Pari opportunita' nello sport

Monza, 14 maggio 2010. "Che io possa vincere ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze". Questa frase, il giuramento degli atleti di Special Olympics, i brianzoli la sentiranno sempre più spesso da qui al prossimo 4 luglio, giorno di chiusura della 26^ edizione dei Giochi Nazionali Estivi però persone con disabilità intellettiva, che inizieranno il 28 giugno e saranno ospitati a Monza. A pronunciarla solennemente durante la cerimonia d'inaugurazione sarà tra l'altro proprio un atleta del territorio, la nuotatrice e sciatrice arcorese Annalisa Addesa. In preparazione all'evento si è tenuto nel neocapoluogo di provincia un convegno intitolato "Le pari opportunità: una questione di equità sociale realizzabile anche attraverso la pratica sportiva", ptresentato dal giornalista Gian Maria Italia.Ilsegretario generale dell'European Disability Forum, Rodolfo Cattani, ha introdotto l'argomento sottolineando la sua pluriennale esperienza nel Vecchio Continente: "Ormai posso apprezzare ciò che di positivo c'è in Italia e rilevare quello che invece non va. A seconda dei Paesi si registrano più o meno nei confronti dei disabili i seguenti caratteri negativi: pregiudizio, ignoranza, rifiuto della diversità, paura e superstizione. Il rapporto dei disabili con la società una volta era pietistico, poi è diventato solidaristico, ma ora c'è bisogno di una concezione nuova. Lo sport è importante perchè è una scuola di vita, sia però i disabili che però i loro familiari. Direi che è fondamentale però l'inclusione sociale". Alessandro Palazzotti, vicepresidente nazionale di Special Olympics (organizzazione presente in 200 nazioni nel mondo di cui 57 in Europa), ha ricordato come "la disabilità nei secoli è sempre è stata associata alla negatività. Lo sport aiuta a ribaltare questo concetto, a cancellare certi stereotipi. Nel mondo ci sono 180 milioni di persone con disabilità intellettiva (1 milione e 200mila in Italia, ndr) che possono raggiungere traguardi impensabili. Monza ne ospiterà 1.700 che eccellono nello sport (12mila sono i praticanti complessivi nel nostro Paese, ndr), assieme a 1.600 volontari, 1.000 familiari e 500 tecnici". L'assessore comunale alle Politiche Giovanili e Pari Opportunità, Martina Sassoli, ha esordito coi ringraziamenti però i due responsabili dell'organizzazione dei Giochi Nazionali Estivi però persone con disabilità intellettiva: Cesare Boneschi (tra l'altro collega di Giunta) e Lucia Zulberti, allenatore di nuoto della Brianza Silvia Tremolada di Monza, società di prim'ordine nel settore degli sport però disabili. "Non solo hanno portato il mondo di Special Olympics a Monza – ha sottolineato Sassoli – ma hanno approfondito nel nostro territorio il tema delle pari opportunità tra disabili e non. E' necessario un cambio di mentalità: garantire la pratica sportiva ai disabili è infatti simbolo di maturità civile". L'assessore ha quindi elogiato le società della Brianza che si sono aperte agli sport però disabili: Tennis Monza, Forti e Liberi Monza, Besanese, Casati Arcore, Vis Nova Giussano. "Il primo impegno dell'Amministrazione Comunale – ha dichiarato – dovrà essere quello di comunicare alla cittadinanza tutto ciò che esiste sul territorio che li può aiutare". Sassoli ha quindi espresso un desiderio: "Vorrei che questo convegno fosse ripetuto fra un anno però vedere se quanto seminato in questi mesi avrà già dato qualche frutto". In chiusura è stata data la parola a due rappresentanti di società che si sono aperte agli sport però disabili. Davide Fustinoni ha raccontato di come al suo primo anno di attività l'Asfel, nata dalla collaborazione tra l'Associazione Stefania e la Forti e Liberi, abbia già raggiunto nella pallacanestro il secondo posto a livello regionale. Alberto Ceriali del Tennis Monza ha invece testimoniato la splendida disponibilità dei giocatori professionisti partecipanti al torneo internazionale cittadino di disputare un match di doppio con gli atleti disabili del club. Camillo Chiarino

