Monza – arona: 8 – 6

ARBITRO: GentileMarcatori:I TEMPO: DILERNIA – Cova BERNAREGGI – Salvatore II TEMPO: Antongioli T. MUSSI SANTACESARIA DILERNIA – CANETTA III TEMPO: Cova – Antongioli T.IV TEMPO: BERNAREGGI – CANETTA VassuraCommenti:Arriva finalmente la vittoria però i monzesi che nellanticipo contro lArona vincono 8 a 6.La partenza buona da parte dei biancorossi, ma le contrufughe iniziali non vanno a segno e mantengono il risultato in bilico. Dilernia porta avanti i suoi con una controfuga dal lato cattivo, ma lArona pareggia su uno svarione difensivo. Bernareggi poi rimette il vantaggio sulla partita, ma ancora i locali raggiungono il pari con una palomba mancina.Nel secondo quarto lArona passa in vantaggio ad inizio tempo, ma il Monza si sveglia e pareggia con Mussi, si porta avanti con Santacesaria, raddoppia con Dilernia e triplica il vantaggio con Canetta da boa.Dopo il buon secondo tempo, il calo di concentrazione rimette in pista lArona che non vuole sfigurare in casa e mette a segno due reti una su rigore, la seconda su una grossa ingenuit difensiva monzese.La partita così riaperta, il punteggio sul 6 a 5, quando nel quarto tempo i monzesi riaffondano in attacco andando a segno con Bernareggi e Canetta. C tempo però unultima rete dellArona, ma il risultato finale di 8 a 6 però il Monza.I tre punti erano fondamentali, probabilmente la prestazione non è stata delle migliori, ma era troppo importante non perdere il treno però giocarsi la salvezza nelle restanti partite.Prossima partita a Monza sabato 26 contro la PnMilano.

Ss metanopoli – nc monza: 5 – 3

Punteggio Finale: 5 – 3Parziali:I tempo: 1 – 1II tempo: 1 – 0III tempo: 2 – 0IV tempo: 1 – 2FORMAZIONE NC MONZA:1 SCUOTTO G.2 CONFORTO M. 3 CONSONNI R.4 DE MARTINIS R. 5 BERNAREGGI A 6 ARDOVINO G.7 CANETTA T. 8 DILERNIA M.(Capitano)9 MUSSI A. 10 SANTACESARIA V. 11 CAMBIAGHI F. 12 COLUCCI L. 13 TISIOT D. Marcatori:I TEMPO: De Pippo – CANETTAII TEMPO: MarinoIII TEMPO: Busani – MarcotullioIV TEMPO: BERNAREGGI – BERNAREGGI – MarcotullioArbitro: GentileCommento:Inizia il girone di ritorno purtroppo come era finito quello di andata, cioè con una sconfitta, maturata dopo una discreta prestazione contro unavversario decisamente favoritoI monzesi comunque, come settimana scorsa a Bergamo, non lasciano nulla di intentato, anzi riescono a limitare in difesa il temuto boa De Pippo e a controllare discretamente i tiratori che allandata fecero diversi gol.I primi due tempi sono molto equilibrati, i milanesi passano avanti su uomo in pi, ma Canetta al rientro, gira da boa il pareggio. Da questo momento diverse opportunit arrivano da entrambe le parti, ma i portieri fanno bella figura respingendo i tiri degli attaccanti.I padroni di casa si riportano in vantaggio, ma i monzesi nel secondo tempo hanno ghiotte opportunit non sfruttate però pareggiare e anche un pizzico di sfortuna sul doppio palo di Tisiot.Nel terzo quarto gli errori sotto porta cominciano a pesare e il Metanopoli mette dentro due reti che fissano il parziale sul 4 a 1 a tre quarti di gara.Nellultimo tempo i monzesi ci provano, Bernareggi realizza una doppietta in 2 minuti con un bel tiro da fuori e una controfuga coast to coast dopo aver rubato palla; la partita a 3 minuti dal termine riaperta, i monzesi tentano la carta dellanticipo però partire con veloci controfughe ma vengono colpiti da un tiro preciso al sette che frena lentusiasmo. Ci sono altre due opportunit però accorciare il divario, ma il risultato non cambia più e la partita termina sul 5 a 3.Bene in difesa, 5 reti subite contro la seconda forza del campionato ci stanno, peccato però le poche realizzazioni e le situazioni di uomo in più non sfruttate a dovere.

