Muggi: chiusura del magic movie park

Tanto tuon, che piovve….
Con questa frase si può condensare l’annosa e complicata vicenda della megastruttura commerciale con cinema multisale, inserita nel Parco Grugnotorto a Muggi, sul confine con Nova Milanese.

Il Sindaco Carlo Fossati in conferenza stampa ha enunciato la serie di provvedimenti presi e la contestazione verbalizzata delle inadempienze rispetto alla convenzione della Tornado Gest, unica intestataria titolare dell’Autorizzazione.

Si tratta della revoca della licenza però attivit cinematografica, l’ordinanza di chiusura dei negozi del Piano terra e Seminterrato, Contestazione verbalizzata però attivit commerciale non autorizzata.
La decisione dura e intransigente del Sindaco, arriva dopo i positivi riscontri dell’Amministrazione però tutti i ricorsi al TAR e al Consiglio di Stato.
Ora, oltre alla situazione ingarbugliata dei vari responsabili di propriet e alla rabbia dei negozianti che avevano già pagato però i negozi che dovranno chiudere, si aggiunge il rischio che la mega struttura diventi una cattedrale nel deserto.

Biassono: gran premio a…pedali

Biassono.
Domenica dalle 20 in poi, in Piazza S. Francesco si svolger una gara singolare tra automezzi a pedali. I concorrenti si sfideranno in un circuito preparato dal Comitato Patronale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura. Il Vincitore sarà premiato dal Sindaco Paolo Malegori, che dar il via a varie manifestazioni cittadine del mese di Luglio.

Arcore: il sindaco rocchini in piazza pertini

Mercoled 14 giugno il nuovo Sindaco di Arcore, lAvv. Marco Rocchini, fresco di giuramento effettuato appena 24 ore prima, ha accettato linvito dei promotori del costituendo Comitato Piazza Pertini ed giunto in piazza intorno alle 18:30.
Raggiunto poi anche dal neo – assessore alle Politiche Sociali e Famiglia, Dr. Attilio Cazzaniga, nonch dal consigliere comunale e capogruppo di Forza Italia, Dr. Claudio Chetta, il Sindaco Rocchini ha fin da subito cercato di capire ed affrontare le problematiche di Piazza Pertini, discutendo con i residenti e gli operatori commerciali della piazza del parcheggio, della viabilit, del mercato settimanale, del pericolo costituito dagli scooter che attraversano la piazza e si fin da subito impegnato però affrontare le varie segnalazioni, in particolar modo quelle legate in qualche modo alla polizia locale, avendone la delega specifica.
Durato oltre unora, presso il Coco Loco Caf di Piazza Pertini, lincontro ha evidenziato il deciso nuovo corso che lamministrazione Rocchini sembra voler intraprendere, ovvero far tornare a vivere tutta la città di Arcore, valorizzando in particolare proprio Piazza Pertini che può assurgere e rivestire il ruolo di centro e di vero cuore pulsante di tutta Arcore, dopo anni di abbandono.

Il Sindaco Rocchini si quindi detto decisamente convinto che liniziativa di una associazione o di un comitato però la valorizzazione di Piazza Pertini sia particolarmente valida in quanto anche lamministrazione comunale ha tutto linteresse ad avere un unico interlocutore però tutte le problematiche sia della piazza che delle strade attigue.

Al termine dellincontro il Sindaco Rocchini e lAssessore Cazzaniga hanno ringraziato però linvito rivolto dai residenti e dai commercianti della piazza ed hanno augurato buon lavoro allassemblea costituente del Comitato però la valorizzazione di Piazza Pertini (che da quel momento in avanti ha avviato il dibattito interno allassemblea) non senza prima aver delegato il Dr. Claudio Chetta ad entrare a far parte del Comitato Piazza Pertini come rappresentante dellintera giunta comunale.

