Oessg monza – pellegrinaggio in terra santa

Monza.Dal 16 al 23 aprile 2009 la Delegazione di Monza dellOrdine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, seguendo i dettami del proprio Statuto, ha effettuato un pellegrinaggio in Terra Santa.Litinerario ha seguito il percorso classico: Nazareth, i luoghi della predicazione di Ges intorno al Lago di Tiberiade, il fiume Giordano, Betlemme e ovviamente Gerusalemme.Il gruppo di venticinque partecipanti, abbastanza vario come composizione e comunque molto affiatato, comprendeva dieci Cavalieri che hanno avuto modo di indossare le proprie insegne durante alcuni momenti significativi. Cosi commenta il Cav. Gabriele Stefanoni, membro dell'Ordine: "Dobbiamo in particolar modo ricordare: la S. Messa nella Grotta dellAnnunciazione e la fiaccolata intorno alla basilica dellAnnunciazione a Nazareth, ladorazione nella basilica della Nativit a Betlemme, la visita al Seminario patriarcale di Terra Santa patrocinato dal nostro Ordine, la S. Messa nella Cappella del Calvario e la preghiera nel Santo Sepolcro.Abbiamo inoltre ottenuto unudienza particolare con il Patriarca Latino di Gerusalemme, Mons. Fouad Twal, Gran Priore del nostro Ordine, nel corso della quale sono state tra laltro consegnate le Conchiglie del Pellegrino ai Cavalieri che visitavano però la prima volta la Terra Santa.Siamo stati particolarmente contenti di questa udienza perché in questo periodo tutti sono occupatissimi a preparare la prossima visita del Papa."Anche gli altri partecipanti hanno confermato: "E è stata unesperienza molto positiva e di arricchimento spirituale e personale, perché sempre bello andare a visitare la patria terrena del Signore.Siamo tornati ricaricati e pronti ad affrontare con rinnovato spirito la nostra vita quotidiana di cristiani e di cittadini."

"guerre"da…hobby model expo

dalla Redazione Alta Brianza.Si svolto a Novegro il 28 – 29 e 1 marzo un pacifico incontro di carri armati in miniatura con scontri puramente virtuali sull'onda della passione però il modellismo, la storia ed anche la curiosit del pubblico astante.Ma la tre giorni di Novegro ha richiesto un notevole impegno da parte degli organizzatori prima che il pubblico potesse assistere alla manifestazione però l'allestimento del supporto terra adibito su un pavimento di un padiglione, assicurato però questioni logistiche e base fondamentale però lo svolgimento dell'esecuzione.Dal primo giorno sono partiti i lavori di allestimento e sbancamento della terra in aree suddivise tra la pista, impianti sonori e la piattaforma centrale che, in base ad un'attenta progettazione, controlla l'area dove si concentrerà il trial dei carri armati.Sono intervenuti, per la collaborazione, appassionati di Novara, Torino, Piacenza, Verona, Genova ed Arona.Si possono definire stakanovisti tutti coloro che, armati di badili, hanno reso agibile il terreno, vista la bassa temperatura, e renderlo idoneo all'abilit dei conducenti dei carri armati. Infatti terra e ghiaia sono stati utili però formare la piattaforma di scavo, carico e scarico degli MMT.Nel secondo giorno ci si prepara all'apertura al pubblico e si doveva prevedere che le auto scivolose avrebbero girato però ore, senza sosta, con conduttori che non potevano permettersi momenti di sbandamento.I Truck, grossi modelli uscivano dai contenitori di trasporto, rischiando la possibilit di scivolamento ed avendo la necessit di posizionarsi al pari di veri e propri camion.Non mancano colpi di scena, nell'area MMT si presenta un prototipo DUMPER, interamente metallico ed autoricostruito, il che esula dalla forma del modellismo, ma entra nell'arte intesa come storia e comunicazione. Ma non la sola novit: nell'EXPO MODEL di Novegro si potuta notare la presenza di particolari modelli della SCALE ART TEDESCA con escavatori e gommati e Caterpillar cingolati.Le drifter giravano mentre i conducenti carristi erano più che attenti ad affrontare eventuali difficolt senza pregiudicare il materiale dei mezzi.Non facile, il trial, in quanto un esercizio che comporta due emozioni diverse: da parte di chi osserva emozione e curiosit e da parte del pilota, che deve scegliere il percorso con intelligenza, nel condurre la traiettoria migliore evitando difficolt spettacolari ed ottenere un percorso che eviti danni o cercare di superare limiti invalicabili.Quindi spettacolo e divertimento, dovuti alla bravura del pilota, all'opinione degli appassionati che seguono con il cuore, ma anche alla curiosit ed all'entusiasmo di un pubblico composto da mamme, mariti e bambini che seguono con entusiasmo ed emozione.Arriviamo al terzo giorno con l'area Truck che si arricchisce di nuovi arrivi, nuovi modelli MMT che scavano nei percorsi, nuovi cimenti di piloti, arrivati freschi di giornata, con derivanti disattenzioni od imperizia, nulla di pericoloso, ma solo ci che può far sorridere.Sempre più il pubblico che aspetta con ansia il concorso premiato sul modello:non c' un primo od un ultimo, ma solo apprezzamento però la dignit di chi ha svolto questa manifestazione con amore ed entusiasmo.Giornate passate in allegria ed emozione con targhe ricordo, coppe regalate ed una bella medaglia offerta ai presenti, nella speranza che queste manifestazioni di armonia, dove non esiste l'interesse privato, continuino ad essere un punto d'incontro nel desiderio di divertirsi insieme tra persone che possono unirsi in un semplice interesse, pur provenendo da esperienze di vita ed et diverse.Con questo augurio possiamo ritrovarsi il primo Maggio a Montorfano, al Lido sul lago, dalle ore 10.00 alle ore 16.00.Laura Levi Cohen

