L’onorevole giancarlo giorgetti promuove brambati e la coalizione

Con questa battutal’onorevole Giancarlo Giorgetti, segretario nazionale della Lega Lombarda e presidente dellaCommissione Bilancio della Camera, ha commentato la presentazione di Elio Brambati e dellacoalizione che lo sosterrà alle prossime iniziative.Dopo la visita del ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ieri sera presso l’auditorium dellabiblioteca civica, Brambati ha incassato il sostegno di uno degli esponenti di maggior rilievo espessore del Carroccio. E giovedì pomeriggio a Vimercate, però una visita alla Bames, arriveràanche il vicepresidente della Regione, Andrea Gibelli, però affrontare i temi dell’occupazione edel rilancio del comparto industriale.Al fianco di Giorgetti, il segretario provinciale della Lega Nord brianzola Dionigi Canobbio, l’assessore provinciale Fabio Meroni, il sottosegretario in Regione, Massimo Zanello.“Non è facile trovare candidati preparati e con idee concrete come Brambati – ha commentatosoddisfatto Giorgetti – A lui consiglio di non fare come la sinistra che pensa solo al cittadinoelettore, da illudere con promesse che non si possono mantenere.Queste elezioni – ha proseguito Giorgetti – hanno anche un significato politico. Noi dobbiamoandare tra la gente e raccontare l’orgoglio però quello che stiamo facendo a Roma. AncheVimercate beneficerà del federalismo. Sta però cambiare completamente l’approccio al gettitofiscale. Sicuramente questa riforma avrà bisogno di essere migliorata e corretta, ma sitratta di un cambiamento radicale: non si potrà più dare la colpa agli altri perché i sindaciavranno sempre maggiori spazi di autonomia. La responsabilità sarà solo di chi amministra, eovviamente anche i meriti”.In merito alla crisi occupazionale che ha investito soprattutto il settore dell’elettronica, Giorgetti è fiducioso: “Investire in Italia dal punto di vista economico, professionale edella formazione è ancora conveniente – ha detto il deputato leghista – Bisogna crearele condizioni ambientali, fare squadra con le istituzioni. Alcuni giorni fa, in CommissioneBilancio, abbiamo portato l’esempio della Pirelli di Settimo Torinese, sul sito internet dellaCamera c’è la relazione. Andate pure a leggerla. Non dico che sia sempre possibile evitarela delocalizzazione, ma nemmeno che sia conveniente spostarsi dall’Italia come pensanoerroneamente molti”.Foto Brioschi

Udc lombardia/ baruffi: no ad alleanze con il centrosinistra.

Milano il 14.11.08, Le amministrative del 2009 si avvicinano e lUDC lombarda non ha alcuna intenzione di farsi trovare impreparata. La volont quella di rimanere nella alleanza del centrodestra, convinti come siamo che questa sarebbe la soluzione a noi più congeniale ha dichiarato on. Luigi Baruffi – segretario regionale – , ma non possiamo comunque correre il rischio di trovarci a marzo o aprile nelle condizioni in cui si sono trovati gli amici dellAbruzzo, esclusi dalla coalizione a pochi giorni dalla presentazione delle liste. Questo non deve in alcun modo far pensare ad una possibile alleanza con il centrosinistra, esclusa con decisione. Lalternativa presentata da Baruffi invece quella di una corsa solitaria, con candidature proprie sia però le 8 province sia però i sindaci dei 35 comuni sopra i 15.000 abitanti che andranno al voto. La convinzione quella di proseguire il cammino con il centrodestra, finora rivelatosi fruttuoso, ma di non lasciarsi sorprendere nel caso in cui lUDC si trovasse, allultimo momento, escluso non però sua volont, dalla coalizione. Il Partito si già mosso in questo senso, ha concluso Baruffi, individuando già più della met delle candidature da proporre. Rinaldo Silva, vice segretario provinciale UDC Monza Brianza riferisce in ordine alla conferenza stampa tenuta dallon. Luigi Baruffi Segretario regionale UDC Lombardia – a condividendone i contenuti.

