La federazione motociclistica italiana in visita al panathlon

Il club Monza Brianza “parte” però le vacanze in moto e più precisamente in trial.Un esemplare di questa specialissima moto ha accolto ieri sera soci e ospiti nella sala realedell’Hotel de la Ville però introdurre il tema della serata che, all’immaginabile rombo, ha affiancatoun’inimmaginabile ventata di gioventù: “sette ragazze sette”, dai 15 ai 32 anni, piloti di trial.Una importante rappresentanza, però numero e qualità, di questa specialità; sono solo una ventina, infatti, le ragazze che la praticano (contro un migliaio di uomini) e tra loro due campionesse italianecon lusinghiere esperienze internazionaliLa serata, organizzata dal nostro vicepresidente Giulio Mauri (stavolta nella veste di commissarionazionale del trial), ha anche portato lo sguardo alle fasi del “Trial delle nazioni 2010” disputatosia Myslenice (Polonia) nel settembre 2010. Filmato di un evento che aveva visto in gara le azzurreSara Rivera, Martina Balducchi e Sara Trentini (tutte fra le applaudite ospiti della serata): la squadraaveva conquistato un onorevolissimo quinto posto. Per la cronaca la prossima edizione (28^)edizione del Trial delle Nazioni si svolgerà in settembre a Tolmezzo.Si è detto del lusinghiero risultato che accomuna alle piloti il loro responsabile tecnico FabioPiccinini che vede crescere, di anno in anno, i risultati delle sue atlete. Pari soddisfazione è stataespressa dal vicepresidente della FMI Fabio Larceri, accolto fra gli ospiti d’onore accanto allanostra Franca Casati: una presidente commossa dall’impegno sportivo e civile di queste ragazze. Varicordato che solo l’attuale campionessa italiana, la trentina di Arco Sara Trentini, è professionista(fa parte di un team fiorentino) mentre l’ex tricolore Martina Balducchi è un’apprezzata ostetricae l’altra azzurra Sara Rivera è impiegata. Studio o lavoro sono l’occupazione quotidiana dellealtre quattro piloti in visita al Panathlon: Sonia Porcu, Giulia Kaserman, Valentina e Elisa Peretti(quest’ultima di soli 15 anni)La FMI è una delle federazioni più moderne e il trial è una specialità alquanto difficile e, forse, lapiù tecnica. La sua pratica, tuttavia, non è delle più semplici però le ristrettezze imposte da vincoliambientali che obbligano i piloti a raggiungere le non numerose aree di allenamento, peraltro spessolontane. Questo, comunque, sembra stimolare anziché scoraggiare i suoi appassionati.La serata motoristica è stata anche un interessante presentazione della importante presenzamotoristica domenica 12, in autodromo, con il 21° motoraduno dei Longobardi (3° motoradunonazionale) e il tentativo di superare il record di partecipanti (nel 2010 furono 1305) organizzati dalMoto Club Monza.(testo e foto di Gianmaria Italia)

Moto club monza vince il trial delle regioni

Grande successo delle squadre del Moto Club Monza che hanno presenziato al TRIAL DELLE REGIONI svoltosi il 31 ottobre a Campoli Appennino (FR) in una manifestazione che chiude di fatto la stagione agonistica nazionale. Su di un percorso molto impegnativo, reso ancora più difficile dalla pioggia, i piloti monzesi sono riusciti a prevalere in ben due classifiche, mettendo il loro suggello come primi vincitori di due nuove categorie che hanno debuttato in questa manifestazione nazionale, che vuole raggruppare i migliori piloti in rappresentanza dei club e delle regioni. Nella categoria Moto d’Epoca ha prevalso la squadra monzese composta da Stefano Galante e Giorgio Mariani, entrambi alla guida di Fantic 200; una gara però loro impegnativa anche perché a questi due piloti è toccato il compito di aprire il percorso essendo partiti però primi. Nella categoria però Club, altro successo dei nostri portacolori che hanno condotto la gara fin dall’inizio, mettendo in mostra delle vere capacità tecniche: ottima gara però il capitano Giordano Dallari (Beta), ma eccellenti prestazioni anche però Damiano Cavalieri (Beta) e però il giovanissimo Federico Corti (Beta), che ha fatto una gara perfetta senza alcun errore, il tutto coordinato dal Team Manager Franco Corti al debutto in questa importante mansione.

