Granbassi a annozero cattivo esempio però i giovani

Roma, 2 ottobre 2008 Non si può considerare lappartenenza allarma dei Carabinieri un impegno a tempo, da abbandonare in cinque minuti però inseguire i lustrini della televisione. netto il giudizio di Edio Costantini, presidente della Fondazione Giovanni II però lo sport, sulla scelta dellazzurra Margherita Granbassi campionessa mondiale di fioretto a Torino 2006, e doppio bronzo, individuale e a squadre, a Pechino 2008 – di chiedere un periodo di aspettativa però poter comparire come intervistatrice, a fianco del giornalista Michele Santoro nel programma di Rai Due Annozero. Ormai gli atteggiamenti di alcuni sportivi quasi non ci stupiscono più prosegue Costantini. Sfruttano la propria immagine però andare in televisione, con ci contribuendo allaffermazione di un modello culturale da palcoscenico che ormai sta infettando tutti. Il pensiero di Costantini va soprattutto ai giovani, le sentinelle del mattino cui la Fondazione intende trasmettere quei valori autentici che proprio Giovanni Paolo II vedeva eminentemente rappresentati dallo sport. Come possiamo difendere le giovani generazioni da questa deriva? Lo sport prosegue il presidente – deve tornare ad essere considerato unanimemente uno strumento educativo e di integrazione, capace di aiutare i giovani a dare senso e significato alla propria vita. Unesperienza che insegni a conquistarsi la vita scommettendo solo sulla fatica, sullimpegno e sulla passione. Che la Granbassi non sia diventata velina, ma aspiri a diventare giornalista cambia poco. Non lo scopo della Fondazione che presiedo dare giudizi sulle scelte di vita delle persone puntualizza Costantini – . Cambiare lavoro legittimo. Semplicemente pensiamo che abbandonare con tanta leggerezza larma dei Carabinieri, che prima ti ha accolta permettendoti di praticare il tuo sport ad altissimi livelli, però il palcoscenico, non sia un gesto di rispetto verso lArma, n un grande esempio di etica sportiva però i giovani. Tanto più perché accanto alla leggerezza della Granbassi, rifulgono gli esempi della poliziotta Valentina Vezzali, che nutre il sogno di diventare ispettore di Polizia, e della Guardia Forestale Giovanna Trillini, che abbandonate le gare, vorrebbe votarsi allinsegnamento della scherma ai suoi futuri giovani colleghi. Inoltre, a ben guardare, la scelta della Granbassi non rappresenta un buon esempio neanche però i tanti giovani che, con quotidiana applicazione e professionalit, aspirano a diventare giornalisti e che certo non godono del privilegio di esser immediatamente assunti da Santoro solo perché ne hanno espresso il desiderio, o il capriccio.Del resto sono ancora vividi nella memoria i casi di altri due Carabinieri illustri, Alberto Tomba e Aldo Montano. Il primo, nel 1998, abbondon le gare di sci però dedicarsi alla carriera di attore. Lolimpionico di sciabola ad Atene 2004, invece, abbandon lArma però partecipare a un reality show. Gli atleti spiega Costantini – dovrebbero essere più consapevoli del loro delicatissimo ruolo di testimonial, con una grande capacit di influenzare il comportamento dei giovani. Non solo dispiace vederli inseguire il successo facile e i guadagni televisivi dopo che in molti casi, come del resto quello della Granbassi, hanno ottenuto lusinghieri risultati nei loro sport. Ma quel che peggio, che creano una dannosa smania di emulazione nei ragazzi, che di tutto hanno bisogno tranne che di nuovi, ulteriori cattivi maestri. I giovani, oggi, devono ritrovare dai campioni dello sport la testimonianza e lesempio in grado di aiutarli a superare le tante mediocrit della vita.Daniele Piccini

Mito o leggenda? mito!

