Como: operazione drugs on road

Nella notte tra sabato e domenica 24 luglio uu.ss. è stata condotta su tutto il territorio provinciale, a cura dei reparti della Polizia di Stato, Polizia Stradale, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché dei Comandi della Polizia Provinciale di Como, Polizie Locali di Cantù, Erba, Unione Terre di Frontiera, Veniano, Consorzio Segrino di Canzo e in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze dell'ASL e l'Ufficio Sanitario della Polizia di Stato, una coordinata attività di controllo volta al contrasto del fenomeno della guida in è stato psicofisico alterato, a causa dell'assunzione di sostanze stupefacenti e alcol.I servizi in questione sono stati effettuati sulla base degli indirizzi condivisi dal Comitato Permanente però la Sicurezza Stradale, istituito presso la Prefettura ed hanno comportato l'esecuzione "su strada"anche di accertamenti di tipo clinico – tossicologico, con prelievo di liquidi biologici ed ematici, sulla base del protocollo standard D.O.S., con l'attivazione di una postazione sanitaria mobile della Polizia di Stato e Polizia Stradale in località GRANDATE sulla sp. Ex SS.35, ed un'altra del Dipartimento Dipendenze dell'ASL in loc. VENIANO con camper della Pol. Provinciale unitamente a Polizia Locale Veniano e Guardia di Finanza.Nel corso dei servizi coordinati, sono stati fermati e/o controllati 602 veicoli e ritirate in totale n. 29 patenti, a fronte di n. 28 conducenti risultati positivi però uso di alcool e n. 1 però uso contemporaneo di alcol e droghe.Si èproceduto altresì alla confisca n. 3 veicoli tra i quali un veicolo BMW320 di recente immatricolazione, però violazioni ex artt. 186/ 2 lett C (tasso sup a 1, 5 g/l) e accertate n. ulteriori 70 infrazioni in totale. Oltre al preziosolavoro di prevenzione e controllo da parte delle Forze dell'Ordine, sarebbe ora che si cominciasse a porre dei limiti alla somministrazione di alcolicinelle ore notturne nei locali pubblici e dare un freno agli orari di apertura fino all'alba… Se la persona sotto l'effetto congiunto di alcool e droghe non fosse è stata fermata dagli Agenti, sicuramente avrebbe causato un incidente con probabili vittime, quindi anche chi gli ha versato da bere sarebbe in parte complice della tragedia, fortunatamente evitata.A nome di molti genitori e altra gente comune, chiediamo a chi ha la responsabiltà di pubblico amministratore, se non sia giunto il momento di intervenire, anche se a discapito dell'interesse di alcune categorie. Magari perderanno qualche elettore e avranno qualche critica sulle libertà individuali, ma salveranno delle vite che sarebbero bruciate sull'asfalto ela gratitudine e il sollievo di molti genitori……