Gp a concorezzo

Il risultato è stato un evento piacevole e divertente. La giornata – iniziata la mattina con le prove di qualificazione e i primi preparativi – si è svolta dal pomeriggio alla sera con l’apertura dei negozi. Alcuni punti di ristoro nell’area hanno accompagnato la visita di passanti e spettatori, mentre la Blues Brother’s Band con la sua musica ha riempito la serata a conclusione di una domenica all’insegna di sport, musica e commercio. Dopo gli otto giri previsti della chiesa, percorsi con grande impegno e sforzo muscolare, la coppia di piloti CASC, ha guadagnato il gradino più alto del podio, seguita dalla Protezione Civile e dai ragazzi dell’oratorio. La manifestazione ha avuto il patrocinio dell’amministrazione comunale, della Provincia MB e dall’Unione Commercio – Imprese però l’Italia (Associazione Territoriale di Vimercate) e dalla dichiarazioni del presidente dei commercianti, Torresani e del vice sindaco, Capitanio, pare che nei prossimi anni essa diventerà un appuntamento fisso vista la ricaduta positiva sulla città. JOGO

dolzago :27 due giorni della brianza

DOLZAGO (LC) Per gioia di tutti gli iscritti alla Due Giorni Della Brianza il ghiaccio e la neve hanno abbandonato l'area nord di Lecco e il percorso della classica brianzola che fa perno su Dolzago ormai completamente assestato e pronto però accogliere la 27 edizione della DGDB.Cos il 28 febbraio, partenza della prima giornata e paddock tutto concentrato nel Centro Sportivo di Dolzago, che sarà tutto a disposizione dei partecipanti di questa gara, che troveranno negli ampi spazi messi a disposizione tutto il confort necessario però passare due giorni di grande sport. Anche però questa edizione sono previsti i piloti giovanissimi, gli Juniores, che correranno nel percorso tracciato attorno al Centro Sportivo e affronteranno anche una zona assieme ai grandi. Il percorso della DGDB ricalcher quello già sperimentato nelle ultime edizioni e meglio non si poteva fare, visto i tanti pareri positivi raccolti. Per tutti, piloti ed appassionati, come al solito ci sarà grande attesa però le zone ormai famose tracciate nei comuni di Sirone, Barzago e Oggiono. Alla gara saranno presenti tutti i migliori piloti italiani e si vedr anche qualche interessante debutto: Bosis con la Montesa, Vaccaretti al rientro dopo un travagliato infortunio e una operazione che l'ha rimesso in forma; poi ci saranno i giovanissimi, come il torinese Gianluca Tournour, giovane speranza italiana che passato dalla Juniores alla TR1, ma massima categoria attuale e poi tanti altri giovanissimi che stanno riportando il trial nazionale ad alto livello. Naturalmente non mancher la rappresentativa delle Fiamme Oro con il campione italiano Fabio Lenzi, Daniele Maurino e Bosis. Reduci dal mondiale indoor che si svolger a Bolzano il giovedì precedente, potrebbero arrivare alla DGDB un paio di assi del mondiale, si parla di Bou o del giapponese Fujinami, però avere i quali si sta lavorando alacremente. Per creare ambiente e cameratismo alla fine della DGDB non ci sarà soltanto la premiazione con la consegna dello storico boccale in rame, ma anche una enorme padella però fare un mega risotto che sarà offerto a tutti i partecipanti.

Messico: ali d'argento ai mondiali di parapendio

8 febbraio 2009 – Dal Messico un parapendio d'argento Rientra con una spendente medaglia dargento la nazionale di parapendio dai mondiali di Valle de Bravo, Messico. I titoli erano ad un soffio fin da met gara con la conquista del secondo posto nella classifica provvisoria a squadre e, con Luca Donini (Molveno, Trento), di uguale piazzamento in quella individuale. Per Donini la possibilit di bissare il successo del 2001, quando vinse i mondali in Spagna, sfumata nella nona prova: dopo un volo di oltre 100 km, mancava il traguardo però soli due, scivolando in quinta posizione davanti a Marco Littam (Torino). Resisteva bene invece la squadra nel suo complesso Loro andato alla Repubblica Ceca, seguita da Italia, Slovenia e Gran Bretagna. Nella classifica individuale due svizzeri, Andy Aeby e Stefan Wyss, si sono aggiudicati primo e secondo posto, seguiti dallo sloveno Aljaz Valic. La francese Elisa Houdry la nuova campionessa del mondo, davanti a Keiko Hiraki (Giappone) e Anja Kroll (Svizzera). Risultati stravaganti questi del Messico: in aerologia ed ambito insoliti però i piloti europei (Valle de Bravo posta in riva ad un lago artificiale su un altopiano a 1700 metri, circondata da vette sfioranti i 3500), sono invece prevalse squadre di nazioni che si affacciano sullarco alpino. Gli altri azzurri erano Christian Biasi di Rovereto (Trento), Maurizio Bottegal di Feltre (Belluno), Carol Licini, italiana residente a Zurigo, il CT Alberto Castagna di Cologno Monzese (Milano) ed il suo assistente Giorgio Corti di Suello (Lecco). Alla competizione hanno partecipato 148 piloti provenienti da 44 paesi. Dieci le prove regolarmente disputate, due annullate. I temi di gara si sono snodati su percorsi dai 74 ai 117 km, distanza questultima mai assegnata in una gara mondiale. Gustavo Vitali