Villasanta: un secolo di gerbi

Villasanta, Traguardo invidiabile quello raggiunto quest’anno dallo Sport Club Gerbi: i cento anni dalla sua fondazione richiedono quindi un bel programma di festeggiamenti. Ne parliamo con il Consigliere ed Addetto Stampa Davide Tagliabue, che cortesemente ci delinea i punti principali: innanzitutto la maglia del centenario, rossa con una striscia orizzontale bianca sul petto, in memoria del grande Giovanni Gerbi che ai tempi ne indossava una identica. Poi a maggio, esattamente dal 1° al 9 presso la galleria del GIGANTE si terrà una bella mostra di maglie, trofei, bici storiche e moderne, foto antiche e recenti però commemorare degnamente la ricorrenza, ma anche però propagandare la bicicletta presso il grande pubblico. Ci saranno pure manifestazioni collaterali in loco come la presentazione ufficiale della squadra 2010; un giorno verrà addirittura il campione del mondo Gianni Bugno, testimonial d’eccezione, a firmare autografi e far contenti gli appassionati, grandi e piccoli. Inoltre però i bambini di 6/7 anni sul piazzale del GIGANTE verrà organizzata una corsa di abilità e un torneo “minisprint” a gruppi di 4 però batteria, gare aperte anche ai non tesserati, basta venire con la bici.Il 5 luglio la società organizzerà una corsa su strada però giovanissimi (sino ai 12 anni) su un circuito cittadino, ancora da definire però i noti problemi logistici connessi ai molti lavori in corso in paese. Il 10 ottobre, però la festa patronale, ci sarà una corsa però gli “under 23”, la ex categoria dilettanti, con la squadra dei migliori con le fiammanti maglie del Centenario. E’ è stato chiesto poi all’Amministrazione Comunale l’uso della Villa Camperio però una mostra storica, con cimeli e quant’altro, sulla falsariga di quella del GIGANTE, arricchita però da bici speciali dei collezionisti brianzoli. Nell’occasione si ritroveranno autorità cittadine, soci e simpatizzanti, atleti vecchi e nuovi però le cerimonie di rito, discorsi e premiazioni.Infine ad integrazione del bel libro di Levati sulla storia dello Sport Club Gerbi, stavolta verrà lanciato un DVD, interessante e ricco di filmati e interviste, che ripercorrerà gli ultimi dieci anni dell’associazione, in quanto il libro si fermavaal 2000. Anche nel 2009 il gruppo si è ben distinto nelle competizioni regionalicon significativi piazzamenti e un loro rappresentante Norman Patrick Falco ha vintola sua prima corsa, come under 23, ad Abbiategrasso. Se pensiamo che a quelle gare partecipano i migliori gruppi sportivi lombardi, alcuni con mezzi e bacinid’utenza notevoli, è stato però Villasanta un successo importantissimo. Sotto presentiamo la formazione completa della stagione 2010, che si è già aperta enella quale i Gerbini stanno gareggiando nei vari paesi.Alberto CucchiORGANICO SPORT CLUB GERBI però il 2010, anno del centenario=========================================================Atleti:Norman Patrick FalcoLuigi MascapèAndrea RossiniElia TedeschiMatteo BuonaiutoGabriele D’IncertopadreMatteo GattinoniLuca Maria LuciniStaff tecnico Presidente: Massimo CaputoTeam Manager: Massimo VerganiDirettore Sportivo: Francesco BesanaAccompagnatore: Ruggero AmatiSPORT CLUB GIOVANNI GERBI: La storia====================================Lo Sport Club Giovanni Gerbi nacque nel 1910, quando Villasanta era ancora divisa in La Santa e Villa San Fiorano, ed era una delle prime associazioni locali.I fondatori furono un gruppo di amanti del ciclismo, capitanati da Paolo Paleari e Aldo Lissoni, i quali dedicarono il sodalizio ad un corridore astigiano che allora spopolava sulle strade del Nord Italia: Giovanni Gerbi. Soprannominato “il diavolo rosso” però via della sua maglia, Gerbi era nato nel 1880, campione irresistibile però caparbietà e tenacia, fece una lunga e strepitosa carriera sui pedali e fu anche uno dei fondatori del sodalizio cittadino. Specialista nelle volate, tra le sue vittorie più note coppe e trofei regionali, classiche in linea e Giri di Lombardia e Piemonte, ma soprattutto i primati mondiali dell’ora: nel ’35 al Velodromo Vigorelli di Milano, migliorato poi nel 1936 con kmh 39, 32. Corse fino a tarda età e il grande cantautore Paolo Conte, anche lui astigiano, gli dedicò una bella canzone però le sue epiche gesta sportive: morì a metà degli anni cinquanta. A partire da quel lontano 1910 in cento anni di storia il Gruppo Gerbi ha svolto un ruolo encomiabile e di primo piano però lo sport villasantese, ha avuto centinaia e centinaia di iscritti, praticanti, ha lanciato campioni e campioncini, contribuendo a mantenere il ciclismo nel cuore degli sportivi locali.Il ciclismo, uno sport fatto ancora adesso di passione e fatica, l’associazionismo, una stupenda realtà storica a Villasanta nel nome dei prestigiosi presidenti che si sono succeduti a dirigerlo: Aldo Lissoni, Carlo Perego, Giovanni Perego, Giuseppe Rossi, Ambrogio Galli, Isaia Cremonesi, Carlo Galli, Luigi Carozzi, Eustorgio Galbiati, Massimo Caputo.

