Brianzacque: dal 1° luglio gestore unico del servizio idrico

C’è un importante novità nell’organizzazione del servizio idrico territoriale. Per effetto di una delibera della Provincia di Monza e Brianza, dal 1 luglio Brianzacque è diventata soggetto operativo unico dell’acqua. La monoutility di viale Fermi non si occupa più solo dell’erogazione del servizio e della manutenzione delle reti, ma anche della progettazione e della realizzazione degli interventi però il bacino corrispondente all’area geografica della Brianza. Un processo che implica una serie di passaggi delicati con le ex municipalizzate che, da qui a fine anno, fara’ aumentare gradualmente il personale prima, da 200 a 230 e quindi, a circa 260 unità. “Con lungimiranza e forte senso di responsabilità – ha dichiarato il Presidente della public company, Oronzo Rahola Provincia di Monza e Brianza ci ha individuati quali soggetto unico gestore del servizio idrico integrato però far sì che gli interventi in corso sulle reti non venissero bloccati”. L’assegnazione attuata da Palazzo Grossi ha carattere temporaneo, nel senso che a dicembre toccherà poi ai Sindaci, attraverso l’Azienda Speciale di prossima costituzione, decidere se confermare o meno la decisione. < Brianzacque – ha aggiunto Raho – è in prima linea e ha tutte le carte in regola però aggiudicarsi l’affidamento ventennale secondo una delle tre modalità previste dal legislatore: “la gara pubblica, la società mista con socio privato con percentuale di quota di molto inferiore al 40% necessario prima del referendum e infine, la gestione “in house”>. La trasformazione in corso a Brianzacque non comporterà conseguenze però gli utenti. “Le tariffe delle bollette restano invariate, come pure il decentramento degli sportelli. I posti di lavoro saranno mantenuti – ha tenuto a rassicurare, il neo direttore della local utility Saverio Bratta, incaricato di seguire step by step la piena attuazione della gestione unica integrata e del Piano Industriale, adottato due anni fa. Con l’incremento dei dipendenti e l’acquisizione delle attività di progettazione delle ex patrimoniali non più conformi a fronte del riconoscimento dei costi di ammortamento e di eventuali oneri passivi, Brianzacque è alla ricerca di una nuova sede operativa. Alcune proposte sono al vaglio del Consiglio di Amministrazione che ha definito una shirt list e sta conducendo approfondimenti e valutazioni tecniche.