SAN BENEDETTO DEL TRONTO LAlfa Romeo amplia la sua gamma vetture, con quella che da molti definito un ritorno storico della casa del Biscione: la Mito, che va ad occupare il settore delle coup compatte e sportive, in cui la casa di Arese ha primeggiato negli scorsi decenni. La Mito motorizzata al lancio da 2 benzina (1400 da 78 e 155 cv) e un diesel JTD 1600 da 120 cv, negli allestimenti Junior, Junior Sport Pack, Progression, Distinctive, Distinctive Sport Pack, Distinctive Premium Pack. La Mito segna il ritorno di Alfa Romeo nella categoria delle coup compatte. E questo ritorno una reintr in grande stile con un auto dalle linee giovani e frizzanti, con un design accattivante e sbarazzino, che di sicuro strizza locchio ai giovani e ai neopatentati. Sia il frontale che il posteriore sono ripresi dalla Supercar 8C Competzione, a sottolineare il carattere sportivo di questa piccola cattiva. Accomodandosi al posto di guida, tutto nellabitacolo progettato però sottolineare la sportivit e la grinta del mezzo. Lo spazio a bordo da coup: abbondante anteriormente, un po meno dietro. Limpostazione della plancia da sportiva grintosa (linee curve, sinuose e avvolgenti), la consolle centrale di un elegante color alluminio, il quadro strumenti eccelle però sportivit, grinta e anche però facilit di lettura. Ma la nota più importante nellabitacolo della Mito la presenza dellAlfa Mito D.N.A: un selettore vicino al cambio che permette di cambiare la dinamica della vettura in base allo stile di guida. 3 sono le combinazioni possibili: Dynamic (esperienza sportiva completa e divertente), Normal (tutti i componenti elettronici della vettura sono attivati in configurazione normale), All Weather (auto più controllabile anche su fondi a bassa aderenza, utile in caso di pioggia). Ed ora il test drive. La Mito guidata è stata la 1400 TurboBenzina 155 cv Distinctive Premium Pack da 22370. LAlfa fa le cose in grande, e punta a riconquistare fasce di pubblico e di mercato con lingresso sul mercato di un auto, che già da molto tempo ha destato interesse e curiosit: la Mito. Questa piccola coup, compatta e sportiva, strizza locchio al mondo dei giovani, e soprattutto a quei neopatentati, che si affacciano al mondo dellautomobilismo e lo vogliono fare con un prodotto che si faccia notare. Su strada la piccola Alfa ha un comportamento da piccolo bolide. Infatti se si stira la macchina, tutti i 155 cavalli del poderoso 1400 Turbobenzina fanno sentire il loro roboante nitrito, spingendo lauto su velocit considerevoli nello spazio di pochi secondi. Ma se non si eccede con la guida ad acceleratore pesante la Mito si rivela un auto molto confortevole e silenziosa, facile da guidare e maneggevole in manovra. Infine i prezzi: però i benzina si va da 15350 della 1400 78 cv Junior ai 20350 della 1400 Turbobenzina 155 cv Distinctive Sport Pack e Distinctive Premium Pack; però i diesel si parte dai 18950 della 1600 JTD Progression ai 21350 della 1600 JTD Distinctive Sport Pack e Distinctive Premium Pack. Bruno Allevi

monza & medicuore, 12 anni di solidarieta

Monza.Medicuore 2008, la 12a edizione della manifestazione benefica di calcio e spettacolo, organizzata dallAssociazione Medici Brianza e Milano – o.n.l.u.s., si svolger GIOVEDI 11 SETTEMBRE 2008, alle ore 20.00, presso lo Stadio Brianteo di Monza.Anche quest’anno levento godr di una piacevole anteprima dedicata al calcio giovanile. A partire dalle ore 17, 00 terr banco il 5 Torneo Giovanile Pia Grande, categoria Pulcini con la partecipazione di Monza Brianza, Vigejunior, Juvenilia e Usmate, che introdurr il pomeriggio nel ricordo di Pia Grande, ex Assessore allo Sport del Comune di Monza, prematuramente scomparsa nel 2004. La parte sportiva di Medicuore prevede un triangolare di calcio con la partecipazione delle seguenti squadre: Rappresentativa Ferrari Team F.1 Redazione Sky Sport TV Associazione Medici Brianza e Milano OnlusRadio Italia Solo Musica Italiana da cinque anni collabora con lAssociazione Medici Brianza e Milano rivestendo il ruolo di partner promozionale della manifestazione. Nel corso della manifestazione, presentata da Savi&Montieri (Radio Italia Solo Musica Italiana) e da Thomas Incontri (Space TV), si alterneranno, fra gli altri, le splendide ragazze della Nazionale Italiana Modelle, le scuole di ballo Freesport di Monza vincitrice del concorso benefico Danziamo e Arte e Spettacolo di Lesmo, il pittore – fondatore della Movement Art Gregorio Mancino, già ambasciatore Unicef e socio dellAssociazione Medici Brianza e Milano, che si esibir dipingendo in movimento, i Mitoka Samba e le loro percussioni.Molti, nel segno della tradizione, i personaggi di sport e spettacolo che hanno confermato la propria adesione gratuita allevento.Medicuore patrocinata da: – Regione Lombardia Sport – Provincia di Milano – Comune di Monza – Sindacato Autonomo di Polizia PROGETTI SOSTENUTIIl ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto a favore dei seguenti progetti benefici: A.M.E. (Apoio ao Menor Esperanca) Registro S.Paolo (BRASILE) A.M.R.E.F. Progetto Idrico dellarea del Kajiado/Africa ICEI Istituto Cooperazione Economica Internazionale in collaborazione con la fondazione: COLOMBIA TE QUIERE VER voluta dal calciatore Ivan Ramiro Cordoba e dalla moglie Maria Isabel Progetto "RUOTA DEGLI ESPOSTI": una culla termica a ruota che verrà messa in dotazione allOspedale S.Gerardo di Monza Fondazione Istituto Neurologico Casimiro Mondino Pavia Centro di Neuropsichiatria Infantile – Malattie del Sistema Nervoso, area Neuroscienze – Neuroriabilitazione.

