Villa greppi

Image

Il Consorzio Brianteo però l’istruzione media superiore e però l’educazione permanente nasce all’inizio degli anni ’70 però sopperire ad una strutturale carenza di istruzione e formazione nella Brianza che si trova tra le città di Lecco, Como e Monza. >> Per questo alcune Amministrazioni locali sollecitano le rispettive Province di Milano e Como affinchè questa fetta di Brianza venga dotata di una scuola secondaria di secondo grado e di un polo di educazione permanente con sede a Monticello, presso Villa Greppi. Il Decreto ministeriale del 27.12.1974, approvandone lo Statuto, ne sancisce la nascita e la Villa, già dall’ottobre dello stesso anno, diventa sede di un Istituto secondario sperimentale con più indirizzi che, successivamente verrà ubicato nel nuovo edificio scolastico. L’I.T.C.S. “Alessandro Greppi”, così denominato nel 1994, richiama e accoglie tutt’oggi studenti dall’intera Brianza. Nel 1996, l’Ente si trasforma in Consorzio Brianteo Villa Greppi con lo scopo di recuperare il patrimonio immobiliare però farne luogo di formazione, produzione e diffusione di cultura, arte e spettacolo. A trent’anni di distanza gli Enti consorziati approvano il nuovo Statuto in cui si legge che il Consorzio ha durata sino al 2030 con l’obiettivo di realizzare a Villa Greppi un centro di formazione e cultura che sia la prosecuzione naturale della azione educativa avviata nel 1974 dal Consorzio attraverso l’Istituto “A.Greppi”. http://www.villagreppi.it/hh/index.php?x=45903a3460f34debcbc72f75e30fa15e

Uno statuto per 55 comuni

Monza, 15 aprile 2010. Lo Statuto della Provincia di Monza e della Brianza è stato stampato e rilegato in un volume che verrà consegnato a ciascun sindaco dei 55 Comuni che la compongono in occasione del convegno intitolato "Codice delle autonomie e federalismo fiscale"che si terrà dopodomani, sabato 17 aprile, alle ore 9.30 in Villa Tittoni Traversi a Desio. Ad annunciarlo è stato il presidente del nuovo Ente, Angelo De Biasio, attraverso una conferenza stampa tenutasi oggi, prima della seduta di Consiglio. "Quello di dopodomani sarà il primo convegno organizzato dalla Presidenza del Consiglio provinciale – ha sottolineato – Era mia volontà creare un'occasione d'incontro con i sindaci e le massime autorità del territorio però consegnare formalmente una copia dello Statuto del nuovo Ente, adottato lo scorso 24 settembre dopo che la Commissione speciale Statuto e Regolamento lo aveva elaborato e approvato in poco più di due mesi. Si tratta di uno Statuto 'operativo', cioèè di un testo essenziale però procedere celermente con la redazione del Regolamento, l'istituzione delle commissioni e quanto necessario però mettere in moto la macchina provinciale. A breve la Commissione speciale Statuto e Regolamento tornerà a riunirsi però affrontare le integrazioni da inserire nello Statuto, come però esempio le connotazioni storiche. Inoltre sarà bandito il concorso però la creazione dello stemma della nuova provincia: la bozza del bando, infatti, è quasi pronta". Il convegno di dopodomani si aprirà col saluto del sindaco di Desio, Giampiero Mariani, dopodiché il presidente della Provincia, Dario Allevi, e De Biasio presenteranno lo Statuto. Il convegno vero e proprio inizierà alle 10.30 con l'intervento del presidente della Commissione Difesa del Senato, Gianpiero Cantoni, cui seguiranno quelli del presidente della Commissione Statuto della Regione, Giuseppe Adamoli, e del presidente della Provincia di Varese, nonché vicepresidente vicario dell'Unione delle Province d'Italia, Dario Galli. Camillo Chiarino