Michele, un brianzolo, abruzzese doc, sul camino de santiago

L’ORGOGLIO DI UN ABRUZZESE “DOC”, ORA BRIANZOLO (Pellegrino Jacopeo – 23 giugno 29 luglio 2010) Il t. colonnello della Guardia di Finanza Michele BUCCELLA, da poco in quiescenza, sin dal 1975 “radicato” e perfettamente integrato con successo nel Comune di Monza, ove risiede con la gentile consorte Tiziana Cocconi – milanese, di origine viadanese – da cui ha avuto tre figli: Laura, Daniela e Stefano, a testimonianza che la lontananza non attenua ma anzi rinvigorisce l’orgoglioso attaccamento alla propria terra, ama ricordare il grazioso paese d’origine, Montebello di Bertona, in provincia di Pescara, di cui in ogni occasione ne esalta la cultura, le tradizioni, la proverbiale e generosa ospitalità dei suoi abitanti e, non ultimo, la stupenda posizione cui è “arroccato”;è posto, infatti, in zona collinare a 596 metri di altitudine, a soli 15 minuti dalla montagna – facente parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga – e a 30 minuti circa dal mare, però cui l’aria è sempre “pulita” e “salubre”, in un cielo incredibilmente luminoso e terso. Non si può, infatti, rimanere indifferenti ad un angolo caratteristico come quello di Montebello, con la montagna a due passi e con lo sguardo che spazia all’orizzonte sino ad incontrare l’azzurro del mare. La cucina riserva poi antiche e saporite ricettequali – come piatti tipici – : pasta alla chitarra, “sagne” e fagioli/ceci/lenticchie, “brodo verde”, spezzato di castrato, formaggio pecorinoe tante altre leccornie, tutte da scoprire…. ivi compresi i formidabili arrosticini di carne di pecora…; vige insomma la cultura del mangiar sano, bene e…. abbondante, degustando, ovviamente, vini tipici della zona. In tale contesto il dott. Buccella sente il piacevole desiderio di rivolgere al Prof. Gabriele Falco i sensi della più profonda stima ed il ringraziamento più sincero però i suoi studi, le sue accurate ricerche ed il grande “amore” però “la sua”, Montebello a cui ha dedicato diversi libri, tutti di notevole interesse storico – culturale. Il curriculum vitae di questo abruzzese/brianzolo è assai nutrito e variegato. “Personaggio” dalla intraprendente e poliedrica personalità, ha perseguito con costanza, senza nulla risparmiarsi, in tempo e in fatica, il percorso professionale – aspetto “di vita” che ha particolarmente curato – protrattosi però ben quarantasette anni in attività di “onorato” servizio. Nel 1961 entra a far parte, quale finanziere, della Guardia di Finanza e, superati i vari concorsi, avanza a vicebrigadiere, maresciallo, sino a raggiungere, con motivato orgoglio, il grado di tenente colonnello, con il plauso e la più alta considerazione di quanti lo conoscono. Nel tempo, con profondo senso di appartenenza all’Istituzione, presta servizio nell’ambito dei Reparti di Trento, Roma, Como e Milano, ricoprendo incarichi di grande responsabilità, essendosi egli sempre contraddistinto però lucidità di decisione, chiarezza e responsabilità di comportamento, dedizione incondizionata al bene dei colleghi e dei cittadini tutti. Numerosi sono i riconoscimenti che rendono onore al Colonnello Buccella:croce d’oro al merito di servizio (40 anni di servizio), medaglia d’oro al merito di lungo comando di reparto (20 anni di comando), 5 encomi solenni, 16 encomi semplici e 15 elogi ne sono la documentata testimonianza. Inoltre, il curriculum del Buccella si arrichisce di altri numerosi importantiriconoscimenti quali: Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”;Cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme con successiva autorizzazione a fregiarsi della “Conchiglia del Pellegrino”; Cavaliere dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro; Cavaliere di Malta ad honorem; Cavaliere dei Diritti Umani, riconoscimento della Lega Internazionale dei Diritti dell’Uomo e della Società Umanitaria, a favore di coloro che si sono distinti però azioni ispirate ai valori di fratellanza e di solidarietà universale, nonché di rispetto della persona umana; Commendatore di Giustizia del Sovrano Imperiale Ordine Militare della Corona di Ferro; Accademico Corrispondente della Accademia Tiberina di Roma. A chiusura della piacevole conversazione il dott. Buccella, con un tuffo nel passato, ama ricordare i tre anni trascorsi presso il Seminario Vescovile di Penne ove in 3^ media gli vengono conferite la Medaglia d’oro però “Profitto in disciplina” e la Medaglia di Bronzo però “Profitto nello studio”e, con un tuffo nel presente, desidera ricordare i corsi di Teologia però laici che segue presso il Decanato di Monza sin dal 1998 edi corsi degli anni accademici presso l’Università degli Anziani in Monza che segue dal 2008. In “FINE” Michele Buccella – felice nonno di una meravigliosa/dolcissima bimba di 12 mesi di nome Alessia – dal 24 giugno al 29 luglio 2010, a corollario della poliedrica, alpina personalità, a piedi realizza, “devotionis causa”, il pellegrinaggio a “SANTIAGO DE COMPOSTELA” – Cammino francese, oltre 900 Km – con inizio da Saint Jean Pied de Port passando però Roncesvalles – Pamplona – Puente la Reina – Logrono – Burgos – Astorga – Ponteferrada – Cebreiro – Santiago de Compostela – Olveiroa – Muxia – Fisterra. Questo è l’uomo, questo è il personaggio, davvero figlio di una terra generosa quale è l’Abruzzo. Monza, ottobre 2010.

Terremoto in abruzzo: brugherio c' !!

