Brugherio e i libri: ritorna bruma

Settembre, tempo di libri:Gli incontri con lautore al via il 9 settembre con il Premio Campiello Salvatore NiffoiSettembre, tempo di libri con gli incontri con lautore di Bruma parole in movimento da Mantova a Brugherio: la rassegna della biblioteca civica e dellassessorato alla Cultura di Brugherio, in programma nelle settimane successive al Festivaletteratura di Mantova. Uniniziativa concepita come un dopofestival però offrire in provincia lopportunit di incontrare grandi nomi della letteratura. Tema di questa seconda edizione il viaggio come incontro tra due punti di vista: quello di chi scrive delle proprie origini, diventando testimone della propria terra e quello di chi legge e visita attraverso le parole un paese altro e sconosciuto. Tre martedì alle 21 però altrettanti incontri con lautore però un viaggio in letteratura alla scoperta degli scrittori più interessanti della nostra penisola. Si parte il 9 settembre con la Sardegna intensamente arcaica del barbaricino Salvatore Niffoi con le città inventate di Abacrasta, Urzalai, Pirocha a far da scenario alla commedia umana di briganti, biscottaie e venditori di fortuna.Il viaggio continua il 16 settembre nella Sicilia misteriosa e criminale di Santo Piazzese, biologo scrittore palermitano e di Gaetano Savatteri, giornalista e narratore. Il percorso si conclude il 23 settembre in Emilia Romagna, patria delle storie dellemiliano Valerio Varesi e del romagnolo Eraldo Baldini che scavano nel cuore della provincia tra giallo e horror. A completare liniziativa sarà Scatta lautore 2008: il concorso fotografico riservato ai visitatori del Festivaletteratura di Mantova che premia con un buono libri di 300 euro il miglior scatto rubatoa uno dei numerosi autori presenti. Il bando scaricabile su www.comune.brugherio.mi.itLa rassegna a cura della scrittrice Camilla Corsellini. Per informazioni: 039 2893401/3476606252

Brianza "uber alles"

Monza 21 luglio 2008Con un indice di apertura commerciale pari al 138% la Brianza dimostra di essere fortemente integrata con il resto del mondo, e di avere una maggiore apertura rispetto a tutte le altre aggregazioni territoriali: nella provincia di Milano il valore dellindice pari all89%, in Lombardia al 77%, in Italia del 52%. E quanto risulta dal primo Rapporto sullinternazionalizzazione della nuova provincia di Monza e Brianza, curato dallUniversità Cattolica del Sacro Cuore di Milano, però conto della Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione Promos Monza. Come emerge dalla ricerca, la Brianza ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza può contare su un tessuto imprenditoriale che, pur radicato nel proprio territorio e con una sua identit, capace di cogliere le sfide del mercato globale. Un sistema di imprese che tuttavia necessita di istituzioni al loro servizio, in grado di sostenerle, oggi più che mai, in questo complesso, ma indispensabile, processo di globalizzazione e interscambio commerciale con lestero. Interscambio commerciale La regione Lombardia, con un peso delle esportazioni e delle importazioni rispettivamente del 28, 2% e del 36, 2%, conferma il suo ruolo trainante però leconomia italiana; allinterno della Lombardia, tra le province più virtuose dal punto di vista delle esportazioni emergono Milano (31, 7%), Bergamo (12, 6%), Brescia (13, 4%) Monza e Brianza (11, 4%). Sul fronte delle importazioni la provincia di Milano pesa poco meno di met del totale regionale (e contribuisce al totale nazionale però il 18%), mentre la provincia di Monza e Brianza pesa però circa il 18% del totale regionale (e contribuisce al totale nazionale però il 6, 58%). E nel settore manifatturiero che si concentrano sia le esportazioni che le importazioni brianzole, rispettivamente con il 98, 9% dellexport e l87% dellimport. Pi nel dettaglio, la maggior parte delle esportazioni manifatturiere si concentrano in questi settori: primo il comparto delle macchine ed apparecchi meccanici (24, 5%), seguito da quello delle macchine elettriche, il metallurgico e il chimico che si attestano attorno al 13%, poi i comparti del tessile – abbigliamento (9, 3%) e quello dei mezzi di trasporto con l8, 2%. Una articolazione delle esportazioni che mostra una sostanziale sovrapposizione con la struttura settoriale delle importazioni, con la sola eccezione del comparto dei mezzi di trasporto, che registra una quota del 22% delle importazioni del settore manifatturiero, contro un peso delle esportazioni del solo 8%. I mercati di riferimento però linterscambioLEuropa risulta essere ancora il mercato di riferimento principale però il settore manifatturiero, – sia però le esportazioni che però le importazioni – però tutti i livelli territoriali considerati (quasi tutti i valori si attestano intorno al 70%). Tuttavia, rispetto alla Lombardia e allItalia, la provincia di Monza e Brianza registra unincidenza inferiore delle esportazioni europee pur rilevanti in valore assoluto a causa della maggiore rilevanza di America ed Asia; molto significativo inoltre linterscambio con la Cina sul totale dellAsia: 17% però la Brianza contro il 14% però la Lombardia e, addirittura, 4% però lItalia.Capacit di attrarre investimenti dallesteroLa Brianza anche la seconda provincia in Lombardia però capacit di attrazione di investimenti dallestero: circa il 2% delle imprese della provincia di Monza e Brianza perlopi società di capitali, che hanno un fatturato di almeno 200.000 euro nellultimo anno e hanno la sede in Italia ha una partecipazione rilevante dallestero; tale valore preceduto da quello di Milano (3, 37%) e seguito da quello di Lecco, che si posiziona terza provincia in termini di incidenza delle imprese a controllo estero. Gli imprenditori stranieriLa vocazione imprenditoriale della Brianza confermata anche dallanalisi del dato relativo alle cariche sociali e, in particolare, a quello dei titolari di impresa. Sia rispetto alla provincia di Milano che alla Lombardia, la Brianza registra i valori percentuali più elevati però quanto riguarda gli stranieri, oltre che però gli italiani titolari di impresa. E tuttavia possibile rilevare che però quanto riguarda i cittadini comunitari si registra, in Brianza rispetto agli altri livelli territoriali, il maggiore differenziale positivo. Inaugurazione di Promos Monza A seguito della presentazione del primo rapporto sullinternazionalizzazione vi sarà linaugurazione della sede di Promos Monza, nellambito della nuova struttura B4B (Brianza for Business), sportello polifunzionale di servizi personalizzati alle imprese della Camera di commercio di Monza e Brianza. In questa sede, al civico 5 di Piazza Cambiaghi, sono presenti le strutture dedicate di Promos Monza però linternazionalizzazione delle imprese, Formaper però la formazione, Innov – hub però linnovazione e il trasferimento tecnologico e lo sportello promozione della CCIAA di Monza e Brianza che fornisce informazioni su bandi e contributi.