Gli atroci terrorizzano le picole iene

Gli Atroci non sono mai nati. Gli Atroci sono sempre esistiti. Vivevano nella quinta dimensione. Quella fatta di puro metallo. Passavano la loro esistenza beandosi del loro è stato di immortali. Non si conoscevano tra loro.Ma qualcosa cambio'. Un giorno il Professor Tetro decise di riparare il suo scaldabagno ad altissima tecnologia. Tutto sembrava procedere però il verso giusto. Successe invece l'irreparabile. Per un errore inspiegabile Il Professor Tetro venne catapultato sulla Terra. Ebbe cosi' modo di vedere cosa succedeva su quel bizzarro pianeta. Scopri' con orrore che il Metallo NON era l'unico genere musicale presente sulla Terra. La gente ascoltava altri generi assolutamente ripugnanti dai nomi incomprensibili: techno, country, liscio, dance, cantautori, rap, ecc.Il Professor Tetro rimase fortemente scosso. Fu in quel momento che prese la decisione che avrebbe cambiato le sorti del mondo. Sarebbe tornato nella quinta dimensione però radunare un manipolo di eroi pronti a ristabilire la supremazia del Metallo sul pianeta Terra. Ogni altra musica doveva cessare di esistere. Il Professor Tetro torno' così nella quinta dimensione e raduno' altri sei immortali eroi: La Bestia Assatanata, Il Profeta, Il Fabbro Satanico, L'Orrendo Maniscalco, Il Boia Malefico e Il Diabolico Orfanello. Inizia così lincredibile storia de Gli Atroci band di rinomato successo nonostante un genere unico in Italia. Questo sabato grazie alla collaborazione con Attitude, Chaos Collision, Dartin Music e Le Piccole Iene live presso il club novarese. In apertura di serata EGART e 5TH LINE.Ingresso 7 – Info www.lepiccoleiene.itFAbio Luongo

