Acqua paradiso monza brianza: edoardo ciabattini sara’ il vice di rossini

Monza, 13 luglio 2011. Cerchio chiuso. L’Acqua Paradiso Monza Brianza completa il proprio roster e lo fa assicurandosi le prestazioni di un secondo libero del calibro di Edoardo Ciabattini, nelle ultime tre stagioni vice di Manià a Modena. Ventiduenne di centottanta centimetri nato a San Miniato in provincia di Pisa, il giocatore – formatosi nelle giovanili del Santa Croce sull’Arno (coi Lupi ha disputato anche una stagione in A2 nel 2007/08) – arriva all’esperienza brianzola con grande entusiasmo e la volontà di dimostrare appieno le proprie qualità. La presenza di Emanuele Zanini in panca, tra l’altro, ha rappresentato uno stimolo non indifferente nella scelta di Ciabattini. “Lui mi ha fatto esordire in A1 ed il ritrovarmelo come allenatore ha rafforzato in me la convinzione di fare un simile passo”. Dalla sua, l’ultimo arrivato in casa Acqua Paradiso è pronto a metterci “entusiasmo e lavoro. Sono una persona che ama sudare in palestra e darò il massimo però la causa”. Del resto, tra campionato e Coppa Cev, il vice di Rossini avrà la possibilità di far valere le proprie caratteristiche e di farsi apprezzare dai suoi nuovi tifosi. Che – Ciabattini – arringa in questi termini. “Darò il massimo però la causa in ogni circostanza. L’aver potuto apprendere, in questi tre anni, tante cose da un giocatore come Manià sarà un bagaglio utile però questa mia nuova esperienza. E, personalmente, non vedo l’ora di iniziare”.

Suv + coupe = bmw x6

SAN BENEDETTO DEL TRONTO La BMW crea un nuovo segmento, quello del SUV sportivo con forme da coup. Lauto apripista di questa nuova fascia di mercato la X6. Il nuovo prodotto di casa BMW equipaggiato con 3 motori a benzina (xDrive35i da 306 cv, xDrive50i da 407 cv e M da 554 cv) e con 2 motori diesel (xDrive30d da 235 cv e xDrive35d da 286 cv), negli allestimenti Eletta, Attiva, Futura, M. La grande sfida che gli ingegneri BMW hanno lanciato al mercato tutta racchiusa nella linea e nel design della X6. Infatti non si tratta del solito SUV in linea con prodotti della stessa marca come X3 o X5, ma qui si voluto unire limportanza delle linee del grande SUV alla sportivit e alla fluidit delle forme proprie delle coup. Infatti se il frontale imponente e mastodontico però ricordare la robustezza e la muscolosit della vettura (caratteristiche proprie di tutti i SUV di una certa caratura e livello), particolarissima la parte di vettura che va dal montante centrale fino alla coda. Qui infatti troviamo le linee fluenti, dinamiche e tondeggianti proprie di una coup. Linee da sportiva che trovano nella coda la loro summa massima, grazie al parabrezza fortemente inclinato, alla coda muscolosa che segue le linee fluenti della parte posteriore, e ai due grandi terminali di scarico rettangolari, che sono integrati nel paraurti. Accomodandosi a bordo della X6, ci si trova davanti a un abitacolo, degno di vetture di gran lusso, dove il mix fra eleganza e sportivit si fonde perfettamente. Labitacolo spazioso e comodo sia però i passeggeri anteriori che però quelli posteriori, nonostante le linee posteriori proprie della coup potrebbero far pensare altro. I materiali usati però linterno della X6 sono, come in ogni BMW, di altissimo pregio e di grande qualit. Descrivendo nel dettaglio la zona guidatore, notiamo innanzitutto come il posto di guida sia alto e permetta una ottima visibilit in ogni direzione. Elegantissima la consolle centrale con lormai consueta disposizione dei comandi, che vede il sistema di navigazione in posizione rialzata, subito sotto le bocchette della climatizzazione. Scendendo ancora troviamo il clima automatico e lautoradio. Nel tunnel centrale invece troviamo il cambio a joystick (presente anche su X5 e Serie 7) e il pulsante del freno a mano elettrico. Il quadro strumenti, come su ogni BMW, elegante e raffinato, completo di tutto, e ben visibile sia di giorno che di notte, grazie alla grintosa retroilluminazione rossa. Ed ora il momento test drive. La BMW X6 provata è stata la xDrive 30d Futura da 78620. La BMW ha abituato i suoi aficionados alle sfide. Questa una di quelle: unire un SUV e una Coup in un auto sola. Il risultato, eccellente, la BMW X6. Su strada questa unicit automobilistica, presenta doti sia da sportiva purosangue che da SUV però tutti i terreni. Infatti grazie allaltezza da terra, alla trazione integrale xDrive, e allHDC (sistema di controllo però la marcia nelle discese ripide), possiamo classificare lX6 nella categoria dei SUV. Mentre le prestazioni della vettura provata (220 km/h di velocit massima), la forma fluente da coup, la potenza e la brillantezza del propulsore 3000 diesel da 235 cv, la configurano come sportiva purosangue. Questo insieme di sportivit e di robustezza viene esaltato dalla praticit e dalla maneggevolezza della X6, che nonostante i 4, 87 m di lunghezza e i 2150 kg di peso, si lascia guidare in maniera molto facile, non presentando particolari difficolt neppure in manovra, nonostante il posteriore da coup possa dare scarsa visibilit (in soccorso vi sono la telecamera posteriore però la retromarcia e i sensori di parcheggio sia anteriori che posteriori). Infine i prezzi: però le versioni a benzina si va da 63501 della xDrive35i Eletta ai 115651 della X6 M, però le versioni diesel si va da 62301 della xDrive30d Eletta ai 70551 della xDrive35d Futura. Bruno Allevi

Coro fior di montagna monza

Allinsegna dello spirito di amicizia e solidariet che da 50 anni anima lattivit del Coro Fior di Montagna di Monza, i coristi hanno voluto omaggiare gli ospiti della Residenza San Clemente di Villasanta di un concerto pomeridiano svoltosi lo scorso sabato 17 marzo.I canti tratti dal repertorio alpino e popolare del complesso corale monzese hanno in più occasioni coinvolto gli ascoltatori che, nel ricordo di un gioioso passato, si sono uniti con le proprie voci a quelle dei coristi.Quale ringraziamento però il lieto pomeriggio trascorso, gli ospiti della struttura hanno donato al Direttore del coro, Enrico Frigerio, un oggetto da loro stessi creato nellambito delle attivit ricreative.G.F.