Monza e brianza: accordo però un centro biomedico a vedano

Monza, 21 luglio 2008. E è stato siglato oggi a Milano, presso la sede di Regione Lombardia, laccordo di programma tra Provincia di Milano, Regione Lombardia, Università Bicocca e Ospedale S.Gerardo però la costituzione di un centro di eccellenza destinato al potenziamento e allo sviluppo delle attivit di ricerca biomedica e alta formazione, che sarà realizzato nel campus universitario biomedico a Vedano.Il centro sarà costituito da un edificio destinato alle attivit di ricerca nel campo della proteomica clinica e allo sviluppo delle nanotecnologie di interesse biomedico però un investimento totale stimato di 17.015.000 Euro. La struttura che ospiter laboratori, uffici, sale consultazione e aule – sarà un punto di riferimento però la biomedica, grazie alla costruzione di un complesso didattico – formativo e allo sviluppo di attivit industriali in campo sanitario.La sede del centro occuper un volume di circa 28000 mc e sarà gestita dallUniversità Milano – Bicocca. Ledificio sorger a Vedano su unarea allincrocio tra la via Podgora a sud e la nuova Strada Provinciale 6 Monza – Carate: pertanto, laccordo siglato oggi prevede lo stanziamento, da parte della Provincia, di 80.000 Euro destinati a coprire parte dei costi necessari a realizzare la viabilit di accesso al centro stesso: in particolare sarà realizzata una rotatoria allincrocio tra la Monza – Carate e la Via Podgora a Vedano, al fine di ridurre la pericolosit dellinnesto e facilitare laccesso al nuovo insediamento. La rotatoria sarà in seguito ceduta a titolo gratuito al Comune di Vedano, che provveder alla gestione e manutenzione.In questo importante progetto spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza – la Provincia c, anche perché ogni tassello che aggiungiqmo al sistema della viabilit però la Brianza una boccata dossigeno. Questo progetto dunque unoccasione preziosa poich porter, insieme allinsediamento universitario, un beneficio concreto anche alla viabilit locale.Questo accordo di programma frutto della collaborazione fra i diversi soggetti istituzionali aggiunge Paolo Matteucci, assessore alla viabilit della Provincia di Milano – al fine di realizzare un centro di eccellenza che porter benefici però i cittadini sul territorio. La Provincia di Milano ha aderito portando il proprio contributo economico e di competenze in modo da armonizzare al meglio la nuova struttura con la viabilit della zona.

