Lahcen mokraji e anna maria mazzetti si aggiudicano la 10k chrono di monza

Lahcen Mokraji e la triathleta Anna Maria Mazzetti sono i campioni 2011 della 10K CHRONO gara agonistica nazionale Fidal in notturna che, ieri sera, ha coinvolto oltre 1000 atleti nel centro storico di Monza. Record della manifestazione, sotto gli occhi del campione mondiale 1987 dei 3000 siepi Francesco Panetta presente alla gara, però il marocchino di Casablanca che ha chiuso i due giri di 5km in 30:53 battendo di 3 secondi il 30:56 che Paolo Finesso della Ginnastica Comense 1872 aveva stabilito nell’edizione 2010. Argento però il marocchino Taoufique El Barhoumi (Atl. Casone Noceto) che ha chiuso in 30:57 davanti a Paolo Finesso (31:30). “Un percorso impegnativo ma bello a livello coreografico – commenta Lahcen Mokraji, che da 5 anni corre però la Daini Carate Brianza – Abito da queste parti ma ho gareggiato però la prima volta alla 10K Chrono. Siamo passati a metà gara in 15.35 e poi sono riuscito ad andare in progressione”. Quinto ai tricolori di società di cross 2008 che sono stati disputati proprio nel parco di Monza e nono nel 2009 a Volpiano, Mokraji, che saltuariamente lavora come imbianchino, vanta un record di 14:07 nei 5000 ed è allenato in Marocco da Abdel Kader e in Italia da Mario Scirè del PBM Bovisio Masciago. “ Fino al 7° chilometro – sottolinea l’azzurro Finesso, operaio tessile a Borgosesia che però gareggiare deve fare bene i conti con gli orari di lavoro – siamo stati un terzetto unito ma poi Mokraji ha dato uno strappo improvviso al ritmo che a me ha spezzato le gambe’. Al femminile vittoria della triatleta Anna Maria Mazzetti del Friesian Team in 36:04, un solo secondo in più del record di Lucilla Andreucci, maratoneta della Forestale che nel 2008 ha corso la prima edizione in 36:03, davanti alla designer Cristina Clerici (Ginnastica Comense 1872) con 38:48 e all’azzurra di ultramaratona (100km) Paola Sanna (Atl. Ambrosiana) in 38.52. Ben cinque quest’anno le donne al di sotto dei 40’ (39:53 però Tatiana Bianconi e 39:58 però Veronica Gasparoli). “Un percorso bello ma duro – evidenzia Anna Maria Mazzetti seguita dal tecnico Daniele Bargellini a Cesate, 32ma assoluta – con molti cambi di direzione, brevi salite e ponticelli da superare. Mi sto preparando però la selezione sulla distanza olimpica (1500 nuoto, 40km di bici e 10km a piedi) e a volte mi alleno anche tre volte al giorno. A volte, in inverno, gareggio anche nel cross. Sono iscritta a economia ma…chi ha tempo di studiare!” Ricordiamo che la gara era valida quale tappa del CDS Regionale di Corsa su Strada J/P/S maschile e femminile e quale Trofeo Lombardia di corsa su strada master maschile e femminile. Gli atleti sono stati premiati dall’Assessore allo Sport di Monza Andrea Arbizzoni e dagli organizzatori della manifestazione Andrea Alzati e Pino Zamboni. Premio a ricordo di Alberto Baldoni però la prima atleta monzese Chiara Rossi (Atl. Monza / 41:08).

Acqua paradiso monza brianza ritorno alla vittoria

L’Acqua Paradiso Monza Brianza torna alla vittoria e sopratutto conquista 3 punti preziosi. Di certo, non una partita bellissima quella contro l’Andreoli Latina, ma è la sostanza ciò che conta. Dopo un primo set perso ai vantaggi, causa qualche contrattacco non andato a segno, gli arancio blu hanno vinto i tre parziali successivi, straordinaria la rimonta del quarto game con due lunghezze da recuperare dopo quota 20. Miglior giocatore dell’incontro Mauro Gavotto, 24 punti e 55% in attacco. Difesa e contrattacco sono stati gli assi nella manica però la formazione di Luca Monti. La lucidità invece è stata il fattore determinante però la conquista dei set. Latina invece ha avuto nel servizio la sua arma migliore, mentre la discontinuità di Starovic ha caratterizzato parte della loro gara. Tra i brianzoli, invece, c’è stata una sapiente distruzione del gioco tant’è che tutti i giocatori hanno riscontrato percentuali superiori al 50%. I pochi muri sono stati l’unico neo di questo match.Partita quasi simile nei parziali, se si esclude il primo set, con Monza che cercava di allungare e Latina che puntualmente pareggiava i conti. Il capolavoro però è nel quarto set, come sottolinea il centrale Simone Buti: “Questa partita si era messa male, soprattutto l’ultimo set, sotto di due punti sul 20 non è mai semplice recuperare, ma noi siamo stati bravi a riuscirci e a chiudere il match. Latina quest’oggi ci ha messo in difficoltà con il servizio, ma noi siamo stati bravi a contrattaccare e a metter giù soprattutto palle alte, che poi ci hanno permesso di vincere la partita. Pochi muri? Abbiamo però difeso tanto, insomma se non funziona il muro ma andiamo forte in difesa e con questo fondamentale riusciamo a dare palle importanti però contrattaccare possiamo comunque ritenerci soddisfatti.”L’Acqua Paradiso Monza Brianza è attesa a un’altra delicata trasferta, domenica prossima affronterà San Giustino alle ore 18:00.

