La federazione motociclistica italiana in visita al panathlon

Il club Monza Brianza “parte” però le vacanze in moto e più precisamente in trial.Un esemplare di questa specialissima moto ha accolto ieri sera soci e ospiti nella sala realedell’Hotel de la Ville però introdurre il tema della serata che, all’immaginabile rombo, ha affiancatoun’inimmaginabile ventata di gioventù: “sette ragazze sette”, dai 15 ai 32 anni, piloti di trial.Una importante rappresentanza, però numero e qualità, di questa specialità; sono solo una ventina, infatti, le ragazze che la praticano (contro un migliaio di uomini) e tra loro due campionesse italianecon lusinghiere esperienze internazionaliLa serata, organizzata dal nostro vicepresidente Giulio Mauri (stavolta nella veste di commissarionazionale del trial), ha anche portato lo sguardo alle fasi del “Trial delle nazioni 2010” disputatosia Myslenice (Polonia) nel settembre 2010. Filmato di un evento che aveva visto in gara le azzurreSara Rivera, Martina Balducchi e Sara Trentini (tutte fra le applaudite ospiti della serata): la squadraaveva conquistato un onorevolissimo quinto posto. Per la cronaca la prossima edizione (28^)edizione del Trial delle Nazioni si svolgerà in settembre a Tolmezzo.Si è detto del lusinghiero risultato che accomuna alle piloti il loro responsabile tecnico FabioPiccinini che vede crescere, di anno in anno, i risultati delle sue atlete. Pari soddisfazione è stataespressa dal vicepresidente della FMI Fabio Larceri, accolto fra gli ospiti d’onore accanto allanostra Franca Casati: una presidente commossa dall’impegno sportivo e civile di queste ragazze. Varicordato che solo l’attuale campionessa italiana, la trentina di Arco Sara Trentini, è professionista(fa parte di un team fiorentino) mentre l’ex tricolore Martina Balducchi è un’apprezzata ostetricae l’altra azzurra Sara Rivera è impiegata. Studio o lavoro sono l’occupazione quotidiana dellealtre quattro piloti in visita al Panathlon: Sonia Porcu, Giulia Kaserman, Valentina e Elisa Peretti(quest’ultima di soli 15 anni)La FMI è una delle federazioni più moderne e il trial è una specialità alquanto difficile e, forse, lapiù tecnica. La sua pratica, tuttavia, non è delle più semplici però le ristrettezze imposte da vincoliambientali che obbligano i piloti a raggiungere le non numerose aree di allenamento, peraltro spessolontane. Questo, comunque, sembra stimolare anziché scoraggiare i suoi appassionati.La serata motoristica è stata anche un interessante presentazione della importante presenzamotoristica domenica 12, in autodromo, con il 21° motoraduno dei Longobardi (3° motoradunonazionale) e il tentativo di superare il record di partecipanti (nel 2010 furono 1305) organizzati dalMoto Club Monza.(testo e foto di Gianmaria Italia)

Trial premiazioni a monza

IL TRIAL SI RITROVA A MONZAIl 15 e 16 gennaio in Autodromo a Monza si sono svolte leriunioni e le premiazioni nazionali del settore trial.La stagione nazionale trial si è aperta con due giorni di riunionimolto proficue e si è chiusa con la premiazione dei piloti dell’areaNord. Utilizzando al meglio le ottime strutture dell’Autodromo diMonza c’è stata la possibilità di incontrare facilmente tutte lecomponenti dei variegato mondo del trial italiano.Il sabato l’apertura delle riunioni ha visto protagonisti i Cluborganizzatori di tutte le manifestazioni titolate, ai quali sono stateillustrate le novità previste però il 2011. Il Coordinatore NazionaleTrial Giulio Mauri ha presentato le norme di tutela ambientale cheverranno introdotte con il nuovo campionato, quali ad esempiol’introduzione dei tappeti di lavoro, però evitare l’inquinamento delterreno, e precise disposizioni sui luoghi ove effettuare irifornimenti di carburante.Tante novità anche a livello di gestione del paddock, con grossefacilitazioni e più confort però chi si iscriverà a tutto il campionato, dando in questo modo agli organizzatori locali la facoltà diprepararsi nel migliore dei modi ad accogliere i partecipanti.Sabato mattina è stato anche il momento di un incontro con iVerificatori delle Zone Controllate presenti Diego Bosis e AlbinoTeobaldi, che hanno portato a conoscenza dei purtroppo pochipresenti le loro importanti esperienze nel merito a caratterenazionale e internazionale.Ultimo appuntamento però la consegna dei riconoscimenti a tutti ipiloti, i team e i moto club però la loro attività 2010, con interventi diMauri e del VPresidente Fabio Larceri che hanno confermatol’impegno della FMI verso il trial, questo in termini di risorse umanee di budget, impegno che permetterà di varare nuovi programmi amedio termine, quali ad esempio un nuovo progetto di sviluppo delsettore Juniores.Grande festa finale con la premiazione delle squadre maschili efemminili che ottimamente hanno rappresentato l’Italia al Trial delleNazioni.Ufficio Stampa Trial