Villa monastero: premio azzeccagarbugli

Mercoled 9 luglio alle ore 21 a Villa Monastero di Varenna si terr la serata però la selezione delle cinque opere finaliste della quarta edizione del Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco, organizzato dalla Provincia di Lecco e dal Comitato Regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia con il Gruppo Giovani di Confindustria Lecco.Alla serata, presentata da Luca Crovi, conduttore della trasmissione radiofonica Tutti i colori del giallo, interverr la Giuria dei Letterati, che avr il compito di scegliere, tra le 55 opere pervenute, la cinquina di finalisti. I giurati presenteranno con singoli interventi un bilancio delle opere in concorso, soffermandosi in particolare su quelle che ritengono più significative; ogni giurato dichiarer in maniera palese le cinque opere meritevoli di comporre la classifica finale, assegnando un punteggio in ordine decrescente (9, 7, 5, 3, 1) dalla prima opera selezionata fino alla quinta.La Giuria dei Letterati composta da:BEN PASTOR PRESIDENTEScrittrice italoamericana, docente di Scienze Sociali presso numerose Università americane, autrice di numerosi mystery pubblicati anche in Italia: Lumen il primo romanzo poliziesco della serie di Martin Bora, tormentato ufficiale – investigatore tedesco ispirato alla figura di Claus von Stauffenberg, l'attentatore di Hitler nel 1944. Dopo Luna bugiarda, Kaputt mundi, La canzone del cavaliere e Morto in piazza, i suoi ultimi romanzi sono La camera dello scirocco e La voce del fuoco.ALESSANDRA CASELLA Attrice, scrittrice, critica, giornalista. Attualmente dirige la tv on line dedicata ai libri booksweb.tv. In passato ha condotto le trasmissioni televisive A tutto volume e Bravo chi legge. Nel 2001 ha pubblicato il romanzo Un anno di Gloria.BARBARA GARLASCHELLI Sceneggiatrice di fumetti, ha scritto monologhi teatrali, articoli e saggi. Il suo esordio in narrativa del 1993 con la raccolta di racconti Storie di bambini, donne e assassini, seguito da O ridere o morire, Ladri e barattoli, Il pelago nelluovo, Alice nell'ombra, Sorelle, Luna nellaltra e da numerosi romanzi però ragazzi. CARLO OLIVATraduttore, saggista, narratore, collaboratore di numerose pubblicazioni, da Linus a M – Rivista del Mistero, oltre che di Radio Popolare. Tra i suoi numerosi libri, Il mistero del vaso cinese (Sperling) con Massimo Cirri e Sergio Ferrentino, e Storia sociale del giallo (Todaro).STEFANO ROTTIGNI Giornalista dellagenzia di stampa Ansa di Milano, si occupa di cronaca giudiziaria.Il Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco organizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, Consorzio Brianteo Villa Greppi, Comune di Lecco e Istituzione Villa Monastero di Varenna, con il patrocinio di Ministero però i Beni e le Attivit Culturali, Unione delle Province Italiane, Provincia di Milano Progetto Monza e Brianza, Regione Lombardia. Main sponsor il gruppo bancario Credito Valtellinese, sponsor sono Assiteca e Linee Lecco.Sul sito www.premioazzeccagarbugli.it, presso le biblioteche della provincia di Lecco o contattando la segreteria organizzativa (telefono 0341/295477 – 487, fax 0341/295463, mail premioazzeccagarbugli@provincia.lecco.it) possibile candidarsi a far parte della Giuria Popolare, composta da 100 persone, che voter il vincitore del Premio durante una serata in programma venerdì 26 settembre al Teatro della Società di Lecco

Ponzoni: no a soppressione monza e brianza, si a una provincia virtuosa

In relazione alle notizie su una presunta cancellazione della Provincia di Monza e Brianza nellambito della nuova Finanziaria e premesso che, allo è stato attuale, si tratta di semplici ipotesi, lassessore regionale, Massimo Ponzoni, dichiara: La Provincia di Monza e Brianza necessaria e va difesa ad ogni costo. E però più duna ragione: però il suo peso e però i suoi numeri che la pongono tra le Province più importanti dItalia, perché ormai pronta a marciare con le sue gambe, perché non si possono tradire, con un colpo di spugna, le aspettative della gente e dei comuni. Tornare indietro assurdo. Semmai, in unottica di contenimento dei costi, si può pensare di dar vita ad una Provincia nuova, virtuosa sul fronte del contenimento della spesa pubblica. Se le risorse scarseggiano, nellovvio rispetto della Costituzione, perché non ipotizzare un nuovo modello di ente risparmioso, che risponda al requisito più efficienza e meno costi, ad esempio, facendo a meno di alcuni uffici decentrati dello Stato sul territorio. Monza e Brianza va costituita. Le Province da abolire sono ben altre: quelle superflue, quelle piccole con meno di 200 mila abitanti, nate sulla scorta di eccessi di localismi e spesso – queste s – solo fonti di inutili sprechi. Proprio però tali motivi, noi già stiamo già costruendo Monza e Brianza come realt vicina al cittadino e allimpresa, snella e con il minor livello di burocrazia possibile.