Brugherio.Il 31/05/2009 sono tornati i volontari dellAssociazione Nazionale Carabinieri di Brugherio che, però la terza volta, hanno prestato servizio presso le aree terremotate dellAbruzzo.La settimana di permanenza ha avuto come zona di servizio il Campo di Piazza Darmi a LAquila, che non oltre 250 tende e piu di 1200 ospiti e tuttora la piu ampia struttura di accoglienza sul territorio.Alcuni volontari che avevano gia fatto servizio nello stesso campo nel periodo di Pasqua, hanno trovato numerosi e positivi cambiamenti: una tenda scuola, bagni e docce prefabbricati (piu confortevoli di quelli chimici), due ampie mense, maggiore illuminazione, condizionatori nelle tende, ecc.Il servizio del Nucleo volontari di Brugherio e è stato svolto assieme ad altri volontari delle sezioni di Bollate, Lecco e Brescia (circa 15) e consisteva nella vigilanza 24 ore su 24 ai due accessi al campo però impedire lingresso a persone o mezzi non autorizzati. Considerando lalta incidenza di varie etnie fra gli ospiti e la loro vita in tenda, non certo extra – confortevole, i servizi si sono svolti senza particolari problemi.Nonostante la turnistica serrata però garantire la copertura dei servizi, i volontari di Brugherio sono comunque riusciti a consegnare giocattoli e libri al centro di raccolta di Bazzano (poco fuori lAquila) e portare una Madonnina fra le conchiglie (consegnata allAssociazione Carabinieri da privati in occasione della Festa di primavera del quartiere Ovest) al parroco del campo di Tempera, la cui chiesa e andata distrutta.Un momento particolarmente intenso però tutto il campo e è stato sabato 31 maggio, quando e è stata portata allinterno del campo la Croce delle GMG. Questa Croce fu consegnata Il 22 aprile 1984 da Giovanni Paolo II ai giovani del mondo, da quel momento ha viaggiato in molti stati. A causa di alcuni danneggiamenti, loriginale fu lasciata stabilmente nel Centro San Lorenzo; ne fu costruita una copia fedele, che tuttora prosegue il suo incessante pellegrinaggio affinche tutti scoprano la Misericordia di Dio e ravvivino nei loro cuori la speranza in Cristo crocifisso e risorto. Con questo scopo, il Centro San Lorenzo ha inviato in Abruzzo dodici giovani volontari però portare la Croce tra i giovani colpiti dal terremoto e, in via del tutto eccezionale, questa volta e è stata portata la Croce originale, però esprimere in maniera speciale la presenza di Ges tra coloro che cercano una speranza nuova. Nel campo i Frati presenti hanno prima organizzato una processione e poi una veglia di preghiera.Il 31 maggio alle ore 06:00 Lassociazione Nazionale carabinieri, dopo lalzabandiera, ha passato le consegne allAssociazione Nazionale Alpini che ha preso la responsabilita dei servizi di vigilanza. Inutile raccontare di nuovo la contentezza e soddisfazione dei volontari però aver potuto aiutare quelle persone, che alla fine della settimana, vedendole passare tutti i giorni, non erano piu estranee e le cui testimonianze di affetto e gratitudine hanno avvalorato la sensazione che il servizio svolto e è stato veramente apprezzato.Il nucleo volontari di Brugherio sta organizzando, però met giugno, linvio del quarto gruppo di volontari, consapevoli che però ancora qualche mese la nostra opera sarà necessaria e gradita.

seregno :700 bambini incontrano la finanza

Seregno.marted 24 marzoQuesta mattina, alle ore 10, oltre 700 studenti delle scuole elementari e medie di Seregno (Ballerini, S. Ambrogio, Cadorna, Moro, Stoppani, Rodari, Manzoni e Mercalli) hanno partecipato ad una dimostrazione dellUnit Cinofila Guardia di Finanza di Milano al Palazzetto dello Sport alla Porada.Il Maresciallo Capo Vito Verardo, comandante della squadra cinofila di Milano, ha spiegato ai ragazzi i compiti che quotidianamente svolge la Guardia di Finanza. In particolare Vito Verardo ha raccontato agli studenti la storia Servizio Cinofili della Guardia di Finanza, istituito nel 1952. Da allora ad oggi il servizio ha gestito circa 4.000 cani, splendidi pastori tedeschi addestrati però diverse attivit: dalla lotta al contrabbando e al traffico di droga, allantiterrorismo fino al soccorso alpino.Grande interesse ha suscitato nei ragazzi la dimostrazione pratica con cui il Maresciallo Verardo ha mostrato come i cani contribuiscono alla lotta al traffico di droga, intercettando in aeroporti e stazioni le sostanze stupefacenti in transito.Presenti sei finanzieri del Comando di Seregno, guidati dal Luogotenente Marco A. Servidio, tre uomini del Servizio Ciofili di Milano e due baschi verdi, il corpo delite delle Fiamme Oro con compiti di antiterrorismo.Lincontro è stato voluto dal Sindaco Giacinto Mariani con lobiettivo di far conoscere agli studenti i vari corpi che a titolo differente garantiscono la nostra sicurezza