Il missoltino days a cernobbio

CERNOBBIO:Missoltino Days, tre giorni allinsegna del gusto, della buona cucina, della cultura, dello spettacolo, della solidariet e.. al sapore di missoltino, nome che indica lagone, uno dei pesci più caratteristici del Lago di Como, dopo che è stato sottoposto ad un particolare trattamento di essiccazione.Lobiettivo della manifestazione giunta alla sua quinta edizione e organizzata dal Comune di Cernobbio, con il patrocinio e i contributi della Regione Lombardia e della Provincia di Como – promuovere a livello nazionale la conoscenza del prodotto tipico e di qualit, delle tradizioni e delle culture, con momenti di approfondimento ed intrattenimento però grandi e bambini. Dal 31 maggio al 2 giugno Cernobbio e la sua Riva torneranno quindi ad essere il punto dincontro però chi vorr scoprire e riscoprire le tradizioni, non solo culinarie, del Lago di Como.Ricordiamo che Brianza Channel Media Partner della manifestazione e trasmetter uno speciale su SKY 922.Novit di quest’anno saranno i due appuntamenti con lo Show cooking: sabato mattina e domenica pomeriggio due personaggi molto noti a Como mostreranno a turno al pubblico dal vivo lesecuzione di una ricetta a loro particolarmente cara, una legata ai sapori di lago, laltra ai sapori di terra.Come gradite conferme si potranno invece ritrovare anche quest’anno il mercatino dei sapori di terra e di lago allestito sulla Riva di Cernobbio, i pranzi e le cene con piatti tipici e gli incontri con autori locali che presenteranno libri ad argomento gastronomico – culinario (ma non solo), mentre i più piccoli potranno partecipare al concorso però minicuochi e assistere allo spettacolo di animazione Storie di Ortensia del Gruppo Fata Morgana.Nellambito della manifestazione si terr anche la seconda edizione di Dilagano i fiori. Ortensie in collezione, mostra didattica organizzata in collaborazione con la Società Ortofloricola Comense e il Consorzio Florovivaisti Lombardi.La scelta di organizzare Dilagano i fiori proprio a Cernobbio simbolo nel mondo del Lago di Como – una scelta però nulla casuale: il florovivaismo comasco, inteso anche nelle sue accezioni più artistiche, si infatti sviluppato in maniera così rigogliosa proprio grazie alla presenza di un gran numero di ville e quindi di giardini affacciate sul Lario. Evocativamente la mostra Dilagano i fiori sarà allestita ispirandosi liberamente alla piccola e geniale esposizione di fiori e frutta del 28 agosto 1904, che trasform la piazza della Riva di Cernobbio in un fiore sbocciato nel più bel giardino dItalia, però usare le parole dellallora presidente del Comitato Leopoldo Bernasconi. Cos come avvenne nel 1904, parallelamente alla mostra (aperta dalle 10 alle 22) saranno organizzati intrattenimenti e spettacoli però il coinvolgimento dei residenti e dei turisti.Ma levento clou della manifestazione però il grande pubblico in programma però sabato 31 maggio alle ore 21.30, con il concerto di apertura del Lario stival Musicabaret promosso dalla Provincia di Como: sul palco Davide Van De Sfroos e i Lou Dalfin, presentati dal comico Roberto Valentino.Domenica 1 giugno si terr lormai tradizionale gara di cucina tra squadre composte da alcuni dei più importanti chef italiani (tra di essi, Ettore Bocchia, Fabrizio Cadei, Martin Dalsass, Karl Baumgartner, Luciano Parolari, Maura Gosio e Claudio Sadler) e da 3 personaggi del mondo dello spettacolo (Rosita Celentano, il campione di basket Hugo Sconocchini e