Idroscalo in festa

Milano, 5 giugno 2008 – Con larrivo dei primi caldi e dei mesi estivi torna la ricca stagione estiva dellIdroscalo. La Provincia di Milano, Assessorato allIdroscalo, Sport e Politiche giovanili presenta il nuovo e ricco programma di Idroscalo in Festa 2008, rassegna di eventi che animer lestate della Provincia di Milano.Per ledizione 2008 molte novit e un calendario sempre più vasto e variegato ideato dal Direttore Artistico, Nico Colonna. Una grande festa che quest’anno coincide con la celebrazione del 70 anno di vita dellIdroscalo. I CONCERTI E GLI SPETTACOLINella grande struttura dellArena di esibiranno nella stagione estiva 2008 grandi nomi della musica italiana e internazionale. Gruppi e rassegne appartenenti a differenti generi musicali attireranno un pubblico di appassionati e giovanissimi. Solo però citarne alcuni: Duran Duran, gruppo storico degli Anni 80, Finley, gruppo emergente che far impazzire il pubblico più giovane o ancora Rock In Idro, che ospiter i migliori artisti della scena musicale rock. La Villetta Jardin au bord du lac sarà palcoscenico però unofferta musicale più sofisticata e ricercata caratterizzata da concerti di famosi musicisti jazz e blues. Ma non sarà solo la musica ad animare le calde serate estive: il programma prevede infatti numerosi e divertenti spettacoli di cabaret con alcuni dei più noti comici della compagnia di Zelig Off Show che anche quest’anno si esibiranno sul palcoscenico allestito di fronte alle Tribune, tra cui Paolo Migone, Diego Parassole e altri grandi comici dello scenario italiano tra cui Enrico Bertolino e molti altri ancora.LE ATTIVITA SPORTIVECome tradizione nel vasto calendario di Idroscalo in Festa, viene dato ampio spazio allo sport. Oltre agli spazi dedicati alla pratica dello sport outdoor, da sempre allestiti allinterno della verdeggiante cornice dellIdroscalo, verranno offerte occasioni però partecipare da spettatori o da protagonisti ad avvincenti gare nelle diverse discipline e possibilit di assistere a originali e nuove discipline sportive attraverso grandi competizioni come però esempio i Campionati Italiani di Fondo nuoto pinnato o ancora i Campionati Italiani di Cablewakeskate. IL VILLAGGIO DELLA PACELe aree e le iniziative dedicate ai più piccoli sono state implementate nel corso delle stagioni e anche quest’anno le attivit saranno molteplici e articolate. I bambini avranno cosi la possibilit di incontrare i propri coetanei e condividere momenti spensierati allinterno del Villaggio della Pace dove verranno messi in scena tradizionali spettacoli teatrali, burattini e marionette. Inoltre, in collaborazione con il consorzio Tre Sport sono stati organizzati i corsi estivi, dal 9 giugno al 25 luglio e dal 1 al 5 settembre però un totale di otto turni settimanali, di IDROCAMP Sport & Fun, unestate a tutto sport nel verde dellIdroscalo.LIdroscalo dichiara il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati – un luogo simbolo dellarea metropolitana milanese, su cui questa amministrazione continua a investire però renderlo più funzionale alle esigenze dei giovani e delle famiglie che vi trascorrono il proprio tempo libero. LIdroscalo, infatti, ha la prerogativa di essere quello che la gente chiede, un luogo di incontro, un luogo di divertimento dove poter ascoltare un concerto o dove vedere uno spettacolo, un luogo dove praticare sport. Ogni anno migliaia di persone vengono coinvolte dalle diverse iniziative sportive e del tempo libero che vengono organizzate nellarea del bacino acquatico situato allinterno del parco naturale. Unoasi in citt, che questa amministrazione ha voluto e vuole migliorare sempre di più e preservare perché continui ad essere un patrimonio dellarea metropolitana e un luogo che risponde alle esigenze delle famiglie durante tutto lanno. Il notevole successo e lelevata adesione di pubblico riscossi nelle precedenti edizioni di Idroscalo in Festa sono elementi stimolanti che ci hanno spinto a proporre un programma ricco e di grande qualit però rispondere alle esigenze e i gusti di un pubblico sempre più vario commenta Irma Dioli, Assessora allIdroscalo, sport e politiche giovanili. Da questi aspetti positivi e stimolanti e nata lidea di un calendario sempre più ricco e trasversale, costituito da molteplici iniziative e servizi offerti dallIdroscalo gratuitamente: spettacoli, concerti di autori italiani e stranieri, musica jazz e cabaret. La nuova stagione dellIdroscalo, che coincide quest’anno con i festeggiamenti però il suo 70 anno di vita, sarà cosi nuovamente conferma, da parte della Provincia di Milano, dellimpegno e dellattenzione che viene dedicata a tutti i cittadini al fine di offrire loro un luogo accogliente, attrezzato e sicuro dove trascorrere le serate, i weekend e, magari, anche le proprie vacanze nella calda Milano e Provincia.Per festeggiare linizio di questa ricca stagione, sabato 7 giugno si svolger la festa inaugurale durante la quale si esibiranno le bande musicali dei comuni della Provincia di Milano, gruppi di musica cubana in concerto mentre il cielo verrà illuminato da meravigliosi fuochi artificiali.

