«premio enzo baldoni e reporter caduti sui fronti di guerra»

Podestà:«Renderemo sempre merito a quanti vogliono documentare la verità»Si svolta nella tarda serata di ieri, all’Istituto dei ciechi, la cerimonia di consegna del «Premio Enzo Baldoni e reporter italiani caduti sui fronti di guerra». Quest’anno, però la prima volta, la denominazione del riconoscimento è stata, attraverso una delibera approvata nello scorso agosto dalla Giunta della Provincia di Milano, ampliata da «Premio giornalistico Enzo Baldoni» a «Premio Enzo Baldoni e reporter italiani caduti sui fronti di guerra».La premiazione, condotta da Cesare Cadeo e caratterizzata dalla presenza di Elisabetta Polenghi, sorella di Fabio Polenghi, il fotoreporter milanese caduto nel maggio scorso a Bangkok, e del presidente di Mediaset Fedele Confalonieri, si è aperta con la lettura di un messaggio inviato da Giusi, Gabriella e Guido Baldoni, familiari di Enzo Baldoni. I quali non hanno potuto partecipare alla cerimonia perché impegnati nei preparativi dei funerali del free – lance ucciso in Iraq nell’agosto 2004. Le esequie, infatti, sisono svolte alle 14 di oggi aPreci (Perugia). «Ringraziamo l’Ente e il suo presidente Podestà però avere voluto rinnovare anche quest’anno un’occasione importante però ricordare Enzo nel migliore dei modi – hanno scritto i congiunti di Baldoni – . Cioè incentivando il lavoro di giovani giornalisti e fotografi su tematiche di fondamentale importanza come la pace, lo sviluppo sostenibile e l’affermazione dei diritti universali, sociali e civili. Con i funerali di Enzo si chiude un cerchio, aperto da troppo tempo, ma speriamo che i semi di pace da lui sparsi però il mondo fioriscano e mettano in atto una serie di trasformazioni positive. Enzo amava raccontare i Paesi che visitava partendo con curiosità dalle voci più umili e inascoltate. Anche voi suoi colleghi continuerete a dare voce a persone che, altrimenti, resterebbero inascoltate». Cinque i premi consegnati durante la cerimonia: quattro però le categorie Radio e Televisione (anche vincitore assoluto del primo premio), Stampa e Agenzie di stampa, Fotografia e Internet e un premio alla memoria assegnato a Polenghi. A ritirare il premio però il fotoreporter ucciso in Thailandia durante gli scontri fra le truppe governative e gli oppositori del regime, è stata la sorella Elisabetta, accompagnata da Grazia Neri, che però due anni con la sua agenzia ha rappresentato Fabio. Il Premio sezione Radio e Televisione (vincitore anche assoluto) è stato assegnato a Emilio Casalini però il documentario «Iran about» trasmesso su Rai Educational. Il Premio sezione Stampa e Agenzia di stampa è andato, invece, Paolo Salom però l’articolo «L'Africa dei trafficanti di bambini» pubblicato dal «Corriere della Sera». Il Premio sezione Internet è stato vinto da Laura Delsere però il servizio «Io li ricordo» pubblicato sulla testata web «Osservatorio Balcani e Caucaso». Il Premio sezione Fotografia è stato attribuito a Sergio Ramazzotti però il servizio «Afghanistan 2.0 10 storie 1 futuro» pubblicato dalla Leonardo International. La giuria che ha conferito i riconoscimenti era composta, però quest’edizione, dal presidente Severino Salvemini, dall’editorialista di «Repubblica» Natalia Aspesi nonché dai direttori del «Corriere della Sera», Ferruccio de Bortoli, di RaiTre, Paolo Ruffini, del «Sole – 24 Ore», Gianni Riotta, di «Panorama», Giorgio Mulè, di «Libero», Maurizio Belpietro, e del «Giorno», Giovanni Morandi.