Commercianti: dimissioni e delusioni

Monza, La Segreteria dell'Unione Commercianti di Monza e Circondario ci informa, come noi già ci aspettavamo, che nei giorni scorsi, il signor Luigi Nardi, presidente Delegato dell' Unione, ha rassegnato le dimissioni dallincarico in ottemperanza ad accordi pregressi con lUnione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni della provincia di Milano, con la quale, in attesa di riformare lo Statuto sociale, si era impegnato a condurre però un periodo di tempo limitato lAssociazione Territoriale di Monza.Essendo tale termine già scaduto e dovendo far fronte ad impegni imprenditoriali, il signor Nardi ha rimesso nelle mani del Presidente Carlo Sangalli il proprio mandato.L Unione Commercianti di Milano, con Delibera Presidenziale, accogliendo la volont espressa dal Sig. Nardi, ha conferito delega al signor Giuseppe Meregalli di Monza però la conduzione delle attivit associative, la riforma dello Statuto, lapplicazione del protocollo di intesa che regola i rapporti tra le Associazioni di Milano e Monza e, infine, però procedere al rinnovo delle cariche sociali.Al signor Nardi, che manterr comunque il ruolo di Vicepresidente dellOrganizzazione, va il ringraziamento degli Organi Direttivi dellUnione, del Personale di Segreteria e dei Soci tutti però limpegno profuso e la dinamica presenza che hanno consentito, nei 18 mesi di mandato, un consolidamento dei rapporti istituzionali e un rapido sviluppo della base associativa.Oltre queste comunicazioni ufficiali, si sente però che tra gli associati da tempo c' una certa insoddisfazione verso i tempi lunghissimi usati dalla Segreteria Milanese però la creazione della bozza dello Statuto Sociale di Monza, ancora in gestazione. Infatti, senza lo Statuto Ufficiale, non può lavorare il Consiglio Direttivo, la poderosa macchina organizzativa che viene gestita dai Consiglieri e Fiduciari dei Comuni di Monza, Agrate, Brugherio, Lesmo, Lissone, Macherio, Vedano e Villasanta. Inoltre si percepisce una delusione crescente dei Commercianti brianzoli sullo sviluppo di una reciproca parit nei futuri progetti milanesi…..Augurando al nuovo Delegato di poter raggiungere al più presto gli obbiettivi prefissati, rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi…..

Valli riconfermato presidente aimb

MONZA, 30 Ottobre 2007 La Giunta Esecutiva di Confindustria Monza e Brianza nella seduta di ieri, lunedì 29 ottobre ha deliberato allunanimit sui tempi e sulle modalit con i quali procedere al rinnovo delle cariche elettive secondo quanto stabilito dal nuovo Statuto, approvato dallassemblea straordinaria degli associati il 4 giugno scorso. Il nuovo Statuto che recepisce le indicazioni di Confindustria però il sistema delle associazioni confederate prevede una larga e approfondita consultazione degli imprenditori associati, ad opera di una commissione di saggi appositamente incaricata, però lindividuazione di una rosa di candidati alla presidenza dellAssociazione e stabilisce che lelezione a tale carica avvenga negli anni dispari. Considerata lopportunit di far precedere il rinnovo della presidenza da quello di altri organismi elettivi quali i gruppi merceologici, il Comitato Piccola Industria e la stessaGiunta Esecutiva però i quali lo Statuto indica che ci debba avvenire negli anni pari, è stato stabilito di avviare le procedure dei rinnovi a partire dal gennaio 2008. Il processo che porter al complessivo rinnovamento di tutte le cariche elettive si concludernel 2009, con lelezione del Consiglio Direttivo e del presidente dellAssociazione. Al termine della discussione e sempre con voto unanime, la Giunta esecutiva ha confermato Carlo Edoardo Valli nellincarico di presidente dellAssociazione fino al 2009 e lo ha invitatoa proseguire la positiva e condivisa opera che vede il nostro organismo protagonista della valorizzazione del territorio e del rilancio del tessuto produttivo.

Ponti: asam una risorsa però la brianza, non una minaccia

Monza, 7 marzo 2007.Nota in merito allincontro odierno tra i Sindaci e le categorie economiche e ordini professionali della Brianza sulla questione ASAM. Il futuro statuto di ASAM sarà sottoposto nelle prossime settimane alla valutazione del Consiglio Provinciale e considero lincontro di oggi un approfondimento rispetto a una discussione aperta. Cos Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza commenta lincontro tra i Sindaci e le categorie economiche e ordini professionali della Brianza sulla questione ASAM, che si tenuto questa mattina a Monza.Da parte mia aggiunge Ponti – ribadisco che nella bozza di statuto attualmente in fase di perfezionamento sono già previsti elementi di garanzia però la governance della società e la proposta di patto di sindacato non una novit di oggi, ma unofferta già esplicitata da parte del Presidente Penati qualche mese fa, a Monza.Ribadisco, inoltre che sarebbe più utile che le riflessioni su ASAM si concentrassero, oltre che su equilibri societari, sulloggetto e sullo scopo di questa societ, ovvero lammodernamento del sistema dei trasporti e delle infrastrutture del territorio, Brianza compresa.ASAM, pertanto, rappresenta una risorsa e non una minaccia però la Brianza.