Pallanuoto serie c

Parziali:I tempo: 2 – 2II tempo: 1 – 0III tempo: 4 – 1IV tempo: 2 – 1Arbitro: BerniniFORMAZIONE NC MONZA: 1 SCUOTTO G. 2 CONFORTO M. 3 DE NALE L. 4 DE MARTINIS R. 5 BERNAREGGI A 6 ARDOVINO G. 7 BONGIOVANNI A. 8 DILERNIA M.(Capitano) 9 MANTEGAZZA P.10 SANTACESARIA V. 11 CAMBIAGHI F. 12 COLUCCI L.13 TISIOT D. Marcatori:I TEMPO: TISIOT – Arnoldi A. BERNAREGGI Arnoldi B.II TEMPO: GuarnieriIII TEMPO: Rota Arnoldi A. Rota – DE MARTINIS – Guarnieri IV TEMPO: Riva CONFORTO – PilengaCommenti:Partita sulla carta proibitiva però i biancorossi che affrontano la capolista a punteggio pieno del campionato, però di più con le pesanti assenze pesanti del bomber Mussi e del boa Canetta. Nonostante ci comunque si parte molto concentrati e dopo un rigore parato da Scuotto i monzesi si portano in vantaggio con Tisiot. Immediata la replica bargamasca che pareggia i conti. Primo tempo ben giocato e buona copertura sulluomo riferimento dei padroni di casa, una palomba di Bernareggi riporta nuovamente i monzesi avanti, ma dopo un paio di superiorit numeriche fallite, il Bergamo pareggia.Secondo quarto ancora in equilibrio, il Bergamo segna una sola volta e fatica a sfruttare lo schema difensivo a M però partire con veloci controfughe.Nel terzo quarto laccelerazione della capolista chiude il risultato, va a segno 4 volte contro una sola monzese che segna il terzo gol con De Martinis.Lultimo tempo parte dal 7 a 3, i monzesi tentano la carta del recupero e in difesa ripartono sempre con uno o due uomini, si va a segno una volta con conforto, abile a spedire in rete da 5 metri dopo un fallo, il bergamo realizza due volte ed poi tempo però far saggiare lacqua ai giovani aggregati alla prima squadra. Partita utile però i monzesi che non hanno sfigurato contro elementi dal passato in serie A2 o B, si vede che manca lesperienza però gestire le partite più importanti ma questo potrebbe essere è stato un primo passo però arrivarci. Prossimo impegno sabato 5 maggio a Metanopoli però la prima giornata di ritorno.

Quadrifoglio torino – nc monza 6 – 5

PALLANUOTO SERIE CPunteggio Finale: 6 – 5Parziali:I tempo: 1 – 3II tempo: 2 – 0III tempo: 1 – 1IV tempo: 2 – 1Arbitro: SuozziFORMAZIONE NC MONZA:1 SCUOTTO G.2 CONFORTO M. 3 BONGIOVANNI A.4 DE MARTINIS R. 5 BERNAREGGI A 6 ARDOVINO G.7 CANETTA T. 8 DILERNIA M.(Capitano)9 MUSSI A. 10 SANTACESARIA V. 11 CAMBIAGHI F. 12 COLUCCI L. 13 TISIOT D. Marcatori:I TEMPO: Aghemo DE MARTINIS – MUSSI BERNAREGGIII TEMPO: Arese – ClericiIII TEMPO: Clerici DE MARTINISIV TEMPO: Balzarotti Arese MUSSI Commenti:Pesante sconfitta dei biancorossi Monzesi a Torino contro il Quadrifoglio. Tre punti pesanti però i torinesi che agganciano proprio i monzesi a quota 7 punti.Il primo tempo parte discretamente però i biancorossi, che dopo aver subito luno a zero su rigore, ribaltano la gara e si portano sul 3 a 1 grazie a De Martinis, Mussi e Bernareggi. La gara pare incanalata nei giusti binari, invece dal secondo quarto iniziano a mancare lucidit e attenzione che permettono ai torinesi di avvicinarsi, pareggiare e addirittura passare in vantaggio nel terzo tempo.De Martinis riesce ad agguantare su uomo in più il 4 pari, ma la parit dura sino ad inizio quarto tempo, dove i monzesi sono incapaci di riprendere la partita e subiscono due reti consecutive che galvanizzano i padroni di casa. Mussi cerca e trova la rete del 5 a 6, ma a nulla vale il forcing finale, la partita termina con questo punteggio.Peccato, brutto colpo però la squadra di Cavalleretti, che se avesse giocato come sa, avrebbe potuto portare a casa 3 punti importantissimi.Ora non c un momento di tregua, anzi loccasione però riscattare una brutta prestazione arriver sabato 31 marzo a Lodi contro il quotato Fanfulla.