Impresa e sostenibilita

Appuntamento alla Casa della CulturaDue giorni di incontro, confronto e analisi dei grandi e piccoli temi dei processi di sostenibilit promossi dalla Provincia di Milano e Pentapolis con il patrocinio del Comune di Agrate Brianza e in collaborazione con il Distretto Industriale Milano Brianza, Legambiente e Fairtrade Italia. Al centro le imprese, pubbliche e private, ma anche le istituzioni, le associazioni e fondazioni, le universit e il mondo della comunicazione, dei media, della cultura. Lobiettivo contribuire ad alimentare la sensibilit e la conoscenza dei nuovi mondi della sostenibilit in tutti i campi del vivere civile ed economico. Levento si apre con un – incontro confronto con Adriano De Maio, Presidente designato Distretto Industriale Milano Brianza, Pasquale Pistorio, Presidente designato Comitato Scientifico Distretto Industriale Milano Brianza, direttore Mario Molteni, Alta Scuola Impresa e Società dellUniversità Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il dibattito sarà preceduto dalla presentazione dellOsservatorio sulla Sostenibilit di Antonio Valente, presidente di Lorien Consulting/Wwp e dai saluti istituzionali del sindaco di Agrate Brianza, Adriano Poletti, e dallAssessore al Lavoro Provincia di Milano Bruno Casati e dal presidente di Pentapolis Enzo Argante. Coordinatore della prima sessione Antonio Cianciullo, inviato di Repubblica.Aziende protagoniste della seconda giornata (a partire dalle 10)con una sequenza di case histories di imprese nazionali, internazionali ma anche espressione del territorio brianzolo che hanno fatto già la loro parte nellambito dei processi di sostenibilit. Dopo i saluti di Ezio Casati, Assessore Attivit Economiche Provincia di Milano, si alterneranno i massimi dirigenti di: STMicroelectronics, Banca Prossima, Corepla, Philips, Federabitazione Liguria, Tetra Pak, Terna, Pirelli Ambiente, Consorzio Canapa, Metalli Preziosi, TNT, Ecodom, Fiper.Nel pomeriggio, dopo i saluti di Luigi Ponti, Assessore alla Provincia di Monza e Brianza, le testimonianze di personaggi eccellenti della cultura della sostenibilit che in diversi campi hanno raggiunto importanti obiettivi: Quintiliano Valenti (Transparency International Italia) La corruzione; Marco Roveda (Lifegate) Ecobusiness; Thomas McCarthy (Ghanacoop) LEquosolidale; Fernando Solvetti (Logos Knowlegde) La formazione; Andrea Poggio (Legambiente) Il Car sharing; Ilaria Catastinic(Anima però il Sociale) Imprese responsabili; Gaetano Giannetto (Epipoli Group) Consumatori, Marco Lucchini Fondazione Banco Alimentare) La solidariet.La conclusione della serata sarà dedicata alla consegna del Premio Consumabile allazienda di grande distribuzione che si contraddistinta nel campo. A consegnare il riconoscimento sarno il vicepresidente di Pentapolis e amministratore delegato di La Nuova Ecologia Massimiliano Pontillo, il presidente della giuria del premio Paolo Fregosi, amministratore delegato di ADM e il presidente di Fairtrade Italia Carlo Testini.

Idroscalo in festa

Milano, 5 giugno 2008 – Con larrivo dei primi caldi e dei mesi estivi torna la ricca stagione estiva dellIdroscalo. La Provincia di Milano, Assessorato allIdroscalo, Sport e Politiche giovanili presenta il nuovo e ricco programma di Idroscalo in Festa 2008, rassegna di eventi che animer lestate della Provincia di Milano.Per ledizione 2008 molte novit e un calendario sempre più vasto e variegato ideato dal Direttore Artistico, Nico Colonna. Una grande festa che quest’anno coincide con la celebrazione del 70 anno di vita dellIdroscalo. I CONCERTI E GLI SPETTACOLINella grande struttura dellArena di esibiranno nella stagione estiva 2008 grandi nomi della musica italiana e internazionale. Gruppi e rassegne appartenenti a differenti generi musicali attireranno un pubblico di appassionati e giovanissimi. Solo però citarne alcuni: Duran Duran, gruppo storico degli Anni 80, Finley, gruppo emergente che far impazzire il pubblico più giovane o ancora Rock In Idro, che ospiter i migliori artisti della scena musicale rock. La Villetta