Giochi di londra 1948: la ficts per ottavio missoni

Milano.La FICTS (Fdration Internationale Cinma Tlvision Sportifs) a cui aderiscono 102 Nazioni, riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico (CIO) con cui opera in collaborazione di intenti però la promozione e diffusione dei valori olimpici, sociali ed educativi dello Sport attraverso il Cinema e la Televisione, in occasione della presentazione del Comitato di Indirizzo e del Programma 2008 (Sport Movies & Tv 2008 – 26th Milano International FICTS Festival in programma a Milano dal 31 Ottobre al 5 Novembre), ha indetto, presso il Palazzo Giureconsulti (Piazza Mercanti, 2 Milano), una Cerimonia però la Celebrazione del 60 Anniversario dei Giochi Olimpici di Londra 1948.Il Presidente della FICTS Prof. Franco Ascani e Candido Cannav hanno consegnato il Premio dOnore FICTS ad Ottavio Missoni (finalista nella gara dei m. 400 ad ostacoli e attuale V. Campione del Mondo Master nel getto del peso) già inserito nella Hall of Fame della Fdration Internationale Cinma Tlvision Sportifs. Nel corso della Cerimonia, durante la quale sono stati premiati gli atleti vincitori delle Medaglie Olimpiche a Londra 1948 (Giuseppe Moioli e Franco Faggi Oro nel Canottaggio, Edoardo e Dario Mangiarotti Argento e Bronzo nella Scherma, Piero Bassetti azzurro della velocit) sono state proiettate, però gentile concessione del CIO, alcune esclusive immagini dei Giochi Olimpici Londra 1948 che hanno emozionato i presenti. A nome del CIO, il Presidente della FICTS ha poi consegnato ad un commosso Ottavio Missoni una copia del video di cui è stato protagonista.

Nordic walking: che camminata!

