Carimate: fiabe e emozioni su tela

CARIMATE (COMO)SALONE CIVICO DEL TORCHIOPIAZZA CASTELLOINAUGURAZIONE SABATO 28 FEBBRAIO 2009 DALLE ORE 18.30GIAN LUIGI BIANCHI (MILANO 1912 CHIAVARI 1973) ARTISTA INDUBBIAMENTE ASSAI POCO CONOSCIUTO E LA RECENTISSIMA RISCOPERTA DI UN NUMEROSO CORPUS DI SUE OPERE MOTIVO IMPORTANTE PER APPROFONDIRNE ISPIRAZIONI ARTISTICHE E TENSIONI EMOTIVE. UN PAZIENTE LAVORO DI CENSIMENTO E RELATIVA ANALITICA CATALOGAZIONE, CONDOTTI DALLO STORICO E CRITICO DARTE DORIAN CARA, E IL RESTAURO DELLE STESSE AD OPERA DI ANTONELLA FERRARI DEL CENTRO PER LA CONSERVAZIONE DELLE OPERE DARTE, SU PI DI 500 OPERE, HA MESSO IN LUCE LA STRAORDINARIA PRODUZIONE ARTISTICA DI GIAN LUIGI BIANCHI, COSTITUITA DA OLI SU TELA, TEMPERE, ACQUERELLI, CARBONCINI, CHINE E MATITE. OLTRE ALLE MEDESIME, NON SONO DA DIMENTICARE IL CENTINAIO DI OPERE DONATE RECENTEMENTE DAGLI EREDI ALLA FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI DI MILANO.GIAN LUIGI BIANCHI, FORMATOSI CON IL MAESTRO ALDO CARPI, STATO ATTENTO E COSTANTE INDAGATORE DELLANIMO UMANO NELLE SUE PIEGHE PI INTRICATE, ATTRAVERSO UNO STILE PITTORICO FIGURATIVO, TESO ALLA RICERCA DI CROMIE FORTI E CONTRASTANTI, INFLUENZATE DALLESPRESSIONISMO DI ENSOR E DAI FIABESCHI TEMI DI CHAGALL. NEL SUO PERCORSO ARTISTICO EMERGE UN TORMENTO INTERIORE, TALVOLTA LACERANTE, ESPRESSO IN FANTASMI DI MORTE, IN ALLEGRE E FLUTTUANTI DANZE MACABRE, CON SEGNI DIABOLICI PROVENIENTI DAL CIELO, IN MAESTOSI GIUDIZI DIVINI, TEMI QUESTI ESPRESSI ATTRAVERSO UN MONITO DI REDENZIONE PER SE STESSO E PER GLI ALTRI, GRIDATO CON TERRORE APOCALITTICO E CON ACCESSI CROMATISMI.DALTRA PARTE, LITER CREATIVO ISPIRATO DAI PAESAGGI DEL LEVANTE LIGURE DOVE, NEI LUNGHI SOGGIORNI, HA RITROVATO QUELLA SERENIT AL DI L DEL DRAMMA ESISTENZIALE IN UN RISCATTO DELLANIMA, E IN UNA RICERCA SEMPLICE DELLA PUREZZA DEL QUOTIDIANO, ATTRAVERSO LA NATURA, LE VEDUTE COLLINARI PRIMAVERILI, LE TRADIZIONI RELIGIOSE, I RITRATTI DI PARENTI E AMICI E LA CURIOSIT PER I RELAX DI BAGNANTI AL MARE: PUNTUALI SUOI TEMI DISPIRAZIONE.NELLARTISTA, LA STESURA DELLA MATERIA PITTORICA, TRAMITE PER IL SOGNO, I COLORI VIVACI, PI SPESSO VIOLENTI, SONO LA DICHIARAZIONE ALLARMATA SULLO STATO DEL MONDO, DEL DISFACIMENTO MORALE E DI UNA CONCRETA ESIGENZA DI SALVAZIONE. SOFFERENZA INTERIORE E CONSEGUENTE RIFLESSIONE SULLUMANO, GENERANO DA UNA PARTE FIGURE MACABRE DALLE SINUOSIT SEDUCENTI E PROIEZIONE DI UNA REALT CELATA MA DRAMMATICAMENTE PRESENTE E DALLALTRA MEDITATIVA CATARSI, RICERCATA NELLE CONFORTANTI E SICURE IMMAGINI DELLA NATURA INSIEME AI PROPRI CARI. LARTISTA SVELA COS LESSENZA DI QUEL MALE CHE, CON DOLCEZZA, FA DANZARE TUTTE LE COSE. A CARIMATE SONO ESPOSTE 70 TRA LE OPERE CERTAMENTE PI POETICHE DELLARTISTA MENEGHINO: ALCUNI DIPINTI E DISEGNI CHE MAGGIORMENTE RICHIAMANO MOTIVI ONIRICI E FIABESCHI, CON ACCENNI TALVOLTA ANCHE MITOLOGICI, CON ACCESE E DECISE CROMIE E LUMINOSIT CHE INVENTANO NEL PERCORSO DEL SUO INTENSO LAVORO, SIGNIFICATIVI EMBLEMI DEL SUBLIME.GIAN LUIGI BIANCHIUN ESPRESSIONISTA FIABESCOCARIMATE (COMO)SALONE CIVICO DEL TORCHIO PIAZZA CASTELLOINAUGURAZIONE: SABATO 28 FEBBRAIO 2009 H. 18.3028 FEBBRAIO – 13 MARZO 2009ORARI:MARTED – VENERD 14.30 19.00 SABATO E DOMENICA 10.00 19 – 00 LUNED CHIUSOPER INFORMAZIONI:BIBLIOTECA CIVICA DI CARIMATETEL / FAX +39 031 791717 E – MAIL BIBLIOTECA@COMUNECARIMATE.ITCENTRO PER LA CONSERVAZIONE DELLE OPERE DARTE FERRARI RESTAURIVIA PRIVATA MARIA TERESA, 7 – 20123 MILANO TEL / FAX. + 39 02 89013147 E – MAIL FERRESTAURI@FASTWEBNET.ITSITO INTERNET WWW.FERRARIRESTAURI.IT

Referendum: hanno perso i giornali

Sicuramente il risultato del referendum del 12 – 13 giugno oltre a sancire anche nella nostra Brianza una scelta civile, ha avuto anche un altro risultato, cioè constatare che malgrado quasi tutta la stampa nazionale si sia scherata apertamente però il voto e però il SI, il grande pubblico, la massa non ha seguito il suggerimento. Anzi sembra che secondo una ricerca sulla credibilt dei Media, la Stampa recentemente, abbia poca presa sull’opinione pubblica in temi di affidabilit. Anche periodici e riviste sono in calo.

Ai massimi livelli sale l’informazione sul Web e resta stabile il totem mediatico, la TV.