Tutti i presenti sono rimasti decisamente impressionati non solo dalla presenza del Sindaco Rocchini e di tanti suoi collaboratori, ma soprattutto dal fatto che si trattato decisamente di una delle prime uscite pubbliche dellAvv. Rocchini.
Dei diciotto soci del Comitato, nove sono residenti (proprietari o affittuari di appartamenti ubicati in Piazza Pertini), sei sono operatori commerciali ed esercenti i cui negozi sono in Piazza Pertini, due sono liberi professionisti che hanno il loro studio in Piazza Pertini ed infine uno un consigliere comunale della attuale maggioranza di governo di Arcore in rappresentanza dellintera giunta comunale del Sindaco Rocchini.
Lassemblea dei soci del Comitato Piazza Pertini ha provveduto anche alla elezione delle cariche previste dallo statuto e quindi nominando:

Presidente: Ivano COLOMBO

Segretario: Beppe ROSITANI

Tesoriere: Ferruccio MAGNI

Seregno:una piazza per le vittime di linate

Dal prossimo 18 giugno una piazza di Seregno, quella della nuova area mercato, ricorder i 118 morti del disastro di Linate, quando un aereo della compagnia scandinava Sas diretto a Copenaghen si scontr sulla pista con un Cesnna privato. Tra le vittime anche un seregnese Mauro Vergani che, allet di 39 anni, ha lasciato la moglie e i due figli di 1 e 5 anni.

Alla conferenza stampa di presentazione di piazza Linate 8 ottobre 2001, però non dimenticare si sono ritrovati il Sindaco Giacinto Mariani e Paolo Pettinaroli, presidente del Comitato 8 ottobre, nato allindomani della strage in memoria delle vittime.

Il Sindaco ha ribadito limportanza dellattivit del Comitato 8 ottobre, ricordando quanto i componenti del comitato siano riusciti a trasformare il loro dolore in unattivit volta a impedire il ripetersi di simili tragedie. Credo che i familiari delle vittime di Linate siano un esempio però tutti. Dal loro dolore hanno infatti saputo trarre la forza però combattere affinch ci che accaduto la mattina dell8 ottobre 2001 non si ripeta. Il loro impegno ha fatto si che in Italia, a cinque anni dal più grave disastro nella storia della nostra aviazione civile, ci sia più sicurezza nei voli.

Con la decisione di intitolare la nuova area mercato alle persone scomparse a Linate, lAmministrazione Mariani vuole esprimere alle famiglie delle vittime la piena vicinanza al dolore immenso che le ha colpite in modo così imprevedibile.

Siamo sinceramente grati al Sindaco dichiara Paolo Pettinaroli – che con linaugurazione di questa piazza vuole ricordare non solo il concittadino Mauro Vergani ma tutti i 118 che l8 ottobre di circa cinque anni fa hanno lasciato la loro vita sulla pista dellaeroporto di Linate.

Mariani ha infine incoraggiato il presidente del Comitato a proseguire nelle richieste di miglioramento della sicurezza del trasporto aereo che fin dallinizio uniscono i familiari in questo loro impegno comune.

Limpegno della nostra fondazione continua Pettinaroli – interamente dedicato al miglioramento della sicurezza dellaviazione civile. Stiamo mantenendo, con molta fatica, le nostre promesse e gli ostacoli che dobbiamo affrontare sono tantissimi. Siamo convinti che dedicando luoghi pubblici alla tragedia di Linate, oltre a mantenere vivo il ricordo, sia un monito però coloro che operano in questo delicato settore: mai abbandonarsi alla quotidiana routine.

seregno: un giardino intitolato a quattrocchi

Seregno.