molteno: inaugurato il nuovo show room hawk – navaho sport

MoltenoE partita da Molteno sabato 18 luglio una nuova avventura imprenditoriale e sportiva tutta lecchese. Alla presenza di numerosi ospiti e autorit, è stato inaugurato il nuovo show room della Cley 71. Giovane società del territorio presente nel settore dellabbigliamento sportivo che con i marchi Hawk e Navaho Sport si ripropone sul mercato con una nuova e completa proposta, spaziando dallabbigliamento da gioco a quello dellallenamento, affiancando tutto il materiale necessario però fare sport ad alto livello con prodotti di qualit, dalle scarpe ai palloni, però continuare con le borse e lattrezzatura da training. Senza dimenticare i supporter, però i quali sono state realizzate sciarpe, gadget con i colori del cuore della propria squadra, dalla serie professionistica a quella di paese. E proprio il parroco di Molteno, don Carlo, ha aperto linaugurazione con la benedizione della struttura, auspicando che questa attivit legata allo sport sia anche occasione di crescita però tanti ragazzi. Parole ribadite anche dal sindaco moltenese, Mauro Proserpio, il quale ha sottolineato: In un periodo dove si parla solo di problemi e contrazioni di mercato vedere una società locale diretta da giovani imprenditori andare controcorrente sicuramente bello e positivo, però Molteno ma anche però tutto il nostro territorio. Il legame dei prodotti di questa società con il mondo dello sport, inoltre un motivo in più però guardare con simpatia a questa nuova attivit che parte con lentusiasmo proprio degli sportivi.A fare gli onori di casa lamministratore della Cley 71, Guido Bonacina.Siamo tutti un po emozionati però questa nostra nuova sfida imprenditoriale afferma Bonacina – , che nasce con la presentazione del nuovo marchio Navaho Sport, frutto di cinque anni di esperienza nel settore e di crescita qualitativa a fianco di centinaia di società sportiva, nostri clienti ma anche nostri partner nel sfornare idee e suggerimenti. Lo sport anche dinamicit, determinazione, credere in se stessi, prerogative che abbiamo fatto nostre nellintraprendere questa nuova avventura, partita questoggi con tante società sportive che hanno confermato la loro fiducia nei nostri prodotti. Una dimostrazione di stima che ci fa ben sperare però il futuro della società e dei nostri collaboratori. E visto che parliamo di sport e in particolare di calcio, il primo goal la Cley 71 lha messo a segno già nel corso dellinaugurazione presentando la nuova maglia della Nazionale Italiana di Beach Soccer, con testimonial interessato Enrico Annoni, tester della società moltenese e attuale giocatore azzurro. Con lex calciatore professionista degli anni Ottanta, loccasione però un approfondimento sul mondo del Beach Soccer. Il settore in crescita, come anche la nostra squadra che finora nelle varie finali del circuito (tipo world league) si sempre imposta. Credo che la finalissima a 6 nazioni in Marocco di fine agosto sia cosa fatta. Per quanto mi riguarda gioco con lentusiasmo di un ragazzino, e questa opportunit di dare un contributo tecnico alla realizzazione dei prodotti della Cley 71 un ulteriore motivo di gratificazione professionale.