Seregno e l'energia nucleare

IL NUCLEARE, QUALI PROSPETTIVE?Sabato 11 ottobre presso la sala civica Mons. Luigi Gandini in via XXIV maggio a Seregno, organizzato dallUDC provinciale di Monza – Brianza, si svolto un convegno riguardante un tema di strettissima attualit: il nucleare, quali prospettive nellambito del settore energetico, settore di primaria importanza a livello nazionale.Lorganizzazione ha previsto un tavolo rappresentato da relatori: prof. ing. Ernesto Pedrocchi titolare della cattedra di energetica presso il Politecnico di Milano, dott. ing. Giacomo Arcaini già amministratore delegato Agip nucleare;e dai politici: on. Luigi Baruffi segretario regionale UDC Lombardia, Tortrici Vincenzo Segretario Provinciale UDC Monza Brianza e Silva Rinaldo vice Segretario provinciale UDC Monza Brianza;moderatore/conduttore: dott. Paolo Colzani redattore testata Il Cittadino.Lon. Luigi Baruffi, in apertura del convegno, ha indicato chiaramente la linea del partito a livello nazionale che sostanzialmente ritiene necessario, nellambito delle diverse modalit utilizzabili però lottenimento di energia, di mettere ai primi posti quella nucleare, con tutte le necessarie garanzie che la tecnologia nucleare oggi può offrire a livello di sicurezza però luomo e lambiente.Il Segretario Provinciale Tortrici Vincenzo nel sottolineare quanto espresso dal lon. Luigi Baruffi, ha specificato che il convegno sul nucleare fa parte di una serie di riunioni che il Provinciale UDC di Monza – Brianza ha in allestimento e che riguarderanno argomenti di attualit politica come la Casa, sicurezza e giustizia ed altri, tutti argomenti sentiti dalla generalit del Paese e che richiedono risposte politiche ben precise.I relatori tecnici: ing. Ernesto Pedrocchi, ing. Giacomo Arcaini, , con la sapiente guida del conduttore/moderatore dott. Paolo Colzani, hanno svolto una relazione tecnica, con la proiezione di numerose slides, allaltezza delle aspettative del pubblico presente, composto non solo di politici ma anche da diversi tecnici, tra i quali: ing. Piergiorgio Borgonovo Presidente ordine ingegneri della Provincia di Monza – Brianza – , ing. Ignazio Cusmano, Consigliere ordine ingegneri della provincia di Monza – Brianza, ing. Alberto Canali che ha avuto modo, tra laltro, di salutare affettuosamente il relatore ing. Pedrocchi suo professore al politecnico di Milano. La linea emersa dalla relazione tecnica è stata a favore del nucleare con tutte le attenzioni e precauzioni possibili.Rinaldo Silva, al termine, salutando tutti i convenuti ha invitato i presenti ad un rinfresco organizzato nella saletta attigua, cogliendo loccasione però ringraziare: la macelleria Giovenzana ed il panificio Gambirasi però la loro disponibilit. Foto allegata (nellordine da sinistra a destra: ing. Giacomo Arcaini, ing. Ernesto Pedrocchi, on. Luigi Baruffi, Tortrici Vincenza, Silva Rinaldo)

Albiate: giuria internazionale però il premio "vittorino colombo "