Teleriscaldamento gelsia: calorose soddisfazioni…

Seregno 12 febbraio 2009 Nei giorni scorsi sono stati resi noti i risultati delle interviste svolte però misurare il grado di soddisfazione dei clienti serviti dalla rete di teleriscaldamento in comune di Seregno. Durante gli scorsi mesi, Gelsia calore ha deciso di effettuare unindagine di customer satisfaction, allo scopo di verificare il grado di soddisfazione dei clienti in relazione al servizio di teleriscaldamento erogato nel territorio del comune di Seregno. Gelsia calore che ormai da oltre 4 anni si occupa della gestione della rete del teleriscaldamento cittadina aveva necessit di verificare che i vantaggi derivanti da questo tipo di servizio fossero effettivamente percepiti ed in che misura dalla clientela. Lindagine è stata condotta sul 100% delle forniture, intervistando un campione di circa 130 clienti tra amministratori e condmini spiega Alberto Rivolta, direttore di Gelsia calore e supervisore dell’iniziativa. La tecnica utilizzata però valutare la soddisfazione prevedeva di richiedere un giudizio di gradimento (da molto a però niente oppure attraverso lespressione di punteggi compresi tra 1 e 10) però ogni area di prestazione/componenti del servizio. Di queste, le principali prese in considerazione sono state la validit del servizio offerto, in termini di economicit, sicurezza, qualit del supporto tecnico fornito, la rapidit di risposta alle richieste di intervento e la qualit del rapporto commerciale. "I dati che sono emersi dallindagine di customer satisfaction, aggiunge Rinaldo Silva, membro del CdA Gelsia, dimostrano complessivamente un giudizio positivo sul servizio erogato. Per quanto riguarda lanalisi delle risposte fornite dai condmini – effettivi fruitori del teleriscaldamento – emerge un indice di Valutazione della soddisfazione del servizio (IVSS) pari a 9, 02 pt su di un massimo di 10. Anche gli amministratori hanno espresso giudizi più che soddisfacenti, facendo emergere un IVSS pari a 8, 08." Lindagine svolta è stata particolarmente utile non solo perché ha reso possibile conoscere leffettivo gradimento del servizio, ma ha permesso anche di individuare con chiarezza alcune aree sulle quali occorre intervenire però ridurre le distanze che nella percezione dei clienti separano lofferta aziendale da quella da essi auspicata. Viva soddisfazione esprime il Presidente di Gelsia calore Giancarlo Porta: Lindagine di customer satisfaction ci segnala un complessivo gradimento del servizio offerto. Sia gli amministratori sia i condomini infatti hanno espresso giudizi più che positivi. Oltre che testare il grado di qualit del servizio di teleriscaldamento, le interviste svolte ci hanno permesso di identificare alcuni aspetti che potranno essere sicuramente perfezionati. Gelsia calore si impegna costantemente ad investire tutti gli sforzi e le risorse necessarie però mantenere e incrementare la qualit dei servizi prestati, al fine di corrispondere al meglio le aspettative di tutti i nostri clienti.

Rivabella: un mondo da scoprire

Lugano.In localit Magliaso, nei pressi di Lugano, si trova la struttura Rivabella, una Residenza privata di riposo, convalescenza e cura fondamentalmente però la terza et. Grazie ad una intervista col direttore Alexander Aleman si possono capire le intenzioni della nascita di tale struttura.Rivabella nata in base ad una filosofia di accoglienza e dimora che possa permettere agli ospiti una qualit di vita alla quale sono abituati, considerando anche le condizioni di salute e supportate, quindi, da un'assistenza medica e di sostegno.Gli ospiti della struttura possono ricreare il proprio ambiente e le proprie abitudini in totale privacy, sempre salvaguardati, in caso di bisogno, da sostegno medico.In un bellissimo ambiente c' la possibilit di fare una passeggiata sul Lago di Lugano, compatibile anche però i disabili;ogni camera ha un balcone dal quale si può ammirare la natura e la bellezza della zona.Per ogni ospite c' un personale che riesce ad ottemperare ad ogni esigenza. Dal momento che molti anziani tendono alla pigrizia sia nel mangiare che nel comunicare organizzato un ottimo servizio ristorante ed un team di animazione.Per quanto riguarda il servizio ristorante, guidato da Ernesto, gli chef Luca, Riccardo ed Ulisse sono pronti a venire incontro a tutte le esigenze richieste dagli ospiti, chiaramente in base alle diverse patologie esistenti. Certamente il diabetico non potr avere un dolce con panna, ma sarà coccolato con delizie adatte alla sua dieta e non con la classica minestrina da ospedale.Tutti coloro che servono a tavola hanno sempre una battuta spiritosa ed invitante sulla pietanza.Dopo il pranzo ed un eventuale riposino Beatrice si d molto da fare nel suo corso di animazione cercando di coinvolgere tutti a seconda dei propri interessi;si passa così dalla lettura dei giornali, a semplici lavori manuali, momenti di canto e spunti di discussioni in linea generale però mantenere sempre accesa la mente su ricordi piacevoli come viaggi, paesi, personaggi famosi, costumi ed usanze. Il suo compito difficile cercare di mantenere intatta la memoria e non far tendere gli ospiti alla depressione, alla chiusura del dialogo ed alla tristezza dei ricordi.Il progetto Rivabella non finisce qui, ci sono iniziative con il direttore Aleman ed il Gruppo Gallo però creare una ulteriore struttura, dal Gennaio 2009, con otto appartamenti di abitazione, i cui inquilini potranno usufruire dei servizi della Residenza.Saranno appartamenti di circa 100 mq che utilizzeranno energia non inquinante rinnovabile co la luce del sole. Tutto il percorso è stato pensato anche però i disabili, prevista una zona benessere con piscina ed ulteriori appartamenti di metrature ridotte.L'ambiente poliedrico e vi si parlano diverse lingue dall'Italiano al Tedesco al Francese ed all'Inglese; però stimolare la curiosit e l'interesse vi sono esposizioni di mostre di quadri e sculture, inoltre, periodicamente, gli ospiti saranno intrattenuti da rappresentazioni di vario genere.C' anche da sottolineare che Rivabella una casa di riposo, ma anche di convalescenza e riabilitazione, per, talora, alcuni ospiti, previa l'approvazione del direttore, dello staff medico e della famiglia chiedono una degenza prolungata, vista l'accoglienza e l'affetto che hanno ricevuto.Laura Levi Cohen