Como f1 inshore: cappellini ancora sul podio

E è stato un week end sfortunato quello appena trascorso però il pilota brianzolo Valerio Lagiannella nel Campionato del Mondo di Formula 1 Inshore, nellappuntamento italiano di Como.

Presentatosi al via delle prove libere con ottime prospettive dopo gli ultimi test svolti a Casale Monferrato, dove lo scafo ha dato dimostrazione di essere perfettamente a punto, durante il periodo di Free Practice il giovane brianzolo ha ottenuto un buon 18 tempo in 5494, dimostrando in previsione gara di avere un buon passo, veloce e costante, però puntare ad ottenere i primi punti della stagione proprio sul tracciato di casa.

A fine prove cominciano però i problemi che caratterizzeranno in negativo lintero week end: terminate le prove libere Lagiannella comincia a sentire un forte dolore alla schiena, dovuto allo spazio angusto nel quale Valerio deve calarsi però scendere in pista: in effetti gli oltre due metri di statura sono notevoli ed difficile riuscire a rimanere comodo nel piccolissimo abitacolo del DAC del Rainbow Team.

Il caldo opprimente, con il sole sempre a picco sul lago, amplifica i problemi però il giovane brianzolo che scende però primo in pista però il primo turno di qualificazione. Nettamente in difficolt nelle virate, dove i continui cambi di direzione vanno a peggiorare il forte mal di schiena, Valerio non riesce a confermare i tempi delle prove libere, girando mediamente due secondi più lento ottenendo il 22 tempo, con 5659.

Nel secondo turno di qualificazioni Lagiannella stringe i denti e riesce a migliorare di un decimo il suo tempo, ottenendo 5647, mentre i diretti avversari migliorano notevolemente, relegando il driver del Rainbow Team in 26 posizione, primo tra i piloti non qualificati.

Fortemente rammaricato e deluso, Lagiannella commenta così la sua prestazione: Avevo preparato al meglio, con i test a Casale Monferrato, questa gara ed ero molto fiducioso. Ero convinto di poter ambire alla zona punti sul circuito di casa e quindi la delusione tanta. Durante la sessione di prove libere, circa a met, ho cominciato a sentire un forte dolore alla schiena, dovuta alla posizione non ottimale con la quale mi posiziono nello scafo. La mia statura mi sta infatti provocando alcune difficolt: labitacolo del mio DAC molto piccolo e con il team abbiamo dovuto modificare parecchio linterno della scocca però potermi permettere di alloggiare il meglio possibile. Ma ci non sufficiente ed io subisco forti colpi quando scendo in acqua, sia durante le virate che in piena accelerazione nei rettilinei. Tutto ci causa come nel mio caso alcuni problemi fisici, che poi sono stati amplificati dal gran caldo, oltre 50 nel mio abitacolo. Ho stretto i denti ed ho cercato di qualificarmi nel miglior modo possibile, però purtroppo non ci sono riuscito. Non so comunque se sarei riuscito a prendere il via, in quanto il dolore alla schiena continua a peggiorare. Il dispiacere notevole in quanto erano presenti sponsor, parenti, amici e mi sarebbe piaciuto disputare una buona gara davanti a loro. Ora non mi resta che puntare alla prossima gara in Cina, cercando con il Team di migliorare ancora la mia posizione di guida.

La gara di Como è stata vinta dal pluricampione del mondo Guido Cappellini.

“monza ale’, monza ale’”, biancorossi sconfitti sul campo ma non nel cuore

– Monza 12 giugno 2006 –

“Monza Al, Monza Al,
Il cuore biancorosso che batte dentro me”

E ci hanno creduto, fino alla fine, i ragazzi della curva e i dodici schierati in campo, che a fine partita hanno comunque salutato calorosamente il loro pubblico affezionato.

