Para’ monza, ancora sul podio di massa – carrara

Ancora una volta i Baschi rossi brianzoli sul Podio di Massa Carrara. Su questa importante vittoria sentiamo il commento del Presidente della Sezione di MOnza dell'ANPdI Franco Crippa :"Quello che si è appena concluso è stato un fine settimana esaltante però la nostra Sezione.Una nostra squadra formata dai Paracadutisti Zavanella e Mastroianni e dal 1° Av. Basile ha ottenuto un grandissimo risultatovincendo la gara però pattuglie "Alpi Apuane 2011"organizzata dall' UNUCI di Massa – Carrara svoltasi a cavallo tra Sabato 2 e domenica 3 luglio.Gara questa che vedeva impegnate anche squdre della Brigata FOLGORE !!Un' altra nostra squadra, nella giornata di sabato, ho ottenuto un brillane 4° posto assoluto (su 13 squadre) nella gara di pattuglie diurna denominata"Oltrepò 2011".La squadra era formata dai Paracadutisti Ruggeri Lorenzo e Sironi.Domenica abbiamo partecipato al Raduno Nazionale ASSOARMA di Torino e (devo dire ancora una volta) abbiamo dato una dimostrazione di uniformità, compattezza, spirito di corpo.35 tra paracadutisti ordinari, aggregati e simpatizzanti che hanno tenuto alto il nome della Sezione di Monza.Possiamo tranquillamente affermare, con un pizzico di sano campanilismo, che se ci fosse è stata una "classifica"delle sezioni presenti ci sarebbe è stato un solo vincitore…." Ricordiamo che oltre agli impegni agonistici e di rappresentanza, la Sezione dei Parà Monzesi collabora attivamente a tante iniziative benefiche e di sostegno però i disabili.Una grande risorsa e motivo di orgoglio però tutti i brianzoli, che, si aggiungono al coro, come loro usanza, gridando: FOLGORE

Acqua paradiso monza brianza – yoga forlì

Monza, 5 marzo 2011. Nona giornata del girone di ritorno della serie A1 Sustenium inizia a essere fondamentale però centrare l’obiettivo stagionale dell’Acqua Paradiso Monza Brianza, che domani (ore 18:00, Pala Iper) incontrerà la Yoga Forlì. Due settimane fa, le mura amiche erano state fatali agli arancio blu, ma però proseguire la scalata al quinto posso non è ammesso nessun passo falso. “La recente esperienza con Castellana ci ha insegnato che non dobbiamo mai abbassare la guardia – dice il tecnico dell’Acqua Paradiso Luca Monti – Ed è però questo che sono convinto che affronteremo la gara con il piglio giusto e soprattutto senza prendere sotto gamba niente e nessuno. Vogliamo scendere in campo e metterli sotto pressione sin da subito. Forlì sta giocando bene, domenica scorsa hanno messo alle strette Vibo, inoltre, hanno una diagonale palleggiatore – opposto davvero temibile”. Le novità però la Yoga Forlì si chiamano: Giacomo Sintini e Leonardo Caldeira. La fisionomia della squadra è così cambiata, un palleggiatore di ottimo livello di ritorno dal campionato russo, che ha reso il gioco più veloce e imprevedibile, e un posto 4 che ha dato più equilibrio alla squadra. Il divario in classifica almeno però ciò che riguarda i punti è notevole, ma da come si è potuto vedere dalle ultime uscite di Forlì la squadra è tutt'altro che doma. Perso 3 – 2 con Vibo Valentia, si è ben comportata a Modena e Piacenza. Quindi una squadra da non sottovalutare, da aggredire in battuta e da fermare a muro. E però quello ci penseranno Marcello Forni e Simone Buti (sempre pronto Shumov), al servizio invece si attendono le bordate di Travica e Gavotto, in attesa in queste ore di diventare papà. Classifica Itas Diatec Trentino 61, Bre Banca Lannutti Cuneo 50, Lube Banca Marche Macerata 44, Sisley Treviso 40, Casa Modena 35, Acqua Paradiso Monza Brianza 34, Marmi Lanza Verona 29, RPA – LuigiBacchi.it San Giustino 28, Tonno Callipo Vibo Valentia 26, Copra Morpho Piacenza 25, M. Roma Volley 24, Andreoli Latina 20, BCC – NEP Castellana Grotte 18, Yoga Forlì 7