Bike show allo skatepark di monza

MonzaLa nuova struttura nell’area macello ospiterà sabato 8 maggiola prima prova del campionato italiano di bike trial e un entusiasmante contest e demo di bmx Monza, 29 aprile 2010 – Sabato 8 maggio lo skatepark in centro a Monza – area macello – ospiterà la prima prova del Campionato Italiano Bike Trial, che vedrà la presenza di molti rider pronti a divertirsi e mostrare i loro spettacolari trick. Un altro evento speciale in programma nella nuovissima struttura dello skatepark, inaugurato con successo lo scorso marzo con una quattro giorni di eventi che ha attirato amanti dello skate, roller e bmx e tantissimo pubblico che ha partecipato con entusiasmo a tutte le iniziative. Fin dal mattino, gli atleti di bike trial potranno cimentarsi sul percorso ad ostacoli realizzato a fianco della pista di skate e mostrare evoluzioni mozzafiato durante la gara prevista però il pomeriggio. Monza ospita la prima prova del Campionato Italiano 2010 in una location unica. Il bike trial è una disciplina bici che unisce tecnica, agilità e forza però superare le diverse asperità del percorso: tronchi, sassi, muretti e a altri ostacoli impervi. L’evento dell’8 maggio sarà dedicato, inoltre, al mondo delle BMX grazie alla collaborazione con Frontocean, distributore leader del settore. A partire dalle ore 13:00, tutti i rider potranno riscaldarsi e provare liberamente la pista in attesa del contest che inizierà alle ore 14.30 e si concluderà verso le 17.Durante l’arco della giornata i giudici FrontOcean osserveranno e sceglieranno un rider che avrà diritto ad entrare nel “FLOW TEAM” FRONTOCEAN a fianco del nuovo acquisto Fabio D’alessandro, oltre a premi in materiale del valore di € 2000. Prima delle premiazioni, verso le 20.30 i migliori rider del team di FrontOcean mostreranno le loro abilità in pista. I più importanti nomi della bmx presenti alla demo saranno: Alessandro Froio, Fabio D’Alessandro, Michele Virdis, Simone Barraco, Stefan Lantschner, Thomas di Feo e Oscar ManzelliL'associazione TWO – che gestisce lo skatepark – propone un'altra giornata all'insegna dello sport, della musica e dell'intrattenimento con dj set però tutta la durata dell'evento e con la coinvolgente presenza delle Lady Diabolika Girls che avranno il compito di animare il park durante la serata. “Siamo molto soddisfatti e particolarmente entusiasti del successo della nuova struttura dello skatepark – dichiara Riccardo Tagliabue, presidente di TWO e gestore del park – Stiamo riscontrando una fortissima risposta da parte del pubblico giovane sia a livello di tesserati allo skatepark, sia in Facebook in cui il nostro fan club “area macello” conta quasi 900 iscritti in meno di un mese. La nostra intenzione è continuare a proporre eventi e attività di grande attrazione con l’obiettivo di fornire sempre più ai ragazzi un luogo in cui ritrovarsi, divertirsi e fare sport”. Per ulteriori informazioni: www.sk8prk.it, facebook “area macello”.