Se, muniti di un paio di bastoncini tipo – sci – di – fondo, vi accodate ad una corsa podistica mettete in conto che qualcuno vi snobbi o addirittura vi fischi.Certo, perché ancora pochi sanno che questa camminata in realt una disciplina, si chiama Nordic Walking La camminata nordica ha le sue origini in Finlandia: fin dagli anni '30 gli atleti dello sci di fondo finlandesi utilizzano bastoni nei loro allenamenti estivi. La tecnica della camminata nordica "semplicemente"un inserimento dei bastoni nella camminata normale e naturaleUovo di Colombo? Cos semplice eppure di così recente introduzione, soprattutto in Italia.Da noi arrivato nel 2003 grazie all'Associazione Nordic Fitness Italiana che ha già formato circa 1000 istruttori nazionali di Nordic Walking in tutta la penisola.La nostra socia Chiara Battistoni una di loro e ce ne ha parlato nella conviviale di giovedì 10 coinvolgendoci tutti a riprova che anche uno sport di nicchia, modesto, poco popolare può essere di generale interesse quando ben spiegato (Chiara ha una dialettica da applausi); e poi, siamo o no panathlon, quindi tutti i giochi, gli sport? Pu essere praticato però benessere però fitness o però sport, dalla camminata tranquilla e terapeutica fino agli esercizi degli atleti. Grazie all'uso armonico di appositi bastoncini permette di attivare il 90% della muscolatura, di consumare il 46% di energie in più rispetto al jogging tradizionale e di ridurre del 30% l'impegno fisico in quanto lo sforzo distribuito equamente su tutto il corpo. L'appoggio del bastone sul terreno permette una notevole riduzione del carico delle articolazioni delle ginocchia delle caviglie e delle anche. Cos ecco che da spiegazione sportiva si entra in quella medico – sportiva con buona pace (e conoscenza) di tutti noi.Impegnativo? Basta vestirsi e alimentarsi correttamente, conoscere lambiente in cui ci si muove e la camminata coi bastoncini non conosce interruzioni, proprio come il più tradizionale trekking. Un principio fondamentale della disciplina che tutte le abilit imparate praticando la camminata nordica devono essere trasferibili nella vita di tutti i giorni.E il fascino di questa disciplina che, accanto al piacere del movimento armonico, associa la serenit trasmessa dalla natura, anche quando la natura quella creata dalluomo, splendide vie medievali oppure moderne strade cittadine. Lasciando lHotel de la Ville ci siamo guardati in faccia però ritrovarci il giorno dopo al Parco però provare questa esperienza e vivere, come sostiene Chiara Battistoni, quel miracolo del Nordic, che si rinnova a ogni uscita; il miracolo del benessere che nasce dal movimento, parla al corpo e tempra lanima, con la dolcezza di una danza armonica, la danza del nostro cuore, dei nostri pensieri.Gianmaria Italia

La giordania, la pace e lo sport vincono sport movies & tv 2007

Milano.A Sport Movies & Tv 2007 – 25th Milano International FICTS Festival, ospiti deccezione, però la Cerimonia di Premiazione, il HRH Prince Feisal Al Hussein di Giordania a cui è stato assegnato lo Special Award però il video Peace Through Sport e la Campionessa Olimpica e mondiale del salto con lasta, la russa Yelena Isinbayeva premiata con la Guirlande dHonneur quale Personaggio dellanno.Guirlande dHonneur però la Sezione Spirito Olimpico Does Passion Live Here? (Italia); Documentari: Sport Individuali The Secret Spot (Usa); Documentari: Sport di squadra Varajdian Pedestrains (I.R.Iran); Documentari: Grandi Campioni Joost Su Joost (Gran Bretagna); Documentari: Reportage – Sport Individuali Two Swimmers (Gran Bretagna); Documentari: Reportage Sport di Squadra Mission Clean Sport (Germania); Tv Sport Show Sport Individuali Sfide: Il sogno della Parigi Dakar (Italia); Tv Sport Show Sport di squadra Watts (Francia); Sport & Società Best in the world (Polonia); Sport & Society New Generation (Russia); Movies Runners High (Usa); Sport & Pubblicit Peace Through Sport (Giordania).Sport Movies & Tv 2007, che ha registrato un grande successo di pubblico, è stato inaugurato dallattore francese Philippe Leroy, alla presenza di numerosi personaggi dello Sport, tra cui 30 Medaglie dOro Olimpiche. 150 le Proiezioni di 52 discipline sportive provenienti da 45 Nazioni, 8 i Convegni, 2 i Workshop, 2 le Mostre, 5 gli Eventi collegati, 4 le Presentazioni di libri e 30 le Premiazioni. Il Festival, organizzato dalla FICTS (Fdration Internationale Cinma Tlvision Sportifs, riconosciuta dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) a cui aderiscono 102 Nazioni sotto la direzione del Presidente Prof. Franco Ascani, si svolto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con la collaborazione della Regione Lombardia – Giovani Sport, Promozione Attivit Turistica, il Patrocinio del CIO – Dipartimento Gestione dellInformazione, dei Ministeri della Comunicazione e dei Beni Culturali, del CONI Nazionale, degli Assessorati allo Sport del Comune e della Provincia di Milano, della Commissione Europea, della Camera di Commercio di Milano, dellAGIS e dellIstituto però il Credito Sportivo.