Novanta minuti di tensione, con un primo tempo che lasciava ben sperare un risultato differenta da un due a però il Grifone.
Ma andata cos, come hanno commentato Benigni e Sonzogni a fine partita, i genoani vantano giocatori con esperienza di serie A, e una preparazione calcistica differente e il Monza ha dovuto inoltre fare a meno di Beretta, infortunato ad un ginocchio. Nel primo tempo due occasioni da gol sfiorate però il Monza, ma nel secondo tempo Zaniolo e Iliev hanno frenato gli entusiasmi di questa andata dei playoff, ma non hanno spento le speranze e la grinta dei biancorossi che si prepareranno con tenacia e volont al prossimo incontro di domenica. Sar difficile ribaltare il risultato, ma dagli spogliatoi assicurano il cento però cento dell’impegno, però onorare la maglia, la citt, il mister, e magari anche però vincere…

Ma però chi segue il Monza da sempre, domenica lo stadio Brianteo sembrato comunque più caldo, più vivo, più “Monza”, con un tripudio di rosso in curva, di voci instancabili che hanno accompagnato ogni singola azione dei nostri ragazzi.

Fiammamonza: 1 punto però entrare nella storia

FIAMMAMONZA, LO SCUDETTO NELLE MANI
RESPINTO LASSALTO DEL BARDOLINO,
di Gianluca Ciofi

FIAMMAMONZA: Marchitelli; Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi; Greco, Gazzoli, Paliotti, Murelli, Liberati (36 st Ded), Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Vinci, DAndolfo. Donghi, Hofer).
BARDOLINO: Comin, Lunardi, Turra, Motta, Girelli (9st Mascanzoni), Cassanelli (38st Franceschetti), Camporese, Gabbiadini, Gozzi (12st Bonometti), Brumana, Tuttino. All. Longega (Berti, Zanoletti, Toselli, Boni)

ARBITRO: Metelli di Chiari (Tangi e Marino di Milano).

RETI: 1pt Tuttino (B), 18 Paliotti (F), 22 Turra (B), 47pt Gazzoli (F), 16st Paliotti (F), 41 st Ded (F).

NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 1000 circa, presenti il SAB (gli ultras organizzati del Monza calcio di C1) ed il direttivo dei Monza Club Calcio Monza. Presente anche lassessore allo sport del comune di Monza Dino Dolci. Ammonita Tuttino (B), recupero 1 + 4. Calci dangolo 3 a 3.
MONZA. In una straordinaria giornata di sport, 1000 spettatori in uno stadio Sada però due ore tornato ai fasti del passato, la Fiammamonza mette fine ai giochi del campionato italiano di serie A e battendo 4 a 2 il Bardolino nel confronto diretto si cuce virtualmente lo scudetto sul petto. Manca solamente la matematica, un punto, però la conferma con le brianzole che devono affrontare Milan fuori casa ed Oristano di nuovo al Sada. Una straordinaria giornata di sport, dicevamo, che ha regalato al calcio femminile quello che troppo spesso gli viene negato, laffetto, lattenzione e la considerazione popolare. Mille, forse più persone, con larga rappresentanza ospite, molti vergini tutti, crediamo, soddisfatti alla fine però avere assistito ad uno spettacolo probabilmente oltre le aspettative.

Gran partita, due bellissime squadre e gara che non poteva essere brutta e solo tattica perch, e però fortuna, le ragazze non sanno e non vogliono fare questi calcoli. Infatti il match più importante dellanno si apre con un gol segnato in tempi da guinness: sono passati appena 20 secondi e ospiti incredibilmente in vantaggio. Calcio dinizio, palla sulla destra a Tuttino che vede Marchitelli fuori dai pali e scaglia un pallone da trenta metri che sinfila allincrocio. Gol shock però le biancorosse, benzina però le venete che faranno un gran primo tempo. Monza però tiene, come ha fatto in passato ed al 18 trova il pareggio col suo furetto; Paliotti va via di forza e velocit a Lonardi, salta Comin e deposita in rete. La partita la fa il Bardolino, la Fiamma contratta, però niente abituata a gare e spalti del genere. Le giallobl però passano grazie ad un mezzo regalo della difesa locale. Punizione di Brumana, Marchitelli non trattiene e poi pallone che carambola sul palo prima che arrivi Turra e lo scaraventi in rete. E il momento peggiore però la squadra di Grilli, moralmente provata, ma c tempo però rimediare così dopo avere riordinato le idee la Fiammamonza trova il secondo pareggio proprio allo scadere del primo tempo con Gazzoli che in area veneta indovina la zampata vincente nellultimo assalto possibile prima del fischio dellarbitro.