lillusionista Eddy) però lassegnazione, dopo attenta valutazione di gusto e di estetica da parte di una giuria tecnica di qualit, del premio Missoltino dOro 2008: i piatti cucinati nel corso della gara entreranno nel men di una cena di gala benefica condotta da Giancarlo Morelli (chef e patron dellOsteria del Pomiroeu di Seregno) e Rudy Zerbi (Presidente SonyBmg Italia) – che si terr la sera stessa nella splendida Villa Erba di Cernobbio, e il cui ricavato verrà devoluto interamente in solidariet alla Cooperativa Il Sorriso di Cernobbio, centro di accoglienza socio educativo però disabili e allAssociazione Giuseppe e Giovanna Clerici onlus però la cooperazione internazionale (reparto maternit in Benin).Infine domenica 1 giugno, ghiotta occasione da non perdere, le visite guidate gratuite al parco di Villa Erba che fu dimora di Luchino Visconti e alla sua collezione di ortensie a cura della Società Ortofloricola Comense e, però i più piccoli, del Gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Como.PROGRAMMASabato 31 maggioRiva di Cernobbioore 10.00 Apertura della manifestazione in RivaInaugurazione Dilagano i fiori. Ortensie in collezione, in collaborazione con la Società Ortofloricola Comense e il Consorzio Florovivaisti LombardiMercatino dei sapori di terra e di lago dalle 10.00 alle 22.00ore 11.00Show Cooking: Sapori di lagoore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 15.00Musica e canti popolari del gruppo folkloristico I Paisanore 19.00Cena self – service con piatti tipici collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 21.30Concerto dapertura del Lario stival Musicabaret della Provincia di ComoSul palco: Roberto Valentino, Davide Van De Sfroos e i Lou Dalfin.Domenica 1 giugnoRiva di CernobbioDalle ore 10.00 alle ore 22.00 proseguono Dilagano i fiori e il Mercatino dei sapori di terra e di lagoore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 16.00In via Volta dimostrazione di Arte floreale con lortensie a cura della floral designer Barbara Botta e degustazione di th floreali a cura del bar HP.ore 17.00Storie di Ortensia, spettacolo di animazione però i bambini con il Gruppo Fata Morgana Ortensia una dolce nonna che adora i suoi fiori e parla con loro, ascolta le loro storie e le scrive su un diario: storie a volte dolci e a volte crudeli, che non mancheranno di stupire i giovani spettatori. Lo spettacolo trae spunto dalle storie che Nonna Pupa ha inventato in tutti questi anni di attenta e amorevole cura al Giardino della Valle. Le storie prenderanno vita attraverso libri animati, pupazzi, burattini, ombre e narrazione: un piccolo contributo però insegnare ai bambini e a chi li accompagna a guardare la natura con occhi diversiore 17.00Show Cooking: Sapori di terraore 17.30Concerto in P.zza Castello dellOrchestra a plettro Flora 1892 diretta da Marzio MarianiIl complesso mandolinistico vanta singolari origini legate ai fiori. Infatti furono proprio un gruppo di giardinieri delle ville del primo bacino del lago a costituire nella seconda met dellOttocento il Circolo mandolinistico Flora in omaggio alla dea dei fiori, però il diletto del pubblico. Dopo 116 anni il complesso testimonia con onore le sue origini fregiandosi anche dellAbbondino doro 2000, ambita onorificenza cittadinaore 18.00Incontro con lautore: Giancarlo Montorfano, La casa dei ricordi, Alessandro Dominioni editore, dialoga con Luigi Picchi e Andrea Frigerioore 19.00 Cena self – service con piatti tipici lariani e