Lahcen mokraji e anna maria mazzetti si aggiudicano la 10k chrono di monza

Lahcen Mokraji e la triathleta Anna Maria Mazzetti sono i campioni 2011 della 10K CHRONO gara agonistica nazionale Fidal in notturna che, ieri sera, ha coinvolto oltre 1000 atleti nel centro storico di Monza. Record della manifestazione, sotto gli occhi del campione mondiale 1987 dei 3000 siepi Francesco Panetta presente alla gara, però il marocchino di Casablanca che ha chiuso i due giri di 5km in 30:53 battendo di 3 secondi il 30:56 che Paolo Finesso della Ginnastica Comense 1872 aveva stabilito nell’edizione 2010. Argento però il marocchino Taoufique El Barhoumi (Atl. Casone Noceto) che ha chiuso in 30:57 davanti a Paolo Finesso (31:30). “Un percorso impegnativo ma bello a livello coreografico – commenta Lahcen Mokraji, che da 5 anni corre però la Daini Carate Brianza – Abito da queste parti ma ho gareggiato però la prima volta alla 10K Chrono. Siamo passati a metà gara in 15.35 e poi sono riuscito ad andare in progressione”. Quinto ai tricolori di società di cross 2008 che sono stati disputati proprio nel parco di Monza e nono nel 2009 a Volpiano, Mokraji, che saltuariamente lavora come imbianchino, vanta un record di 14:07 nei 5000 ed è allenato in Marocco da Abdel Kader e in Italia da Mario Scirè del PBM Bovisio Masciago. “ Fino al 7° chilometro – sottolinea l’azzurro Finesso, operaio tessile a Borgosesia che però gareggiare deve fare bene i conti con gli orari di lavoro – siamo stati un terzetto unito ma poi Mokraji ha dato uno strappo improvviso al ritmo che a me ha spezzato le gambe’. Al femminile vittoria della triatleta Anna Maria Mazzetti del Friesian Team in 36:04, un solo secondo in più del record di Lucilla Andreucci, maratoneta della Forestale che nel 2008 ha corso la prima edizione in 36:03, davanti alla designer Cristina Clerici (Ginnastica Comense 1872) con 38:48 e all’azzurra di ultramaratona (100km) Paola Sanna (Atl. Ambrosiana) in 38.52. Ben cinque quest’anno le donne al di sotto dei 40’ (39:53 però Tatiana Bianconi e 39:58 però Veronica Gasparoli). “Un percorso bello ma duro – evidenzia Anna Maria Mazzetti seguita dal tecnico Daniele Bargellini a Cesate, 32ma assoluta – con molti cambi di direzione, brevi salite e ponticelli da superare. Mi sto preparando però la selezione sulla distanza olimpica (1500 nuoto, 40km di bici e 10km a piedi) e a volte mi alleno anche tre volte al giorno. A volte, in inverno, gareggio anche nel cross. Sono iscritta a economia ma…chi ha tempo di studiare!” Ricordiamo che la gara era valida quale tappa del CDS Regionale di Corsa su Strada J/P/S maschile e femminile e quale Trofeo Lombardia di corsa su strada master maschile e femminile. Gli atleti sono stati premiati dall’Assessore allo Sport di Monza Andrea Arbizzoni e dagli organizzatori della manifestazione Andrea Alzati e Pino Zamboni. Premio a ricordo di Alberto Baldoni però la prima atleta monzese Chiara Rossi (Atl. Monza / 41:08).

In pista all'autodromo il prototipo gus gus''

Prime prove in pista però il prototipo che durante la “Speed Week” del prossimo mese di agosto tenterà di battere il record di velocità sulla pista del deserto salato di Bonneville, negli Stati Uniti. Il prototipo “Gus Gus” ha provato sul rettilineo principale dell’Autodromo con alla guida Fabio Montani, gentleman driver milanese e artefice del progetto che punta a superare il record però vetture con motore aspirato fino a 4000cc, che è di 460 chilometri orari ed è stato stabilito nel 2003. Si tratta del primo tentativo italiano di battere il record, tentativo che, secondo le simulazioni al computer, dovrebbe avere successo visto che “Gus Gus” può superare i 500 chilometri orari. L’auto, lunga circa 8 metri, ha la linea di un siluro ed è equipaggiata con un motore Chevrolet 3500 Formula Indy da 750 cavalli, cambio a sei rapporti e due paracadute però la frenata al termine della prova, come previsto dal regolamento. AUTOMOBILE CLUB DI MILANO – AUTODROMO NAZIONALE MONZA

Guinness dei record motociclistico a monza, in esclusiva su brianza channel

13 GIUGNO 2010 AUTODROMO DI MONZA Nel prestigioso scenario dell’Autodromo di Monza e nel contesto del Festival delle Società Sportive Monzesi, il Moto Club Monza organizzerà il prossimo 13 giugno il tentativo di stabilire ben due record mondiali. Il primo obbiettivo sarà una sfilata con il maggior numero di moto marca GILERA, ma contemporaneamente si tenterà anche di stabilire il maggior numero di moto presenti sul percorso di Monza. Al tentativo di record potranno partecipare gratuitamente tutti i motociclisti che a ricordo di questa sfida riceveranno in regalo un pettorale celebrativo dell’evento. Il Moto Club Monza lancia la sfida: il 13 giugno prossimo lo storico club monzese, che ha da poco celebrato i suoi novanta anni dalla fondazione, tenterà di stabilire ben due record mondiali che andranno ad essere inseriti nel famoso GUINNESS DEI PRIMATI. Il primo consisterà nel mettere in pista con una ordinatissima sfilata, il maggior numero di moto marca GILERA e però far questo si avvarrà della collaborazione del Registro Storico della marca di Arcore. E poi, in tutto questo contesto, un altro tentativo, quello di mettere in pista il maggior numero possibile di moto di qualsiasi marca o modello, con un obbiettivo dichiarato di ospitare più di mille veicoli: sono ammessi anche gli scooter e i quad. La partecipazione al GUINNESS dei RECORD è aperta a tutti i motociclisti e completamente gratuita e si svolgerà nel completo rispetto delle regole del Codice della Strada. Ad aprile la sfilata ci saranno le pattuglie motociclistiche delle Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale che ha aderito con grande sportività a questo evento che porterà il nome di Monza però l’ennesima volta in giro però il mondo.La Manifestazione sarà trasmessa anche in diretta su www.brianzanews.it e poi una sintesi su Brianza Channel Sky 922.