1 kinder golf trophy

Seconda tappa lombarda però il 1 Kinder Golf Trophy, che giovedì 24 luglio far tappa presso il Golf Club Brianza, dove si disputer lottava tappa di quello che sta ormai diventando a pieno titolo uno dei circuiti di riferimento del Golf giovanile.Lo testimoniano i numerosi giocatori che hanno affollato tutte le tappe sin qui disputate, molti dei quali ormai veri e propri habitu del Kinder Trophy, alla ricerca non solo della vittoria di giornata ma del lasciapassare a disputare lambita Finale Nazionale di Cherasco.Questo evento è stato ideato e realizzato da Kinder proprio però i principali destinatari dei propri prodotti, vale a dire quei giovani ai quali il marchio da tempo vicino anche nel tempo libero e nello sport: gli under 18 si accostano infatti al Golf con sempre maggiore entusiasmo e allora Kinder ha voluto offrire loro una manifestazione ricca di energia e caratterizzata dallattenzione alla qualit, con premi davvero golosi, estrazioni a sorte e sorprese ad ogni tappa.Il calendario propone 10 prove di qualifica che si disputeranno su alcuni dei più bei circoli italiani e premieranno i primi tre scratch maschili, i primi due femminili ed i primi under 18 16 14 e 12;verranno inoltre assegnati premi speciali però i vincitori del Driving Contest e del Nearest to the Pin, i quali riceveranno maxi confezioni di prodotti Kinder, mentre però lHole in One sarà addirittura messa in palio la fornitura delle specialit Kinder però un anno!Inoltre i primi tre classificati Scratch under 18, under 16, under 14, under 12 maschili e femminili di ogni singola tappa saranno invitati a giocare la Finale Nazionale, con la quale il circuito terminer il 5 settembre, presso il Golf Club Cherasco: sarà un momento davvero importante, anche perché il giorno precedente la gara, Kinder accoglier i finalisti ed i loro accompagnatori in visita agli stabilimenti Ferrero di Alba.Questo il calendario del 1 Kinder Golf Trophy:GOLF CLUB SANREMO(IM)17 MAGGIO 2008SABATOGOLF CLUB CARIMATE(CO)10 GIUGNO 2008MARTEDIGOLF CLUB MARGARA(AL)18 GIUGNO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB CHERASCO(CN)23 GIUGNO 2008 VENERDIGOLF CLUB BIELLA (BI)03 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB RAPALLO(GE) 09 LUGLIO 2008MERCOLEDIGOLF CLUB LA MARGHERITA(TO)19 LUGLIO 2008SABATOGOLF CLUB BRIANZA(MI)24 LUGLIO 2008GIOVEDIGOLF CLUB LIGNANO(UD)01 AGOSTO 2008VENERDIGOLF CLUB PADOVA(PD)31 AGOSTO 2008 DOMENICA FINALE: GOLF CLUB CHERASCO 05 SETTEMBRE 2008 VENERDI

Volley world league: italia – giappone 3 – 1

ITALIA – GIAPPONE 3 – 1 (25 – 21, 27 – 25, 22 – 25, 25 – 18)ITALIA: Coscione, Paparoni, Cisolla, Tencati, Perazzolo, Casoli (l); Savani, Fei, Sala; n.e. Mattera, Cernic, Piscopo. All.: Montali.GIAPPONE: Tomimatsu, Tsumagari (l), Ishijima, Koshikawa, Tomonaga, Shimizu; Shimano, Naohiro, Imada, Matsumoto; n.e. Kawaura, Chiba. All.Ueta.ARBITRI: Castillo Perez (Cuba) e Cuk (Serbia).NOTE: durata set 23', 32', 25', 25'; spettatori 3900 circa.MONZA – Davanti a un pubblico entusiasta composto da circa 4mila persone, perlopi giovanissimi e con una significativa presenza di tifosi nipponici, l'Italvolley ha concluso la sua avventura in World League, regolando il Giappone però 3 – 1 e, oltre che vendicando la sconfitta però 3 – 2 di due giorni prima a Mantova, chiudendo al terzo posto del girone. Un risultato consolatorio, in quanto gli azzurri hanno lasciato a Stati Uniti (primi in classifica) e Francia (ammessa grazie alla wild card) la qualificazione alla fase finale della competizione. Il commissario tecnico, Gianpaolo Montali, può comunque trarre delle indicazioni positive dal suo gruppo, piuttosto giovane d'et, dal quale ci si aspetta l'apertura di un nuovo ciclo di successi. Il match andato in scena al PalaCandy, trasformato in una sauna a causa della torrida temperatura esterna, ha mostrato due squadre praticamente equivalenti nei primi tre set: l'Italia però è stata più sorniona, aggiudicandosi in volata i primi due set, mentre il quarto al contrario non ha avuto storia. Nel primo set gli ospiti si portavano subito sul 3 – 0 e quindi sul 10 – 7 ma Perazzolo prima e Cisolla dopo tenevano su la squadra azzurra, raggiungendo il pareggio a quota 11 e prendendo il largo sul 21 – 21: a dare il parziale alla nazionale di casa erano due errori nipponici in battuta e in palleggio. Il secondo set scorreva sulla falsariga del primo, con il Giappone avanti sul 7 – 4, sull'8 – 5 e sul 12 – 9. Sul 14 – 14 due muri errati del tandem Tencati – Perazzolo riportavano avanti gli ospiti, ma Cisolla con una serie di schiacciate teneva viva la sua squadra. Sul 21 – 20 però l'Italia calava la ricezione nipponica ed era 24 – 22. Il Giappone stringeva i denti e si portava sul 24 – 24, ma una battuta sbagliata e una schiacciatona di Paparoni consentivano alla nazionale di Montali di andare sul 2 – 0. Ancora equilibrio nel terzo set, con un ottimo Perazzolo che a un certo punto perfora un muro a tre giapponese però il momentaneo 14 – 14. Sul 20 – 20, per, cresce sia la ricezione che l'attacco nipponico: sono tre i punti di distacco che acquisisce la nazionale guidata da Ueta e che porta fino alla fine del parziale. Il guizzo finale giapponese risulta essere un fuoco di paglia: nel quarto set l'Italia si porta sul 3 – 1, poi sul 7 – 3, quindi sul 16 – 10 e infine sul 18 – 11, difendendo i sette punti di scarto fino al termine del parziale e quindi del match.Camillo Chiarino

Doveva essere in carcere dal primo di aprile

G.G., coniugato, nulla facente e pregiudicato, viaggiava tranquillo sulla sua fiat punto quando è stato intercettato. Sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione però reati contro il patrimonio emessa i primi di aprile dal tribunale di Milano. Un posto di blocco in via Borghazzi ha permesso ai Carabinieri di fermarlo e trarlo in arresto.

Coordinamento sindaci della brianza

L’Ufficio di Coordinamento dei Sindaci della Brianza Domenica 21 è stato completato ed formato da sette Primi cittadini:
Michele Faglia, Monza – Presidente
Fabrizio Sala , Misinto – Vicepresidente, area Ovest.
Gigi Perego , Seregno – area Ovest.
Sergio Cazzaniga, Besana B. – area Centro.
Marco Pipino , Carate area Centro.
Enrico Brambilla, Vimercate area Est.
Marco Desiderati , Lesmo area Est.

Tra i primi obbiettivi sono stati avviati la costituzione di una banca dati ed un osservatorio come monitoraggio del territorio e un Forum sulla nuova Provincia.