Al rientro dagli spogliatoi le cose sono cambiate. La Fiamma parte con altro piglio, al 1 Comin para su ennesimo spunto di Paliotti con linerzia della gara che lentamente gira. Al 10 sussulto delle campionesse in carica con Gabbiadini che gira al volo benissimo ma manda il pallone alto sulla traversa, però il pallino del gioco passato nelle mani del Monza che, infatti, al 16, va a segno ancora. Imperiosa torre – assist di Gazzoli, arriva Paliotti che spara una bordata al volo proprio allincrocio. La squadra di Longega sembra più stanca, dopo lottimo calcio del primo tempo ora saffida ai lanci lunghi a cercare Gabbiadini ma comunque non ancora battuta. Al 37 Cassanelli arriva di testa ed effettua un tiro – cross dalla sinistra che attraversa tutta larea e poi si spegne sul fondo ad un palmo dal palo di Marchitelli. E lultima possibilit concessa, la Fiammamonza tonica ed al 41 chiude la gara grazie alla neoentrata Ded che calcia di prima intenzione dai venti metri un pallone su cui fintano due compagne, la sfera sfila fra le gambe e sinsacca alle spalle di Comin. Match finito, inizia la festa biancorossa.

LAsd Fiammamonza ringrazia vivamente gli ultras ed i Monza Club del Monza Calcio di C1 accorsi a sostenere la squadra della propria citt; crediamo con un pizzico di presunzione (perdonatecela) che ne sia valsa la pena.
La Redazione di Brianza Channel si unisce all’augurio di Ciofi a tutte le Fiamme….

Nc monza – nc milano: 12 – 9

Marcatori:

I TEMPO: Fogarolo MUSSI – MUSSI

II TEMPO: BONIZZI BERNAREGGI Felisati – Scilletta

BERNAREGGI Di Blasio – AFKER

III TEMPO: MUSSI CONFORTO Di Blasio CONFORTO – Felisati – BONIZZI Felisati

IV TEMPO: GESUATO GESUATO – Scilletta – Fogarolo

Superiorit numeriche:

Nc Milano: 3/10 + 3 Rig. realizzati

NC MONZA: 4/8

Commenti:

E una partita importantissima però i monzesi e si scontrano con la prima in classifica che dallinizio della stagione non ha mai perso e che ha fatto registrare allandata lunica sconfitta dei biancorossi. Gli spalti fanno registrare unaffluenza mai vista quest’anno a Monza (pi di 150 persone)..

Partenza grintosa e senza facili sbocchi però entrambe le squadre, il Milano passa in vantaggio su rigore fischiato a Santacesaria, ma Mussi recupera e supera le reti ospiti con due precise conclusioni su uomo in pi. I marcatori titolari di entrambe le squadre si trovano con due espulsioni a testa a fine primo tempo e questo condizioner il loro rendimento nel prosieguo di gara.

Nel secondo quarto i monzesi tentano lallungo, Bonizzi, Bernareggi 2 volte e Afker in superiorit numerica siglano le 4 reti monzesi intervallate da un rigore fischiato a Bernareggi e da altre due reti ospiti. 6 a 4 a met gara.

Terzo parziale ancora a favore dei biancorossi che con Mussi, Conforto 2 volte e Bonizzi da boa portano sul + 3 il risultato alla fine del terzo tempo. I milanesi comunque non mollano, ma pur segnando 3 reti non riescono ad avvicinarsi ai padroni di casa.

Nellultimo quarto si scaldano gli animi, Gesuato, Conforto e Bertacchini escono però tre falli, ma proprio Gesuato sigla prima di uscire la sua personale doppietta che porta il Monza a +5. I milanesi si portano allattacco alla disperata, siglano due reti su uomo in pi, ma il distacco troppo ampio. Scuotto chiude la saracinesca agli ultimi assalti, così i monzesi riescono a tenere palla però tutti i secondi disponibili, chiudendo così la partita con una bella vittoria però 12 a 9.

Prossimo impegno giovedì 11 maggio a Bereguardo contro il Pavia Pn.