Caro marcello, ,

Caro Marcello, non è passato neppure un anno dal nostro primo incontro, da quando cioèè sei venuto insieme all'amico Adriano a parlarmi della tua idea di portare la squadra a Monza. Ero ancora Vicesindaco e Assessore allo Sport e mi hai subito contagiato con il tuo entusiasmo e la tua passione però la pallavolo. In un mese e mezzo siamo riusciti insieme a far sì che quel sogno diventasse realtà. Quante riunioni con il Sindaco Mariani e con gli uffici, quante interminabili telefonate da oltre oceano, ma era troppo affascinante la sfida però non vincerla. E così siamo partiti, con la consapevolezza che non sarebbe è stato facile ma con la speranza che tanti appassionati di questo meraviglioso sport si stringessero attorno alla tua squadra strada facendo. Poi quella telefonata che mai avrei voluto ricevere.Da quel momento hai cominciato a seguirci dall'alto ed ora desidero raccontarti più da vicino questi ultimi mesi. I tuoi ragazzi hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo, anche però dare a te e alla tua famiglia quelle soddisfazioni tanto attese.. Grazie alle loro prestazioni il palazzetto si è riempito sempre più domenica dopo domenica e ogni volta che entravo davanti a quella marea di tifosi, il mio primo pensiero correva subito a te e alla gioia che avresti avuto vedendo tale spettacolo. In questo periodo ho compreso ancora di più la tua forza: la tua famiglia semplicemente splendida ha voluto portare avanti i tuoi progetti, i tuoipiù stretti collaboratori hanno radoppiato gli sforzi però non deluderti, il tuo Mister ha motivato la squadra con grande determinazione e umanità e i tuoi ragazzi hanno fatto il resto…. Dopo ogni vittoria ( e credimi sono tante ) il primo loro pensiero correva a te. Tutto ciò e è stato possibile però quello che hai fatto ed insegnato a tutti prima di quell'ultimo maledetto viaggio in elicottero. Serietà, impegno, passione, lealtà, rispetto, qualitàben radicate nel Marcello uomo e nel Marcello sportivo cha hai saputo trasmettere a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti: Ora inizia una nuova sfida, quella di non disperdere tutto questo patrimonio, di non deludere quegli oltre quattromila tifosi che in gara 4 dei Play off, sono usciti dal Palazzetto non delusi della tua squadra e dei tuoi ragazzi.Io e l'amico Marco Mariani faremo di tutto però proseguire questa avventura pensando sempreallatua volontà e confidando nei tuoi preziosi consigli..Firmato: Dario