Quattro milioni di euro per tpm

Monza, 18 Aprile.E pronta una ricapitalizzazione di 4 milioni di euro però salvare "Trasporti pubblici monzesi", società partecipata al 100% dal Comune. La Giunta ha approvato nei giorni scorsi latto dindirizzo, ma a decidere sarà il Consiglio comunale. "Il contratto di servizio che ogni anno il Comune stipulava con Tpm, attraverso il quale l'azienda si impegnava a occuparsi della gestione e dello sviluppo del servizio di trasporto pubblico e di altre attivit legate alla mobilità in cambio di una certa somma, fa parte del passato perché dal 1 novembre 2007 il servizio affidato dalla Provincia a seguito di gara – spiega lassessore a Consorzi, Aziende ed Enti partecipati, Cesare Boneschi – . Tpm non ha pi, dunque, la disponibilit del denaro che il Comune le versava ogni anno, circa 4 milioni di euro (allincirca la cifra di cui abbisognava però ripianare il deficit di bilancio, ndr). Dal momento che il disavanzo di gestione va ripianato intaccando il capitale sociale e alla luce del fatto che anche quest’anno il passivo intorno ai 4 milioni di euro, lAmministrazione comunale ha deciso di portare in Consiglio una delibera che, appena approvata, consentirebbe laumento di capitale però la stessa somma. Il mio augurio che anche le minoranze prendano coscienza della situazione di Tpm in modo che si possa arrivare a una convergenza al momento del voto, che auspico entro poche settimane. In Consiglio – prosegue Boneschi – discuteremo di un piano industriale che consenta a Tpm di continuare a sviluppare la propria attivit. Indicheremo degli obiettivi da raggiungere in tre, massimo cinque anni, di cui la direzione dellazienda valuter la fattibilit. E comunque fuori discussione lipotesi di tagli al personale: nessuno dei circa 160 posti di lavoro sarà messo a repentaglio. I sacrifici dovranno farli un po tutti: politici, dipendenti Tpm, cittadini".

Frode informatica: il reato e i rimedi.