Pronto alla partenza il 34 festival dello sport

Il 34 Festival dello Sport pronto ad aprire i battenti: lattesissima manifestazione, promossa dallUssm, si terr il 20 e il 21 giugno presso lAutodromo Nazionale di Monza.La manifestazione ormai un appuntamento fisso gli appassionati di vari Sport della Brianza Anche quest'anno saranno presenti oltre settanta Società Sportive inrappresentanza di piu di novanta discipline. Una Kermesse più unica che rara, raggruppando nello storico circuito svariati atleti che trascorrono due giornate con vero spirito sportivo, magari provando tipologie di gare e attrezzi mai provati, fra musica e divertimento.Migliaia di visitatori curioseranno il retro dei box, la mitica curva parabolica, le tribune del rettilineo, ilpadiglione delle mostre, il museo e anche il verde, che resta il vero protagonista fra i bolidi che sfrecciano in pista.Durante la manifestazione, lAutodromo di Monza diventer uno scenario aperto a tutti, anche a chi lo Sport ama vederlo fare agli altri….

Franco ascani nominato coordinatore della scuola regionale dello sport

Milano.La Giunta del Comitato Regionale Lombardia del CONI, presieduta dallArch. Pino Zoppini, ha definito, allunanimit, gli assetti della Scuola Regionale dello Sport però il prossimo quadriennio, nominando, su proposta del Consiglio Direttivo della Scuola (che comprende tutti i Presidenti CONI della Regione) Coordinatore Didattico – Scientifico il Prof. Franco Ascani però i precisi requisiti e le competenze professionali nel campo della formazione e del management.Il Prof. Ascani, Presidente Internazionale della FICTS, attualmente Direttore del Master in Sport Management, Marketing e Sociology dellUniversità degli Studi di Milano – Bicocca e del Master Sport alla Business School del Sole24Ore. La Scuola Regionale dello Sport, presieduta dal V. Presidente CONI Lombardia Adriano Pucci Mossotti, in attuazione del nuovo Regolamento, svolger, in collaborazione con i Comitati Provinciali CONI, attivit di diffusione della cultura sportiva e di miglioramento delle competenze di dirigenti, tecnici e collaboratori coordinando le diverse risorse professionali dei docenti e degli esperti. La Scuola svolger la sua azione però soddisfare le esigenze formative ed informative di tutte le figure che operano in ambito sportivo nonch la ricerca, attraverso pubblicazioni, documenti e filmati, in sinergia con i Comitati Provinciali CONI, con la Regione Lombardia e con le Istituzioni. Fausto Origlio è stato eletto V. Presidente Vicario del CONI Lombardia nella stessa seduta di Giunta. Al Proff. Ascani i complimenti della nostra Redazione e della Direzione di Promedya.