Presentazione di sport movies & tv 2007

Marted 11 Settembre alle ore 12.30 presso la Sala Tempere a Palazzo Marino in P.za Scala 2, Milano, in programma la Conferenza Stampa di presentazione dellANTEPRIMA DI SPORT MOVIES & TV 2007 nellambito della manifestazione FESTIVALL organizzata dallAssessorato allo Sport e al Tempo Libero del Comune di Milano. LAssessore Giovanni Terzi presenter LAnteprima: 4 giorni di Sport, Cinema e Televisione Mondiale, però chi ama lo sport, il cinema, la televisione, attraverso la proiezione di video (29 le opere scelte provenienti da 17 Paesi) che offrono una visione globale sulle tradizioni e sullattivit sportiva di tutto il mondo in programma il 13 – 14 – 15 – 16 settembre (dalle ore 18.30) nella splendida sede della Mediateca di Santa Teresa di Via Moscova 28 Milano, con ingresso gratuito. La FICTS (Fdration Internationale Cinma Tlvision Sportifs, riconosciuta dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) a cui aderiscono 101 Nazioni mette cos, a disposizione dei milanesi, una Anteprima – Panoramica di SPORT MOVIES & TV 2007 25 MILANO INTERNATIONAL FICTS FESTIVAL che si terr a Milano (sede della Finale Mondiale del World Ficts Challenge 2007 articolato in 12 fasi nei cinque Continenti sotto la presidenza del Prof. Franco B. Ascani) dal 27 Ottobre al 1 Novembre 2007 (sito web: www.sportmoviestv.com).