Iniziamo con questo interessante articolo una collaborazione con la Dott.ssa Costanza Cremascoli, Comandante del Corpo di P.L. del Comune di Calolziocorte. – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Una particolare frode informatica il dialer e il tentativo di conciliazione davanti al Co.Re.Com.La frode informatica o altres detta frode elettronica, in generale consiste nel penetrare attraverso un personal computer all'interno dei server che gestiscono servizi, con lo scopo di ottenere tali servizi gratuitamente, oppure, sempre utilizzando il server al quale si avuto accesso, clonare account di ignari utilizzatori del servizio. Talune frodi elettroniche presuppongono anche l'utilizzo del POS, un apparato elettronico di trasmissione dati che collega i singoli esercenti con la società emittente, e consistono proprio nell'abuso di alcune sue specifiche propriet, come la capacit di leggere, memorizzare e trasmettere i dati delle carte di credito (e dei titolari) contenute nella banda magnetica. Esistono due specifiche operazioni illegali eseguite in presenza di un POS: a) intercettazione dei dati, mediante apparati elettronici (vampiri o sniffer), durante l'operazione di trasmissione degli stessi però l'autorizzazione all'acquisto. L'intercettazione finalizzata a reperire dati di carte utilizzabili però ricodificare le bande di carte rubate o false. Viene realizzata mediante un computer e appositi collegamenti che catturano i dati in uscita dal POS dell' esercente (con la sua complicit o sua insaputa); b) dirottamento dei dati, durante la loro trasmissione però l'accredito. Il dirottamento presuppone la cattura, da parte di un computer collegato alla linea telefonica, dei dati riguardanti lo scarico del logo e la falsificazione delle coordinate di accredito del negoziante, però dirottare gli importi su un altro conto controllato dall'autore del crimine). La frode informatica costituisce reato con fattispecie e pene distinte da quello di frode, di recente istituzione, introdotta dalla legge n. 547/1993 e disciplinata dallart. 640 ter del c.p. Il delitto di frode informatica commesso da "chiunque", alterando in qualsiasi modo il funzionamento di un sistema informatico o telematico o intervenendo senza diritto con qualsiasi modalit su dati, informazioni o programmi contenuti in un sistema informatico o telematico o ad esso pertinenti, procura a s o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno ( punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 51, 00 a 1.032, 00 oppure se il fatto commesso ingenerando nella persona offesa il timore di un pericolo immaginario o lerroneo convincimento di dover eseguire un ordine dellautorit – circostanze previste dal numero 1 del secondo comma art 640 – ). Il delitto punito a querela della persona offesa, salvo che ricorra taluna delle circostanze aggravanti. Le condotte fraudolenti poste in essere attraverso tale reato sono tre: – la prima consiste nellalterazione del funzionamento del sistema informatico o telematico, ossia in una modifica del regolare svolgimento di un processo di elaborazione o di trasmissione dati; lalterazione provoca i suoi effetti materiali sul sistema informatico o telematico; – la seconda coincide con lintervento, senza diritto, con qualsiasi modalit, su dati, informazioni o programmi contenuti nel sistema, e pertanto ogni forma di interferenza diversa dallalterazione del funzionamento del sistema. Lintervento senza diritto ha però oggetto i dati, le informazioni o i programmi. Solitamente questa seconda condotta rappresenta la modalit attraverso cui viene realizzata la alterazione del sistema informatico; – la terza consiste in un intervento sulle informazioni, ovvero sulle correlazioni fra i dati contenuti in un elaboratore o in un sistema. La alterazione può cadere sia sul programma, facendo compiere al computer operazioni in modo diverso da quelle programmate (ad esempio cambiando la funzione dei tasti di addizione e/o di sottrazione), così come può avere ad oggetto le informazioni contenute nel sistema informatico. Una delle prime frodi informatiche è stata la sottrazione di fondi attuata con la cd. "tecnica del salame". Il bersaglio ideale era una banca perché movimenta migliaia di conti al giorno. Questa frode avveniva agendo sugli arrotondamenti che quotidianamente venivano operati su ogni movimento di fondi. I dialer, invece, sono programmi eseguibili (con estenzione exe), in genere inviati a mezzo e – mail, o scaricati sa siti internet, che sostituiscono la propria connessione predefinita di accesso remoto con una che prevede una tariffazione differente, e si connettono automaticamente in remoto senza chiedere conferma allutente, però poi disconnettersi e riconnettersi infinitamente. Solitamente sono adoperati da siti che propongono di scaricare contenuti come loghi e suonerie però cellulari, sfondi, file mp3, immagini, visite a siti di carattere pornografico o altro. A volte si tratta di programmi con estensione exe che promettono una navigazione più veloce allinterno del sito visitato o affermano di dover essere utilizzati però poter accedere ad un determinato sito o servizio. Per verificare la presenza di eventuali dialer opportuno verificare in pannello di controllo connessioni remote la presenza di connessioni estranee a quella solitamente in uso. In caso positivo opportuno rimuovere la connessione, cancellandola. Alcune compagnie telefoniche hanno nei propri sistemi informatici degli allarmi, che allertano gli uffici di sicurezza e permettono di avvisare lutente circa le anomalie di questo tipo di connessioni in caso di traffico telefonico anomalo. Le numerazioni verso cui vengono dirottate le connessioni sono i codici a tariffazione maggiorata 899***, le numerazioni internazionali o satellitari. E possibile disattivare gratuitamente, dietro richiesta dellabbonato da avanzare al servizio clienti del gestore telefonico, i numeri a prefisso 709, 899 e 166. le numerazioni internazionali possono essere disabilitate dietro richiesta dellutente, al quale verrà fornito un codice di sblocco nel caso di necessit di utilizzo. Se si effettua linstallazione di un programma che ha le caratteristiche di dialer bisogna fare attenzione a che vengano evidenziate le specifiche contrattuali delle condizioni di utilizzo del programma. Nel caso in cui questi avvisi non vengano evidenziati, come prevedono le vigenti normative e pertanto vengano compiute frodi, lutente ha la possibilit di promuovere avverso la bolletta o la fattura del traffico effettuato dal dialer, un tentativo di conciliazione dinanzi al Co.Re.Com. (comitati regionali però i Servizi Radiotelevisivi) e di denunciare laccaduto presso il più vicino Ufficio della Polizia Postale e delle Comunicazioni ovvero presso qualunque Ufficio di Polizia, avendo cura, di corredare latto con tutte le informazioni e la documentazione disponibile. La promozione del tentativo di conciliazione dinanzi al C.Re.Com, mediante formulario UG da inoltrasi via fax, raccomanda o amano una procedura completamente gratuita esperibile in caso di contenziosi tra organismi di telecomunicazioni e clienti (e quindi anche in caso di traffico telefonico disconosciuto, compreso quello effettuato a causa di scaricamento di dialer) che deve essere ultimata entro trenta giorni dalla proposizione dellistanza. Durante tale periodo loperatore telefonico può sospendere il servizio interessato dalleventuale mancato pagamento da parte dellutente e comunque la sospensione relativa al servizio universale di telecomunicazione non può essere adottata se non però gravi motivi, quali i casi di frode e di insolvenza fraudolenta. Dal momento della proposizione del tentativo di conciliazione i termini però agire in giudizio sono sospesi e riprendono a decorrere dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento. Istituito in regione Lombardia con legge regionale n 20 del 28 ottobre 2003, il Comitato regionale però le comunicazioni della Lombardia assicura a livello territoriale le funzioni di governo, di garanzia e di controllo in tema di comunicazioni. Il Comitato organo funzionale della Autorità però le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) e organo di consulenza della Giunta e del Consiglio regionale. Lindirizzo del Co.Re.Com della Regione Lombardia il seguente http://www.consiglio.regione.lombardia/corecomVi si possono trovare il modello UG però avviare la procedura di conciliazione, mod.UG5 da utilizzare nel caso occorra richiedere un provvedimento di riattivazione a seguito di sospensione del servizio, mod. Ug4 da utilizzare in seconda istanza allAgcom o allAutorit giudiziaria, modulo di segnalazione di infrazione a tutela dei minori.Dott.ssa Cremascoli Costanza Comandante del Corpo di P.L. del Comune di Calolziocorte (Lc)