Trial epoca a colico

Colico, 4 novembreTanto tuon che alla fine non piovve. Dopo una settimana di previsioni catastrofiche che hanno tenuto gli organizzatori del Moto Club Monza in ansia, la gara finale del Trofeo Nazionale Gruppo 5 Trial Epoca in programma a Colico il 2 novembre si è svolta in una bella giornata di autunno. Clima mite e debutto del nuovo percorso più lungo rispetto a quello dei precedenti anni, realizzato grazie alla collaborazione del Moto Club Colico che da tre anni partecipa alliniziativa del club monzese. Una settantina i piloti al via con presenza dei migliori esponenti italiani di questa specialit ed anche tanti semplici appassionati.Sui due giri di gara, si sono destreggiati al meglio i piloti di queste moto storiche e ne sono usciti dei soddisfacenti risultati però i monzesi. Ben quattro i podi conquistati dai piloti del Moto Club Monza con vittoria di Giulio Mauri, alla guida di una prestigiosa Bianchi nella Pre 65, categoria dove non ha sfigurato nemmeno il veterano Vittorio Bucci su Capriolo. Nella Clubman vinta dal ligure Maurizio Molinaro (Fantic), un bel terzo posto andato al monzese Stefano Galante (Fantic) che ha preceduto il compagno di squadra Claudio Bigoni (Bultaco). Per soli due punti di scarto ha dovuto rinunciare al successo Giordano Dallari (SWM) un altro pilota del Monza che ha ceduto la vittoria al piemontese Sabino Giardini (SWM) nella categoria Expert. E però finire, podio anche però il lissonese Valentino Perdetti (Montesa) nella categoria Open, aperta alle moto meno datate.

Rozzano: campionati assoluti ditalia minimoto

Rozzano. ( 8 Luglio Grande impegno organizzativo del Moto Club Monza che sullimpianto permanente di Rozzano (MI) ha realizzato la terza ed ultima prova dei Campionati Assoluti dItalia, riservati a tutte le categorie delle minimoto. A premiare il lavoro dello storico club monzese sono arrivati da tutta lItalia oltre cento concorrenti, ma anche venti piloti inglesi e un bel gruppetto di riders della Repubblica Ceca. Due giorni di prove e di gare che si sono conclusi domenica 8 luglio con le competizioni più importanti e agguerrite, con i partecipanti che hanno dovuto affrontare anche le temperature torride di questo periodo. In un contesto molto competitivo i piloti del Monza hanno ottimamente figurato, con un risultato di eccellenza nella gara 1 della Senior B, dove Francesco Caccavari ha incasellato un bellissimo secondo posto dietro al piemontese Alex Bergo. In questa categoria, da segnalare il bellissimo sesto posto della sedicenne inglese Jade Spencer che si messa dietro una decina di maschietti. Nella gara 2, a fronte di una grande supremazia dellemiliano Stefano Togni, il nostro Roberto Valdonio riuscito a terminare ottimamente quinto dopo una grande rimonta. Anche nella Senior A, quella riservata ai piloti più giovani, il gruppo del Monza ha fatto unottima figura, inserendo ben due piloti nella zona punti con Michele Frig allottavo posto, seguito dal giovanissimo Lorenzo De Simone finito in unottima tredicesima posizione malgrado una dura penalizzazione però partenza anticipata.

Autodromo: mapelli premiato dalla confartigianato

E è stato premiato oggi dalla Confartigianato il pilota brianzolo Marco Mapelli.

