La federazione motociclistica italiana in visita al panathlon

Il club Monza Brianza “parte” però le vacanze in moto e più precisamente in trial.Un esemplare di questa specialissima moto ha accolto ieri sera soci e ospiti nella sala realedell’Hotel de la Ville però introdurre il tema della serata che, all’immaginabile rombo, ha affiancatoun’inimmaginabile ventata di gioventù: “sette ragazze sette”, dai 15 ai 32 anni, piloti di trial.Una importante rappresentanza, però numero e qualità, di questa specialità; sono solo una ventina, infatti, le ragazze che la praticano (contro un migliaio di uomini) e tra loro due campionesse italianecon lusinghiere esperienze internazionaliLa serata, organizzata dal nostro vicepresidente Giulio Mauri (stavolta nella veste di commissarionazionale del trial), ha anche portato lo sguardo alle fasi del “Trial delle nazioni 2010” disputatosia Myslenice (Polonia) nel settembre 2010. Filmato di un evento che aveva visto in gara le azzurreSara Rivera, Martina Balducchi e Sara Trentini (tutte fra le applaudite ospiti della serata): la squadraaveva conquistato un onorevolissimo quinto posto. Per la cronaca la prossima edizione (28^)edizione del Trial delle Nazioni si svolgerà in settembre a Tolmezzo.Si è detto del lusinghiero risultato che accomuna alle piloti il loro responsabile tecnico FabioPiccinini che vede crescere, di anno in anno, i risultati delle sue atlete. Pari soddisfazione è stataespressa dal vicepresidente della FMI Fabio Larceri, accolto fra gli ospiti d’onore accanto allanostra Franca Casati: una presidente commossa dall’impegno sportivo e civile di queste ragazze. Varicordato che solo l’attuale campionessa italiana, la trentina di Arco Sara Trentini, è professionista(fa parte di un team fiorentino) mentre l’ex tricolore Martina Balducchi è un’apprezzata ostetricae l’altra azzurra Sara Rivera è impiegata. Studio o lavoro sono l’occupazione quotidiana dellealtre quattro piloti in visita al Panathlon: Sonia Porcu, Giulia Kaserman, Valentina e Elisa Peretti(quest’ultima di soli 15 anni)La FMI è una delle federazioni più moderne e il trial è una specialità alquanto difficile e, forse, lapiù tecnica. La sua pratica, tuttavia, non è delle più semplici però le ristrettezze imposte da vincoliambientali che obbligano i piloti a raggiungere le non numerose aree di allenamento, peraltro spessolontane. Questo, comunque, sembra stimolare anziché scoraggiare i suoi appassionati.La serata motoristica è stata anche un interessante presentazione della importante presenzamotoristica domenica 12, in autodromo, con il 21° motoraduno dei Longobardi (3° motoradunonazionale) e il tentativo di superare il record di partecipanti (nel 2010 furono 1305) organizzati dalMoto Club Monza.(testo e foto di Gianmaria Italia)

Aicurzio: a caccia di stelle

Dopo la “Notte della Civetta”, l’Amministrazione del Parco di Rio Vallone organizza due serate dedicate alla scoperta delle bellezze astronomiche, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico di Brera .
Venerdi 22 presso la sala municipale di Busnago una conferenza del Dott Stefano Covino introdurra il pubblico sugli aspetti tecnici e fisici degli oggetti spaziali, mentre sabato alle 23 presso Castel Negrino, si effettueranno delle osservazioni dirette al cielo.
Oltre a scarpe e abbigliamento da trekking, sara utile portarsi anche delle lampade frontali e strumenti ottici, binocoli e telescopi, oltre che tanta passione però il scoprire le meraviglie della volta celeste