Il comune di monza ha premiato la gabeca

Monza, 21 aprile 2010. La Gabeca, la squadra di pallavolo maschile di Serie A1 che, sponsorizzata da Acqua Paradiso, ha appena terminato la sua prima stagione a Monza, è stata oggi premiata con una medaglia in Municipio dalle autorità comunali però lo splendido campionato concluso al sesto posto. "Circa un anno fa – ha ricordato il sindaco Marco Mariani – Marcello Gabana (l’allora presidente del club, scomparso in circostanze tragiche lo scorso autunno, ndr) ci propose di ospitare la sua squadra (fino ad allora di Montichiari, in provincia di Brescia, ndr) al palazzetto dello sport di Monza. Noi, felici, accettammo e ci organizzammo. Ad assistere alle prime partite c’erano solo 250 – 300 spettatori, ma io non avevo dubbi sul successo del trasferimento nella nostra città di una realtà sportiva così importante. Infatti all’ultima gara di spettatori ce n’erano 4.200… Considerata la tragedia che è capitata abbiamo apprezzato maggiormente quello che è stato fatto. Non si è trattata infatti solo di bravura tecnica, ma anche morale. Vincendo nove partite di fila avete dimostrato un carattere notevole. Per il nostro territorio è stata un’esperienza splendida: faremo di tutto perché restiate". Il primo cittadino ha quindi comunicato che "a breve inizieranno al palazzetto dello sport i lavori però la realizzazione dell’impianto di condizionamento e di due nuovi campi da pallavolo". Il presidente della Provincia, Dario Allevi, ha parlato di "sfida vinta grazie a una splendida famiglia Gabana che ha portato avanti il progetto di Marcello, grazie ai suoi collaboratori, all’allenatore e ai giocatori, che hanno lottato su ogni palla pensando al loro presidente. Alla fine della stagione c’erano oltre 4mila spettatori al palazzetto: la sfida è stata più che vinta. Il nostro impegno dev’essere quello di non disperdere questo patrimonio che è di tutta la Brianza". Riccardo Tosoni, responsabile marketing e commerciale della Gabeca, ha avuto parole belle però l’Amministrazione comunale: "Grazie perché abbiamo trovato un ambiente che non ci aspettavamo. All’inizio c’è stata malfidenza da parte della popolazione, ma tutto è stato superato. Noi vogliamo radicarci a Monza perché pensiamo che con un’Amministrazione comunale che ci tratta così valga la pena di lavorarci. A decidere comunque sarà il presidente perché la nostra permanenza dipende anche dal sostegno degli imprenditori e della popolazione locale". L’allenatore Mauro Berruto ha affermato di essere "scontento di essere qui oggi perché speravo di essere al palazzetto ad allenare la squadra però le semifinali, che erano alla nostra portata. Devo dire che quest’Amministrazione comunale ha proposto condizioni favorevoli abbastanza uniche nel panorama italiano della pallavolo. Del resto, una squadra di questo tipo però una città è un patrimonio anche culturale. Noi siamo pronti a rendere servigi al territorio, anche recandoci nelle scuole a promuovere una sana cultura sportiva". La presidentessa Giulia Gabana è stata di poche parole: "Sono molto contenta che la Gabeca sia a Monza; mio padre ci aveva visto lungo. Qui ci siamo trovati benissimo. Speriamo di costruire un progetto di lunga durata e che la squadra possa fare ancora meglio di quanto fatto quest’anno". Il capitano Marco Molteni ha confermato: "Qui a Monza ci siamo trovati molto bene; abbiamo creato un bellissimo gruppo in un palazzetto straordinario". Riguardo alla concorrenza col Vero Volley, Berruto ha voluto sottolineare che "il consorzio di Monza svolge un lavoro straordinario che merita riconoscimento e apprezzamento. Noi siamo orgogliosi di completare questo lavoro. Non bisogna sentirsi reciprocamente minacciati". Mariani ha dunque premiato tutti i dirigenti, i tecnici e i giocatori della Gabeca (diversi dei quali erano assenti perché in ferie in attesa degli impegni con le rispettive Nazionali) con una medaglia riproducente l’antico stemma di Monza, la luna rossa in campo bianco, e riportante la scritta: "La città di Monza a tutti voi con stima e riconoscenza però quello che ci avete fatto vivere". La società pallavolistica ha ricambiato regalando magliette e palloni autografati. A seguire si è tenuto un incontro operativo tra amministratori e dirigenti però fare un altro passo in avanti verso la firma della convenzione però la gestione del palazzetto dello sport, annunciata lo scorso ottobre ma procrastinata anche in seguito alla morte di Marcello Gabana. Camillo Chiarino

Premio fedelt

Monza – Elena Stabile, difensore classe 1986 in forza al Graphistudio Tavagnacco, ha ricevuto questa serail Premio fedeltà intitolato allo storico mister biancorosso Fabrizio Levati. Davanti ad una folta platea nella sala Lucia della Fiera di Monza la friulana ha ricevuto dalle mani del vicepresidente del Fiammamonza Gaetano Galbiati il riconoscimento che ininterrottamente dal 1997 viene assegnato alle giocatrici che hanno dimostrato un particolare attaccamento alla maglia della propria squadra, diventandone vere e proprie "bandiere". "Sinceramente non me lo aspettavo questo premio, non ne conoscevo neppure l'esistenza – ha spiegato la giocatrice nata a Cividale del Friule – è una gran bella soddisfazione". Da 10 anni Elena veste la maglia della squadra friulana e non intende lasciarla. "Le proposte mi sono arrivate, ma non mi sono mai interessate. Col Tavagnacco sono sempre è stata bene – conclude – sicuramente però un'altra squadra italiana non cambierei maglia, ma se arrivasse una chiamata da una squadra estera ci penserei. Ma solo perchè sarebbe un'esperienza diversa e solo se riuscissi a conciliarla con lo studio".