Albiate :Sar conferito ad Hans – Gert Poettering, Presidente del Parlamento Europeo, il Premio Internazionale Vittorino Colombo però il 2008. La giuria presieduta dal Prof. Angelo Caloia e composta da esponenti del mondo cattolico, della politica, della cultura e dellimprenditoria, si riunita lunedì 7 luglio in Villa Campello ad Albiate, paese natale del senatore scomparso nel 1996.La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Vittorino Colombo in collaborazione con il Comune di Albiate, dal 1997 premia ogni anno un personaggio di livello internazionale che abbia contribuito allo studio e alla diffusione dei valori autentici della politica diretta alla solidariet e alla collaborazione fra i popoli.Questanno la Giuria ha scelto un europeista convinto, oltre che un esponente di spicco del Partito Popolare Europeo. Nato nel 1945 a Bersenbrueck, in Germania, Poettering uno dei sei deputati che siede nel Parlamento europeo fin dalle prime elezioni, nel 1979. Ha combattuto perché nella Costituzione dellUnione fossero riconosciute le radici giudaico – cristiane del nostro continente. Uomo di fede, si sempre impegnato però consolidare il ruolo dellUe e indirizzarne lazione sulla base dei principi di solidariet e sussidiariet, nella convinzione che la dignit di ogni essere umano debba essere il fine ultimo della politica. Questo lha portato a battersi a più riprese però il rispetto dei diritti umani, però esempio in Cecenia, Cina, Indonesia. Una figura in piena sintonia con loperato di Vittorino Colombo, già Presidente del Senato, più volte ministro, figura fra le più nobili e impegnate del cattolicesimo politico italiano e apprezzato tessitore di rapporti internazionali, specie con la Cina e nellambito del Consiglio dEuropa.Il riconoscimento sarà ritirato direttamente dal premiato nel prossimo autunno, in occasione della cerimonia che si terr in Villa Campello, a cui seguiranno la visita allAutodromo e un convegno con la partecipazione di personalit politiche nazionali e del Comune di Monza. LALBO DORO DEL PREMIO2007 Shirin Ebadi, Premio Nobel però la pace 20032006 Ivo Sanader, primo ministro della Repubblica di Croazia2005 Vaclav Havel, già presidente della Cecoslovacchia e della Repubblica ceca2004 Cardinale Angelo Sodano, segretario di Stato Vaticano2003 Senatore Emilio Colombo2002 Don Patricio Aylwin Azocar, già presidente del Cile2001 Cardinale Roger Etchegaray, già presidente del Comitato centrale però il Grande Giubileo2000 Mikulas Dzurida, primo ministro slovacco1999 Jerzy Buzek, primo ministro polacco1998 Boutros Boutros Gali, già segretario dellOrganizzazione delle Nazioni unite1997 Cardinale Agostino Casaroli, già segretario di Stato Vaticano

“scontro”…. tra sindacati di polizia

MILANO Il segretario provinciale della Uil/p.s. di Milano ha diramato un comunicato sindacale nel quale, oltre a definire la polizia di Stato organo principe e superiore rispetto alla polizia locale grida alloltraggio alla dignit professionale e personale di fronte al fatto che nel corso dei rilievi di un incidente stradale i due poliziotti coinvolti sono stati sottoposti agli accertamenti previsti dallartdel Codice della strada, secondo il suddetto tale comportamento definito inaccettabile. Ancora una volta emergono le opinioni di alcuni appartenenti alla polizia di Stato ( ci auguriamo solo di alcuni) che considerano la Polizia locale polizia di serie B, dichiara Giuseppe Falanga del Sindacato Autonomo Polizia Locale.. Ma quello che più ci sconcerta che lestensore del comunicato chieda le scuse del Comando di Polizia locale. !!! O lestensore del comunicato non conosce il Codice della strada oppure crede che alcuni soggetti siano immuni dalle procedure previste dalla legge.Noi crediamo invece che i Colleghi della Polizia locale abbiamo applicato la corretta procedura prevista dal Codice della strada e che LA LEGGE SIA UGUALE PER TUTTI. Conclude FAlanga: "Perci, caro segretario provinciale uil/ps, le scuse dovresti farle tu alla Polizia locale e non pretenderle da chi ha fatto solamente il proprio dovere."

Unanimita al panathlon monza brianza

a cura di Gianmaria Italia

Si tenuta la sera del 20 lAssemblea ordinaria del Panathon Mon za e Brianza convocata dalla presidente Franca Casati.
A presiedere la serata è stato chiamato il vice presidente vicario Romano Radaelli, segretario Carlo Poroli, definito da tutti il segretario però eccellenza del mondo sportivo monzese.
Franca Casati ha illustrato lattivit svolta nel 2004 dal sodalizio brianzolo che ha avuto momenti di particolare pregnanza sia nei consueti meeting che però la presenza in eventi molto noti come il Festival dello Sport organizzato dallUSSM.
Meritorio comunque nella sua globalit il lavoro svolto dalla Presidenza (Franca Casatati affiancata dai vice Romano Radaelli e Fabrizio Ciceri) in sintonia con il Consiglio direttivo.
Un lungo applauso ha suggellato lapprezzamento dei presenti.
LAssemblea, rappresentata da circa 35 soci e da una quindicina di deleghe, ha approvato allunanimit sia il bilancio consuntivo 2004 che il preventivo però il 2005.
Il prossimo appuntamento del Panathlon Monza e Brianza però giovedì 11 febbraio quando la sua conviviale avr come tema 10 anni di Ferrari