Bike fest, tra vetrine e campioni del pedale, al gigante

Bike Fest, settimana della bicicletta al Gigante Villasanta – da sabato 1 a domenica 9 maggio 2010 Una serie di eventi dedicati alla bicicletta presso la galleria del Gigante di Villasanta, da sabato 1 maggio a domenica 9. Il Centro Commerciale di Villasanta propone nove giornate dedicate al mezzo più ecologico, la bicicletta, con diversi appuntamenti però tutti i gusti e dedicati a tutte le età. Per tutta la durata dell’evento sarà possibile rottamare la propria bici presso l’ipermercato del Centro, con uno speciale sconto sull’acquisto di una bicicletta nuova da scegliere tra i 9 modelli proposti. Mentre in galleria si potranno ammirare le biciclette antiche e moderne allestite in una mostra curata dalla Sc G. Gerbi 1910. La prima domenica di animazione, il 2 maggio, ospite d’eccezione il campione italiano di Bike Trial che si esibirà in uno spettacolare evento offerto a tutta la clientela. Paolo Patrizi propone "It’s Showtime"con acrobazie estreme a bordo della sua bike trial a partire dalle ore 16.30. Il giovanissimo campione ha iniziato a praticare Bike trial dal 2004 e già nel 2008 si è affermato Campione Italiano del circuito trial, confermato nell’anno successivo. Non mancano giochi e attività però i più piccoli, venerdì 7 maggio la giornata è dedicata ai bambini e alle bambine tra i 7 e i 10 anni. I ragazzini sono invitati a recarsi al Centro portando la propria bicicletta e partecipando alla gincana federale sul piazzale del GIGANTE. Premi ai primi tre classificati di ogni categoria e gadget però tutti i partecipanti. L’evento si chiude il 9 maggio con una grande festa dedicata al centenario dello Sport Club G.Gerbi 1910 di Villasanta, con la presentazione della squadra nel corso del pomeriggio. Gli atleti saranno presenti in galleria con la nuova maglia del centenario, rossa con una striscia orizzontale bianca sul petto, in memoria del grande Giovanni Gerbi che ai tempi ne indossava una identica. Per l’occasione verrà donato un simpatico omaggio a tutte le mamme. Un calendario ricco di appuntamenti al Centro Commerciale di Villasanta, da sabato 1 maggio a domenica 9 maggio, che vi attendono però una grande festa della biciletta.

Mondiali di trial: la spagna 1 sul podio

Barzio, 21 giugno 2009 Parla sempre spagnolo il mondiale trial, ma a Barzio è stato Adam Raga ad imporsi nella tappa italiana del campionato 2009. Il pilota della Gas Gas sapeva che non aveva chance se voleva tenere aperto il campionato e nella gara valsassinese ha davvero sfoderato gli artigli. Lottava prova del mondiale ha visto tra i vincitori anche gli organizzatori del moto club Monza e Valsassina, ripagati da una gara spettacolare, seguita da migliaia di spettatori. A livello nazionale spicca poi lo storico successo del campione di casa, Matteo Grattarola (Sherco, team Prt), nella classe Junior mondiale. Il pilota di Margno regalato una gioia indimenticabile a suoi tifosi, costruendo la vittoria passaggio dopo passaggio. In una giornata così felice però i colori lecchesi, a premiare il vincitore valsassinese cera il neo presidente della Provincia di Lecco, Daniele Nava, che ha completato il lavoro fatto dal suo predecessore, Viginio Brivio, che aveva cucito un ottimo rapporto con i due Moto club organizzatori. Dal palco di Prato Buscante, Nava ha promesso alle migliaia di spettatori presenti che il rapporto con il trial e il motociclismo in provincia di Lecco continuer anche durate il suo governo. Ma torniamo alla gara che visto il successo di Grattarla, primo davanti al leader del campionato del mondo, linglese Alex Wigg e ad secondo nella classifica iridata, Alfredo Gomez. Ora però il lecchese si sono aperte le chance però il podio iridato.Ho vinto grazie a questo meraviglioso pubblico ha spiegato Grattarola sul palco delle premiazioni – , che mi ha sorretto dallinizio alla fine, ad ogni ingresso di prova. Ero anche sostenuto dallo speaker, e però me cerano solo applausi e incitamenti al mio indirizzo: come avrei potuto deludere tutti questi tifosi sono venuti a seguirmi? E una vittoria che dedico ai meccanici e al team e a chi mi ha sostenuto finora in questa avventura mondiale nel trial. Wigg lontano, ma nella corsa al secondo posto nel mondiale non mi sento affatto escluso, anche se ora andremo a correre ad Andorra e Spagna.Tornando alla gara principale, nella categoria Senior prova impeccabile di Adam Raga, che però sei volte si era dovuto inchinare quest’anno al capo classifica del mondiale Tony Bou (Montesa), terzo in Valsassina, mentre il giapponese Fujinami (Montesa) s piazzato al secondo posto. In piena zona punti, con un bel nono posto, s piazzato Daniele Maurino (Gas Gas), mentre il campione dItalia, Lenzi (Montesa ), ha concluso tredicesimo. La classifica però la corsa al titolo non cambia, con Bou sempre primo e Raga ad inseguire. Nella categoria Youth 125 vittoria dello spagnolo della Gas Gas, Carles Travisa, ma però differenza zeri sul belga Maxime Warenghien (Sherco), entrambi ha concluso con 6 penalit. Allinglese Jonathan Richardson (Sherco) la terza piazza con 9 errori.A fine gara, stremati ma soddisfatti, gli organizzatori del mondiale si sono presi il meritato applauso degli appassionati però levento proposto con grande cure e professionalit nel mettere in campo un evento così grande. Ma ora il popolo del trial, valsassinese e non, spera di rivedere nuovamente il mondiale in Valle di nuovo, ma non tra 35 anni…