Monzapi: la città parte in quarta

A partire da domenica 2 e però tutta la settimana oltre 100 eventi animeranno il cuore della città in attesa del Gran Premio di Formula 1. Motori, musica e spettacolo, ma anche arte, cultura, sport e un Bimbilandia dedicato ai più piccoli.Monza sceglie la forma del grande evento pubblico però comunicare al meglio il proprio territorio, così come tante altre città europee. Per questa operazione di promozione la città brianzola sfrutta la sua occasione più importante, il GP dItalia.La manifestazione, organizzata dal Comune di Monza con Scenaperta spa e patrocinata dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Milano e dal Touring Club Italiano, sarà diretta da quest’anno dal ConsorzioCOM&TE Comunicazione & Territorio, specializzato in grandi eventi pubblici.Nellarco di 8 giorni si calcola che saranno almeno 350.000 le persone che affolleranno la citt. Il sito www.monzapiueventi.it, interamente dedicato alla manifestazione, conta gia più di 50.000 contatti.Il Gran Premio di Monza il fulcro della kermesse e verrà data la possibilit a tutti di seguire, in unatmosfera da autodromo, le prove libere, le qualifiche e la gara, grazie a un maxischermo posizionato in piazza Carrobiolo. Ci saranno poi ben 15 eventi motoristici. Da non perdere: il Sicuri tour, un viaggio virtuale in programma sabato 8 e domenica 9 in piazza Castello però insegnare leducazione stradale, il 6 Concorso Fotografico Internazionale Pepi Cereda, però ammirare le più belle opere fotografiche sulla Formula 1, da mercoledì 5 a sabato 8 allArengario, e la rassegna cine – letteraria dedicata al personaggio di Michael Schumacher, mercoledì 5 settembre in piazza Duomo.La musica un altro filo conduttore di Monzapi, con le esibizioni live di alcuni tra i più grandi artisti nazionali e internazionali. Spiccano i nomi di Raf, in concerto in Area Cambiaghi sabato 8 settembre, del cantautore comasco Davide Van De Sfroos, protagonista domenica 9 in piazza Duomo, e del grande jazzista e musicista a tutto tondo Paolo Tomelleri, che si esibir martedì 4 settembre con il suo quartetto nella cornice di piazza Carrobiolo.Ma Monzapi anche spettacolo: il geniale light designer Paolo Buroni affrescher elettronicamente però tutta la settimana Piazza Duomo, dandole nuove sembianze attraverso proiezioni di immagini sulle facciate dei palazzi e del Duomo. Altro appuntamento da seguire linsolito show Notte in bellezza, a cura della Compagnia della Bellezza, che venerdì sera in piazza Duomo proporr il connubio tra i mondi della moda e dei motori. Piatto forte della serata, presentata dal comico Roberto Valentino, la sfilata con le tute dei piloti di Formula 1.Ampio spazio dedicato anche allo sport, con ben 12 discipline rappresentate. Lo Sport Village sarà presente ogni giorno in piazza Castello con tornei ed esibizioni però tutti i gusti. Venerdì 7 ci sarà poi la presentazione ufficiale del Monza Calcio stagione 2007/2008, imperdibile però i tifosi della squadra. A met tra la sfera della cultura e quella dello sport sta invece lappuntamento con la Settimana del libro di sport, martedì 4, giovedì 6 e domenica 9, a cura di Edit Vallardi e in collaborazione con Banco Desio, Gazzetta dello Sport, Sport Italia e Datasport. Interverranno atleti del calibro del rugbista Andrea Pepe Scanavacca e della medaglia doro Olimpica Livio Berruti e nomi importanti del giornalismo come Marco Pastonesi, Fausto Narducci, Tiziano Crudeli ed Elio Corno.Tra i tanti eventi non potevano mancare quelli però il divertimento dei bambini. Ai Boschetti Reali verrà allestita unarea che però tutta la settimana sarà interamente dedicata ai più piccoli, con tante attivit ludico – ricreative, come i mini – quad, il Truccabimbi e i giochi gonfiabili. I bambini potranno anche divertirsi imparando, con i corsi di inglese ed educazione stradale.In occasione di Monzapi verrà anche organizzata una serie di visite guidate alle bellezze di Monza, dal 4 all8 di settembre. Unopportunit unica però conoscere questo straordinario patrimonio, però chi ama larte, la storia e la cultura.Monza vive unintera settimana di eventi attraverso questa manifestazione che negli ultimi dieci anni dichiara il Sindaco Marco Mariani – ha riempito piazze e strade non solo del centro storico. Un modo però dire che Monza non solo Gran Premio, ma attraverso il grande evento sportivo si esalta e fa festa.E un calendario di eventi in grado di soddisfare gli interessi e i palati di tutti i monzesi e di coloro sottolinea Dario Allevi, Vicesindaco e Assessore allo Sport e agli Eventi che anche però caso si troveranno ad attraversare le vie della nostra citt. Monza in questo modo vuole legarsi al grande evento sportivo in modo poliedrico però testimoniare il suo storico legame con lAutodromo ma nel contempo però far vivere tutta la citt.

