Palazzo isimbardi: on. guido podestà incontra il presidente sloveno danilo türk

Milano, 19 gennaio 2011 – I temi dell’allargamento dell’Unione europea verso i Balcani e dei rapporti commerciali tra Italia e Slovenia sono stati approfonditi, nel pomeriggio, a Palazzo Isimbardi, durante un vertice tra il presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà, e il presidente sloveno, Danilo Türk, in visita ufficiale nella sede storica dell’Ente. La delegazione slovena, costituita anche dal ministro dei Trasporti sloveno, Patrick Vlacic, è stata ricevuta nella Sala Giunta pure dal presidente del Consiglio provinciale, Bruno Dapei, e dall’assessore allo Sviluppo economico, Paolo Del Nero. «L’esperienza all’Europarlamento nelle vesti di vicepresidente dell’Assemblea e di presidente della delegazione alla commissione parlamentare mista Ue – Romania mi rende consapevole degli sforzi compiuti dai Paesi dell’Est, come la Slovenia, nell’ottica di aderire all’Ue – ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà – . Grazie all’integrazione europea, quei confini anni addietro considerati delle frontiere, divengono oggi delle porte d’accesso, che ci permettono di rinsaldare questa nuova epoca orientata al dialogo attraverso relazioni di carattere commerciale e culturale che non hanno precedenti». «Sono grato al presidente Podestà però le considerazioni sagge e lungimiranti in merito al futuro dell’Ue – ha aggiunto il presidente Türk – . Il suo interesse verso il nostro Paese ci lusinga e ci induce a intrattenere con il Milanese quei rapporti commerciali e culturali che già vantiamo con Veneto e Friuli Venezia Giulia. Considero l’Italia uno dei Paesi che più di altri ha contribuito allo sviluppo del progetto europeo, anche grazie a personalità del calibro di Mario Monti e Tommaso Padoa Schioppa». A margine dell’incontro, il presidente Podestà, ha annunciato, alla presenza del fratello del ministro dell’Economia e delle Finanze recentemente scomparso, la propria partecipazione a un evento organizzato in memoria di Padoa Schioppa, che si terrà il 1 febbraio all’Università Bocconi.