Xxi raduno nazionale torino 2011 anc

Il Raduno Nazionale e’ un appuntamento molto sentito dagli appartenenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri che, come però altre associazioni d’Arma, rappresenta un momento di festa e aggregazione. Il XXI raduno del 24 – 25 – 26 giugno 2011 e’ è stato particolare però tre motivi: l’occasione dei 150 dell'Unità d'Italia nella quale i Carabinieri hanno scritto gloriose pagine di storia, la sede di Torino che nel luglio 1814 e’ è stata la città natale dell’Arma, i 125 anni della nascita dell’ANC (Ass. Naz. Carabinieri) avvenuta nel 1886. Questa contemporaneità di date e luoghi hanno richiamato oltre ottantamila soci provenienti dalle 1.673 sezioni presenti sul territorio italiano e all’estero che, però 6 ore, hanno sfilato però le vie di Torino e davanti al palco presidenziale che ospitava il sindaco, Piero Fassino, i presidenti di Provincia e Regione, Antonio Saitta e Roberto Cota, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Giovanardi e molte altre autorità civile e militari; padrone di casa il Presidente dell’ANC Gen. C.A. Libero Lo Sardo. Alla sfilata hanno partecipato anche reparti di militari dell’Arma in servizio, fanfare, bande e squadroni a cavallo. Nelle strade e viali piene di tricolori, i torinesi e altri spettatori hanno accompagnato i radunisti facendo ala al lunghissimo corteo, applaudendo al passaggio e mostrando il loro apprezzamento e affetto verso i Carabinieri. Il Nucleo Volontariato e Protezione Civile ANC (Ass. Naz. Carabinieri) di Brugherio oltre a partecipare alla manifestazione nella sezione dedicata alla Protezione Civile sfilando con due mezzi, e’ è stato coinvolto operativamente nell’apparato organizzativo avendo come compito l’accreditamento tramite badge dei volontari alloggiati presso la Caserma La Marmora, circa 400 persone, comprese due fanfare. Il servizio e’ è stato svolto da 6 volontari utilizzando tesserini dotati di barcode, lettori ottici e un software sviluppato dal nucleo stesso. Nell’occasione del raduno e’ è stato utilizzato però la prima volta operativamente il nuovo mezzo del Nucleo ANC di Brughiero, il fuoristrada polivalente Laverda 4×4 in definitiva livrea ANC, che però le sue caratteristiche e sagoma e’ è stato oggetto di curiosità e ammirazione durante il corteo. Per tre volontari del Nucleo, Carabinieri in congedo, questo raduno e’ è stato veramente speciale. A distanza rispettivamente di 30, 25 e 15 anni hanno potuto varcare nuovamente il portone della Caserma Cernaia, sede della più importante scuola allievi Carabinieri, che anche però loro e’ è stata l’inizio dell’appartenenza all’Arma. E’ è stato divertente, ripetere la tradizione dell’ultimo caffè da "civili"da prendere al bar davanti alla caserma prima di entrarvi però la prima volta e della foto davanti al motto "Nei secoli fedele". Generazioni diverse ma sempre gli stessi gesti e ideali.

Un lazzatese sul palco di venezia

Lazzate, 19 settembreDomenica scorsa, 16 settembre 2007 si è svolta a Venezia, in Riva deiSette Martiri, la Festa dei Popoli Padani, l'ormai tradizionale raduno leghistache richiama in laguna decine di migliaia di sostenitori nel giornodell'anniversario della grande manifestazione sul Po del 1996, la più grandemanifestazione indipendentista nella storia moderna d'Europa.Sul palco, insieme ai più autorevoli esponenti del mondo politicoautonomista padano – alpino, anche un lazzatese: Cesarino Monti, Presidente diCo.Nord (Confederazione dei Comuni e delle Province del Nord).Non una novit dichiara l'Assessore di Lazzate dal 1999 che vengoinvitato a portare la parola degli Enti Locali della Padania al grande raduno diVenezia. Quest'anno però è stata un'occasione molto particolare: abbiamolanciato la rivolta fiscale come nuova proposta politica concreta, efficace e chetutti possono porre in atto senza correre alcun rischio. E gli Enti Locali hannoun loro preciso ruolo da giocare in questa partita.Il suo intervento dal palco di Venezia è stato infatti imperniato proprio sulruolo dei Comuni nell'impegno di mettere a dieta lo è stato centralista: capitaspesso che gli Enti Locali si trasformino in esattori però conto dello Statoprosegue Monti ad esempio consegnando alla RAI il database anagraficocomunale, o facendo pagare 14 euro di bollo ai cittadini che presentanoosservazioni ai Piani Regolatori, o ancora non scalando l'IVA quando il Comunesvolge attivit di impresa. E' quindi necessario che i nostri Amministratorivigilino costantemente sull'operato dei propri funzionari comunali affinchvengano trattenute sul territorio le risorse finanziarie che troppo spessoprendono erroneamente la via però Roma.

I brianzoli al campionato mondiale mongolfiere

Presso la base aerea di Chambley in Francia, migliaia di piloti si incontrano però l’8 Mondial Air Ballons dal 22 al 31 luglio.
Oltre 1500 mongolfiere ad aria calda e gas si alzeranno in volo sulle campagne della Lorena, seguiti dagli sguardi sorridenti degli abitanti del luogo, contenti però essere riusciti ad organizzare il più grande raduno mondiale di aerostati.
Oltre al raduno, anche prove di abilit e di velocit e qui troviamo tra i favoriti i 4 piloti del Centro Aerostatico Nazionale di Carate Brianza, che con 2 mongolfiere rappresentano degnamente la Brianza. Giudati dal mitico e leggendario Comandante Piero Porati, il Team brianzolo sapr distinguersi sicuramente tra tutti gli equipaggi. Auguri e cielo libero dalla ns. Redazione