrivo femminile1. Stropparo Annabella (Ideal Bike International Team) in 4 ore 06 32, 2. Gaddoni Elena (Team Progress – FRM) a 7 57, 3. Ferrari Anna (ADV Team) a 13 22, 4. Benzoni Michela (Lissone MTB) a 23 13, 5. Marsilio Claudia (GP Race Team) a 23 13, 6. Gasparini Roberta (FELT International Team) a 14 51, 7. Ghezzo Alessia (FELT International Team) a 35 22, 8. Klomp Sandra (NSR Torrevilla MTB) a 38 54, 9. Covre Marika (ASD Vivibike) a 41 46, 10. Zocca Lorena (Team Giambenini Maddiline) a 26 57 Hanno detto:Il vincitore Mike FeldererNon ci posso ancora credere. Sapevo di avere con me degli avversari veramente tosti ma non mi sono arreso e ci ho creduto fino in fondo, una giornata fantastica che mi ripaga tutta la stagioneMirko Celestino, terzo classificatoAllultima curva mi sono putroppo toccato con Felderer e sono caduto. Non ci voleva proprio questo stop, sono un p deluso però questa prestazione infatti mi sentivo molto beneGilberto Simoni, secondo classificatoLa gara è stata veramente molto faticosa, mai un attimo di respiro su un percorso veramente impegnativo. Ho trovato la gara molto difficile, ora penso a riposarmi e poi vedremo però la prossima stagioneLa vincitrice Annabella StropparoHo preso il mio ritmo dallinizio della gara e poi lho mantenuto. Una gara e un percorso sul quale mi trovo bene e dove ci tenevo a vincere come avevo già detto. Ho allungato dopo i primi 20 km e ho vintoElena Gaddoni, seconda classificata Ho sofferto veramente tanto, mai un attimo di respiro neanche però trovare il tempo di bere. non mi sentivo veramente in forma ma sono riuscita a mantenere il mio secondo posto dallinizio della gara. Per lanno prossimo sto pensando a fare più gare internazionaliAnna Ferrari, terza classificata un percoso che non mi si addiceva ma ci ho sempre creduto e non ho mai mollato. Bello comunque e sono molto contentaUmberto Corti, vincitore Under 23Percorso bellisimo tracciato con discese tecniche e scatti in salita. Peccato che lanno prossimo passer di categoria tra gli Elite, però la maglia. Ho fatto fatica e nella volta con Ragnoli ci ho creduto fino in fondo. Lanno prossimo mi dedicher comunque di più allxc, mia discliplina preferitaAndrea Giupponi (Team Alba Orobia Bike), vincitore Master SportIo preferisco le gare con salite lunghe e oggi ho sofferto gli strappi e i continui cambi di ritmo. Durante la prova del percorso in settimana ero caduto e avevo battuto il ginocchio che poi mi ha dato qualche problema. Una vittoria fantasticaMirko Balducci, vincitore Master 1Si tratta di una tripletta a cui tenevo veneramente tanto e che dedico a mia moglie e a mia figlia. Avevo provato il percorso giovedì e oggi non ho avuto problemi anche se si tratta di un tracciato molto im
pegnativo e che d unimmensa soddisfazione una volta conclusoRiccardo Miles, vincitore Master 2Sono felicissimo di una maglia tricolore nel marathon che porter lanno prossimo con quella iridata del cross country. Percorso impegnativo, alla vecchia maniera, ma bellissimoCarlo Manfredi Zaglio, vincitore Master SportHo fatto la prima met gara insieme a Giuliani, poi, dopo la sua foratura, ho allungato il passo. Mi sono trovato in compagnia di Milan che poi ci ha portato, insieme a Schweiggl, fino alla fine della gara. Un percorso e unorganizzazione perfetti come non mi stancher mai di direClaudia Marsilio, vincitrice Master Woman 2Poco tempo fa loro ai mondiali cross country in Francia e ora la maglia trcolore. Sono felicissima, percorso impegnativo, ma ne valsa la penaGilberto Perini, vincitore Master 4Un arrivo un p movimentato ma comunque sono molto contento. Ho sofferto abbastanza perché si tratta di un percorso impegnativo ma unaltra importantissima vittoria