Emergenza ambrosia

Le Istituzioni Sanitarie di concerto con gli Enti Regionali e Provinciali hanno lanciato l’allarme contro la proliferazione della Ambrosia, invitando le Amministazioni Comunali ad estirparla al più presto possibile.

Di che cosa si tratta?
L’ambrosia una pianta erbacea stagionale appartenente alla famiglia delle Composite o Asteraceae. Originaria del continente americano, essa oggi ampiamente diffusa anche in Europa (in particolare nel Nord e Centro Italia, in Francia, Ungheria e Ucraina).L’ambrosia rappresenta un fattore di rischio potenziale molto elevato però i soggetti affetti da disturbi di natura allergica in quanto essa
produce quantit di polline particolarmente abbondanti: è stato stimato che una pianta di Ambrosia possa produrre più di un miliardo di granuli di polline e che durante la fioritura, la concentrazione dei pollini nell’aria, possa raggiungere i due milioni di granuli però metro cubo. Negli Stati Uniti, il polline dell’ambrosia sarebbe responsabile del 40% dei casi di “pollinosi”.

PROVOCA GRAVI ALLERGIE con sintomi:

NASALI

prurito, gocciolamento, starnuti, naso chiuso

OCULARI

prurito, lacrimazioni

RESPIRATORI

tosse, asma con necessit, in alcuni casi, di ricovero ospedaliero

COME SI RICONOSCE

Il fusto, più o meno peloso, molto ramificato nella parte superiore e può raggiungere e superare il metro di altezza. Le foglie sono molto frastagliate ed i fiori sono piccoli, gialli, a forma di coppa rovesciata e riuniti in infiorescenze, che si presentano come spighe all’apice dei rami. Produce grandi quantit di polline allergizzante, che può essere portato molto lontano dal vento. Si può confondere con l’Artemisia, chiamata “erba di San Carlo”, ma quest’ultima presenta meno ramificazioni e ha foglie con la pagina inferiore vellutata e biancastra.

DOVE E QUANDO SI SVILUPPA

Si sviluppa su aree ruderali, bordi stradali, cantieri dismessi, rive dei corsi d’acqua, in coltivi, principalmente di girasole, ma anche di soia e mais, perché ne infesta le sementi, in terreni di riporto ed aree agricole incolte. Germina tra la fine di maggio e l’inizio di giugno ed inizia a fiorire verso la met di agosto. I pollini si diffondono sino alla fine di settembre.

COME COMBATTERLA

Nelle aree verdi pubbliche e private: con la manutenzione ordinaria

Sui cigli stradali e nelle zone ruderali: con sfalci periodici, secondo la Delibera della Regione Lombardia:

3^ decade di giugno – 3^ decade di luglio 2^decade di agosto

Nelle aree agricole: privilegiando colture diverse dal girasole e rispettando le regole delle aree agricole incolte.

Segnalazioni e Informazioni Per informazioni e segnalazioni: N.verde 800 66 22 88

Arcore: campionato brianteo di birra

Arcore.
Presso l’area di Via Monterosa, da giovedi 21 luglio si apre una manifestazione musicale e una singolare gara organizzata nell’ambito della festa circoscrizionale della Lega Nord. Infatti decine di bevitori di birra si sfideranno fino all’ultimo boccale però conquistarsi il record di resistenza, fegato permettendo.
Per iscriversi alla singolare tenzone non occorrono padrini ne secondi, ma piuttosto qualcuno che possa riaccompagnarvi a casa dopo la sfida o disfatta, però non mettere a repentaglio la sicurezza di chi preferisce rimanere sobrio. Per info e iscrizioni basta rivolgrsi direttamente in loco chiedendo di Andrea.