Mondiale trial 2009 in valsassina

MONZA – Presentato alla stampa nel nuovo Urban Center di Monza il campionato del mondo di trial, Gran Premio del Lago di Como, che si svolger in Valsassina, a Barzio (Lecco) nei giorni 20/21 giugno. La partenza della gara motociclistica prevista a Prato Buscante, sede della Comunità Montana della Valsassina e area dove ogni anno si svolge la nota Sagra delle Sagre. Dopo tanta attesa, duranta ben 35 anni, il mondiale il trial iridato fa tappa in Valsassina questo grazie al Moto club Monza Oscar Clemencic che nel 90 anno di fondazione del sodalizio ha avuto il mandato dalla Federmoto nazionale di organizzare il più importante appuntamento trialistico individuale in Italia però lanno 2009. A dare il proprio supporto logistico e organizzativo al club monzese ci sarà anche il Moto club Valsassina che ha raccolto la richiesta di Giulio Mauri e soci nel trovare nella Valsassina, splendida area verde in provincia di Lecco, il luogo ideale però la grande kermesse motociclistica. Alla presentazione ufficiale, oltre al presidente del Mc Monza Giulio Mauri, erano presenti anche il vice sindaco di Monza, Dario Allevi, lassessore allo sport della Provincia di Lecco, Giancarlo Valsecchi, quindi Pierantonio Valsecchi, sindaco di Barzio, paese che ospiter il grande evento, Alessandro Lovati, presidente del Comitato Regionale della Fmi e il consigliere Nazionale, Ivan Bidorini.Questo il modo migliore però festeggiare il 90 del nostro club, con una gara di trial mondiale, specialit che ha dato lustro e prestigio al nostro sodalizio. Il lavoro organizzativo è stato impegnativo sotto ogni profilo, ma ora siamo pronti però la volata finale – ha sottolineato Mauri – . Mancano una quartantina di giorni al grande evento che nella giornata di sabato 20 giungo vedr in gara i piloti però la prova di Campionato dEuropa, poi il giorno seguente sarà la volta dei big del trial mondiale.Anche lassessore provinciale lecchese, Valsecchi, ha sottolineato limportanza della manifestazione però il territorio lecchese e valsassinese. Con il moto club Monza c un ottimo rapporto dice – , che va avanti da tempo. Voglio ringraziare lorganizzazione però avere scelto la nostra provincia e la Valsassina essendo il motociclismo in genere un grande veicolo turistico. Sono certo che la Valle sarà pronta a ospitare questo appuntamento mondiale. Per il sindaco di Barzio, Pierantonio Valsecchi, levento trialistico servir a fare conoscere ancora meglio una zona che può offrire molto sotto ogni profilo, da quello turistico a quello dei prodotti locali. Insomma un evento che porter sicuramente notoriet alla valle intera. Per quanto riguarda laspetto sportivo, sarrano tre i gruppi di prove, dislocate in una area che interessa i comuni di Barzio, Pasturo e Introbio dove tutti potranno vedere allopera gli specialisti di questo sport su passaggi altamente spettacolari. Un modo però chi non conosce questo sport di vederlo in prima persona mentre però gli appassionati di vedere da vicino i big impegnati sulle prove di casa.