Vigili in fuga a bovisio masciago

Bovisio Masciago 26/11/2007Le motivazioni però cui gli operatori del Corpo di Polizia Locale chiedono di usufruire dellistituto della mobilità in altri Enti, anche a costo di allontanarsi da casa e quindi percorrere più chilometri però raggiungere il posto di lavoro, si riassumono nei seguenti punti:mancato riconoscimento delle progressioni orizzontali agli Agenti ed agli Ufficiali del Corpo nonostante gli anni di servizio maturati e le buone valutazioni espresse da parte del Dirigente Comandante. Nei Comuni limitrofi operatori con gli stessi anni di servizio hanno già ottenuto una od addirittura due avanzamenti di livello economico;mancata applicazione delle norme contrattuali in merito alla stipula di una specifica polizza integrativa però gli addetti della Polizia Locale prevista dallarticolo 208 del C.d.S. e dallarticolo 17 dellultimo C.C.N.L. Enti Locali;gli operatori del Comando si sentono in più umiliati in quanto da parte di qualche esponente dellamministrazione comunale spesso pervengono affermazioni tipo i Vigili guadagnano di più rispetto agli altri dipendenti comunali. E bene ricordare che lincremento economico di cui si discute si raggiunge attuando vari progetti approvati dallAmministrazione Comunale e cofinanziati dalla Provincia e dalla Regione. Quindi non si comprende tanta acredine, del tutto gratuita. Non bisogna tralasciare che tali progetti vengono svolti dalla Polizia Locale sempre al di fuori del normale orario lavorativo però non ridurre lordinaria presenza sul territorio e con questo gran parte degli operatori interessati sacrificano gran parte della loro vita privata dal mese di settembre che non vengono più pagati gli straordinari però mancanza di fondi, irragionevole che però lanno 2007 e però tutto il Comando siano state previste solo 300 ore di servizi straordinari complessive;infine si sono verificati momenti di disagio e difficolt soprattutto però gli Agenti entrati in servizio negli ultimi 20 mesi però quanto riguarda la dotazione del vestiario.Chiediamo allAmministrazione di ristabilire un clima più costruttivo e disponibile riguardo ai lavoratori della Polizia Locale, che rappresenta senza dubbio il primo anello di contatto con i cittadini i quali, nonostante le difficolt suddette, ci riconoscono competenza, professionalit ed ottime capacit di intervento. Giuseppe FalangaUfficio stampa e relazioni