Jardin au bord du lac sarà palcoscenico però unofferta musicale più sofisticata e ricercata caratterizzata da concerti di famosi musicisti jazz e blues. Ma non sarà solo la musica ad animare le calde serate estive: il programma prevede infatti numerosi e divertenti spettacoli di cabaret con alcuni dei più noti comici della compagnia di Zelig Off Show che anche quest’anno si esibiranno sul palcoscenico allestito di fronte alle Tribune, tra cui Paolo Migone, Diego Parassole e altri grandi comici dello scenario italiano tra cui Enrico Bertolino e molti altri ancora.LE ATTIVITA SPORTIVECome tradizione nel vasto calendario di Idroscalo in Festa, viene dato ampio spazio allo sport. Oltre agli spazi dedicati alla pratica dello sport outdoor, da sempre allestiti allinterno della verdeggiante cornice dellIdroscalo, verranno offerte occasioni però partecipare da spettatori o da protagonisti ad avvincenti gare nelle diverse discipline e possibilit di assistere a originali e nuove discipline sportive attraverso grandi competizioni come però esempio i Campionati Italiani di Fondo nuoto pinnato o ancora i Campionati Italiani di Cablewakeskate. IL VILLAGGIO DELLA PACELe aree e le iniziative dedicate ai più piccoli sono state implementate nel corso delle stagioni e anche quest’anno le attivit saranno molteplici e articolate. I bambini avranno cosi la possibilit di incontrare i propri coetanei e condividere momenti spensierati allinterno del Villaggio della Pace dove verranno messi in scena tradizionali spettacoli teatrali, burattini e marionette. Inoltre, in collaborazione con il consorzio Tre Sport sono stati organizzati i corsi estivi, dal 9 giugno al 25 luglio e dal 1 al 5 settembre però un totale di otto turni settimanali, di IDROCAMP Sport & Fun, unestate a tutto sport nel verde dellIdroscalo.LIdroscalo dichiara il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati – un luogo simbolo dellarea metropolitana milanese, su cui questa amministrazione continua a investire però renderlo più funzionale alle esigenze dei giovani e delle famiglie che vi trascorrono il proprio tempo libero. LIdroscalo, infatti, ha la prerogativa di essere quello che la gente chiede, un luogo di incontro, un luogo di divertimento dove poter ascoltare un concerto o dove vedere uno spettacolo, un luogo dove praticare sport. Ogni anno migliaia di persone vengono coinvolte dalle diverse iniziative sportive e del tempo libero che vengono organizzate nellarea del bacino acquatico situato allinterno del parco naturale. Unoasi in citt, che questa amministrazione ha voluto e vuole migliorare sempre di più e preservare perché continui ad essere un patrimonio dellarea metropolitana e un luogo che risponde alle esigenze delle famiglie durante tutto lanno. Il notevole successo e lelevata adesione di pubblico riscossi nelle precedenti edizioni di Idroscalo in Festa sono elementi stimolanti che ci hanno spinto a proporre un programma ricco e di grande qualit però rispondere alle esigenze e i gusti di un pubblico sempre più vario commenta Irma Dioli, Assessora allIdroscalo, sport e politiche giovanili. Da questi aspetti positivi e stimolanti e nata lidea di un calendario sempre più ricco e trasversale, costituito da molteplici iniziative e servizi offerti dallIdroscalo gratuitamente: spettacoli, concerti di autori italiani e stranieri, musica jazz e cabaret. La nuova stagione dellIdroscalo, che coincide quest’anno con i festeggiamenti però il suo 70 anno di vita, sarà cosi nuovamente conferma, da parte della Provincia di Milano, dellimpegno e dellattenzione che viene dedicata a tutti i cittadini al fine di offrire loro un luogo accogliente, attrezzato e sicuro dove trascorrere le serate, i weekend e, magari, anche le proprie vacanze nella calda Milano e Provincia.Per festeggiare linizio di questa ricca stagione, sabato 7 giugno si svolger la festa inaugurale durante la quale si esibiranno le bande musicali dei comuni della Provincia di Milano, gruppi di musica cubana in concerto mentre il cielo verrà illuminato da meravigliosi fuochi artificiali.