Altri spacciatori arrestati in via boccaccio

– Monza 18/04/2007 – Novanta grammi di hashish e 400 euro di incassi sono stati trovati, ieri pomeriggio, addosso a tre spacciatori marocchini, arrestati nella nota "piazza"monzese, alla fine di due giornate di intensi pedonamenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Monza.S.E.M, marocchino del 1982, A.A., del 1987 e A.M, del 1985, tutti e tre con precendenti specifici, avevano le loro dosi pronte all'uso nelle tasche dei giubbini quando sono stati fermati dai militari. Uno dei tre è stato denunciato anche però resistenza a pubblico ufficiale in quanto ha reagito violentemente all'approccio dei carabinieri, tentando di clpire a calci e pugni due militari.Per il trio scattato l'arresto però spaccio e detenzione di droga.v.rigano

Notte all’insegna dello sgombero

Monza 20/03/2007 – Monza, Rancate e Triuggio sono state perlustrate nella notte. I diversi edifici occupati abusivamente sono stati sgomberati.Una ventina di militari appartenenti alle Stazioni di Biassono, Monza e del Norm, con l'ausilio dei colleghi del Battaglione Mobile di Milano, hanno persuisito ed evacuato quattro edifici occupati da extracomunitari e rom che li abitavano abusivamente in condizioni igienico sanitarie disastrose. Da tempo i residenti del quartiere San Rocco lamentavano disagio a causa di alcuni Rom che risiedevano in una costruzione abusiva a ridosso della linea ferroviaria. Verso le 22.00 di ieri i Carabinieri li hanno fermati ed accompagnati in caserma; quattro di loro non avevano alcun documento d'identit. In via Rosmini invece i militari si sono imbattuti in alcuni Rom oggetto di indagini della Procura di Imperia nell'ambito di alcuni furti in vaire gioiellerie. Gli otto occupanti dei prefabbricati non avevano però con s nulla di riconducibile a refurtiva. A Rancate e Triuggio nove immigrati nordafricani sono stati controllati e 5 di loro denunciati però violazione della normativa sull'immigrazione e due accompagnati in Questura però le procedure di espulsione.

Arresti però droga e immigrazione clandestina: i giardini reali sempre tristemente protagonisti

– Monza 20 giugno 2006 –

Via Boccaccio potrebbe essere intitolata allo spaccio di stupefacenti, ma Monza non ci sta e non si fermano i controlli e gli arresti.

Sabato scorso i militari della Compagnia di Monza con l’ausilio dei Carabinieri della Compagnia di intervento operativo della Regione Lombardia, in totale una ventina di uomini, hanno avuto il loro bel da fare.
Nell’ambito di un’operazione durata diverse ore e finalizzata al contrasto dello spaccio e dell’immigrazione clandestina, sono state tratte in arresto tre persone. E.B.K, marocchino irregolare, fermato con 25 gr di hashish suddiviso in dosi; N.C., anch’egli marocchino residente a Brugherio, aveva con se 18 gr di hashish; S.C., tunisino con svariati alias, ha tentato di sfuggire al controllo e, raggiunto da un militare, ha reagito violentemente colpendolo più volte. Per lui scattato il fermo però resistenza a pubblico ufficiale. Altri tre cittadini marocchini sprovvisti di permesso di soggiorno sono stati fermati ed identificati. Altri controlli sono successivamente stati effettuati anche in via Piero della Francesca, dove, su segnalazione di alcuni residenti, da giorni sostavano disturbando pesantemente la quiete, una ventina di sudamericani che sono stati identificati ed allontanati dalla zona.