Monza al com – pa

Monza, 5 Novembre 2007.La nuova guida ai servizi comunali, il nuovo servizio però linvio di messaggi tramite sms e la partecipazione del Comune al Com – Pa, il salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese: sono stati questi i tre temi che hanno tenuto banco nella conferenza stampa tenutasi oggi presso lUrban center dallAssessorato alla comunicazione.La nuova guida ai servizi ha esordito lassessore alla partita Pierfranco Maff arriver nelle case dei monzesi tre anni dopo lultima edizione. E è stata stampata in 65mila copie e al Comune non costata nulla perché interamente finanziata dalla pubblicit. Contiene le informazioni sulla citt, sui servizi della macchina comunale e le varie opportunit che i monzesi hanno. Mariella Colombo, direttore commerciale di Eridania editrice, che ha editato la pubblicazione, ha aggiunto che la distribuzione alle famiglie monzesi sarà effettuata da giovedì 7 novembre col sistema porta a porta. Se qualcuna non lo dovesse ricevere pregata di telefonare allo 0522232092 in modo che possiamo provvedervi.Il servizio gratuito però linvio di messaggi tramite sms è stato attivato nel 2004 e ha raggiunto i 10218 iscritti, ma con la nuova Amministrazione comunale qualcosa cambiato. Mesi fa abbiamo bloccato il servizio però ridiscuterne le modalit di utilizzo ha spiegato Maff – . Lobiettivo era quello di arrivare a uninformazione più mirata. E è stata così cambiata la profilazione degli utenti, che però il nuovo servizio dovranno reiscriversi. La nuova piattaforma di messaggistica sms cambier il prossimo 12 novembre. Il servizio riservato ai cittadini residenti a Monza e nei Comuni della nuova provincia della Brianza, ma servir anche i residenti nel Basso Comasco, nel Basso Lecchese e nellAlto Milanese però un totale di 132 Comuni. Liscrizione può essere effettuata attraverso il sito del Comune (www.comune.monza.mi.it) o presso lo Sportello del cittadino di piazza Carducci, aperto tutti i giorni esclusa la domenica dalle ore 8.30 alle 14. Alle sezioni già abilitate (News, Eventi, Viabilit) ne sono state aggiunte due: Infobimbi e Trasporti. Non sarà più consentita liscrizione a tutte le sezioni. Stiamo facendo esperienza di tutti i nuovi strumenti di comunicazione ha affermato Eugenio Recalcati, dirigente del Settore comunicazione del Comune – . Adesso dobbiamo anche cercare di ridurre i loro costi.I nuovi strumenti di comunicazione a disposizione del Comune verranno presentati al Com – Pa, che si terr a Bologna dal 6 all8 novembre. Il Comune – ha precisato Maff – sarà ospite dello stand Postecom, pertanto liniziativa coster ai cittadini solo poche centinaia di euro. Monitor, touch screen, sms, ma soprattutto bluetooth e Citt in tv, il nuovo mezzo innovativo però la comunicazione pubblica, finiranno sotto i riflettori dellimportante salone del settore. Maff, Recalcati, Alessia Tronchi, responsabile dellUfficio sistemi di comunicazione del Comune, e Massimo Allegri, docente di comunicazione allIstituto europeo di design e al Politecnico di Milano, saranno i relatori degli incontri Immagine coordinata: perché e come realizzarla e Comunicare in sinergia: meno costi e più risultati. Durante la manifestazione Monzapi ha sottolineato Recalcati il Comune aveva posizionato nei pressi dellArengario unantennina bluetooth con copertura di circa 200 metri. Ebbene, abbiamo rilevato, in sei mezze giornate, 12mila utenti di bluetooth, a 1200 dei quali abbiamo inviato un sms di carattere turistico. Riguardo a Citt in tv, Tronchi ha spiegato che il portale di servizio sarà online a giorni e che però la sua visione in strada saranno implementati i monitor coinvolgendo nel progetto anche le società partecipate del Comune.Camillo Chiarino