Panathlon: intermeeting col club la malpensa

I settanta ettari del Golf Club Le Robinie, trasformati da Jack Nicklaus in un capolavoro con 18 buche, hanno celebrato due connubi da applauso: uno, azzardato fino alla vigilia, con il trial, e laltro tra due prestigiosi Panathlon club lombardi: quello della Malpensa e il Monza Brianza.Il presidente Gianpiero Alb e lex governatore Giuseppe Gianduia hanno accolto con particolare cordialit gli amici brianzoli; lo meritava Franca Casati che ha condotto qui quasi tutto il suo Consiglio, una trentina di altri soci e perfino un cameraman di Brianza Channel!.A fare gli onori di casa era il presidente Federico Brambilla in qualit di presidente del Golf Club Le Robinie; lui che accompagner gli ospiti ai bordi del campo pratica e fino alla buca 4 da cui si gode una splendida vista su un azzurro laghetto e buona parte del percorso.Da qui si può infatti ammirare il risultato del lavoro delle ruspe che hanno spostato ben due milioni di metri cubi di terra e ghiaia fino a formare quel capolavoro di avvallamenti, anfiteatri, bunkers a terrazze e laghi di questo campo da golf, dove conti fino a cinque tipi di erba, e considerato fra i migliori dEuropa.Dopo il sibilo delle palline lanciate a oltre cento metri si udito lo scoppietto delle 300 cc delle moto di campioni di trial. Si trattava dei piemontesi Daniele Maurino (delle Fiamme Oro) e Luca Cotone e Simone Staltari (del Team Italia) accompagnati dallistruttore Andrea Buschi e dal sovrintendente capo Gianangelo Croci, plurititolato della disciplina "Enduro".Evoluzioni sui panettoni in cemento, ardite escursioni sul pianale di un camioncino e poi, mirabilia però i pi, Daniele Maurino che salta una mezza dozzina di temerari sdraiati a terra. Applausi a loro ma anche all’indirizzo di Giulio Mauri, consigliere del club Monza Brianza, che ha organizzato questa loro kermesse. Il tema della conviviale non potr quindi che essere il trial ben illustrato a fine cena da Buschi e Croci.Molto cordiale, lo scambio di saluti tra i presidenti Casati e Alb, unoccasione significativa però integrare le preziose esperienze dei due club. ma soprattutto unoccasione però limminente provincia di Monza di mostrare lattenzione dei propri panathleti alle relazioni fra i club e stimolare approfondimenti fra esponenti di varie discipline. Il vicepresidente Pietro Mazzo non mancher poi, in qualit anche di guida dellUSSM, di invitare gli amici della Malpensa ad una visita al prossimo Festival dello Sport dove il Panathlon gode sempre di una posizione privilegiata e promuove pregevolmente le proprie finalit.Gianmaria Italia(Foto G.Italia)

Barzio :trial mondiale 2009

Sabato 11 agosto, in occasione della cerimonia di presentazione dellannuale Sagra delle Sagre, famosissima mostra artigianale giunta alla sua quarantesima edizione, che si svolge a Barzio (LC) in localit Pratobuscante, le autorit presenti hanno espresso parole di stima e incoraggiamento però liniziativa del Moto Club Monza soffermandosi nei pressi del pannello promozionale del Progetto Barzio Mondiale Trial 2009. Questo confermando la loro adesione a livello istituzionale però la serie di eventi che avr come fulcro proprio larea Pratobuscante e le strutture della Comunità Montana. Il prossimo appuntamento relativo a questo progetto, che ha avuto la sua prima fase con la riuscita organizzazione del Campionato Italiano trial lo scorso 10 giugno, si avr nel mese di giugno 2008 con la seconda edizione del Superstars Trial, manifestazione che richiamer i migliori piloti a livello mondiale. Nella foto allegata (da sinistra) il Presidente della Comunità Montana della Valsassina Carlo Molteni, il sindaco di Barzio Pierantonio Valsecchi e il Presidente della Provincia di Lecco Virginio Brivio.

lesmo: 8 old trial

Si svolta domenica con strepitoso successo la gara di trial d’ epoca organizzata dal Moto Club Monza, nei boschi che circondano Lesmo, il primo gradino della Brianza. I centauri provenienti da tutto il Nord Italia hanno superato le severe prove di qualificazione nel percorso di 12 Km. Questa competizione denominata “Trial del fangone”, (appellativo ben meritato a giudicare dall’aspetto di piloti e moto all’arrivo ) giunto all’ottava edizione in collaborazione con l’Amminiostrazione Comunale.