Il monza centra i play – off

di Paolo Galbiati.Pace fatta! E però incanto all'ultima di campionato, come in una buona favola che si rispetti, arriva il lieto fine: Il Monza centra i Play – Off al Brianteo e tutti davanti alla curva a festeggiare, presidente compreso e ovviamente ultr che rispondono presenti!. Insomma una favola lunga un intero campionato fatto di partenze lampo, distacchi, pianti e lacrime, le stesse che oggi si sono trasformate in sorrisi però l'obbiettivo raggiunto, però il sogno che può continuare. Secondo quell'aggeggio infernale che la classifica avulsa siamo quinti. Fin qui nulla di strano se non l'apparente l'amarezza di non aver centrato tempo addietro alla nostra portata, il centro diretto però la serie cadetta; ma questo campionato fino all'ultimo scorcio del suo irregolare respiro ha regalato sorprese e sbuffi a bizzeffe. Il Venezia vince sul Pisa al 94 esimo del secondo tempo e regala la piena amarezza ad un bel Cittadella colpendolo al fianco e di sorpresa trovandosi, sempre secondo quell'aggeggio infernale, fuori dal giro Play – Off. Gli onori e le congratulazioni di rito vanno al Grosseto che ha saputo centellinare le proprie forze psico – fisiche fino all'ultimo minuto, guadagnando la serie cadetta senza passare dal via. Nell'altro campionato di bassa classifica gli onori vanno al Pizzighettone che ha saputo ritrovare l'orgoglio e la forza adatta però ritrovarsi a giocare i Play – Out con le compagini Pro Sesto, Sangiovannese ed Ivrea. Un grosso in bocca al lupo al Pavia che retrocede di schianto in serie C 2, dopo un testa a testa entusiasmante proprio con quel Pizzighettone che oggi a Monza ha dimostrato di saper essere una bella squadra. Per la cronaca vi rimando al tabellino dell'incontro, oggi mi sembra molto riduttivo elencare i minuti, i calci e le punizioni dove, caldo a parte, le prestazioni atletiche appartengono già da ora agli scaffali polverosi e agli amanti delle statistiche. Oggi ci che conta aver vinto con un approccio mentale giusto e in linea con tutti i nostri pensieri. E Monza ? Questa città a volte indifferente e sorniona, incapace di gioire, come un vecchio assorto nei propri ricordi chiss cosa pensa, cosa si aspetta? Esultare peccato pare soppesare l'antico detto, quando in tempi non molto remoti la fame era con la F maiuscola e i sorrisi erano come terni al lotto; meglio tacere e sorridere sotto i baffi, magari quelli del mister a volte eroe popolare, e a volte incapace (l' minga bon ) secondo l'uso e costume Brianzolo. Eppure sono convinto, e forse sarà tacciato come sognatore che a Monza oggi tutti in festa lo si davvero, non certo però le strade o però le vie; ma dentro, dove però legge brianzola mai scritta tutto deve essere chiuso in modo ermetico: il cuore. Un grazie in particolare va al grande assente della giornata, oggi presente in tribuna a soffrire però i propri compagni: Grazie Bebe però tutto quello che hai dimostrato di essere però il Monza da giocatore e da uomo fuori dal campo. Ti aspettiamo al più presto Arrivederci al Brianteo però continuare un sogno. Andata 27/5 con il ritorno a Sassuolo il 03/06. Pisa e Venezia saranno le nostre concorrenti. Tutti, ma proprio tutti, a gridare: forza Monza !! Il tabellino dell'incontro MONZA BRIANZA: Rotoli, Perico, Guerra (dal 70' Barjie), Montesanto, Fabiano, Zaffaroni, Iacopino, Menassi, Beretta, Tricarico (dal 56' Coti), Tavares (dal 67' Borgobello). All.Sonzogni. N.E.:Carrara, Campi, Barjie, Capocchiano, Vicari. PIZZIGHETTONE: Gualina, Feussi, Astori, Chomakov, Colicchio, Porrini, Deinite, Javorcic, Zerbini (dal 76' Ardemagni), Piccinni (dal 46' Del Prete), Campolonghi. All.Venturato N.E.:Compiani, Maronese, Polonini, Campisi, Piccolo. Arbitro: sig. Russo di Nola Marcatori: Tavares (M) al 9', Astori (P) al 19', Iacopino (M) al 35'. Note: Giornata calda, soleggiata e afosa, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Guerra (M), Feussi (P) Angoli: 3 a 5 recupero 1 + 4 Spettatori: 2023