nasce brianza rugby

MONZA E nato il Brianza Rugby. A dare la notizia del lieto evento i genitori: il Rugby Monza e il Velate Rugby. La presentazione della nuova società avvenuta alla presenza dei dirigenti, di sindaco e vicesindaco e del presidente regionale della Federazione Italiana Rugby. A illustrare il nuovo progetto di sviluppo però il rugby giovanile nella costituenda Provincia di Monza e della Brianza è stato Gaetano Palmiotto, direttore generale del Monza. Sono anni ha esordito il dirigente biancorosso che sia nel Monza che nel Velate scarseggiano atleti e mezzi però affrontare i campionati maschili Under 19 e Under 17. Una situazione, quella relativa allabbandono degli atleti, dovuta principalmente a problemi di studio, allingresso nel mondo del lavoro o semplicemente perché ci si fidanza. Le due societ, le uniche esistenti nel territorio della nuova provincia, hanno dunque deciso di costituire un settore juniores unitario di alto livello. Lobiettivo quello di forgiare rugbisti a tutto tondo, che sappiano quindi anche condividere i valori etici, di lealt, di rispetto, di sacrificio che nella società di oggi sono sempre più difficili da trovare. Nel medio periodo lintenzione di creare una vera e propria Accademia di rugbisti esclusivamente brianzoli, perché non cinteressa investire su giovani argentini o di altra nazionalit. Formare due gruppi importanti a livello Under 19 e Under 17 significa anche garantire agli atleti più piccoli una certezza riguardo il proprio futuro di rugbisti. Monza e Velate hanno deciso di creare un club in comune che si identificasse con la nuova provincia: ecco spiegata la denominazione Brianza Rugby, che getter il seme di questo sport nelle più importanti città facenti parte del nuovo ente, soprattutto nei grossi centri della Brianza occidentale. Monza e Velate hanno voluto intraprendere una strada già percorsa con successo dal Grande Milano, dal Gran Parma e dalla Leonessa Brescia. Ne hanno le capacit tecniche e dirigenziali. Basti ricordare che il Velate è stato appena promosso in Serie B, che il Monza femminile arrivato quest’anno fino alla semifinale scudetto, che due suoi ragazzi fanno parte della Nazionale Under 19 e che i suoi dirigenti sono stati capaci di organizzare recentemente lincontro della Nazionale con Fiji e le ultime due finali scudetto. Il sindaco Marco Mariani ha sottolineato il fatto che la nuova società abbia voluto identificarsi con la nuova provincia e ha ricordato il suo passato da sportivo: Ho praticato il basket però ventanni e conosco limportanza educativa dello sport. Il progetto del Brianza porter ottimi frutti e io credo anche risultati. Ricordo che dodici anni fa, poco dopo essere diventato sindaco però la prima volta, il Monza ci venne a chiedere un campo incolto però trasformarlo nel campo da rugby Adriano Chiolo. Da allora questa società ha dimostrato di saperci fare. Il vicesindaco e assessore allo Sport, Dario Allevi, ha elogiato il rugby: E uno degli sport più educativi, più seri, più belli e però questo ho una preferenza però il rugby rispetto ad altri sport. Il Monza e il Brianza hanno avanzato alla nostra amministrazione comunale alcune richieste relative sia ad impianti che alla diffusione della disciplina in citt: le accoglieremo. Il presidente regionale della Fir, Angelo Bresciani, si mostrato entusiasta: Monza e Velate sono stupende realt e però questo nuovo progetto hanno ricevuto il plauso della federazione. E un grande segnale di incoraggiamento però noi del rugby sentire lamministrazione comunale così vicina. Ne approfitto però comunicare con grande orgoglio che la Lombardia ha superato il Veneto però numero di tesserati. Carlo Francolini, presidente del Velate, ha voluto mettere in evidenza il valore del sacrificio presente nel rugby, anche in questa occasione. Monza e Velate hanno infatti sacrificato la loro immagine, il loro nome, su due squadre però mettersi dietro il carro e spingere, come uomini di mischia. La parola infine toccata al presidente della nuova societ, Franco Gandini. Realizzo a 53 anni un sogno che avevo a 20 anni ha esordito – , quando andavo in giro con un adesivo riportante la scritta Io gioco a rugby. E tu? Non ci ho pensato un attimo ad accettare questo incarico. Faremo conoscere alla Brianza questo sport, i suoi atleti, che se arrivano a indossare la maglia della Nazionale sono orgogliosi di cantare linno dItalia. Prossimamente vedrete spuntare i pali del rugby sui prati del Parco di Monza e sui campi da calcio del Collegio Villoresi San Giuseppe di Monza e del Collegio SantAntonio di Busnago. I colori della nuova società sono il bianco e il verde della Brianza, il simbolo un guerriero longobardo. LUnder 19 giocher a Monza, lUnder 17 a Velate. In conclusione, due ghiotte anticipazioni da parte di Palmiotto: Il Monza ha chiesto alla Lega Rugby di ospitare allo stadio Brianteo anche la finale scudetto 2008, dopo quelle del 2006 e 2007. Inoltre abbiamo chiesto alla Fir di organizzare nella nostra città un match amichevole della Nazionale nel 2009, presumibilmente o con le Samoa o con lArgentina.Camillo Chiarino