L’onorevole giancarlo giorgetti promuove brambati e la coalizione

Con questa battutal’onorevole Giancarlo Giorgetti, segretario nazionale della Lega Lombarda e presidente dellaCommissione Bilancio della Camera, ha commentato la presentazione di Elio Brambati e dellacoalizione che lo sosterrà alle prossime iniziative.Dopo la visita del ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ieri sera presso l’auditorium dellabiblioteca civica, Brambati ha incassato il sostegno di uno degli esponenti di maggior rilievo espessore del Carroccio. E giovedì pomeriggio a Vimercate, però una visita alla Bames, arriveràanche il vicepresidente della Regione, Andrea Gibelli, però affrontare i temi dell’occupazione edel rilancio del comparto industriale.Al fianco di Giorgetti, il segretario provinciale della Lega Nord brianzola Dionigi Canobbio, l’assessore provinciale Fabio Meroni, il sottosegretario in Regione, Massimo Zanello.“Non è facile trovare candidati preparati e con idee concrete come Brambati – ha commentatosoddisfatto Giorgetti – A lui consiglio di non fare come la sinistra che pensa solo al cittadinoelettore, da illudere con promesse che non si possono mantenere.Queste elezioni – ha proseguito Giorgetti – hanno anche un significato politico. Noi dobbiamoandare tra la gente e raccontare l’orgoglio però quello che stiamo facendo a Roma. AncheVimercate beneficerà del federalismo. Sta però cambiare completamente l’approccio al gettitofiscale. Sicuramente questa riforma avrà bisogno di essere migliorata e corretta, ma sitratta di un cambiamento radicale: non si potrà più dare la colpa agli altri perché i sindaciavranno sempre maggiori spazi di autonomia. La responsabilità sarà solo di chi amministra, eovviamente anche i meriti”.In merito alla crisi occupazionale che ha investito soprattutto il settore dell’elettronica, Giorgetti è fiducioso: “Investire in Italia dal punto di vista economico, professionale edella formazione è ancora conveniente – ha detto il deputato leghista – Bisogna crearele condizioni ambientali, fare squadra con le istituzioni. Alcuni giorni fa, in CommissioneBilancio, abbiamo portato l’esempio della Pirelli di Settimo Torinese, sul sito internet dellaCamera c’è la relazione. Andate pure a leggerla. Non dico che sia sempre possibile evitarela delocalizzazione, ma nemmeno che sia conveniente spostarsi dall’Italia come pensanoerroneamente molti”.Foto Brioschi

Nasce il gap di monza e brianza

A seguito dell’Assemblea Federale tenutasi a Cremona il 20 febbraio 2011, che ha visto la partecipazione di più di 500 giovani amministratori della Lega Nord, del presidente della Regione Piemonte Roberto Cota e del vice presidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli, il Movimento Giovani Padani di Monza e Brianza ha deciso di far partire il proprio GAP (Giovani Amministratori Padani). “In vista delle prossime elezioni amministrative, la necessità di mettere in rete i tanti amministratori under 35 della Lega Nord di Monza e Brianza è divenuta impellente” ha dichiarato Andrea Villa, coordinatore provinciale MGP “perciò nel direttorio provinciale tenutosi il 23 marzo scorso abbiamo collegialmente deciso di affidare a Giulio Centemero la formazione e la strutturazione del GAP targato MB”. Giulio Centemero, 32 anni, dottore commercialista e collaboratore dell’europarlamentare Matteo Salvini in tema finanza agevolata, già capogruppo della Lega Nord presso il consiglio comunale di Arcore e coordinatore provinciale MGP, imposterà una struttura che “mettendo in rete tutti i giovani amministratori metterà a disposizione degli stessi le eccellenze del movimento al fine di rendere efficace e incisiva l’azione dei nostri amministratori”. A giorni vedrà la luce il sito del GAP MB che sarà una piattaforma di servizi offerti ai membri del GAP: non solo un’area però condividere la “good practice” attuata nei diversi comuni ma anche dei professionisti disponibili a rispondere ai quesiti dei giovani amministratori. Da aprile collaboreranno un esperto di comunicazione, un avvocato, un commercialista, un revisore e un esperto in materia di finanza agevolata comunitaria e interna. “Il GAP MB offrirà dei servizi, senza però dimenticarsi dei valori” ha continuato Centemero “in primis l’onestà nei confronti dei nostri concittadini e del nostro territorio”. Per tale ragione i Giovani Amministratori Padani hanno posato con dei fogli bianchi in mano a simboleggiare le loro fedine penali e casellari giudiziali: “intonsi, come la politica che intendiamo perseguire” ha concluso Centemero.