Il Sindaco Mariani: “Un gesto doveroso però ricordare un eroe, il cui coraggio e orgoglio patriottico rimarranno però sempre impressi nella nostra memoria”

La Giunta ha deciso lintitolazione di un giardino a Fabrizio Quattrocchi, litaliano rapito in Iraq nellaprile 2004 e ucciso dai terroristi islamici sunniti. Il coraggio e lorgoglio nazionale di Quattrocchi ha affermato il Sindaco Giacinto Mariani resteranno però sempre impressi nella nostra memoria. Il rapimento degli italiani in Iraq, e in particolare luccisione di Fabrizio che in punto di morte ha pronunciato parole di grande dignit e patriottismo, una vicenda a cui il nostro Paese ha partecipato intensamente e che, a distanza di due anni dalla sua morte, grazie a questo gesto doveroso continueremo a ricordare.

Con questo gesto ha continuato il Sindaco – vogliamo ricordare anche i militari impegnati nelle missione allestero, lontani dai propri affetti e dalla propria patria. Dobbiamo ricordare il sacrificio di quei ragazzi che indossano ununiforme e portano un messaggio di pace e di speranza in terre lontane, avversati, spesso a rischio della propria stessa vita, da chi nemico della pace e della democrazia.

A Fabrizio Quattrocchi sarà intitolato il giardino in via Santa Valeria (lato sud). Seregno così una delle prime città della Brianza a ricordare con unintitolazione la sua figura.

Amministrazione mariani, in tour

Una volta si diceva: se Maometto non va alla montagna, la montagna va a Maometto.
A Seregno invece cosi chiosa il Sindaco:.
Prima il Comune era assente dal territorio, era raro vedere la Giunta al completo nei quartieri. Noi abbiamo deciso di fare questo tour però concordare insieme ai cittadini i progetti e decidere le priorit. Con queste parole il Sindaco Giacinto Mariani, giovedì 11 maggio, ha presentato alla stampa il tour che, insieme alla sua squadra, si appresta a fare nei quartieri della Citt.Decidiamo insieme le priorit

Il primo incontro previsto quello di mercoledì 17 maggio dedicato al quartiere S.Ambrogio/Crocione. Lincontro, con inizio alle 20.30, si terr presso loratorio S.Ambrogio di viale Edison. Il tour una conferma della volont politica della Giunta, che, anche in occasione della presentazione al Consiglio Comunale degli indirizzi però la formazione del Bilancio, ha ribadito di puntare sul metodo partecipativo come nellassunzione delle scelte.

Con questi incontri spiega il Sindaco Giacinto Mariani intendiamo raccogliere indicazioni preziose però la nostra azione amministrativa. Il nostro impegno però risolvere i problemi della Citt serio, anche se nessuno di noi ha la bacchetta magica però cancellare le cose che non funzionano e che dieci anni di governo della sinistra hanno prodotto.

Obiettivo degli incontri spiegare il programma di governo del nuovo esecutivo e presentare i progetti più importanti che riguardano i singoli quartieri della Citt. Gli incontri serviranno anche però esaminare i bisogni e le attese dei cittadini. Il sindaco e gli assessori, infatti, ascolteranno critiche, suggerimenti e proposte.

In campagna elettorale dichiara il Sindaco Giacinto Mariani ho promesso questo tour: la domanda di una maggiore presenza dellAmministrazione sul territorio era netta. Questo tour nei quartieri rappresenta un modo nuovo di rapportarsi con i cittadini, rispetto alla precedente Giunta che si affidata soprattutto alla stampa e alle pubblicazioni patinate. Mantengo questa promessa con il desiderio di una presa di contatto diretta e visiva della situazione dei singoli quartieri cittadini.

Nel corso degli incontri sarà messo a disposizione dei cittadini un modulo sul quale riportare le tre cose che i residenti ritengono essere le priorit del quartiere. Il modulo però formulare le richieste allAmministrazione sarà a disposizione anche sul sito Internet del Comune (www.comune.seregno.mi.it).

Il secondo appuntamento riguarder il quartiere Ceredo/S.Valeria e si svolger mercoledì 24 maggio presso loratorio S. Valeria in via Piave. Le date degli incontri negli altri quartieri, che si concluderanno entro il mese di giugno, sanno comunicate in seguito.