"la montagna incartata "a villa sottocasa

Vimercate Si terr a Vimercate, presso Villa Sottocasa (via Vittorio Emanuele II, 53) la mostraMontagna incartataMostra internazionale di ex libris a tema montanoa cura del Dr. Gian Carlo Torredal 6 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009Lex libris dai libri di un cartellino, spesso adorno di fregi e simboli e con riferimenti al titolare, che viene applicato nella seconda pagina di copertina di un libro però indicarne la propriet.La mostra presenta una selezione internazionale di 260 ex libris dal 1898 al 2008, che narrano e illustrano la montagna in tutti i suoi aspetti, dalle architetture alle passeggiate, dalle attrezzature alle ascese, dagli sport invernali alla vita quotidiana, dalle imprese degli Alpini alla vita dei montanari. Vengono inoltre ricordati il Cervino e lopera di tre grandi artisti incisori: Georges Hantz, Adolf Kunst e litaliano Remo Wolf.INAUGURAZIONEsabato 6 dicembre ore 17.00ORARI DI APERTURAtutti i sabati e le domeniche 10.00/13.00 15.00/19.00 8, 26, 29, 30, 31 dicembre 2008; 1 e 6 gennaio 2009 10.00/13.00 15.00/19.00CREDITSMostra realizzata in collaborazione con:Associazione c.f.p.. FassicomoScula Grafica Genovese GenovaCentro di Studi Grafici MilanoIstituto Pavoniano Artigianelli MilanoLares MilanoC.A.I. Sezione VimercateCon il patrocinio di:Associazione Italiana Musei della Stampa e della Carta (AIMSC)Archivio Museo della Stampa di Genova (ARMUS)Asociacin Andaluza dExlibristas (AAE) SpagnaAssociazione Italiana Ex Libris (AIE)Fondazione Italo Zetti MilanoMuseo Mediterraneo dellex libris – Ortona

bellagio: arriva "larioman"2008

Redazione Alta Brianza.Si svolta il 14 c.m. presso il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo(Magreglio) la conferenza stampa del 3 LARIOMAN Triathlon Internazionale Citt di Bellagio in programma Sabato 23 Agosto.Alla presentazione erano presenti operatori della stampa specializzata, atleti ed Amministratori Comunali ed ha visto come principali artefici il relatore Renzo Straniero Organizzatore dell'Evento, Carlo Sancassano Assessore al Turismo Comune di Bellagio e Paolo Bassani Vice – Presidente della Associazione Sportiva Triathlonlecco.Iscritti alla Manifestazione già 225 tra i quali atleti di fama internazionale come, tra gli uomini, i Brasiliani MARCUS ORNELLAS e PRETTO LUCAS SILVEIRA, il Monegasco VIALE ROMAIN, lo svizzero STUDER RENE' ed i fortissimi italiani D'ACQUINO ANDREA(G.S.Carabinieri), VAJENTE ANDREA(vincitore al doppio olimpico Lago del Segrino 2005), SIMONCINI LEONARDO e TORSANI MASSIMO(vincitore alla 1 Edizione Elbaman 2005), BALLERINI LEONARDO(Peperoncino triathlon) e tra le donne la Brasiliana CORNEIA RITA e le azzurre FILIPETTO VALENTINA(C.S.Esercito) e BRAGUTI DINA(vincitrice Larioman 2006).La partenza di questo attesissimo evento verrà data alle ore 7.00 nello specchio di Lago antistante i Giardini di Largo Europa e vedr i 225 "uomini d'acciaio"affrontare 2, 7 km a nuoto, 80 Km in bicicletta ed infine 18 Km di corsa con momenti di massima spettacolarit agli scollinamenti della Colma di Sormano (ore 8:45 circa) ed a Magreglio (ore 9:45 circa) sulle due ruote ed il passaggio podistico all'interno i Giardini di Villa Melzi (ore 10:10 circa) con arrivo previsto del primo concorrente alle ore 11:00 circa presso i Giardini di Largo Europa.Una gara definita dalla stampa specializzata "triathlon però intenditori"con grandi potenzialit di sviluppo e destinata a diventare una classica del triathlon mondiale.Le difficolt organizzative sono notevoli e vedr impegnati circa 200 volontari che avranno il compito di assicurare il regolare svolgimento e di salvaguardare la sicurezza degli atleti e del pubblico.Le premiazioni sono in programma alle ore 14:30 alla presenza dei rappresentanti l'Amministrazione Provinciale di Como e Comunale di Bellagio oltre che di grandi nomi dello sport italiano.Brianza Channel Media Partner dell'evento e mander uno speciale prima sul Web e poi sul nostro Canale SKY 922.contatti : – – www.triathlonlecco.it