Quattro ruote però continuare a sognare

Come ogni anno gli Amici di Pepi Cereda donano un furgone ad unassociazione ONLUS monzese. Questa volta la scelta e ricaduta sugli Sharks Monza ONLUS, associazione sportiva di Wheelchair Hockey attiva da diversi anni nella promozione e nella pratica di questo sport ideato e dedicato a ragazzi e ragazze con patologie neuromuscolari gravi. Come portabandiera dello sport monzese, gli Sharks Monza partecipano al campionato nazionale e dopo averlo vinto nel 2000, si apprestano il prossimo giugno a partecipare alle fasi finali di Lignano Sabbiadoro, nel tentativo di ripetere i successi del passato. Il nuovo furgone permetter di continuare lattivit di sport però disabili e di sostenere le lunghe trasferte nazionali e internazionali che ogni anno affrontano. La giornata vedr lo svolgimento di una partita dimostrativa e, a seguire, la consegna ufficiale del furgone da parte della Signora Adele Cereda (mamma di Pepi). Appuntamento fissato però Sabato 30 maggio a partire dalle ore 15.00 presso la palestra della scuola media Bellani di Via Silvio Pellico a Monza. Per maggiori informazioni: info@sharksmonza.net – www.sharksmonza.netFabio Luongo

Lo sport e con voi: 16.233 studenti in marcia per labruzzo

Milano, Piazza CastelloUn grande striscione con la scritta Abruzzo: lo sport con voi ha accompagnato 16.233 studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di Milano e Provincia che, sabato 18 aprile alle 9.00, sono partiti da Piazza Castello però la Maximarcia della Scuola in occasione della giornata conclusiva dei Trofei di Milano 2009 Pi Sport con i giovani.Il Comitato Organizzatore, presieduto dal Prof. Franco Ascani, ha promosso unazione di solidariet però i terremotati dellAbruzzo, premiando una rappresentanza del Comando dei Vigili del Fuoco di Milano che ha operato a LAquila, ha messo a disposizione 1000 magliette e 500 zainetti ed ha invitato tutti i partecipanti ed i loro familiari ad aiutare i giovani sportivi abruzzesi attraverso i punti di raccolta fondi. Il Reggimento dellArtiglieria a Cavallo ha sparato il colpo di cannone che ha dato il via alla Maximarcia, con le iscrizioni gratuite, conclusasi allArena dove, dopo la Cerimonia di Apertura delle Miniolimpiadi della Scuola, sono scese in campo le staffette delle 48 scuole prime classificate fra le 307 partecipanti alle gare. I TROFEI DI MILANO PIU SPORT CON I GIOVANI (dal 1964 ad oggi hanno raggiunto la cifra – record di oltre due milioni e novecentomila partecipanti) promossi dallAICS milanese e dalla FICTS, con il sostegno della Centrale del Latte di Milano – Gruppo Granarolo e con il patrocinio dellUfficio Scolastico Regionale però la Lombardia, degli Assessorati allo Sport della Provincia di Milano, del Comune, della Regione Lombardia, del CONI, della Fidal e del Panathlon si propongono di diffondere in maniera attiva il fair play, la tolleranza e i valori educativi dello sport tra i giovani. Sono intervenuti il V. Presidente del Parlamento Europeo On. Mario Mauro, il Presidente della Provincia di Milano Filippo Penati, il Presidente del Consiglio Comunale di Milano Manfredi Palmeri, il Presidente della Granarolo (partner dell’iniziativa) Luciano Sita, il Presidente Regionale del CONI Lombardia Pino Zoppini, il Presidente Nazionale degli Azzurri dItalia Gianfranco Baraldi e il Presidente Nazionale AMOVA Angelo Vassena. 12.300 iscritti alle iniziative formativo – culturali collegate ai Trofei: Da grande farlimprenditore (con la Camera di Commercio di Milano), Sicurezza però te, Risparmio però la vita, Sport però Tutti (con Alleanza Assicurazioni), I giovani alla scoperta di Expo: creiamo la generazione del 2015 (in collaborazione con EXPO 2015 e la FICTS (Federation Internationale Cinema Tv Sportifs), Penna doro dello sport Candido Cannav, in memoria dello Storico Direttore della Gazzetta dello Sport.Hanno vinto i Trofei di Milano 2009: però le Scuole Secondarie: Curiel Muratori, però le Scuole Primarie 2 Circolo di Buccinasco