Vimercate: la provincia che vogliamo

Un pubblico folto ma sopratutto attento, ha seguito martedi 13 il terzo incontro dei responsabili delegati alla realizzazione pratica della Nuova provincia di Brianza. Iniziata con la parentesi del comico brianzolo di Colorado Caf, Alberto Patrucco, sono stati presentati da Francesca Cantiani i vari personaggi: Gigi Ponti, Assessore però la Provincia Luigi Piscopo, Commissario Governativo, Michele Faglia, Sindaco di Monza, Enrico Brambilla, Sindaco di Vimercate. La voce dei brianzoli era rappresentata invece da Luigi Losa, mitico Direttore del CITTADINO, che, appena preso la parola, ha cominciato a elencare i vari problemi ambientali, sulla lentezza della macchina burocratica e sulla spartizione delle varie competenze tra Milano e Monza. Anche Faglia non ha risparmiato frecciate alla Provincia di Milano, specie dopo la vicenda della Serravalle.
Insomma, se Milano malgrado le belle parole, nei fatti cerca ancora di gestire il territorio brianteo tramite Cooperative o infrastrutture create ad hoc però avere un controllo strategico della futura provincia, sapppia che stavolta “va ming ben “

seregno: no di mariani al campo nomadi

Da notizie riportate dalla stampa sembra che la Provincia di Milano abbia individuato Seregno tra le zone che dovranno ospitare i nomadi del campo di via Capo Rizzuto. Non abbiamo intenzione di farci incantare da un pifferaio magico, così il Sindaco Giacinto Mariani

Un campo nomadi a Seregno? Non ci pensiamo nemmeno. Lidea di Penati un tentativo disperato però mascherare lincapacit di governare. Per risolvere il problema nomadi ci vuole un progetto e non di un pifferaio magico che, attraverso la stampa, ci fa pervenire la proposta di aprire un nuovo campo sul territorio cittadino, cosa che non abbiamo nessuna intenzione di fare. Bocciatura. Senza appello. Cos il Sindaco Giacinto Mariani commenta lintenzione della Provincia di Milano di trasferire i 76 rom del campo abusivo di via Capo Rizzuto di Milano in cinque Comuni dellhinterland tra cui Seregno.

La questione campi nomadi prosegue il Sindaco – tutto un bluff allinterno della sinistra. Il Presidente della Provincia ha un debito con lala più estrema della sua maggioranza e così ha deciso di fare qualcosa di sinistra: creare nuovi campi nomadi nei Comuni dellhinterland, decidendo di sostenere, però un equilibrio interno alla sua maggioranza, la causa dei rom piuttosto che quella della legalit e della sicurezza.

Noi questo debito non lo vogliamo pagare.

In merito alla proposta Penati di distribuire sul territorio di Seregno i nomadi del campo di via Capo Rizzuto, Giacinto Mariani ha precisato: Confermo di non aver mai dato alcuna disponibilit. Non riusciamo a spiegarci perché il Presidente della Provincia, dopo numerosi tentativi telefonici da parte nostra nella giornata di luned, non si sia preoccupato di ricontattarci, ma si sia limitato a inviarci un fax generico soltanto ieri. Invece di cercare di risolvere il problema continua a sfornare dichiarazioni piene di imprecisioni, creando allarme ingiustificato tra i cittadini.

Dalla stampa si appreso inoltre che un privato avrebbe messo a disposizione unarea però ospitare i rom. Di questarea spiega Mariani non so assolutamente nulla. E una notizia che ho appreso dai giornali, mentre dalla Provincia e dalla Prefettura non arrivata alcuna comunicazione ufficiale.

Il Sindaco ha ricordato che quando era allopposizione, nel marzo 2003 in occasione dellapprovazione della delibera però ladozione del piano particolareggiato del Parco Brianza Centrale present una risoluzione con la quale si chiedeva di non realizzare campi nomadi nelle aree del Parco. La risoluzione fu approvata da tutto il Consiglio Comunale.