L’azione di sostegno a silvio berlusconi parte dalla “sua” brianza

Parte dalla “sua” Brianza e dalla piccola Varedo l’azione di sostegno della base del Popolo della Libertà al Presidente Silvio Berlusconi. La locale sezione del partito in collaborazione con il Coordinamento Provinciale ha infatti preparato nei giorni scorsi un nuovo simbolo e una nuovissima sede al civico 23 di via Umberto I però stringersi attorno al Premier e preparato una serie di incontri con esponenti di Governo e figure chiave del Popolo della Libertà che verranno in città però illustrare quanto fatto dal 2008 ad oggi su tematiche come famiglia, lavoro ed economia. Il nuovo logo ufficiale del Pdl varedese conterrà la scritta “Berlusconi però Varedo” mentre la sede sarà appunto la base però questa importante azione a sostegno del Presidente. Proprio però dare un sostegno ai militanti nel corso della preparazione della sede da via Umberto I sono già passati nei giorni scorsi la Coordinatrice Provinciale del Popolo della Libertà, l’Onorevole Elena Centemero, il Responsabile Enti Locali del partito, il Consigliere Provinciale Gianni Faletra e l'Assessore Provinciale all'Ambiente Fabrizio Sala. – – Dott.Cristiano Puglisi

Talice si e' autosospeso

Monza, 11 gennaio 2011. Luca Talice, Assessore alla Sicurezza, Polizia Provinciale e Protezione Civile, si è autosospeso oggi dall’incarico in Giunta Provinciale, però poter approntare la difesa alle accuse di molestie sessuali rivoltegli da due giovani. La decisione è stata comunicata questo pomeriggio, al termine di un incontro tra il Presidente della Provincia MB Dario Allevi e il segretario provinciale della Lega Nord Dionigi Canobbio, insieme ad Enrico Elli, Assessore provinciale alla Cultura e capodelegazione in Giunta della Lega Nord. “Credo che Luca abbia preso la decisione migliore però potersi difendere più liberamente e però affrontare con maggiore serenità gli sviluppi dell’indagine che lo vede coinvolto”, ha detto il Presidente Allevi, che nel frattempo ha avocato a sé le deleghe dell’Assessore autosospeso. “Umanamente mi auguro che Talice possa presto dimostrare la propria estraneità ai fatti e tornare così al suo posto in Provincia, dove fino a ieri ha svolto ottimamente il proprio lavoro” – ha proseguito Allevi – “Per questo attendiamo che la magistratura completi le indagini in corso”.