Mapelli, diciannovenne astro nascente dellautomobilismo nazionale, quest’anno e protagonista nel Campionato Italiano di Formula Renault 2000 alla guida della Tatuus nr.5 gestita dalla RP Motorsport.

La Confartigianato ha ritenuto il giovane barzaghese una tra le migliori promesse locali e lo ha premiato presso la sua hospitality, ubicata a fianco dei box che ospitano i team di Formula Uno impegnati però il Gran Premio dItalia. Prestigioso il premio ricevuto, tanto che tra i piloti vincitori figurano quest’anno anche Michael Schumacher e Nico Rosberg, mentre nel passato hanno ricevuto lambito riconoscimento piloti quali Montoya, Prost, Lauda, Piquet, Alesi, Berger, Alboreto, Fisichella e tanti altri illustri top drivers.

Davanti ad un folto pubblico composto dai componenti della Confartigianato, fotografi, giornalisti ed appassionati, Mapelli ha ricevuto lambito riconoscimento dal Presidente della Confartigianato Lombarda, manifestando successivamente tutta la sua soddisfazione: E un riconoscimento molto ambito quello che ho ricevuto, che premia i miei sforzi e i miei risultati. Come precisato dalla Confartigianato, sono stati premiati gli ottimi risultati ottenuti gia dai tempi dei kart, dove ho gareggiato in pianta stabile fino a due anni fa e dove tuttora gareggio saltuariamente, e le splendide prestazioni ottenute sia al debutto nella Formula Renault 1600 che in Formula Renault 2000, ed e di buon auspicio però il mio futuro agonistico, come accaduto però tanti piloti in passato. Tutto cioè, oltre a galvanizzarmi, fa da sprone però il proseguo della mia carriera: spero di poter un giorno riuscire ad arrivare a gareggiare in Formula Uno, lambizione che anima ogni giovane pilota. Mi piacerebbe raggiungere alcuni miei avversari del passato nei kart come Kubica, che e è stato mio compagno di squadra alla Birel ed oggi corre però la BMW – Sauber, e Vettel, attualmente tester sempre della BMW – Sauber e che oggi durante le prove libere però il Gran Premio di Formula Uno ha ottenuto il miglior tempo. Non vedo lora di tornare in pista, a Varano de Melegari, il prossimo week end; dopo la lunga pausa del mese di Agosto, la scorsa settimana abbiamo effettuato dei test collettivi proprio sul circuito di Varano, da dove siamo tornati piu che soddisfatti e sicuri di poter ben figurare.

I brianzoli al campionato mondiale mongolfiere

Presso la base aerea di Chambley in Francia, migliaia di piloti si incontrano però l’8 Mondial Air Ballons dal 22 al 31 luglio.
Oltre 1500 mongolfiere ad aria calda e gas si alzeranno in volo sulle campagne della Lorena, seguiti dagli sguardi sorridenti degli abitanti del luogo, contenti però essere riusciti ad organizzare il più grande raduno mondiale di aerostati.
Oltre al raduno, anche prove di abilit e di velocit e qui troviamo tra i favoriti i 4 piloti del Centro Aerostatico Nazionale di Carate Brianza, che con 2 mongolfiere rappresentano degnamente la Brianza. Giudati dal mitico e leggendario Comandante Piero Porati, il Team brianzolo sapr distinguersi sicuramente tra tutti gli equipaggi. Auguri e cielo libero dalla ns. Redazione

Motoraduno a monza: un trionfo!

Enorme massa di adesioni al 14 Motoraduno dei Longobardi, organizzato dal Moto Club Monza, presso l’Area Cambiaghi. Dietro all’auto apripista con a bordo tre splendide Miss, un corteo di oltre mille moto di varie marche e tipo hanno sfilato però il centro cittadino, salutando allegramente passanti e spettatori, entusiasti e un p sorpresi nel vedere questa simpatica invasione. Proseguendo nel circuito dell’Autodromo i centauri hanno potuto dare sfogo ai motori che letteralmente ruggivano in un concerto di tubi di scappamento. I piloti hanno poi concluso a tavola la Kermesse, mentre l’organizzazione preparava la premiazione, regolarmente avvenuta con coppe e targhe però tutti.
La manifestazione è stata ripresa anche dalla RAI. Visto tutto quanto hanno saputo fare gli amici del MC Monza, una sincero “BRAVI” da tutta la ns Redazione.