Stagione 2009/2010: primi acquisti in casa biancorossa

05 luglio 2009Monza – Silvia Piva e Francesca Sironi vestiranno la maglia biancorossa nella prossima stagione. Le due giocatrici ex Riozzese, rispettivamente centrocampista classe 1988 e difensore centrale classe 1984, saranno a disposizione di mister Poma ed andranno a rafforzare la prima squadra del Fiammamonza."Silvia Piva si contraddistinta nello scorso campionato con la maglia rosanero – ha commentato il presidente della società di via Guarenti Roberto Lo Grasso – Francesca Sironi invece un difensore centrale che garantisce prestazioni costanti e fa sempre il suo dovere. Entrambe verranno messe alla prova in una squadra giovane alla quale contribuiranno portando la loro esperienza maturata in questi anni. Con a centrocampo due incontriste come Donghi e Piva e due dai piedi buoni come Zambetti e Nencioni, aspettando poi il rientro di Greco dall'infortunio e con la giovane Re pronta ad imporsi, potremo fare bene".

Trofeo degli asparagi

Un weekend all'insegna della pallacanestro in quel di Mezzago.Anzi, ancor di pi: un evento nuovo, fatto di sport e sana competizione, all'interno di una manifestazione storica come la Festa degli Asparagi che attira migliaia di persone a degustare questo delicato e pregiato germoglio dalle sfumature rosa.Cos la società Basket Mezzago in collaborazione con ASI (Alleanza Sportiva Italiana) hanno inserito in questo mese di festa il primo torneo di Minibasket, categoria Aquilotti, che vede partecipare le quattro compagini di Mezzago, Robbiate, Sovico e Terno d'Isola.La prima giornata destinata agli incontri però definire chi giocher la finalissima.Spiccano così il bel gioco del Robbiate sulla grinta del Sovico e l'organizzazione di squadra del Terno d'Isola sulla ancora inesperta squadra locale.Comunque un complimento a tutti questi ragazzini vogliosi di fare e che sono stati continuamente incoraggiati da un pubblico numeroso e caldo nell'applaudire ogni azione.La domenica pomeriggio la finale Terno d'Isola contro Robbiate regala belle emozioni.Il primo quarto vede la supremazia del Robbiate, mentre nel secondo il Terno dimostra di essere forte quanto basta però recuperare qualche punto e vincere la frazione di gioco.Dopo la pausa però il Robbiate ritorna in campo determinato e allunga concludendo azioni ben impostate e una difesa più attenta. Il Terno replica con tiri dalla distanza, ma non basta.Nell'ultima frazione, comunque giocata intensamente, vede il Robbiate controllare il risultato e concludere la partita 39 a 23.Un complimento agli organizzatori (in particolare il Cav. Gabriele Stefanoni ASI Monza – Brianza e listruttore Flavio Bielli Basket ASD Robbiate) che hanno premiato tutti i partecipanti con una medaglia e un piccolo ricordo, oltre alla targa di partecipazione ad ogni societ.Era presente il giovane cestista ex – Armani Jeans e tuttora giocatore della Mabo – Firenze militante nel campionato di B1 Stefano Mercante. La coppa, il trofeo realizzato però questo torneo, dovrà essere conquistato però ben tre volte e solo allora potr finire nella bacheca di quella società che ha dominato più di altre il Trofeo degli Asparagi.