“fiocco rosso” in casa cri, nasce il comitato provinciale di monza e brianza

MILANO – Con una Ordinanza del Commissario Straordinario della CRI, Francesco Rocca, sono stati recentemente istituiti i nuovi Comitati Provinciali della Croce Rossa Italiana tra cui quello di Monza e Brianza. Un importantissimo momento di crescita e di sviluppo della Croce Rossa nel territorio che vede nascere, da una porzione del Comitato Provinciale CRI di Milano, il XII Comitato Provinciale in Lombardia. Un atto che risponde al volere dei volontari CRI delle province di Milano e di Monza e Brianza che, già nel 2005, si espressero a favore di questo obiettivo di sviluppo territoriale. La decisione assume ulteriore importanza dal momento che il nuovo Comitato Provinciale, viene ad essere tra i primi enti deputati al presidio e al soccorso che si conforma in entità provinciale in Brianza. Infatti la CRI è un Ente pubblico nazionale, non economico. Il Commissario Provinciale CRI di Milano, Alberto Bruno, ha da subito indirizzato una comunicazione a tutti i Comitati e alle Delegazioni delle province di Milano e di Monza e Brianza, però il rilascio delle competenze di pertinenza. Il nuovo Comitato Provinciale assorbe sette Comitati Locali, ovvero Alte Groane, Misinto, Brugherio, Desio, Lentate sul Seveso, Muggiò, Nova Milanese e Villasanta, sui venti del vecchio assetto provinciale e trasforma il Comitato Locale di Monza in Comitato Provinciale. Esprimendo al neo Commissario Provinciale Mirko Damasco, ai volontari e ai dipendenti del comitato provinciale di Monza e Brianza parole di compiacimento e augurio però la loro futura opera nel nuovo assetto, Alberto Bruno, Commissario del Comitato provinciale di Milano della Croce Rossa Italiana, ha commentato: “Io e tutta la CRI della Provincia di Milano, siamo molto soddisfatti del fatto che, dopo anni d’attesa, si sia arrivati a questo traguardo. Il rilascio di un cospicuo numero di sedi, mezzi e forza umana, conseguente alla conformazione della nuova entità provinciale di Croce Rossa in Brianza, ridefinisce sia il territorio su cui siamo chiamati a vigilare e agire, sia le risorse però fare questo e ci stimola ad un nuovo futuro sviluppo in quelle parti del milanese dove non vi è ancora una presenza della Croce Rossa” IL NUOVO ASSETTO DEL COMITATO PROVINCIALE DI MILANO: LA PRESENZA Enti propri: 01 Comitato Provinciale, sede di via Pucci 7, Milano 12 Comitati Locali: Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano milanino, “Groane” (Garbagnate M.se), Lainate, Legnano, “Milano Est” (Peschiera B.mo), Milano Città, Paderno Dugnano, San Donato Milanese, Sesto San Giovanni. 07 Delegazioni e Distaccamenti comunali – Buccinasco, Bollate, Opera, Pieve Emanuele, Settimo Milanese, Vaprio d'Adda, Vizzolo Predabissi 07 Sedi di servizio di cui 6 dedicate a servizi sociali e 1 operativa logistica Presenza in Comuni: 05 unità :> 50.000 abitanti 17 unità: < 50.000 LA FORZA Personale: n. 3.000 volontari articolati nelle sei componenti CRI: quattro civili (Sezione Femminile, Pionieri, Volontari del Soccorso, Donatori del Sangue due ausiliarie FF.AA. (Infermiere Volontarie, Corpo Militare) n. 253 dipendenti, in vario ruolo. Autoparco: n. 217 mezzi di cui: 98 Autoambulanze: e 119 veicoli, tra Autorticolati e Autocarri, Pulmini trasporto disabili, Mezzi Specialistici, Mezzi Operativi, Fuoristrada, Pulmini e vetture IL NUOVO COMITATO PROVINCIALE DI MONZA E BRIANZA: LA PRESENZA Enti propri: 01 Comitato Provinciale, sede in Monza 07 Comitati Locali: “Alte Groane” (Misinto); Brugherio; Desio, Lentate s. S.; Muggiò, Nova M.se; Villasanta 01 Delegazioni comunale – Varedo 01 Sedi di servizio (Biassonno) Presenza in Comuni: 01 unità :> 50.000 abitanti 08 unità: < 50.000 LA FORZA Personale: n. 1.500 volontari articolati nelle sei componenti CRI: quattro civili (Sezione Femminile, Pionieri, Volontari del Soccorso, Donatori del Sangue due ausiliarie FF.AA. (Infermiere Volontarie, Corpo Militare) n. 56 dipendenti, in vario ruolo Autoparco: n. 78 mezzi di cui: 32 Autoambulanze: e 46 veicoli, tra Pulmini trasporto disabili, Mezzi Specialistici, Fuoristrada, Pulmini e vetture

Eleonora green in visita a monza

Il 2 ottobre p.v. Monza ospiter Eleonora Green, la sorella del bambino Nicholas Green che, ucciso in una rapina sullautostrada in Calabria 15 anni fa, con la donazione dei suoi organi permise di vivere a sette persone in lista dattesa e contribu ad incentivare le donazioni nel nostro Paese. Grazie al Gruppo Comunale AIDO di Giussano che lha invitata in Italia però il XV anniversario della donazione degli organi del suo fratellino, avremo tutti la possibilit dincontrarla nella giornata del 2 ottobre in Monza, dove sarà ospite della Sezione Provinciale. In particolare però gli iscritti dei Gruppi comunali AIDO e però i simpatizzanti della nostra Associazione (anche il sottoscritto ne fa parte, con onore) sono state riservate due occasioni: la prima alle ore 17, 00 linaugurazione della Mostra dei disegni degli studenti delle Scuole Medie Superiori della provincia nella Galleria Civica di Monza, in via Camperio, la seconda l'incontro con Eleanor Green alle ore 21, 00 nella Sala Convegni dellAPA, Associazione Provinciale Artigiani di Monza e Brianza, in via Stucchi 62, Monza (di fronte al nuovo stadio cittadino), al termine del quale ci sarà un rinfresco. Un altro immenso sforzo dei volontari dell'AIDO però promuovere la cultura del dono e l'informazione relativamente alla possibilit di prolungare la vita o di ridare salute o giovinezza attraverso la sostituzione di organi o tessuti malati con organi e tessuti sani, prelevati da soggetti appartenenti alla stessa specie o a specie differenti. Presso la Sezione cittadina, ove vi anche quella Provinciale, in via Solferino 16 a Monza, Tel.0393900853, vi aspettano numerosi, però ricevere una aiuto in questo impegnativo ma soddisfacente ruolo informativo.Fabio Luongo