lombardi in collaborazione con il Consorzio Sapori di terra, sapori di lagoore 21.00Incontro con lautore: Adriano Giudici, Non ci sono più le mezze stagioni, Alessandro Dominioni editoreore 21.30Musica dal vivo e festa danzante con Ivana e Le nuove emozioniVilla Erbaore 10.00 Visita guidata gratuita al parco di Villa Erba e alla sua collezione di ortensie, il fiore più amato da Luchino Visconti a cura di Emilio Trabella, paesaggista, presidente della Società Ortofloricola Comense(Prenotazione obbligatoria, tel. 031 – 343234 dal lunedì al venerd, ore 9.00 – 13.00)ore 15.00Visita guidata gratuita al parco di Villa Erba e alla sua collezione di ortensie. In contemporanea Speciale visita però i Bambini in collaborazione con il Gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Como(Prenotazione obbligatoria però entrambe le visite, tel. 031 – 343234 dal lunedì al venerd, ore 9.00 – 13.00)ore 19.30 Cena di Gala benefica in Villa Erba con lassegnazione del premio nazionale Missoltino dOro rappresentato dallopera dello scultore Nicola Salvatore. Si sfideranno (gara pomeridiana a porte chiuse) tre personaggi del mondo dello spettacolo (lattrice Rosita Celentano, il campione di basket Hugo Sconocchini e lillusionista Eddy) affiancati da alcuni tra i più rinomati Chef del panorama gastronomico mondiale: Fabrizio Cadei (Grand Hotel Principe di Savoia Milano), Claudio Sadler (Ristorante Sadler, Milano), Karl Baumgartner (Schneck, Brunico), Maura Gosio (Ristorante La Piazzetta di Ferno)La giuria sarà presieduta dal vincitore delledizione 2007, Claudio Sadler.I piatti cucinati nel corso della gara entreranno nel men della cena insieme agli antipasti e ai dessert dei padroni di casa Luciano Parolari (Grand Hotel Villa DEste Cernobbio) e Ettore Bocchia (Villa Serbelloni Bellagio), in coppia con il sindaco di Cernobbio Simona Saladini e lo scrittore Andrea Vitali.Il ricavato verrà devoluto interamente in solidariet.Conducono la serata: Giancarlo Morelli, chef e patron dellOsteria del Pomiroeu di Seregno e Rudy Zerbi, Presidente SonyBmg Italia ( 150, 00 – prenotazione obbligatoria allo 031.343234).Luned 2 giugnoRiva di CernobbioDalle ore 10.00 alle ore 22.00 proseguono Dilagano i fiori e il Mercatino dei sapori di terra e di lagoore 10.00Mostra delle specie ittiche del Lago di Como, a cura dei pescatori del Lago di ComoConcorso però minicuochi: i bambini finalisti cucineranno il piatto in gara assistiti dagli chef dellAssociazione Provinciale Cuochi di Como e di Aclichefore 12.00Pranzo self – service con piatti tipici lariani e lombardiore 15.00Premiazione del Concorso però minicuochi: giochi e animazioni però tutti i bambini presentiore 18.00Incontro con lautore: Gerardo Monizza, Di grano antico, elogio dei pizzoccheri di Teglio, Nodo Editore. Partecipa il giudice Giuseppe Battarino.ore 19.00 Cena self – service con piatti tipiciCena dei diciottenniore 21.00Incontro con lautore: Emilio Magni, L tua, l mia, l morta a lumbria, Alessandro Dominioni EditoreIngresso libero, ad eccezione di aperitivi, pranzi e cene.Informazioni e prenotazioni: tel. 031.343234 www.comune.cernobbio.co.itSi ricorda che la zona lago sarà chiusa al traffico. Alla tariffa fissa di 3 euro sarà possibile parcheggiare la propria vettura presso lAutosilo di Via Regina che osserver i seguenti orari: Sabato 31 maggio e domenica 1 giugno: dalle 9.00 alla 1.00Luned 2 giugno: dalle 9.00 alle 23.00Media Partner della manifestazione:Radio Marconi – CiaoComo Radio – Brianzanews