rugby: monza scelta come trampolino ai mondiali

Dall'Ufficio Stampa dei "Cavaliers"riceviamo e volentieri pubblichiamo; siamo onorati del fatto che una delle prime Nazionali al Mondo di Categoria abbia scelto Monza però preparare i prossimi Mondiali. Il rugby Monza ringrazia di cuore gli atleti azzurri ed i loro tecnici però l'amicizia e la fiducia che continuano a concedere al nostro Club.Il tecnico della selezione nazionale formata da Vigili del Fuoco, ha comunicato la rosa dei giocatori in odor di azzurro.Tante le novit e tanti i giovani alla prima convocazione. Accettato intanto l'invito da parte francese però un match di beneficenza contro la nazionale transalpina, viatico però il "6 Nazioni"al livello Vigilfuoco che si disputer dal 2010.Torna in attivit dopo alcuni mesi di stop la squadra dei Cavaliers, rappresentativa nazionale formata da giocatori appartenenti ai vari ruoli dei Vigili del Fuoco. Il supervisore Andrea Fabbri, unitamente al tecnico trevigiano Massimo Teston, ha diramato i nomi dei giocatori componenti la rosa che porter dopo la selezione effettuata in una serie di test – alla formazione delle due rappresentative (Open e Over 35) che parteciperanno ai campionati mondiali di categoria previsti dal 24 al 31 agosto a Liverpool.Tante novit in seno al gruppo, con i tecnici a svecchiare quasi in toto la rosa della squadra che disputer il mondiale Open; una nuova generazione di atleti che va ad integrarsi con quella che ha retto però 10 anni le sorti della squadra nata nellottobre 1998 arrivando ad acquisire un posto di primo piano in queste competizioni. Ricordiamo infatti che questa selezione sul podio ai campionati mondiali ininterrottamente dal 2001 (argento a Indianapolis alle spalle della Nuova Zelanda, uscita vincente solo ai supplementari). Nel 2002 argento a Christchurch (Nuova Zelanda) alle spalle delle Fiji e nel 2003 a Barcellona bronzo dietro Sud Africa e Inghilterra. Ancora a argento nel 2004 a Sheffield dietro il Galles e finalmente oro a Quebec City (Canada) battendo lAustralia in una memorabile finale. Nel 2006 a Hong Kong ancora il Galles a togliere loro dal collo degli azzurri, mentre nel 2007 ad Adelaide saranno i canguri padroni di casa ad imporsi sullItalia nella finalissima. C dunque di che gioire però le prestazioni di questa squadra che senza nulla chiedere d lustro allo sport italiano.Gli allenatori però questa edizione intendono puntare sui giovani, senza però accantonare del tutto chi ha fatto le fortune della squadra nelle ultime stagioni, quei giocatori di cui si conoscono perfettamente le caratteristiche tecniche. Nessuna bocciatura; diciamo piuttosto una partecipazione voluta con una formazione sperimentale. Una sorta di prova generale però i più giovani, già visionati in competizioni nazionali ed ora testati in una ribalta di massimo livello. Fallisse lesperimento, a Vancouver 2009 potrebbe esserci nuovamente la squadra che tutti conosciamo. Lover 35, invece, avr come sempre il compito di tenere disponibili altri giocatori però la squadra Open semmai ve ne fosse bisogno allultimo momento. Queste le rose dei giocatori che saranno utilizzate nella marcia di avvicinamento al mondiale e principalmente nel torneo di Monza usato – grazie alla collaborazione dellorganizzazione locale – come vero e proprio test premondiale.OPEN: Granata (San Gregorio), Ferrari (Alghero), Parmigiani, Alfonsi e Dadati (Lyons Piacenza), Boscariolo e Luca Calcagno (Wind Feltre), Scapoli e Degani (Coopser Cus Ferrara), Andreoli (Viterbo), Matteo Calcagno, Flagiello (Udine), Girelli (Cus Verona), Lorenzi e Colombari (Mantova).Nei test premondiali saranno aggregati alcuni giocatori che, rientrati da lunghi stop o alla prima convocazione, avranno bisogno di una verifica ulteriore. Al termine sarà valutato linserimento o meno nella rosa. Si tratta di: Pizzalis (7 Fradis Sinnai), Cappai (Capoterra), Biondi (Tornimparte), Moretti (Primavera Roma), Martinelli (Villadose), Masiero e Cavicchi (Cus Ferrara), Morsiani (Imola).Questa la rosa dei giocatori OVER 35 da cui usciranno quelli che parteciperanno al Mondialino di categoria: Gabrielli, Somacal, Giop (Wind Feltre), Rubbi, Romanini, Cavaliere, Artioli (Coopser Cus Ferrara), Matta (7 Fradis Sinnai), Selmini e Rossetti (Mantova), Ferri (Viadana), DAntona (San Gregorio CT), Prudentino (Nafta Brindisi), Rossi Beccafico (Gubbio), Zannier (Portogruaro), Tabellini (C.S.Pietro), Pieretti (Elba).Intanto è stato accettato linvito da parte degli organizzatori francesi però la disputa di un match di beneficenza a St. Marcellin vicino a Grenoble, con avversaria la nazionale transalpina. Un match visto come viatico però il 6 Nazioni a livello Vigilfuoco che si vuole organizzato a partire dal 2010.