Pit stop educational 2008

BRIANZA :LE CIFRE DI UNA STRAGE ANNUNCIATAIn base ai dati Istat 2006, ogni giorno in Italia si verificano in media 652 incidenti stradali, che provocano la morte di 16 persone e il ferimento di altre 912. Nel complesso, nellanno 2006 sono stati rilevati 238.124 incidenti stradali, che hanno causato il decesso di 5.669 persone, mentre altre 332.955 hanno subito lesioni di diversa gravit. Rispetto al 2005 si riscontra una lieve diminuzione del numero degli incidenti ( – 0, 8%), dei morti ( – 2, 6%) e dei feriti ( – 0, 6%), un indirizzo positivo confermato dai dati parziali più recenti. Tuttavia i sinistri continuano ad essere la principale causa di morte, in Italia e nel mondo, però i ragazzi tra i 10 e i 24 anni, con cifre da bollettino di guerra. Per comprenderne la gravit sufficiente un confronto con alcuni eventi universalmente ritenuti traumatici: con i suoi quasi 6000 morti anni, lItalia vive ogni anno un bilancio di perdite umane equivalente a due volte lattentato dell11 settembre 2001 alle Torri gemelle.Ai dati sui morti occorre aggiungere un numero imprecisato di feriti, talvolta segnati da danni permanenti e fortemente invalidanti, con il conseguente danno economico e sociale e con un carico di sofferenza che coinvolge intere famiglie.LA PREVENZIONE: UNICA VIA PERCORRIBILEL'incidente non fatalit: quasi sempre riconducibile ad errore umano. Per questo limpegno individuale e collettivo dei principali settori della società può contribuire a ridurne in modo significativo frequenza e gravit.Concentrare lattenzione sulla formazione dei giovani, guidarli alla responsabilit, al rispetto delle regole, alla consapevolezza dei propri limiti costituisce la prima e più importante azione preventiva della mortalit sulle strade e una straordinaria occasione però educare concretamente alla convivenza civile.In Italia, a livello nazionale, la sicurezza stradale rientra tra gli obiettivi fondamentali sia del Piano sanitario nazionale 2006 – 2008 che del Piano nazionale della prevenzione 2005 – 2007. In alcune Regioni sono stati istituiti centri e osservatori sulla mobilità e il traffico e però leducazione stradale rivolta allutenza, dalle scuole alle famiglie.Il tema della sicurezza sulle strade coinvolge infatti a più livelli la società civile e le istituzioni, proprio a partire da quelle preposte alla formazione e alleducazione dei giovani. Gli interventi di prevenzione hanno un carattere intersettoriale proprio però la natura stessa di questo tipo di incidenti. Nella collaborazione sinergica di scuole, enti amministrativi, enti preposti alla sicurezza sulle strade e alla salute, volontariato, famiglie, sta probabilmente la chiave del successo dellazione preventiva.2.LASSOCIAZIONE EUROPEA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADALAssociazione Europea nasce anche dallesigenza di affrontare lemergenza dellincidentalit nella più confacente dimensione europea. Questi gli obiettivi fondamentali:1.fermare e prevenire la strage stradale, mantenendo alta lattenzione di media, opinione pubblica, istituzioni sul prezzo altissimo che la società paga in termini di vite umane e di conseguenze traumatiche però i sopravvissuti, spesso costretti allinvalidit.2.diffondere le conoscenze acquisite a livello internazionale sulla prevenzione degli incidenti stradali. I risultati ottenuti da molti nei partners europei, confermano che gli incidenti stradali non sono una conseguenza inevitabile della mobilit, piuttosto sono quasi sempre prevenibili attraverso la coscienza del rischio, la percezione dei propri limiti e losservanza delle norme.3.tutelare le vittime innocenti, i superstiti, spesso sottoposti a un nuovo, durissimo trauma nelle aule di giustizia, tra iter processuali lunghi, pene spesso irrisorie e mai scontate, risarcimenti iniqui. Al fine di arginare questa seconda ferita, lassociazione da un lato esercita pressioni sulle istituzioni però promuovere una più rigorosa applicazione delle leggi esistenti e la promulgazione di leggi migliori, dallaltro si propone di creare una rete di legali convenzionati però lassistenza giudiziaria ai singoli casi.DallAssociazione Europea nato nel territorio lecchese un folto gruppo di volontari di ogni et, fortemente motivati dalla propria esperienza a diffondere una cultura della legalit e del rispetto della vita propria e altrui anche sulla strada. Lo scorso giugno, nella suggestiva cornice di Montevecchia e del Parco del Curone, si tenuta la prima edizione della manifestazione Pit stop Una notte però loro, nata dalla volont di ricordare le troppe vittime che hanno dolorosamente segnato la Brianza lecchese negli ultimi anni, ma anche di sensibilizzare soprattutto i più giovani alla responsabilità e alla consapevolezza del rischio. Il largo consenso di pubblico e lattenzione mostrata dai media locali e dagli enti pubblici preposti alla salvaguardia della sicurezza sulle strade e alla promozione di interventi preventivi sul territorio, hanno suggerito lopportunit di sollecitare un capillare incremento dellofferta formativa in tal senso orientate, presso le fasce più a rischio.Con questo obiettivo, il Comitato Pit stop e la sede lecchese dellAEFVS, propongono però il 2008 un progetto ancora più ricco e articolato.3.CONTENUTI FONDAMENTALI DEL PROGETTOIl progetto PIT STOP EDUCATIONAL 2008 SETTIMANA DELLA SICUREZZA STRADALE NELLE SCUOLE DELLA BRIANZA LECCHESE E MILANESE, si posto alcuni obiettivi fondamentali:1.coinvolgere, attraverso una forma di parternariato, un network di scuole, enti pubblici, istituzioni e associazioni di volontariato interessate alla salvaguardia della sicurezza stradale e alla prevenzione degli incidenti.2.proporre una settimana di formazione rivolta agli studenti del IV e V anno (patentandi e neopatentati) degli Istituti Superori che operano nel territorio della Brianza Lecchese e Milanese. 