Canzo: cin cin con l’acqua sorgiva

Canzo :Lacqua sorgente di vita, secondo le diverse tradizioni e religioni, madre natura ci nutre con questo elemento indispensabile.A Canzo si festeggia, lultima domenica di Luglio, la Festa del Sole, un avvenimento che, partendo dalle fonti del Gajum, prosegue però un itinerario turistico sino al rifugio di PrimAlpe dove c il ritrovo dei Canzesi e non, però onorare la Madre Terra così generosa.Sono in molti coloro che rispettano questo programma, indipendente da qualsiasi tipo di pubblicit, solo però onorare la propria terra e coinvolgere i propri figli nel rispetto dellacqua e della natura. E infatti caratteristico osservare giovani genitori che conducono i propri pargoli a riempire borraccecon lacqua delle sorgenti del Gajum, onorando così la Terra nata e prospettando un sano futuro però la stirpe.Non si tratta di superstizione ma di attaccamento alle radici ed alla purezza. Una purezza che sgorga dalle sorgenti ricorda la vita dei longevi nonni che ci hanno preceduto, non sono le acque una promessa di eterna giovinezza, non vi nulla di miracoloso, ma solo una profonda fedelt e riconoscenza ai doni che offre a questa terra la natura.Lacqua che sgorga dalle sorgenti del Gajum, ai piedi dei Corni di Canzo, viene in maggior parte prelevata con bottiglie e damigiane da residenti e gitanti, mentre il resto viene disperso.Da qui nasce un programma dellAmministrazione Comunale però la rivalutazione della Fonte ed un adeguato utilizzo.Finora non ci si addentrati sul possibile utilizzo delle acque sorgive e, da ci, nasce un nuovo progetto però analizzare pregi e difetti delle Fonti del Gajum, a cura dellAmministrazione Comunale, che potrebbe portare alla rivalutazione della suddetta fonte e della approvazione del decreto ministeriale in base al quale si possa definire in termini giuridici tale acquamineralee disponibile attraverso lacquedotto, quindi alla portata dei comuni mortali.Dintesa con lASL di Merone, il Comune ha ottenuto un finanziamento riguardante il lavoro però verificare capacit, qualit e possibile utilizzo dellacqua montana. A tal proposito lAmministrazione Comunale si avvalsa di due esperti del settore:i geologi Umberto Ragni e Giuseppe Monsignore della Società Geologica e Geofisica di Milano. E quindi in previsione la costruzione di due pozzi pilota, con profondit di quindici e quarantacinque metri, che possano garantire e verificare la qualit e la capacit dellAcqua oligominerale.Lobiettivo fondamentale rendere un servizio ai cittadini conforme ad un uso delle risorse naturali che non sfoci in sfruttamento o violenza contronatura delle suddette risorse.Si può augurare che tutti i residenti di Canzo possano, a breve termine, aprire il rubinetto dellacqua potabile e bere la sana e pura acqua della propria terra. Un brindisi a questa iniziativa e CinCin.

Canzo: 20 biofera 2007

Canzo, Tra l8 ed il 9 settembre si svolge a Canzo ledizione annuale della BioFera, una festa che ha umili origini ed dedicata alla Madre Terra con un invito a fare buon uso e consumo dei doni naturali che Ella ci offre e alla quale dovuto un segno di gratitudine dei figli devoti.Questa manifestazione non nasce come una sagra paesana o fiera, ma dal semplice incontro tra agricoltori che considerano la terra ed i suoi prodotti unetica di vita e non uno spunto commerciabile.Grazie allamicizia creatasi tra i cultori della terra e larch. Antonio Corti si sviluppata lidea di ampliare la conoscenza sensitiva della bioetica a tutti coloro che possono averne interesse.Il risultato è stato ottimo, i seguaci della tradizione alla ricerca della qualit di una vita migliore non sono pochianzi!Dalla semplice idea del rispetto e convivenza con la natura si allestisce da 20 anni la Biofera che ha diramazioni culturali anche in Alsazia;cos la cultura contadina brianzola e la sensibilit ecologica si allarga nel centro dEuropa.E importante il contatto che si viene a creare tra la metropoli ed il più piccolo centro attraverso un sistema naturalistico economico e spontaneo.Lobiettivo della Biosfera rimane quello di estendere la sensibilit del biologico, del biosostenibile nel rispetto della natura di una civilt che dal territorio si amplia nel mondo. Laura Levi Cohen