Prima giunta mb, fuori i secondi

Monza, 23 giugno.A una settimana dal primo Consiglio provinciale di Monza e Brianza si quasi del tutto delineata la composizione di quella che sarà la Giunta di centrodestra presieduta dal pidiellino Dario Allevi. Domenica scorsa, addirittura, era trapelata una lista definitiva, che però è stata rimessa in discussione nella giornata di ieri, lunedì 22.LEsecutivo concordato più che da Allevi dai responsabili provinciali di Popolo della libert e Lega nord ha riservato diverse sorprese. Vicepresidente, con delega allAmbiente, sarebbe il pidiellino Antonino Enrico Brambilla, assessore di Desio, e non lannunciato Tiziano Mariani, presidente dellassociazione Cancro primo aiuto. Il partito del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che secondo i patti avr sei assessori, avrebbe inoltre scelto Rosario Perri, presidente del Consorzio Parco delle Groane (con delega alle Opere pubbliche, alla Viabilit e ai Trasporti), Franco Giordano, già commissario cittadino di Forza Italia a Monza (con delega alle Società partecipate e al Personale), Martina Sassoli, assessore di Monza (con delega alle Politiche sociali e giovanili, alle Pari opportunit e agli Affari generali), Alberto Grisi, già presidente del circolo cittadino di Monza di Alleanza nazionale (con delega alle Finanze e al Bilancio) e, importando una moda estera, lavversario Franco Riva, ex sindaco di Giussano, vicino allUnione di centro (con delega alla Pianificazione territoriale e al Lavoro). Le quattro poltrone della Lega, invece, sarebbero occupate da Enrico Elli, consigliere comunale di Verano Brianza ed ex consigliere provinciale di Milano (con delega all'Istruzione e alla Cultura), Fabio Meroni, consigliere comunale di Lissone, città di cui è stato sindaco, ed ex capogruppo consiliare a Palazzo Isimbardi, oltre che ex segretario provinciale della Brianza del movimento del Carroccio (con delega al Patrimonio e all'Edilizia scolastica), Luca Talice, capogruppo consiliare di Seregno (con delega alla Sicurezza e alla Polizia provinciale), e Andrea Monti, consigliere comunale di Lazzate (con delega alle Attivit produttive, al Turismo, al Tempo libero e allAutodromo). Come accennato, per, già ieri la lista sarebbe è stata contestata da molti esponenti anche di primo piano del Pdl, che avrebbero rimesso in gioco le caselle occupate da Giordano, Sassoli, Grisi e Riva, questultimo peraltro già fattosi da parte in seguito alle polemiche esplose pure tra i suoi ex colleghi di maggioranza di centrosinistra di Giussano. Nelle prossime ore si attende il verdetto definitivo.