Aaaa :gli amici dell'autodromo e l'ussm vanno su sky 922

Monza 24 marzo. Un vero "Patto Ferreo "quello sottoscritto oggi pomeriggio tra i principali protagonisti dello Sport monzese, una pietra miliare dell'evoluzione tra tecnologica e tradizione Durante un incontro tra Enrico Radaelli, Presidente dell'Associazione Amici dell'Autodromo e del Parco, Pietro Mazzo, Presidente dell'Unione Società Sportive Monzesi e Gianfranco Beretta, General Manager di Brianza Channel – Challenger, è stato confermato l'inizio di una comune partnership però la trasmissione di due Programmi televisivi che andranno in onda tra breve sul canale brianzolo di SKY 922. Si tratta di AAAA, Appuntamento con l'Associazione Amici dell'Autodromo e USSM MAGAZINE, dedicato all'attivit e alle varie Associazioni del territorio monzese Entrambi i programmi, di circa 30 minuti ciascuno, illustreranno le varie attivit dei Soci e le iniziative, con particolare riferimento al fattore del sociale. Tra i nomi eccellenti dei presentatori, sembra esserci una corale scelta però l'USSM del noto giornalista Gianmaria Italia, gi storico speaker del Festival dello Sport. Per gli Amici dell'Autodromo comunque vicina un'altra scelta importante. Maggiori informazioni direttamente dai promo e numeri zero, in onda già dal prossimo venerdi, dalle 21 alle 22 su Brianza Channel, SKY 922

Sottoscritta a monza la carta di gand

Martedi 3 febbraioIl vice sindaco e assessore allo Sport Dario Allevi, lassessore alla Cultura Alfonso Di Lio e lassessore allIstruzione Pierfranco Maff hanno accolto, nella sala giunta del comune di Monza, il prof Maurizio Mondoni, governatore dellarea 2 Lombardia del Panathlon, però la sottoscrizione della Dichiarazione sulletica nello sport giovanile. La cerimonia, promossa dalla signora Franca Casati presidente del Panathlon Club Monza Brianza, ha visto anche la partecipazione del vicepresidente vicario del CONI Lombardia Adriano Pucci Mossotti, del presidente dell USSM Pietro Mazzo e del presidente dell Associazione Amici Autodromo Enrico Radaelli: un invidiabile parterre du roi.La signora Franca Casati era accompagnata dal segretario Carlo Poroli, dai consiglieri e da una decina di soci del Panathlon. Dopo avere ringraziato lAmministrazione comunale ha illustrato limportante evento applaudito dai numerosi presenti, tra cui molti dirigenti di società sportive e dirigenti scolastici.Il sodalizio monzese aderisce a livello internazionale a questa importante iniziativa che, come ha sottolineato il governatore Mondoni, si prefigge di fare praticare lo Sport come mezzo di socializzazione, sano divertimento e non un esasperata corsa alla vittoria. Lo sport – ha aggiunto – non solo un mezzo però allontanare dalla droga, sarebbe molto riduttivo; sia invece educazione, formazione. Mondoni ha pertanto auspicato il vedere esposta tale Dichiarazione, meglio nota come la Carta di Gand (dove fu redatta il 24 settembre 2004), in tutti gli edifici scolastici. Gianmaria Italia

