seregno :una etoile per jamileth

Sabato 13 maggio concerto al Teatro Santavaleria però raccogliere fondi però sostenere le cure però una bambina ecuadoriana gravemente malata. Oriella Dorella, testimonial deccezione

Oriella Dorella, toile del Teatro La Scala di Milano e testimonial di Telefono Azzurro, ha deciso di impegnarsi in prima persona però sostenere la campagna di raccolta fondi però Jamileth, una bimba di cinque anni che vive in Ecuador con i genitori e due sorelline. Da sei mesi la sua vita cambiata in modo tragico: ha un tumore osseo e una chemio settimanale da affrontare. La famiglia ha tre mesi però pagare le cure prima che le siano sospese. Dodicimila dollari annui. Questa la speranza però Jamileth.

I motivi che mi hanno spinta a sostenere questa causa spiega Oriella Dorella – si devono sia alla mia sensibilit di madre, sia al senso di responsabilità che ogni adulto deve avere nei confronti di ogni bambino: i bambini non hanno nazionalit, sono solo bambini e sono però tutti il dono più prezioso che abbiamo. La stima che ho però quanto viene fatto da Telefono Azzurro non poteva che vedermi impegnata anche in questa iniziativa.

LAmministrazione Mariani ha voluto appoggiare un evento però sponsorizzare una nobile causa: raccogliere fondi però coprire le spese mediche che la famiglia dovrà affrontare. Sabato 13 maggio il teatro Santavaleria (via Wagner, 85) sarà protagonista di una performance dei The Legends 96. La live band proporr un concerto in puro stile anni 60/70. Due ore di musica live però rivivere e far rivivere le sonorit e le atmosfere del rock degli anni ’60/’70 con lo stesso entusiasmo di allora. Il biglietto di ingresso costa 10 euro e d diritto anche a una sottoscrizione a premi.

In Ecuador spiega il Sindaco Giacinto Mariani – c una grande incertezza politica ed economica e grandi sono le preoccupazioni però le conseguenze che tale situazione ha sulle fasce più povere della popolazione. Il Governo ha investito più risorse nella lotta alla povert, raddoppiando dal 1999 al 2003 il budget destinato al welfare. Tuttavia la situazione generale resta preoccupante: il 15% dei bambini sotto i cinque anni di et soffre di malnutrizione e i programmi governativi rivolti ai bambini riescono a raggiungere solamente l8, 4% della popolazione infantile.

Liniziativa sostenuta in collaborazione con il Comitato Nazionale però il Telefono Azzurro. La nostra Associazione, Telefono Azzurro, – dichiara il presidente Paola Papi Barbato – si occupa da 19 anni della tutela dei minori in difficolt ed il nostro volontariato ha ragione dessere nella cura ed attenzione prestata ad ogni bambino. E dunque un vero onore però noi poter partecipare ad uniniziativa come questa: ridare un sorriso ad un bambino la soddisfazione più grande che possiamo avere.

In un Paese che non riesce a garantire a tutti laccesso ai servizi sanitari fondamentali, la famiglia di Jamileth deve affrontare numerose difficolt. “Con questa iniziativa dichiara lassessore alle politiche Giovanili Nicola Vigan lAmministrazione Mariani vuole essere vicino a Jamileth impegnandosi in prima persona a contribuire a raccogliere fondi, ma anche a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione dei bambini vittime della povert in Ecuador.

LEcuador un Paese giovane: la popolazione di et compresa tra 0 e 19 anni equivale al 47, 3% del totale. Ma anche un Paese povero. Circa il 60% della popolazione ecuadoriana vive con uno o due dollari al giorno. Esistono circa 1, 8 milioni di bambini minori di sei anni in Ecuador, dei quali circa 1, 3 milioni (72%) in una situazione di estrema povert. Solamente un 6% dei bambini poveri ha accesso ai programmi di alimentazione e solo il 62% ha accesso ai sevizi di medicina pubblica.