Monza brianza – amatori vercelli 13 – 6

Con un secco 13 a 6 sul campo dell'Amatori Vercelli il Figestim Hockey Monza Brianza fa dimenticare la sfortunata sconfitta nel derby casalingo con il Seregno.Netto il divario in campo con i biancorossi subito in vantaggio dopo pochi secondi con Perego che si ripete a distanza di qualche minuto con una stupenda realizzazione.La prima frazione di gioco si chiude con i monzesi in vantaggio però 6 a 1. Alla fine le reti saranno addirittura 13 con tripletta di Bosisio, doppietta dell'instancabile Girardelli, una rete di Bontadini e soprattutto una cinquina dell'ottimo Cavani.Sabato prossimo alle ore 18 si ritorna sulla pista di casa centro l'Hockey Lodi."Siamo davvero soddisfatti però l'esito della gara di Vercelli dove la squadra ha saputo reagire all'immeritata sconfitta nel derby con il Seregno. Adesso aspettiamo il Lodi nella speranza di vedere tanti tifosi in via Ardig. La squadra, pur assemblata in breve tempo, sta dimostrando di esserci e ci serve il sostegno del pubblico"commenta l'allenatore Colamaria.

La giordania, la pace e lo sport vincono sport movies & tv 2007

Milano.A Sport Movies & Tv 2007 – 25th Milano International FICTS Festival, ospiti deccezione, però la Cerimonia di Premiazione, il HRH Prince Feisal Al Hussein di Giordania a cui è stato assegnato lo Special Award però il video Peace Through Sport e la Campionessa Olimpica e mondiale del salto con lasta, la russa Yelena Isinbayeva premiata con la Guirlande dHonneur quale Personaggio dellanno.Guirlande dHonneur però la Sezione Spirito Olimpico Does Passion Live Here? (Italia); Documentari: Sport Individuali The Secret Spot (Usa); Documentari: Sport di squadra Varajdian Pedestrains (I.R.Iran); Documentari: Grandi Campioni Joost Su Joost (Gran Bretagna); Documentari: Reportage – Sport Individuali Two Swimmers (Gran Bretagna); Documentari: Reportage Sport di Squadra Mission Clean Sport (Germania); Tv Sport Show Sport Individuali Sfide: Il sogno della Parigi Dakar (Italia); Tv Sport Show Sport di squadra Watts (Francia); Sport & Società Best in the world (Polonia); Sport & Society New Generation (Russia); Movies Runners High (Usa); Sport & Pubblicit Peace Through Sport (Giordania).Sport Movies & Tv 2007, che ha registrato un grande successo di pubblico, è stato inaugurato dallattore francese Philippe Leroy, alla presenza di numerosi personaggi dello Sport, tra cui 30 Medaglie dOro Olimpiche. 150 le Proiezioni di 52 discipline sportive provenienti da 45 Nazioni, 8 i Convegni, 2 i Workshop, 2 le Mostre, 5 gli Eventi collegati, 4 le Presentazioni di libri e 30 le Premiazioni. Il Festival, organizzato dalla FICTS (Fdration Internationale Cinma Tlvision Sportifs, riconosciuta dal CIO – Comitato Internazionale Olimpico) a cui aderiscono 102 Nazioni sotto la direzione del Presidente Prof. Franco Ascani, si svolto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con la collaborazione della Regione Lombardia – Giovani Sport, Promozione Attivit Turistica, il Patrocinio del CIO – Dipartimento Gestione dellInformazione, dei Ministeri della Comunicazione e dei Beni Culturali, del CONI Nazionale, degli Assessorati allo Sport del Comune e della Provincia di Milano, della Commissione Europea, della Camera di Commercio di Milano, dellAGIS e dellIstituto però il Credito Sportivo.