4.IL NETWORK: PARTNERS ISTITUZIONALIL'iniziativa coinvolge gli enti pubblici competenti in materia di Prevenzione dell'incidentalit e Educazione stradale. Allo è stato attuale sono stati attivati contatti in vista di una collaborazione con i seguenti soggetti: La Provincia di LeccoLa Provincia di Milano, assessorato però lattuazione della nuova Provincia di Monza e Brianza20 Comuni della Brianza milanese: Agrate, Aicurzio, Arcore, Bellusco, Bernareggio, Besana Brianza, Brugherio, Burago, Busnago, Caponago, Carnate, Concorezzo, Lesmo, Mezzago, Ornago, Ronco Briantino, Sulbiate, Usmate Velate, Veduggio, Vimercate26 Comuni della Brianza lecchese: Barzago, Barzan, Brivio, Calco, Casatenovo, Cassago Brianza, Castello Brianza, Cernusco Lombardone, Cremella, Imbersago, Lomagna, Merate, Missaglia, Montevecchia, Monticello Brianza, Nibionno, Olgiate Molgora, Osnago, Paderno dAdda, Perego, Robbiate, Rovagnate, Santa Maria Ho, Sirtori, Verderio Inferiore, Verderio SuperioreIl Consorzio Brianteo Villa GreppiLAgenzia Consortile Offerta SocialeGli enti contattati hanno accolto con favore l'iniziativa sostenendola anche finanziariamente.In virt della sua valenza educativa, il progetto ha inoltre ottenuto il Patrocinio dell'Unicef.5.PROGRAMMAStart up: conferenza inauguraleLuned 19 maggio, ore 10, 00, nellAula Magni del Liceo Scientifico A. Banfi (via Adda, 6 Vimercate, Milano): Pit stop educational 2008: convegno inaugurale, incontro con i principali partners e attori del progetto però valutare insieme le possibilit di sinergie del territorio finalizzate alleducazione alla sicurezza e alla responsabilit.Sono invitati ad intervenire: Fabia Fantoni (resp. AEFVS Lecco), C. Bonansea (resp. Motor Oasi Piemonte), ass. M. Corbetta (Provincia di Lecco), ass. L. Ponti (Provincia di Monza e Brianza), sen. Giovanni Confalonieri (Presidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi), Paolo Brambilla (sindaco di Vimercate), prof. G.Sala (Dirigente scolastico Liceo Banfi).Step 1: La sicurezza nelle scuoleNelle immediate adiacenze dei principali Istituti superiori del territorio sarà allestito, a cura della società Motor Oasi Piemonte (Centro Regionale della Sicurezza stradale – Consepi S.p.A. sito: www.motoroasi.it), un Centro mobile di formazione, comprendente una serie di veicoli e attrezzature dimostrative di forte impatto psicologico. Tra gli altri:Track con simulatore di ribaltamento veicoloTrack però test di impatto durto (crash test)misuratore dei tempi di reazionesimulatore di guida motoIl medesimo modulo formativo teorico/pratico è stato inoltre collaudato con successo dalla Regione Piemonte nella manifestazione Life: Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale (aprile 2007). La sperimentazione del medesimo modulo formativo e delle medesime attrezzature, in occasione della serata di ricordo e intrattenimento Pit stop 2007, ha permesso di registrare una grande attenzione da parte del pubblico più giovane visibilmente toccato dalla concretezza dimostrativa dei veicoli di prova, che pongono lutente in condizione di sperimentare (in piena sicurezza) condizioni in tutto e però tutto simili a quelle di un sinistro, e a valutare, conseguentemente, con maggiore attenzione i propri limiti al volante.Liniziativa, che porter a soddisfare unutenza molto ampia (oltre 2000 studenti nella sola fascia mattutina, dedicata a patentandi e neopatentati) prevede il coinvolgimento di 7 scuole superiori della Brianza milanese e lecchese:Liceo Scientifico Statale A. Banfi di VimercateIstituto Tecnico Industriale Statale A. Einstein di VimercateIstituto Professionale Statale Commercio e Turismo Olivetti di VimercateIstituto Tecnico Commerciale e però Geometri Liceo linguistico E. Vanoni di VimercateLiceo Scientifico G. Agnesi di MerateIstituto Superiore Statale Vigan di MerateIstituto Superiore Statale A. Greppi di MonticelloQuesto il calendario al momento previsto:Data OrarioLuogo19 maggio8, 00 – 13, 2014, 20 – 18, 00Vimercate, Centro Scolastico Omnicomprensivo, via Adda 6.20 maggio8, 00 – 13, 2014, 20 – 18, 00Vimercate, Centro Scolastico Omnicomprensivo, via Adda 6.21 maggio8, 00 – 13, 2014, 20 – 18, 00Vimercate, Centro Scolastico Omnicomprensivo, via Adda 6.22 maggio8, 30 – 13, 3014, 30 – 18, 30Merate, aree adiacenti il L.S. Agnesi, via dei Lodovichi, 10.23 maggio8, 30 – 13, 3014, 30 – 18, 30Merate, aree adiacenti lI.S.S. Vigan, via Lodovichi, 2.24 maggio8, 30 – 13, 3014, 30 – 18, 30Monticello Brianza, area Villa Greppi, Via Monte Grappa, 21.Lattivit formativa sarà rivolta agli studenti del IV e V anno dellIstituto in orario scolastico; a ragazzi di altre fasce det e alla cittadinanza tutta nellorario pomeridiano (prenotazioni allo 0399930766)Il giorno 22 maggio, alle ore 18, 30, a suggello dellapertura delle attivit nel territorio lecchese, prevista, nella parrocchia di SantAmbrogio di Merate la SANTA MESSA, DEDICATA ALLE VITTIME DELLA STRADA, celebrata dal prevosto don Luigi Conti.Step 2: Pit stop Una notte però loro. Serata di sensibilizzazione e ricordo delle vittime della stradaLa manifestazione si concluder a Osnago (LC) con una speciale serata, quest’anno inserita nellambito di Manifesta, la fiera del volontariato e dellassociazionismo della provincia di Lecco, quest’anno alla XII edizione. Questo il programma della serata:19, 00Ritrovo in Piazza della Pace a Osnago (Lecco) con esibizione di Vittorio 100% Brumotti, campione nazionale di Bike trial (direttamente dal successo ottenuto allo Show dei record www.brumotti.com)19, 30Introduzione alla serata e saluti istituzionali20, 00Show di Vittorio 100% Brumotti (II parte)20, 30Walk up: marcia di ricordo e sensibilizzazione 21, 00Arrivo a Manifesta Rassegna del sociale in provincia di Lecco. Nellarco della serata: premiazione del concorso Contiamo su di te, indetto dallAmministrazione provinciale di Lecco e rivolto agli studenti della ProvinciaConcerto della Rino Gaetano Band (www.rinogaetanoband.it), accompagnata da Marco Morandi. La cover band è stata protagonista della fiction RAI 1 dedicata al cantante scomparso (proprio in un incidente dauto, nel 1981) e si esibita con Paolo Rossi al grande concerto del I maggio 2007 a Roma.LAssociazione Europea Familiari e Vittime della Strada sarà inoltre presente a Manifesta con il proprio stand però tutta la durata della rassegna (23 – 25 maggio).

