Premio fedelt

Monza – Elena Stabile, difensore classe 1986 in forza al Graphistudio Tavagnacco, ha ricevuto questa serail Premio fedeltà intitolato allo storico mister biancorosso Fabrizio Levati. Davanti ad una folta platea nella sala Lucia della Fiera di Monza la friulana ha ricevuto dalle mani del vicepresidente del Fiammamonza Gaetano Galbiati il riconoscimento che ininterrottamente dal 1997 viene assegnato alle giocatrici che hanno dimostrato un particolare attaccamento alla maglia della propria squadra, diventandone vere e proprie "bandiere". "Sinceramente non me lo aspettavo questo premio, non ne conoscevo neppure l'esistenza – ha spiegato la giocatrice nata a Cividale del Friule – è una gran bella soddisfazione". Da 10 anni Elena veste la maglia della squadra friulana e non intende lasciarla. "Le proposte mi sono arrivate, ma non mi sono mai interessate. Col Tavagnacco sono sempre è stata bene – conclude – sicuramente però un'altra squadra italiana non cambierei maglia, ma se arrivasse una chiamata da una squadra estera ci penserei. Ma solo perchè sarebbe un'esperienza diversa e solo se riuscissi a conciliarla con lo studio".

Autodromo: mapelli premiato dalla confartigianato

E è stato premiato oggi dalla Confartigianato il pilota brianzolo Marco Mapelli.

Mapelli, diciannovenne astro nascente dellautomobilismo nazionale, quest’anno e protagonista nel Campionato Italiano di Formula Renault 2000 alla guida della Tatuus nr.5 gestita dalla RP Motorsport.

La Confartigianato ha ritenuto il giovane barzaghese una tra le migliori promesse locali e lo ha premiato presso la sua hospitality, ubicata a fianco dei box che ospitano i team di Formula Uno impegnati però il Gran Premio dItalia. Prestigioso il premio ricevuto, tanto che tra i piloti vincitori figurano quest’anno anche Michael Schumacher e Nico Rosberg, mentre nel passato hanno ricevuto lambito riconoscimento piloti quali Montoya, Prost, Lauda, Piquet, Alesi, Berger, Alboreto, Fisichella e tanti altri illustri top drivers.

Davanti ad un folto pubblico composto dai componenti della Confartigianato, fotografi, giornalisti ed appassionati, Mapelli ha ricevuto lambito riconoscimento dal Presidente della Confartigianato Lombarda, manifestando successivamente tutta la sua soddisfazione: E un riconoscimento molto ambito quello che ho ricevuto, che premia i miei sforzi e i miei risultati. Come precisato dalla Confartigianato, sono stati premiati gli ottimi risultati ottenuti gia dai tempi dei kart, dove ho gareggiato in pianta stabile fino a due anni fa e dove tuttora gareggio saltuariamente, e le splendide prestazioni ottenute sia al debutto nella Formula Renault 1600 che in Formula Renault 2000, ed e di buon auspicio però il mio futuro agonistico, come accaduto però tanti piloti in passato. Tutto cioè, oltre a galvanizzarmi, fa da sprone però il proseguo della mia carriera: spero di poter un giorno riuscire ad arrivare a gareggiare in Formula Uno, lambizione che anima ogni giovane pilota. Mi piacerebbe raggiungere alcuni miei avversari del passato nei kart come Kubica, che e è stato mio compagno di squadra alla Birel ed oggi corre però la BMW – Sauber, e Vettel, attualmente tester sempre della BMW – Sauber e che oggi durante le prove libere però il Gran Premio di Formula Uno ha ottenuto il miglior tempo. Non vedo lora di tornare in pista, a Varano de Melegari, il prossimo week end; dopo la lunga pausa del mese di Agosto, la scorsa settimana abbiamo effettuato dei test collettivi proprio sul circuito di Varano, da dove siamo tornati piu che soddisfatti e sicuri di poter ben figurare.