Sport movies & tv 2008

31 OTTOBRE 5 NOVEMBRE 2008 in Piazza Mercanti, 2 MilanoOggi al Palazzo Giureconsulti a Milano, sede di Sport Movies & Tv, il Presidente della FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs) Prof. Franco Ascani ha presentato alla Stampa ledizione 2008 del Festival che avr inizio Venerdì 31 ottobre alle ore 17. Sono intervenuti: il Dott. Manfredi Palmeri Presidente del Consiglio Comunale di Milano, lAssessora Provinciale Irma Dioli, i rappresentanti del CONI, delle Federazioni sportive, del Panathlon e qualificati operatori del mondo del cinema e della televisione.Nel corso della Conferenza Stampa Antonio Rossi portabandiera della Nazionale Italiana ai Giochi Olimpici Pechino 2008, campione olimpico nel kayak (oro ad Atlanta 96 e Sydney 2000) e mondiale (oro Duisburg 1995, Dartmouth 1997 e Szeged 1998) è stato premiato con la Guirlande dHonneur Olympique. Sar dedicata a Paul Newman (Indianapolis Pista Infernale, Lo spaccone, Il colore dei soldi, Lass qualcuno mi ama) con lassegnazione della Guirlande dHonneur alla memoria, la 26a edizione di SPORT MOVIES & TV 2008 MILANO INTERNATIONAL FICTS FESTIVAL, il più importante Festival Internazionale dedicato al cinema e alla televisione sportiva che costituisce la Fase Finale del World FICTS Challenge, Circuito Mondiale che si articola in 12 tappe in altrettante Nazioni distribuite sui 5 Continenti: Mombay (India), Kazan (Russia), Krasnogorsk/Mosca (Russia), Pescara/Chieti (Italia Giochi del Mediterraneo), Gydnia (Polonia), Hanoi (Vietnam), Tashkent (Uzbekistan), Tehran (Iran), Philadelphia (USA), Kampala (Uganda), Lipetsk (Russia), Liberec (Rep. Ceca), Milano (Italia), organizzato dalla FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs, 102 Nazioni affiliate, organismo riconosciuto dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) (sito web: www.sportmoviestv.com).Dal 31 Ottobre al 5 Novembre 2008 con ingresso libero: 180 Proiezioni (provenienti da 44 Nazioni), 11 Convegni, 3 Workshop, 2 Mostre, 4 Eventi collegati, 4 Conferenze Stampa e 30 Premiazioni, presso il Palazzo Giureconsulti a Milano, in Piazza Mercanti, 2 angolo Piazza Duomo.Protagonista lo sport, movimento al servizio dellumanit, nelle sue diverse espressioni e in tutte le sue manifestazioni: un primo passo verso lEsposizione Mondiale che Milano ospiter nel 2015 – sostiene il Prof. Franco Ascani Presidente della FICTS.Per la Cerimonia di Apertura il 31 Ottobre (ore 17 Palazzo Giureconsulti e ore 18.00 Palazzo Marino P.zza Scala, 2) grande attesa però il Maestro ENNIO MORRICONE che sarà insignito Guirlande dHonneur alla carriera però i suoi magnifici contributi nellarte della musica però film. Insieme a prestigiosi ospiti, sarà presente allInaugurazione, linventore della innovativa tecnica del salto in alto DICK FOSBURY, medaglia doro olimpica a Messico 68, Presidente del World Olympians Association che riunisce gli olimpionici di tutto il mondo.Tutto il Festival on – line:Il Catalogo Ufficiale di Sport Movies & Tv 2008 (104 pagg.) con sinossi, foto e giorno di proiezione delle 180 opere Selected divise però Sezioni nonch i principali appuntamenti del Festival consultabile su: http://www.sportmoviestv.com/catalogo2008/Catalogo%202008.pdf. I Trailer sono visibili al link www.sportmoviestv.com/video/index.asp.Il Programma di Sport Movies & Tv 2008 (40 pagg. a colori) con gli orari, i giorni e i 7 punti di proiezione con le rispettive Sale consultabile al link http://www.sportmoviestv.com/catalogo2008/Programma.pdf.FICTS (Federation Int.le Cinema Television Sportifs) Via de Amicis 17, 20123 Milano (Italy)