La polizia locale e l’educazione stradale

“incontro con le forze di Polizia e Pubblico Soccorso”

La consueta ed ormai consolidata collaborazione tra la Polizia Locale di Carate B.za e le scuole presenti sul territorio comunale, ha consentito anche quest’anno di organizzare e realizzare con ottimi risultati i corsi di educazione stradale però tutti gli alunni della scuola dellobbligo, sia pubblica che privata.

Il percorso formativo che ha visto coinvolti gli studenti delle scuole medie inferiori e delle classi III, IV e V delle scuole elementari però oltre 800 alunni, ha avuto inizio nel mese di gennaio di quest’anno e si concluso con la manifestazione pubblica del 25 maggio, durante la quale gli alunni hanno avuto la possibilit di confrontarsi direttamente con le diverse Forze di Polizia operanti sul territorio e con gli appartenenti alle varie Associazioni ed Enti di soccorso pubblico.

Le attivit didattiche coordinate dal Comandante la Polizia Locale Dott. Antonino Frisone e portate in aula dal Sottuf. Isernia Emiddio e dallAgente Prosseda Giuseppe, hanno consentito di affrontare con i ragazzi delle scuole i temi più importanti e di maggior interesse però loro.
Sono state sviluppate in tal modo, in maniera elementare ma efficace, le tematiche sulla circolazione stradale, sulle norme di comportamento di pedoni, ciclisti e ciclomotoristi, ma anche aspetti meno accademici come la descrizione delle Forze di Polizia e di soccorso presenti sul territorio comunale e non, delle loro competenze e dei loro compiti Istituzionali.

Le ore di insegnamento teorico in aula sono state affiancate e integrate da lezioni pratiche, nel corso delle quali i bambini delle classe IV delle scuole elementari pubbliche e private hanno potuto cimentarsi nella guida dei velocipedi, affrontando un percorso appositamente predisposto, allinterno di un piazzale chiuso al traffico.

Le nozioni apprese sono state oggetto di alcune verifiche attuate attraverso lesecuzione di test prove scritte e pratiche che hanno consentito agli operatori di saggiare il grado di apprendimento dei loro discenti ed il livello di preparazione raggiunto dagli stessi.

Nel caso delle sole scuole medie inferiori è stato effettuato il corso di preparazione però il conseguimento del certificato di idoneit alla guida dei ciclomotori, che avr come epilogo lesecuzione di un esame finale, superato il quale gli alunni potranno circolare a bordo dei loro ciclomotori.

Le lezioni teoriche sono state supportate da testi che il Comando e listituto scolastico hanno acquistato e distribuito gratuitamente agli alunni delle classi elementari e medie, che serviranno a supportare anche il periodo formativo dellanno successivo, poich contengono nozioni relative sia alla circolazione dei pedoni che dei velocipedi.

Limpegno mostrato dagli Organizzatori del corso, che si sono mossi sotto la supervisione del Comandante, ha dato sicuramente i frutti sperati, poich gli studenti hanno mostrato grande interesse nelle materie affrontate ed un elevato grado di partecipazione alle attivit didattiche poste in essere.

Ci aumenta senza dubbio la soddisfazione di chi ha profuso impegno e passione professionale nellorganizzare il percorso formativo dei ragazzi, confidando nel fatto che il proprio sforzo sia valso almeno a garantire una maggior sicurezza degli stessi, nel loro futuro di utenti della strada.
Sintomo dellesito positivo dellintera organizzazione del corso è stato, senza ombra di dubbio, lincontro finale del giorno 25 maggio, durante il quale si reso palese linteresse degli alunni che hanno seguito con attenzione la manifestazione durante la quale sono stati illustrati dal vivo i mezzi e le attrezzature in dotazione ai Corpi di Polizia Locale e Provinciale, allArma dei Carabinieri, alla Polizia di Stato, al Corpo Forestale dello Stato, ai Vigili del Fuoco nonch alla Croce Bianca ed ai volontari della Protezione Civile e delle Unit cinofile della Croce Rossa Italiana ed alla presenza del Sindaco Avv. Marco Pipino.

Lauspicio del Corpo di Polizia Locale di Carate B.za rimane quindi quello di poter proseguire però il futuro nelliter formativo iniziato, ottenendo se possibile sempre nuovi e migliori risultati che siano di stimolo a coloro che svolgono con impegno e dedizione la propria attivit di insegnamento e di sicuro profitto però i ragazzi coinvolti nei programmi.

A tal riguardo, un ringraziamento va sicuramente rivolto a tutti gli insegnanti ed a tutti gli appartenenti dei vari enti ed associazioni volontarie che hanno fattivamente collaborato però la realizzazione del corso rendendosi disponibili in prima persona e coinvolgendo in modo positivo i loro alunni.