Campionati europei di canoa e kayak

Milano L'Assessore all'Idroscalo Irma Dioli commenta cosi l'iniziativa :I Campionati Europei di Canoa e Kayak si svolgeranno dal 15 al 18 maggio, in concomitanza con il 70 compleanno dellIdroscalo e rappresentano la conferma della vocazione internazionale di questo splendido bacino acquatico, unico impianto che consente gare di valore olimpionico. Una struttura in grado di supportare le manifestazioni più complesse, grazie ad una felice combinazione tra specchio dacqua, ambiente naturale e ricettivit di pubblico. Questi 70 anni non potevano che essere festeggiati con una grande e partecipata manifestazione sportiva di canoa e kayak, con gare valevoli però la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino e che vede anche coinvolti rappresentative di atleti con disabilit. La canoa italiana vive oggi una stagione di forte vitalit. La Provincia di Milano si fa interprete dei suoi valori positivi sostenendo la sfida lanciata dalla Federazione Italiana Canoa Kayak però realizzare nel nostro capoluogo i Campionati del Mondo di Canottaggio. Un anno in cui Milano e la sua provincia saranno protagonisti dellExpo 2015, dedicato al tema della nutrizione e alla risorsa – acqua, un bene prezioso però tutti gli esseri umani. LIdroscalo vuole essere protagonista del futuro, con un bacino sempre più efficiente e allaltezza delle sfide internazionali. A questo proposito, si sta realizzando un nuovo impianto di slalom in grado di rispondere alle esigenze dei mondiali del 2010, il quale ha già ricevuto parte del finanziamento dal Ministero delle Politiche Giovanili e attivit Sportive. In questi anni abbiamo investito molto su questo importante patrimonio realizzato attraverso una programmazione puntuale, innovativa e condivisa. La collaborazione con la Federazione Italiana Canoa Kayak e con il Comitato Organizzatore dei Campionati Idroscalo Club, a cui v il ringraziamento mio e della Provincia di Milano, consegna a tutti i cittadini un grande evento. Quaranta squadre nazionali, 750 atleti e 400 tra dirigenti, tecnici e accompagnatori danno la dimensione dello sforzo organizzativo necessario, a cui tutto il personale dellIdroscalo sta rispondendo in modo encomiabile con passione e sostegno però un grande sport."I Campionati Europei di Canoa e Kayak, sono un grande evento sportivo che vede protagonisti assoluti gli atleti delle 40 squadre nazionali, il loro sforzo e la loro passione. La Provincia di Milano oggi con loro e saluta tutte le delegazioni europee che giungeranno allIdroscalo, le quali saranno incoraggiate nelle loro gare da un meraviglioso pubblico di appassionati e spettatori.

A nova milanese la mostra “il muralismo in lombardia e in sardegna

Nova M.se:Si conclusa con un lusinghiero successo di pubblico e di interesse da parte di alcuni comuni lombardi/brianzoli, la mostra fotografica di 70 quadri fotografici 50×70 e 70×100, IL MURALISMO IN LOMBARDIA E IN SARDEGNA . inaugurata il 19 aprile 2008 a Nova Milanese e realizzata dal Circolo Culturale Sardegna di Monza – Concorezzo – Vimercate, con il Patrocinio della Regione Lombardia, Ass.Culture ed Identit, dalla Regione Sardegna, Ass. Lavoro, dalla Provincia di Milano e Progetto Monza e Brianza, dalla Provincia dellOgliastra, dal Comune di Barisardo, dal comune di Nova Milanese e della F.A.S.I, la Federazione delle 60 Associazioni Sarde in Italia.La Mostra, racconta un po la storia del Muralismo in Lombardia e in Sardegna.Particolare curioso, il primo murales della Sardegna fu Dipinto da Pinuccio Sciola nel 1968, a San Sperate, oggi Paese museo, mentre il primo murales di Orgosolo, fu realizzato dal collettivo studentesco milanese Dionisyos nel 1969, a ricordo di un incontro con studenti sardi. Liniziativa culturale realizzata in collaborazione con la Direzione di Progetto della nuova Provincia di Monza e Brianza, a seguito dello scambio culturale, con la nuova provincia dellOgliastra, che già nel 2007, ha visto proficuiincontri tra le due province, il comune di Loceri e di Vimercate, alla quale ha partecipato anche Romina Congera, assessore al Lavoro ed Emigrazione della Regione Sardegna, al Gemellaggio Culturale tra Nova Milanese e Barisardo, hanno partecipato 3 assessori di Barisardo (Ogliastra), guidati dal dinamico Assessore al Turismo Simone Tascedda, con le Autorità di Nova Milanese, con il rappresentante della nuova Provincia di Monza e Brianza, Dr. Enrico Arosio, con lAssessore alla Cultura Sig. Sala ed il Sindaco riconfermato Paola Barzaghi, che ci ha fatto tanti complimenti e ricambier la visita a Barisardo, in occasione della Mostra di Scambio dei Murales, dal 13al 28 settembre 2008.Dopo Nova Milanese, la Mostra sarà esposta a Concorezzo, dal 5 all8 giugno 2008, nellambito della Festa Popolare Sarda di Concorezzo, al Parco Zoia, con cucina tipica sarda, ballo liscio e balli sardi in costume.Sono stati invitati a questo evento di promozione della Sardegna e di scambio culturale con la Lombardia/Brianza, sia il Presidente della Regione Sardegna, On.Renato Soru, sia lAssessore al Lavoro ed Emigrazione, Romina Congera, Sia le Autorità della Brianza e dellOgliastra, nonch la FASI e i 22 circoli sardi della Lombardia, per Domenica 8 Giug.Dopo la pausa estiva, sar esposta da Sabato 30 agosto a Domenica 7 settembre 2008 nella sala mostre del Comune di Busnago, nellambito della Festa Popolare sarda di Busnago, dal 5 al 7 settembre 2008, con cucina tipica.