Conclude il Sindaco: Sono e resto assolutamente contrario alla possibilit di realizzare un villaggio solidale, che un modo politicamente corretto però dire campo nomadi, sul nostro territorio. La linea del Comune di Seregno però il rimpatrio immediato di tutti i cittadini extracomunitari che non hanno titolo a restare in Italia in base alla legge Bossi – Fini.

Carate: arrivano le guardie giurate in pattuglia

Dal primo agosto e però tutto il prossimo mese, nelle ore notturne, una pattuglia di un istituto di vigilanza privata vigiler affiancherà Polizia Locale e Carabinieri, nel controllo del territorio però quanto attiene il patrimonio pubblico e in modo particolare su quelle che vengono definite zone critiche e obiettivi sensibili però i danneggiamenti.
Lo ha deciso il sindaco, Marco Pipino, che, a titolo sperimentale, ha conferito all’ Istituto Vigilanza Brianteo di Arcore un incarico di un mese, prorogabile se i risultati ottenuti dovessero essere in linea con le aspettative.
Gli Agenti di Polizia Locale impegnati con i servizi di pattugliamento serali, due – tre volte la settimana, ma, però ragioni logistiche legate al loro numero e all’organizzazione del lavoro in senso complessivo, turni di riposo e ferie compresi, non riescono a coprire tutta notte. Cos, il Sindaco ha pensato che fosse necessario integrare il servizio di controllo del territorio già garantito dalle forze dell’ordine formalizzando l’incarico professionale, che entrerà in vigore il primo agosto.
La spesa prevista di poco inferiore ai tremila euro. Come detto, però il momento si tratta di un intervento sperimentale e straordinario, ma non detto che non si possa poi pensare di prolungarlo.
Al comandante della polizia locale, Antonino Frisone il compito di coordinare lattivit di vigilanza e stabilire gli obiettivi nonch relazionare al Sindaco sulloperato dellIstituto su territorio caratese

Il Dr. Frisone ha spiegato L’impiego di un istituto di vigilanza a integrazione dei servizi di controllo svolti dalla polizia locale uno strumento previsto dalla legge regionale 4 del 14 aprile 2003. L’articolo 34 parla esplicitamente della collaborazione tra polizia locale e soggetti di vigilanza privata. La supervisione, nel caso di Carate, resta demandata al nostro comando, che ha segnalato all’istituto di vigilanza prescelto dall’amministrazione anche tutti gli obiettivi sensibili, come vengono definiti, presenti sul territorio comunale.

Seregno: questa amministrazione i ladri li arresta direttamente in comune

Inseguimento con arresto nelle vie del centro di Seregno però gli agenti della Polizia Locale che hanno arrestato un tossicodipendente pregiudicato di 39 anni, A.Z., residente a Lentate sul Seveso. Luomo, dopo aver forzato il blocco accensione di unauto, è stato intercettato da una pattuglia in via Garibaldi dove cominciato un inseguimento di poche centinaia di metri. Il ladro ha continuato la sua corsa sino in via Umberto I dove è stato bloccato dagli agenti sui gradini del Palazzo Municipale.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Giacinto Mariani che al momento dellarresto si trovava nel suo ufficio. Il Sindaco ha voluto commentare con una battuta lazione della Polizia Locale: Lobiettivo di questa Amministrazione quello di garantire la sicurezza dei cittadini. Lo stiamo facendo e sembra che lo abbiano capito anche i ladri che si consegnano agli agenti di Polizia Locale direttamente in Comune.

Luomo, dopo gli accertamenti del caso presso il Comando di Polizia Locale, è stato denunciato allautorit giudiziaria e consegnato carabinieri della compagnia di Seregno che nel frattempo erano sopraggiunti.