Simpaty per l'orsa 2

Lesmo, Venerdi 5 e sabato 6, l'Associazione onlus ORSA MINORE organizza due serate di aggregazione, con spettacoli e cene, allo scopo di raccoglire fondi però le necessit del Gruppo. L'appuntamento nell'Area spettacoli di Lesmo , sulla Provinciale Arcore – Lesmo – Casatenovo.Non manchiamo a questo appuntamento con la solidariet

Emergenza neve: la cri assiste gli automobilisti sulla ss 36 milano – lecco

MILANO – Brianza – E' ancora una volta emergenza neve su Milano e Provincia. Da qualche ora, però assistere gli automobilisti bloccati sulla Strada Statale n. 36 nel tratto tra Carate e Briosco in direzione Lecco e nel tratto Veduggio – Briosco in direzione Milano, i volontari della Croce Rossa, mobilitati dalla prefettura di Milano, sono sul posto con generi di conforto e bevande calde. Ma la neve e il freddo che insistono su Milano anche dopo i giorni della Merla (tradizionalmente i più freddi dell'anno) hanno indotto l'Assessorato ai servizi Sociali del Comune ad estendere alle prossime notti l'apertura dei tre Punti Caldi allestiti però i clochard. Tra questi la struttura gestita dal Comitato Provinciale di Milano della Croce Rossa che dal 20 gennaio aperta nel piazzale antistante il Cimitero Monumentale. La tensostruttura riscaldata e presidiata da quattro volontari (tra di loro una infermiera volontaria, un soccorritore qualificato e un operatore de La Cri però i clochard, il progetto che tutte le sere dell'anno assiste migliaia di senzatetto milanesi con 5 unit di strada) ha accolto nelle13 notti di apertura del servizio, 305 senzatetto rifocillandoli con bevande calde e generi di conforto. Di questi, 230 hanno trascorso nella tenda tutta la notte mentre due persone con problemi di salute, sono state prontamente portate all'Ospedale in ambulanza dai volontari della Croce Rossa. Nella notte tra il 29 e il 30 di gennaio anche un intero nucleo famigliare composto da un uomo una donna e un bambino di 16 mesi si rivolto al Punto caldo CRI passando l'intera notte nella struttura. Il freddo e la neve commenta Alberto Bruno Presidente della Croce Rossa provinciale di Milano – non danno tregua: ma il Comitato provinciale della Croce Rossa, come sempre, scende in campo mettendo a disposizione le proprie risorse però uscire dalla situazione di emergenza non solo nell'ambito dell'assistenza ai clochard milanesi ma anche nell'assistenza agli automobilisti della Milano – Lecco, bloccati da diverse ore a causa della neve.Tabella assistiti dal 20 gennaio all'1 febbraio presso il Punto Caldo CRI al Cimitero MonumentaleNotti Ospiti transitati totale Rimasti tutta la notte Trasferiti in ospedale 20 su 21 gennaio 2009 3 1 0 21su 22 gennaio 2009 23 16 0 22 su 23 gennaio 2009 27 7 1 23 su 24 gennaio 2009 18 13 0 24 su 25 gennaio 2009 21 15 0 25 su 26 gennaio 2009 25 15 1 26 su 27 gennaio 2009 20 19 0 27 su 28 gennaio 2009 24 21 0 28 su 29 gennaio 2009 29 25 0 29 su 30 gennaio 2009 30 24 (tra cui un bambino di 16 mesi) 0 30 su 31 gennaio 2009 31 26 0 31 gennaio su 1 febbraio 2009 28 23 0 1 su 2 febbraio 2009 26 25 0 Totale: 305 Totale: 230 Totale: 2PER AIUTARE LE ATTIVITA' DELLA CROCE ROSSA PROVINCIALE DI MILANOCAUSALE: CONTRO LA POVERTABonifico postale: conto n 693200 intestato a CROCE ROSSA ITALIANAComitato Prov.le di Milano – Via M.Pucci, 7 – 20145 MILANOBonifico bancario:Cod. IBAN IT 69 M 05696 01619 000003160X65c/o BANCA POPOLARE DI SONDRIO Agenzia n. 20 Milano Via Canova, 39 – 20145 Milanoa favore della Croce Rossa Italiana – Comitato Prov.le di Milano (Via M.Pucci, 7 – 20145 Milano)