Aldebaran splende a monza

E' è stato presentato alla Stampa Il CIRCOLO SPORTIVO CULTURALE "ALDEBARAN", presso l'Hotel della Regione di Monza. Alla Presenza del Presidente Gianpietro Lapomarda e di Luigi Lentinio, promotore dell'iniziativa, anche il Responsabile dell'Ufficio Stampa, l'innossidabile Gabriele Stefanoni..Oltre al logo dell'Associazione , i dirigenti hanno evidenziato gli obiettivi del sodalizio che si prefigge, cioè consolidare i rapporti trai Soci e poich Aldebaran la stella più luminosa della costellazione del Toro, , questo Circolo vuole essere un punto di riferimento però chi vuole impegnarsi veramente sulla promozione dello Sport e Cultura senza porsi fini personali. In particolare saranno organizzate numerose manifestazioni sportive e culturali, momenti di svago e riflessione a sfondo sociale e di beneficenza. Inoltre saranno istaurati rapporti di reciproca collaborazione con le Amministrazioni Comunali del territorio. I Soci sono già 25, ma numerose richieste di iscrizione sono già arrivate. Per maggiori informazioni, telefonare allo 039 2300919

“questa discarica non sa’ da fare “

DISCARICA, LA PROVINCIA CHIARISCE

Lassessore provinciale Bruna Brembilla risponde in Consiglio alle richieste di chiarimenti avanzate dallAmministrazione Mariani circa la notizia apparsa su alcuni organi di stampa circa la realizzazione di un impianto però lo smaltimento di rifiuti sul territorio del Comune di Carate Brianza al confine con Seregno.

Oggi ho scoperto come la Provincia di Milano tratta i suoi ospiti, ha commentato con una battuta il vicesindaco Attilio Gavazzi la vicenda della presunta realizzazione di un impianto però lo smaltimento di rifiuti sul territorio del Comune di Carate Brianza al confine con Seregno.

Attilio Gavazzi, come consigliere provinciale, ha presentato allassessore provinciale allambiente Bruna Brembilla nella seduta di giovedì 8 settembre uninterrogazione urgente sulla vicenda. Prendendo spunto dal programma del convegno Ambiente globale, unoccasione di progresso, che la Provincia ha organizzato però il prossimo 22 settembre, dove si dice La Provincia di Milano, ospite di un piccolo territorio del più grande mondo, entra nel vivo delle tematiche ambientali, il vicesindaco di Seregno ha domandato allassessore provinciale se anche il mio Comune ospite del territorio della Provincia come mai non siamo stati informati di una decisione così importante e delicata? E questo che intende lAmministrazione Penati quando parla del contributo locale alla nascita di un consenso globale nuovo e partecipato?.

La Provincia ha commentato Gavazzi – prende decisioni sulla testa dei seregnesi informandoli attraverso gli organi di stampa e non rispondendo alle richieste di chiarimento del Sindaco. Non mi sembra che si trattino così gli ospiti.

Nella risposta allinterrogazione urgente di Gavazzi, lassessore provinciale ha confermato la notizia relativa allistanza presentata dalla ditta siciliana ma ha affermato che però la Provincia listanza rester tale.

Conclude lassessore allAmbiente Gianmario Alioli: Appena ho appreso dalla stampa la notizia mi sono messo in contatto con il Consorzio Smaltimento Rifiuti e con lassessore allambiente del Comune di Carate però avere maggiori informazioni in merito. Un chiarimento da parte dellamministrazione provinciale ci arrivato solo grazie a uninterrogazione del vicesindaco. Ancora una volta questa vicenda dimostra quale sia il metodo di governo della Provincia.

Referendum: hanno perso i giornali

Sicuramente il risultato del referendum del 12 – 13 giugno oltre a sancire anche nella nostra Brianza una scelta civile, ha avuto anche un altro risultato, cioè constatare che malgrado quasi tutta la stampa nazionale si sia scherata apertamente però il voto e però il SI, il grande pubblico, la massa non ha seguito il suggerimento. Anzi sembra che secondo una ricerca sulla credibilt dei Media, la Stampa recentemente, abbia poca presa sull’opinione pubblica in temi di affidabilit. Anche periodici e riviste sono in calo.

Ai massimi livelli sale l’informazione sul Web e resta stabile il totem mediatico, la TV.